1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Consigli per il mio laghetto

Discussione in 'Giardini d'acqua' iniziata da Pond83, 8 Agosto 2017.

  1. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello
    Buonasera a tutti,
    sono nuovo di questo forum e ho deciso di iscrivermi per chiedervi alcuni consigli. Questa primavera realizzando un'aiuola mi sono detto: Perché non fare una piccola cascata che vada a finire in un piccolo laghetto? da li a breve ho scavato una buca di 9 mq e 40 cm di profondità, rivestita da 4 strati di telo in PVC 2 di colore nero da 1 mm e 2 di colore azzurro da 0.5 mm. le difficolta per avviare il laghetto sono state molte soprattutto nei primi 2 mesi, ma adesso sembra aver raggiunto una buona stabilità. Purtroppo pero in questo periodo cosi caldo l'acqua evaporava velocemente (1.5 cm al giorno), lasciando scoperta la parte superiore del telo, che con il tempo si è praticamente frantumata. vista la delicatezza del telo, ho pensato di realizzare il laghetto totalmente in cemento anche per aumentare l'altezza da 40 a 80 cm in modo da proteggere i pesci dal freddo. Ho letto però che il cemento risente molto del freddo e considerando che da me in rari casi arrivo anche a -6 con forte brine, non so cosa fare. Vi scrivo sperando di ricevere qualche consiglio e/o critica sul mio laghetto in modo da migliorarlo. Vi allego anche qualche foto im modo da avere spunti. Grazie mille a tutti e scusate per la tavola ma stavo pulendo il laghetto.
     

    Files Allegati:

    • 1.PNG
      1.PNG
      Dimensione del file:
      538,8 KB
      Visite:
      4
    • 2.PNG
      2.PNG
      Dimensione del file:
      530,7 KB
      Visite:
      5
    • 3.PNG
      3.PNG
      Dimensione del file:
      624,8 KB
      Visite:
      4
    • 4.PNG
      4.PNG
      Dimensione del file:
      364,4 KB
      Visite:
      8
    • 5.PNG
      5.PNG
      Dimensione del file:
      757,1 KB
      Visite:
      9
    • 6.PNG
      6.PNG
      Dimensione del file:
      674,2 KB
      Visite:
      7
    A veciamarta e Danielepv piace questo messaggio.
  2. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    Benvenuto! Laghetto bellissimo, complimenti.

    Anche il mio laghetto è in cemento, e i vantaggi sono davveri tanti.
    Niente preoccupazione per eventuali rotture del telo, posso trascinare e spostare i vasi sul fondo senza problemi, niente orribili pieghe, posso camminarci sopra quando svuoto per pulire. Il grande svantaggio è che, una volta fatto, non puoi più modificarlo, quindi devi avere le idee ben chiare su forma, misure e profondità.
    Per ovviare al problema di eventuali crepe create dal gelo (ovvero il ghiaccio che si espande e fa forza sulle pareti), la soluzione è quella di non fare pareti ripide verticali ma pareti inclinate, cosa che ho fatto anche io per prudenza. Anche la profondità deve essere adeguata, in modo tale da proteggere piante ed eventuali pesci in caso di formazione di ghiaccio spesso.

    Se dovessi decidere di rimettere il telo, consiglio vivamente di scegliere il classico colore nero. Colori come il blu e il celeste proprio non sono adatti. Sono bellissimi i primi giorni ma con il depositarsi delle alghe e del limo non sono il massimo della bellezza... D'altronde il laghetto non è una piscina, bisogna assecondare le sue caratteristiche.
     
    A Antonio81 e Pond83 piace questo messaggio.
  3. Crash5wv297

    Crash5wv297 Giardinauta Senior

    Registrato:
    1 Ottobre 2009
    Messaggi:
    1.221
    Località:
    Verona
    Con il cemento secondo me non hai problemi. Poi ho visto che vendono una specie di palline che impediscono il crearsi di ghiaccio in superficie.

    Inviato dal mio LG-M250 utilizzando Tapatalk
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  4. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    6.754
    Località:
    Bologna
    Ciao e benvenuto nella nostra super sezione bagnata.
    Complimentoni per il laghetto ... :tupitupi::tupitupi::tupitupi:
    Purtroppo, hai usato un telo troppo debole ... :confused: Io ho il telo Bianco /nero che è molto robusto, però faccio sempre attenzione a che sia sommerso dall'acqua . Il sole e il gelo, rovinano moltissimo il telo, fino a romperlo. I miei laghetti hanno 8 anni e i teli sono ancora super OKKK
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  5. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello
    Grazie mille per le risposte, sono felice che il mio laghetto vi piaccia. Dopo i vostri consigli credo che lo rifarò di cemento perché lavorando fuori proprio non riesco a tenerlo sempre pieno, dovrei mettere un galleggiate collegato ad un rubinetto, ma troppo elaborioso. Che tipo di cemento hai usato simalù? E di che spessore sono i bordi ed il fondo? Scusate se vi faccio il terzo grado ma non voglio avere problemi, questa volta sono stato fortunato perché ho messo 4 strati di telo e l'acqua non è fuoriuscita facendo morire i miei pesciolini. Oltre alle tipiche ninfee che piante potrei inserire?

    Grazie mille a tutti
     
  6. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello

    8 anni?!?!? tantissimi complimenti, immagino che bello che deve essere.... ma soprattutto che soddisfazione. Secondo me avere un laghetto e curarlo negli anni è qualcosa che pochi possono apprezzare. Ancora complimenti.
     
  7. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    Purtroppo non posso darti nessun consiglio circa lo spessore, visto che ormai sono passati 5 anni dalla sua costruzione.
    Per prima cosa ricordo che avevamo "rivestito" lo scavo creando una sorta di gabbia ancorata al terreno con ferro grosso e rete metallica saldata, che poi è stata affogata nel calcestruzzo (quindi è stato ben armato). Il tutto è stato fatto in un'unica giornata. Dopo di questo è stato realizzato un intonaco con sabbia fine e, con un procedimento lungo che prevedeva l'utilizzo di un pennello e acqua, è stato completamente impermeabilizzato, senza usare nessun tipo di prodotto particolare.
    Qualche ora dopo abbiamo riempito completamente d'acqua e atteso qualche giorno. Verificata l'assenza di crepe, e quindi nessuna perdita, abbiamo svuotato e successivamente riempito.
    E' importante che il laghetto venga realizzato in autunno o primavera, in una giornata nuvolosa.

    Se hai tempo e voglia, puoi leggere la discussione riguardante il mio laghetto. L'ho iniziata proprio nel 2012 e l'ho aggiornata mano a mano che portavo avanti il mio progettino. Magari trovi qualche informazione utile che io non ricordo più.

    Se vuoi fare un lavoro migliore, puoi anche mettere la predisposizione per dreno ed eventuale filtro, ma io qui non posso aiutarti perchè ho scelto di affidarmi solo alla fitodepurazione.

    Se sei a forte rischio gelate, il laghetto dovrebbe avere uno spessore maggiore sia sul fondo che sulle pareti (inclinate, mi raccomando).

    Per le piante... più ne metti, meglio è! :V:V:V
    - Tante ninfee ad ombreggiare (bellissime e poi evitano il surriscaldamento eccessivo dell'acqua)
    - ossigenanti come il Myriophyllum che migliorano l'acqua
    - sommerse come l'Elodea, ma attenzione perchè tende a infestare
    - palustri come la typha, l'iris, la pontederia, utilissime alla fitodepurazione,
    - galleggianti come l'eichornia crassipes, anche queste fondamentali per mantenere un equilibrio...
     
    Ultima modifica: 9 Agosto 2017
    A Pond83 piace questo elemento.
  8. Antonio81

    Antonio81 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Ottobre 2006
    Messaggi:
    1.933
    Località:
    sicila (Palermo)
    Località:
    Palermo
    la tipha è una bellissima pianta ma molto infestante e difficile da tirare su una volta che si allarga ti consiglio se pensi di usarla ogni 3 anni di uscirla e smammarla un po, perchè se passa troppo tempo poi diventa quasi impossibile uscirla fuori dell'acqua.... IMG_0737.jpg poi per farle crescere rigogliose ogni volta che le rinvaso metto dello stallatico maturo misto a sabbia silicia e i risultati si vedono :D:D
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  9. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    Le mie piante sono tutte in vaso e quindi la Typha Minima non mi ha mai dato nessun problema a livello di infestazione. Essendo una pianta fortemente fitodepurante, non ha molto senso aggiungere terra e/o stallatico, se si vuol sfruttare a pieno la sua caratteristica. Io l'ho sistemata in un vaso forato con della sola ghiaia grossa, in questo modo viene spinta a trovare nell'acqua i giusti nutrimenti facendoci un gran favore e depurando il laghetto, togliendo quelle sostanze che darebbero il via libera alla proliferazione di alghe. E anche senza terra è bellissima come non mai.
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  10. Antonio81

    Antonio81 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Ottobre 2006
    Messaggi:
    1.933
    Località:
    sicila (Palermo)
    Località:
    Palermo
    mmmm guarda che non è lo stesso fai la prova a piantare una pianta come ti ho appena detto e una la lasci solo con gli inerti e vedrai che differenza:ciao:
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  11. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    Per 3 anni l'ho avuta con terra e addirittura nitroposka. Gli ultimi 2 solo ghiaia. E ti posso assicurare, che almeno nel mio caso, non c'è stata nessuna differenza e anzi, quest'anno ha prodotto anche le bellissime pannocchiette che non avevo mai visto prima.
    E comunque la questione è una: se vuoi sfruttare la sua capacità fitodepurante devi forare il vaso e mettere la ghiaia per costringerla a prendere i nutrimenti dall'acqua, se invece hai un potente filtro nel laghetto, puoi metterci la terra e lo stallatico.
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  12. Antonio81

    Antonio81 Giardinauta Senior

    Registrato:
    18 Ottobre 2006
    Messaggi:
    1.933
    Località:
    sicila (Palermo)
    Località:
    Palermo
    hai visto io li ho travasati con stallatico quest'anno e mi hanno fatto subito le pannocchie:tupitupi::tupitupi: cmq stallattico sotto a riempire quasi metà del vasi infilo la pianta a radice nuda aggiungo un'altro po di stallattico a coprire leggermente i laterali della pianta poi sabbia silicia e bricciolino n1
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  13. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello
    Grazie mille a tutti per i preziosissimi consigli. A fine settembre partiro con i lavori nel mio lago che consistono nel portarlo ad una profondita di un metro in alcuni punti, e impermealizzarlo con del cemento cosi evito scocciature con il telo. Certo servira moltissimo lavoro ma ce la farò. Per quanto riguarda le piante grazie mille a tutti perche mi avete fatto capire moltissime cose, che pur leggendo su internet non mi erano chiare. Avrei voluto comprare altre piante per quest'estate da inserire ma credo di essere in ritardo a questo punto, voi cosa ne pensate? Grazie e buona giornata a tutti
     
  14. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    Io le piante le ho prese anche ad agosto inoltrato, l'eichornia crassipes per esempio è al massimo del suo sviluppo proprio in questo periodo. Nessun problema neanche per le ninfee che almeno da me continuano a fiorire fino a ottobre e oltre. Stesso discorso per le palustri. Certo, se devi comprare cerca di farlo in tempi brevi, arrivato settembre io farei la lista piante per la stagione prossima ;)
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  15. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello

    Simalù ma che spettacolo sono queste eichornia crassipes non le avevo mai notate certo che ne sapete veramente tanto!!!
    Altra domanda, ho le ninfee che continuano a fiorire e mi chiedevo se con tutti questi fiori magari riuscivo a racimolare qualche seme per il prossimo anno, sapete darmi qualche dritta? Una buona domenica a tutti.
     
    A Simalù piace questo elemento.
  16. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.388
    Località:
    Sardegna
    L'eichornia crassipes, detto anche giacinto d'acqua, ha come difetto che non sopporta il freddo, quindi in inverno deve essere ritirato, sistemato al caldo e di fronte a una fonte di luce. Se abiti in una regione dal clima mite, l'operazione è molto più facile, io per esempio li lascio direttamente nel laghetto e riesco comunque a salvarli. Discorso diverso per chi ha a che fare con un clima rigido...

    Le ninfee si sviluppano dal rizoma. La prossima primavera potrai dividere i vari rizomi (da quello principale si sviluppano altre piante con un proprio apice vegetativo) e metterne uno per vaso. In questo modo avrai tante ninfee della stessa varietà. Da seme è molto difficile riuscire ad avere nuove piante, io non ci perdo tempo, si sviluppano talmente tanto da rizoma che non c'è bisogno di fare altro.
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  17. Waves

    Waves Apprendista Florello

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    4.368
    Località:
    Italia
    Oh... tutti voi che cominciate coi laghetti. Potreste essere me, che non mi sono nemmeno decisa, ancora :unsure: :whistle:
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  18. Bilancino

    Bilancino Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Settembre 2016
    Messaggi:
    35
    Località:
    Roma
    ragazzi approfitto della discussione, quante sono le ore di sole giuste che deve prendere uno stagno?
     
    A Pond83 piace questo elemento.
  19. Pond83

    Pond83 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Agosto 2017
    Messaggi:
    10
    Località:
    Manoppello
    Waves e cosa stai aspettando a realizzarne uno?!? È un esperienza bellissima, dopo aver fatto una prima esperienza con il telo adesso lo rifarò in cemento per renderlo ancora migliore :):). Poi se hai bisogno qui ci sono i piu esperti :tupitupi: :su:
     
    A Waves piace questo elemento.
  20. Bilancino

    Bilancino Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Settembre 2016
    Messaggi:
    35
    Località:
    Roma
    Hai avuto problemi con il telo....
     
    A Pond83 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina