1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Come preparare le piante all'inverno

Discussione in 'L'almanacco del mese' iniziata da STRAJULIETTE, 18 Ottobre 2020.

  1. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Buongiorno a tutti!

    Da super-neofita sto seguendo il forum spizzicando consigli qua e là.
    Ora però ho un dubbio che coinvolge tutte le piante del mio cortile, e cioè: come prepararsi e prepararle al freddo?

    A parte qualche idea di base, non sono certa di sapere quali piante occorre coprire, quali sia meglio portare in case e quando, etc...
    Sarei grata a chiunque avesse voglia di darmi un consiglio di base per ogni pianta :)

    1. Glicine (wisteria sinensis prolific): pianta di un anno e mezzo circa, in vaso, si è ben sviluppata durante l'estate. Leggevo su sito e libro di Vignoli che può essere buona cosa coprire il vaso con telo, non perché rischi di gelare, ma perché ondate di gelo possono danneggiare le fioriture.
    2. Limone, sempre in vaso: basta coprirlo con un telo, o meglio portarlo in casa?
    3. Alloro, in vaso: ?
    4. Portulaca, in vaso: ?
    5. Falso gelsomino, in vaso: ?
    6. Rosellina, in vaso: ?
    7. Avocados: ne ho piantati 4 in un vaso ampio, sono cresciuti molto e sono proprio delle belle piante, con delle foglie di un verde brillante. Vista la provenienza, meglio portare il vaso in casa?
    8. Rosmarino, in terra: ?
    9. Salvia, in terra: ?
    10. Germogli di kit per bonsai: ho già chiesto consiglio specifico, e li lascio nella serra all'esterno, al riparo dal gatto più che dal freddo.
    11. Fragole, in vaso: ?
    12. Basilico, timo, menta in vaso: ?

    Grazie mille per qualsiasi consiglio :)
     
  2. Mile

    Mile Florello

    Registrato:
    18 Settembre 2017
    Messaggi:
    6.073
    Località:
    Prov. Asti
    Località:
    Prov. Asti
    Ciao e benvenuta sul forum.
    Non conosco tutto ciò che hai elencato ma ti dico su ciò che conosco o coltivo anche io.
    1 Il glicine io so che resiste molto bene al freddo e ci sono esemplari anche grandissimi coltivati a terra. In vaso in generale la piante rimangono un po' più delicate a livello delle radici. Evita il ristagno di acqua nel sottovaso.
    2 il limone va ritirato in un garage o magazzino davanti a una finestra. Inizia a soffrire già sotto i 10 gradi.
    3 io coltivo un alloro in vaso. Non ha problemi. Rimane fuori tutto l'inverno. Solito accorgimento, evita i ristagni.
    6 rosa in vaso come per l'alloro.
    8 e 9 rosmarino e salvia in terra non hanno problemi.
    11 le fragole in vaso sono un po' più delicate che a terra . Riparale solito un terrazzo o contro un muro
    12 il basilico è un pianta annuale con l'autunno muore. Il timo non dovrebbe avere problemi mentre non ho mai coltivato la menta (cresce spontanea da me)
     
  3. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Grazie mille!
    Per il limone, mi affidavo a mia mamma che ne ha uno molto bello da anni, e d'inverno lo impacchetta ben bene nel telo. Ma è anche vero che la mia casa di famiglia è sul Lago, che ha un microclima diverso da Brescia città.
    Sapevo del basilico, e infatti a settembre ho raccolto le foglie e fatto il pesto. Ma è rigermogliato e sembra stare benissimo...è un centenario!
    Grazie ancora :)
     
  4. Charles_b

    Charles_b Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Settembre 2020
    Messaggi:
    234
    Località:
    Fidenza
    Località:
    Fidenza
    Il limone potrebbe anche resisterti, se ben avvolto in un telo, ma, se ti capita l'inverno dove la temperatura picchia giù di brutto, anche per 10 ore, ciao ciao, limone! Se è innestato su un ponciro ti rimane il portinnesto, ma la marza sale nel paradiso dei limoni.
    Io ho due glicini in vaso, a Fidenza, non gli dico neanche "bau", e stanno sempre benissimo, qualunque sia il freddo. L'alloro gela sotto i -20°, al massimo resta viva la sola radice, da cui poi piano piano si rifà. In vaso calcola -15° C come mionima, poi ricoveralo sotto qualcosa. Rosa, rosmarino e salvia sono molto resistenti, specie se in terra, ma anche in vaso dicono la loro. Il basilico muore qualunque cosa si faccia. A me muore regolarmente anche in serra, si vede che, oltre alla temperatura, vuole un fotoperiodo particolare, o qualcosa del genere.
    De più, nin zo!

    Charles
     
  5. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Noooo, il paradiso dei limoni nooooo.
    Il vero problema di portare piante in casa è il gatto: adora infilarsi nei vasi e giocare con le foglie :)
    Se fa freddo freddo darò rifugio al limone nella camerina, dove il gatto di solito non va.
    Grazie mille!

    Giulia
     
    A Stefano Sangiorgio e Mile piace questo messaggio.
  6. Charles_b

    Charles_b Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    9 Settembre 2020
    Messaggi:
    234
    Località:
    Fidenza
    Località:
    Fidenza
    Purtroppo i gatti sono difficili da governare. Ne ho due e so cosa vuol dire. Quando poi decidono che possono fare la pipì dentro ai vasi, è finita!... Trovagli un posto riparato, un sottoscala, un garage, una cantina. Sarebbe meglio che avesse tanta luce, però se ne ha poca, perde alcune foglie ma arriva a primavera. Il limone (e gli agrumi in genere) è una gran pianta da soffisfazione, ma non sopporta il freddo. Ancor meno del freddo sopporta gli sbalzi improvvisi di temperatura. AL limite in primavera, possono prendersi una mezza gelata e non fare una piega, ma ti garantisco che il freddo non lo tollerano. Altrimenti portalo sul lago, impacchettalo col TNT e aspetta primavera...

    Charles
     
    A danielep e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  7. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Grazie mille :)
     
  8. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Scusate, avete consigli per che tipologie di teli antigelo acquistare?
    Credo mi servirebbe solo un "cappuccio" per il limone (ho optato per un angolo molto soleggiato e riparato del giardino), mentre per il glicine leggevo sarebbe opportuno coprire vaso e terriccio.
    Scusatemi davvero, ma essendo alle prime armi ho costantemente il dubbio di fare le cose un po' ad mentula canis...
    :-D
     
    A danielep piace questo elemento.
  9. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    NB: essendo ora Brescia in zona rossa, opterei per ordinare i teli online. Se avete esperienza su articoli in particolare e loro qualità, ve ne sarei davvero grata!
     
  10. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    12.931
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Ciao Giulia,
    per il limone basta il TNT curando che sia ben lontano dalle foglie.
    per il glicine non serve nulla di nulla.
    Appena riesco ti linko dei buoni siti.
     
  11. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Grazie mille!
    Ci tengo al glicine (so che dovrei voler bene a tutte le piante in modo uguale, ma...)...mi sembra di essere una madre degenere a non far nulla per occuparmi di lui in inverno :-D :-D :-D
     
  12. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    12.931
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Ho trovato: se scrivi in Google
    "teli antigelo per piante" escono una marea di buoni siti per l'acquisto online con misure, foto, prezzi...
    Ti direi di smanettare un pò e poi di scegliere quello che più sembra fare al caso tuo!!!
     
    A danielep piace questo elemento.
  13. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    12.931
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    :ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
     
  14. danielep

    danielep Guru Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    3.874
    Località:
    san donà di piave
    Le mamme troppo premurose sono quelle che, spesse volte, causano più danni ai figli;)
    Nella fattispecie, il glicine, come ti hanno detto persone qualificate, devi lasciarlo all' aperto, ma, se ha un anno e mezzo (mi sembra che tu l'abbia seminato) non puoi danneggiare la fioritura perchè dovrai aspettare qualche annetto prima di goderne. Al massimo, dato che è giovane, avviluppa il vaso in una plastica multibolle, lasciando liberi i fori di drenaggio.
    Idem (e ben più necessario) farlo al limone, oltre a trovargli una buona posizione a sud, addossata alla casa e riparata dai venti.
    Io lo tengo in serra rivolta a sud e, bora a parte,le temperature minime invernali sono meno crude che a Brescia, più continentale. Se poi stai in città il discorso cambia ancora che in aperta campagna.
    Bella la citazione latina :LOL::su:
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  15. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Allora vado di telo antigelo per il limone, grazie Stefanoi!

    Eh sì, le madri troppo premurose possono essere le peggiori...ma se hai avuto una mamma un po' kaiser poi vai all'estremo opposto.

    Il mio glicine ha due anni e mezzo; l'ho acquistato da un vivaio qui che si rifornisce da quello di Vignoli. Era già fiorito! L'idea della plastica multibolle mi piace: una discreta cura da mamma sana ed equilibrata :-D

    Qui in città la temperatura in inverno può scendere parecchio, ma il cortile è ben riparato e soleggiato, quindi credo che l'angolo più esposto, con il telo antigelo, possa andare bene per il limone!

    Grazie mille ad entrambi: vi dirò a primavera come stanno 'ste povere piante capitate a una neofita totale :-D
     
    A Stefano Sangiorgio e danielep piace questo messaggio.
  16. danielep

    danielep Guru Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    3.874
    Località:
    san donà di piave
    Anch'io, 40 anni fa , ero un neofita quasi totale. L'età avrà pure qualche vantaggio:rolleyes:
    Allora, se il glicine l'hai comperato fiorito, non c'è motivo che non rifiorisca:V:V:V
    Tieni presente che, in vaso( piccolo) , ha bisogno di rinvaso spesso ( max ogni due anni), tanto sole, tanta acqua e lasciar sfogare la vegetazione d'estate (un accorciamento dei tralci a giugno) ; una potatura in autunno mantenendo i rami che devono portare le gemme da fiore.
    Non è certo il gelo che inibisce la fioritura.
    Esemplifico potatura autunnale (pianta da margotta a novembre 2019):
    2019-XI GLICINE H. TR 60 cm.JPG

    E aprile 2020:

    2020-4 GLICINE 2.jpg

    Dopo la fioritura l'ho rinvasato in vaso analogo come dimensioni (lui non lo sa, ma deve diventare un bonsai):whistle::whistle::whistle:
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  17. STRAJULIETTE

    STRAJULIETTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2020
    Messaggi:
    35
    Località:
    BRESCIA
    Che meraviglia!
    Grazie dei consigli, ho fatto tutto bene allora - sono neofita, ma piuttosto secchiona, quindi ho comprato libri di Vignoli e cercato qui tutti i consigli possibili!
    Appena arrivato, il mio glicine era messo malino (dal vivaio mi hanno risposto che solitamente non consegnano a privati, e che erano in difficoltà per il lockdown...vabbé): pieno di afidi, terra praticamente polverosa tanto era secca, vaso piccolissimo. Ho aspettato una settimana e poi l'ho rinvasato; dopo due settimane l'ho "sciolto" (era totalmente avvolto al supporto, a mo' di pianta) per far aprire bene i rami sul supporto. E' cresciuto molto e bene!
    Il fatto di proteggerlo in inverno l'ho letto su questo libro: https://shop.noipervoi.org/libri/421-il-glicine-a-raggi-x.html. Vignoli scrive che il freddo intenso non danneggia mai la pianta in sé, ma inibisce la fioritura, e quindi proteggere vaso e radici è una buona accortezza.
    Grazie mille, e complimenti ancora per il glicine bonsai inconsapevole! A me han regalato uno di quei "kit per bonsai", e un piccolissimo glicine è germogliato. Ora è in una serra, in attesa della primavera. Speriamo!
     
    A Stefano Sangiorgio e danielep piace questo messaggio.
  18. danielep

    danielep Guru Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    3.874
    Località:
    san donà di piave
    Vedi che mi sembrava di ricordare?;):ciao:
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  19. monikk64

    monikk64 Master Florello

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    11.950
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Piazza dei ricci di castagne nei vasi, gatto neutralizzato! :ciao:
     
  20. Jc123

    Jc123 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Maggio 2020
    Messaggi:
    160
    Località:
    Milano
    Il glicine della varietà prolific io ce l'ho in piea terra da qualche anno e non ha problemi con il freddo.

    gli avocado vanno portati in casa, all'aperto muoiono

    timo e menta non dovrebbero avere problemi, la menta potrebbe seccare e ributtare in primavera

    basilico all'aperto muore. Potresti provare a cimare gli apici vegetativi, metterli su un davanzale con la base in acqua; nel giro di poche settimane dovrebbero radicare, e a quel punto li puoi interrare, avendo così delle nuove piantine giovani.

    alloro, salvia e rosmarino lasciali in terra senza preoccupazioni

    roselline; se intendi le miniatures, è un argomento un po' increscioso. Potrebbero morire con il freddo; questo perché sono varietà in molti casi selezionate solo per essere belle al momento della vandita, e non per durare. Sono quindi spesso varietà poco resistenti sia al freddo che alle malattie. Ci sono però anche un buon numero di varietà ben selezionate e pregevoli. Molte piante sono molto deboli anche per il processo produttivo: quando le compri sono quasi sempre talee giovanissime, potate una volta (e con gli scarti di potatura si ottengono nuove piantine) e poi pompate per poter vegetare in fretta e fare molti fiori, per poi venderle nei supermercati a pochi euro. In un vasetto da 300ml ci sono quattro piantine, con una quantità di terreno che non basterebbe neanche per una sola piantina. Io personalmente non le proteggo dal freddo, perché non sono interessato a mantenere una varietà non resistente o non adatta al mio clima. Comunque, se le hai ancora nel vaso in cui di solito le vendono, quandono perdono le foglie tirale fuori dal vasetto (si notano le quattro piantine), dividi il pane radicale e mettile ognuna in un vasetto da almeno un litro, oppure tutte in una ciotola più grande (potrà sembrare troppo grande il vaso, ma cresceranno). Poi, mettile in un luogo riparato, ma luminoso e all'aperto, dando pochissima acqua, solo se il terreno è asciutto

    per falso gelsomino cosa intendi? ci sono un po' di specie comunemente chiamati così
     

Condividi questa Pagina