• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

come togliere l'erba morta?

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
Salve,

devo ammettere che non ho molta conoscenza del giardino. Semino tutti gli anni, ma dopo l'estate il prato é quasi sempre distrutto e c'è molta erba. Ok, vivo in Sardegna, c`è molto caldo, ho dei bambini che calpestano il prato tutti i giorni, ho un terreno - secondo me - non molto fertile... ma comunque, vorrei fare il piú possibile. Ho sempre comprato della semina buona (Bottos o simile), non quella del supermercato. L'ultima che avevo messo era la Maciste della Bottas. Sto innaffiando sufficientemente.
Il problema che ho è che si crea sempre molta erba. Non avevo messo dei prodotti chimici contro l'erba, al massimo ogni tanto un po' di concime.
Guardate le foto dell'erba, è seccata. Come faccio a toglierla. Oppure la lascio così? Il prato ormai se ne andato... non c'é più rimasto quasi níente. È sempre bello dopo la semina per 2-3 mesi al massimo, poi d'estate si allarga l'erba che cerco sempre di togliere a mano.
Ora, cosa posso fare con quest'erba secca? Lasciarla cosi oppure prima di seminare nuovamente la devo togliere? Il terreno è cosi duro che non uso la zappa per seminare, ci sarebbe troppa fatica. E con la motozappa romperei i tubi dell'irrigazione che non sono abbastanza in profonditá.
Sarei grato per qualsiasi suggerimento!!

Grazie, max
 

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
avevo dimenticato di allegare le foto..
 

Allegati

  • 20190117_143026.jpg
    20190117_143026.jpg
    353 KB · Visite: 19
  • 20190117_143029.jpg
    20190117_143029.jpg
    389,5 KB · Visite: 16
  • 20190117_143033.jpg
    20190117_143033.jpg
    355,1 KB · Visite: 15
  • 20190117_143041.jpg
    20190117_143041.jpg
    358,4 KB · Visite: 13

Olmo60

Guru Master Florello
dipende da cosa vuoi avere, se un prato o ti basta del verde...nel primo caso, secondo me sarebbe tutto da rifare, in primavera, ovviamente, partendo dai fondamentali (diserbo, analisi del terreno, semina, concime e irrigazioni ad hoc.). nel secondo caso, basterà rastrellare con il rastrello a lame (si trova con poco), riseminare nei punti vuoti e dare un concime ricco di azoto due volte l'anno (primavera/ settembre).
osservazioni: il concime non va dato a caso
non capisco cosa significa "troppa erba"
stai ancora irrigando? che io sappia, con l'abbassamento delle temperature, non si annaffia più perchè l'erba va in dormienza.
io vedo erba marcia, più che secca....ma posso sbagliare... merita aspettare cosa ti dicono gli esperti. :V
 

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
Grazie Olmo.
Allora, l'erba é marcia, è vero. Non sto irrigando da ottobre in poi. Forse anche fine settembre. Qui in Sardegna ha piovuto tantissimo in ottobre.
Diciamo che a me va bene il secondo caso. Certo vorrei avere un prato, ma so che ci vuole troppo e non ho nè il tempo nè i mezzi per rifarre del tutto. Quindi, riseminerei, darò un concime (grazie per la dritta). Cosa intendi con "non va dato a caso"? Che lo faccio due volte all'anno e uniforme ovunque?
Quell'erba marcia... secondo me non la posso togliere con un rastrello. Ho uno a lame, questo: https://libellius.de/wp-content/uploads/rasen_vertikutierer_hand.jpg

Altro che posso fare? Certo, sarebbe bello avere un bel prato (e l'avevo sempre tutti gli anni, ma come ho detto, solo per qualche mese). Ma tanto con i tre bambini ha una vita corta. ;-)

Grazie.
 

Olmo60

Guru Master Florello
allora è tutto più facile...;)ecco come mi muoverei io:
aspetterei inizio primavera (che le temperature si siano alzate intorno a 15) poi passerei con quel rastrello (ottimo!)
dopodichè seminerei un prato rustico, adatto al calpestio, magari tenendo conto del grado di insolazione del prato, (quello che hai credo vada bene, ma ci sono semi adatti al sole e semi adatti all'ombra....vedi tu....)
appena vedi spuntare i primi fili c'è chi consiglia di passare il concime azotato (altri dicono di aspettare un pò di tempo...non ho ben chiaro la differenza...anche su questo punto, aspettiamo...:D), comunque con la ripresa vegetativa il concime va dato e ripetuto a settembre.
tra i concimi x prato migliori, conosco quello della bott's, "Maintenance", ma purchè non siano concimi agricoli, per le tue esigenze ne trovi anche di più economici..
la concimazione va ripetuta a settembre: 30/35 gr x mq. ( consiglio: meglio deficere quam abundare...)
(Per il diserbo totale potresti cominciare prima....ma non so quanto sarebbe duraturo...visto che non hai tempo per occupartene...perciò lascia perdere il diserbo e quando spunteranno le insalate potrai toglierle manualmente ..).
per l'irrigazione serve un impianto che copra bene tutte le zone e che non crei pozze d'acqua..ce l'hai?
l'acqua va data con criterio: nè troppa nè poca, ma meglio poca che troppa, perchè nel primo caso sei sempre in tempo a intervenire post (se noti segni di carenza idrica) mentre se ne dai troppa, specialmente d'estate e con terreno poco drenante, l'erba sarà facilmente attaccata da malattie fungine ( e poi o intervieni o ti si rovina tutto di nuovo..e non finisci più di sistemare!)..non mi viene in mente altro....buona fortuna! :su::su::su:;)
 

Olmo60

Guru Master Florello
dimenticavo: se hai molto terreno, con il rastrello a lame sarà un massacro per la tua schiena: potresti aver bisogno di una macchina che si chiama "arieggiatore" e la puoi prendere a noleggio nel reparto garden da Leroy Merlin o simili..:V
 

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
Olmo, prima di tutto, grazie mille per i consigli. (scusa anche tutti gli errori, sono tedesco). ;-)
Allora, iniziamo dall'irrigazione. Io ho quella Colibri della Claber, arriva in tutti i punti, ma ogni tanto si bloccano e esce soltanto un getto d'acqua oppure due. Quindi io lo devo controllare minimo una volta la settimana. Secondo me metto troppa acqua. Beh.. qui in Sardegna c'è caldo e molta sole, ma ho l'irrigazione tutti i giorni per 1 ora al giorno. Forse é troppo. Cmq non ho mai visto dei funghi, ma tu parli di malattie ed è probabile... Quindi cercherò di irrigare meno.
Allora, qui a Cagliari le temperature sono già sui 15 gradi. ;-) E raramente scendono sotto.
Per questo rastrello che ho ci vuole veramente molta forza e dopo la mia schiena é a pezzi, perchè premo un una mano giú e con l'altra tiro. Qui non ci sono molti noleggi delle attrezzature.. purtroppo. Inoltre, no so se un arieggiatore (lo conosco bene dal campo di golf) non rompi i tubi dell'irrigazione, perchè non sono a molta profondità. una volta ho rotto un tubo con queste cose con le spine che si può mettere sotto le scarpe per arieggiare. ;-)
quindi, se io metto dei nuovi semi fra un mese o a marzo, metto anche il concime oppure aspetto finchè si vede i primi fili del prato?
Grazie, marc
 

herrdoctor

Giardinauta Senior
Dalla foto che hai messo e lo dici anche tu, il terreno sembra duro. Quindi a seguito di ristagni ti potrebbe essere partita una malattia fungina.
Se non vuoi alleggerire, motozzappando o fresando il terreno vedo dura avere anche un prato poiché come dici tu è soggetto al caldo e le piante con radici non profonde muoiono per siccità.

Forse ti conviene optare per una macroterma, cioè una specie che adora il caldo e richiede terreni più spartani; metti in conto che d'inverno diventerà color paglia poiché va in dormienza(in letargo per capisrsi.....)
 

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
allora, come dicevo, avevo sempre un bel prato, ma durava solo pochi mesi. Guardate le foto del 2016. Non mi sembra male... Poi non avevo dei ristagni. Ditemi se forse metto troppa acqua, tenendo conto che sono al sud della Sardegna. Io d'inverno ovviamente non metto nient'acqua, parto con l'irrigazione insieme alla semina a marzo, poi da aprile in poi quasi tutti i giorni. Da giugno tutti i giorni per 1 ora al giorno. Se metto meno acqua, diventa giallo.

IMAG3271-sm.jpg IMAG3311-sm.jpg
 

white sand

Moderatore Sez. Prato
Membro dello Staff
Ma le foto a quale periodo si riferiscono?
In termini accademici, indicare il tempo è poco attendibile come indice di precipitazione....dovresti misure il quantitativo che viene fornito per mq.
E comunque non disdegnerei una macroterma alla tua latitude.

Inviato dal mio COL-L29 utilizzando Tapatalk
 

Olmo60

Guru Master Florello
di irrigatori non ne so mezza, spero che sulla marca che hai tu, ti risponda qualche esperto...sui tempi di irrigazione dice bene white sand: dovresti misurare quanti ml di acqua cade in ogni settore del giardino....non è difficile...potresti farlo posizionando delle scatolette di tonno a distanze uguali, abbastanza fitte, far partire l'irrigatore per un tot di tempo ( diciamo mezz'ora) e vedere quanti ml ci sono dentro...potresti avere delle grandi diversità tra i settori oppure trovare troppa o poca acqua. Sapendo che in media un metro quadro dovrebbe ricevere un tot di acqua (QUANTA? aiuto! non mi ricordo ) potrai regolare i tempi degli irrigatori in base alle risultanze..Tieni presente che è meglio irrigare poco che troppo: quando il prato va in sofferenze idrica, basta un'annaffiata in più e si riprende, mentre se annaffi troppo, fai danni. indicativamente, 2/3 volte a settimana, nei mesi caldi, dovrebbe bastare.
Meglio annaffiare di mattina presto, prima che si alzi il sole, in modo che l'erba si asciughi in fretta.
 

Olmo60

Guru Master Florello
Olmo, prima di tutto, grazie mille per i consigli. (scusa anche tutti gli errori, sono tedesco). ;-)
Allora, iniziamo dall'irrigazione. Io ho quella Colibri della Claber, arriva in tutti i punti, ma ogni tanto si bloccano e esce soltanto un getto d'acqua oppure due. Quindi io lo devo controllare minimo una volta la settimana. Secondo me metto troppa acqua. Beh.. qui in Sardegna c'è caldo e molta sole, ma ho l'irrigazione tutti i giorni per 1 ora al giorno. Forse é troppo. Cmq non ho mai visto dei funghi, ma tu parli di malattie ed è probabile... Quindi cercherò di irrigare meno.
Allora, qui a Cagliari le temperature sono già sui 15 gradi. ;-) E raramente scendono sotto.
Per questo rastrello che ho ci vuole veramente molta forza e dopo la mia schiena é a pezzi, perchè premo un una mano giú e con l'altra tiro. Qui non ci sono molti noleggi delle attrezzature.. purtroppo. Inoltre, no so se un arieggiatore (lo conosco bene dal campo di golf) non rompi i tubi dell'irrigazione, perchè non sono a molta profondità. una volta ho rotto un tubo con queste cose con le spine che si può mettere sotto le scarpe per arieggiare. ;-)
quindi, se io metto dei nuovi semi fra un mese o a marzo, metto anche il concime oppure aspetto finchè si vede i primi fili del prato?
Grazie, marc
con il rastrello a lame, effettivamente, corri meno rischi di spezzare qualcosa...fra un mese mi sembra un pò presto, io aspetterei almeno metà marzo, intanto potresti cominciare a rastrellare, se non è bagnato...per il concime ho notato che ci sono due scuole: c'è chi insieme al seme mette del concime start (quello che dovrebbe dare lo sprint all'erba) e chi concima dopo il primo taglio, con il classico concime azotato "maintenance", quando l'erba ha raggiunto i 10 cm: questi secondi dicono che il concime start potrebbe bruciare l'erba in fase di crescita...io ho sempre concimato dopo il primo taglio, ma se torna white sand, saprà consigliarti meglio.
 

werbemaxe

Aspirante Giardinauta
Ma le foto a quale periodo si riferiscono?

a maggio. Ecco perchè dicevo il prato é bello per qualche mese, ma dall'estate in poi prevale l'erba...

Si, so che la quantitá d'acqua si misura.. non te lo so dire quanto, non l'ho mai misurato. Non si formano dei ristagni, non mi sembra troppo bagnato, non ci sono dei funghi. Fino a giugno il prato sembra sano e bello.

Beh.. io ci riprovo quest'anno. Il problema é anche che ho 3 bambini e non farli passare sul prato per 3/4 settimane dopo la semina è duro!!
Quindi, quest'anno vorrei seminare prima, forse giá fine febbraio. Tanto qui le temperature non scendono quasi mai sotto i 10 o 12 gradi, salve qualche giornata.

Grazie per l'aiuto!
 

ztm

Apprendista Florello
Qui è spiegato come misurare quanta acqua stai dando al prato, è essenziale capirlo:
https://forum.giardinaggio.it/threads/quanta-acqua-arriva-sul-prato-quando-irrigo.153921/

1 ora al giorno è molto probabilmente eccessivo, ma è abbastanza semplice avere delle misure precise.

Piuttosto che seminare ancora una microterma (Maciste), dovresti seguire il consiglio che ti hanno dato tutti, ossia installare una macroterma (non saprei cosa consigliarti), perché ne avresti enormi benefici con il clima della tua zona.
 
Alto