1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Chiloschista & co., un mondo fantastico!

Discussione in 'Orchidee - ibridi e botaniche' iniziata da alexiovix, 18 Ottobre 2010.

  1. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti:)
    Ho pensato di aprire questo post per scambierci opinioni, coltivazione e molte altre cose su questo magnifico genere: Chiloschista
    La loro morfologia e “stile di vita” rende le specie del genere Chiloschista molto particolari: la loro particolarità è il fatto di aver deciso di non produrre più le foglie, anche se a volte sono presenti in forma ridotta (raramente avanzando di età le piante ne producono di stapili e grosse); la fotosintesi in queste piante avviene per mezzo delle radici. Le nuove radici sono verdastre, come del resto nella maggior parte delle orchidee epifite a radice carnosa. I fiori sono generalmente piccoli, e il colore è soprattutto giallo o arancione – rossastro, e appaiono verso la fine dell’inverno – inizio primavera. Gli steli crescono allo stesso modo delle radici, sono esili e marroncini. La coltivazione non è così complicata in casa come potrebbe sembrare a prima vista. Si coltivano soprattutto su zattera o un supporto di legno di vite. Hanno bisogno un'aria abbastanza umida, frequenti nebulizzazioni e una postazione ventilata con luce ma non diretta, e naturalmente devono stare al caldo, a parte qualche specie che ha bisogno di riposo invernale. I primi mesi dopo il montaggio sono critici per le piante, ma una volta che si abituano la sostegno, il rischio di eventuali perdite diminuisce notevolmente.
    Le piante provengono da regioni calde dell'Asia, tra cui Sud India, Thailandia, Birmania e Penisola malese e Java.
    Ci sono molte incertezze riguardanti la tassonomia del genere Chiloschista, che conta circa venti specie: (da Wikipedia)
    1.Chiloschista extinctoriformis Seidenf.
    2.Chiloschista exuperei (Guillaumin) Garay
    3.Chiloschista fasciata (F.Muell.) Seidenf. & Ormerod
    4.Chiloschista glandulosa Blatt. & McCann
    5.Chiloschista godefroyana (Rchb.f.) Schltr.
    6.Chiloschista guangdongensis Z.H.Tsi
    7.Chiloschista loheri Schltr.
    8.Chiloschista lunifera (Rchb.f.) J.J.Sm.
    9.Chiloschista parishii Seidenf.
    10.Chiloschista phyllorhiza (F.Muell.) Schltr.
    11.Chiloschista ramifera Seidenf.
    12.Chiloschista rodriguezii Cavestro & Ormerod
    13.Chiloschista segawae (Masam.) Masam.
    14.Chiloschista sweelimii Holttum.
    15.Chiloschista taeniophyllum (J.J.Sm.) Schltr.
    16.Chiloschista treubii (J.J.Sm.) Schltr.
    17.Chiloschista trudelii Seidenf.
    18.Chiloschista usneoides (D.Don) Lindl.
    19.Chiloschista viridiflava Seidenf.
    20.Chiloschista yunnanensis Schltr.
    21.Chiloschista pusilla Schltr.
    Il genere è così classificato: (da Wikipedia)
    Regno: Plantae
    Divisione: Magnoliophyta
    Classe: Liliopsida
    Sottoclasse: Liliidae
    Ordine: Asparagales
    Famiglia: Orchidaceae
    Sottofamiglia: Epidendroideae
    Tribù: Vandeae
    Sottotribù: Aeridinae
    Genere "alleato": Phalaenopsis
    Genere: Chiloschista

    Per ora coltivo la Chiloschista lunifera, e da poco i bocci che aveva all'acquisto sono sbocciati:
    [​IMG]

    Alleati al genere Chiloschista , e alla categoria delle Aphylle ci sono il genere Dendrophylax, il genere Micorcoelia, alcune specie del genere Phalaenopsis, e credo altri ma non mi vengono in mente ora.
    Nella mia collezione è in arrivo una piantina di Microcoelia koehlerii dal mitico Nardotto.
    Naturalmente non ho aperto il post solo per fare il sapientino:lol:, ma per scambiarci opinioni come già scritto...anche se so che non è proprio un genere diffusissimo!
    Ciao a tutti, a presto,
    Alex:Saluto:
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2010
  2. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Una specie particolare del genere è la Chiloschista taeniophyllum. Dico particolare parche come accenna il nome ha la forma di "tenia", ovvero ha le radici piatte:lol:
    Ciao:Saluto:
     
  3. pretorian

    pretorian Guru Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2010
    Messaggi:
    3.216
    Località:
    roma
    manca la pusilla che almeno dal catalogo di N&C ha
     
  4. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Infetti ho scritto che ci sono molte incartezze di tassonomia...spe che l'aggiungo...
     
  5. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.416
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    bene :) bel post, speriamo prosegua degnamente :)
    io farei una precisazione,
    ha perso la capacità di produrre foglie... mi piace pensare che la pianta durante la sua evoluzione, abbia "deciso" che non le servivano, :D

    io ho una chiloschista segawai, presa da N&C a giugno 2009, a gennaio mi ha fatto 3 stelini..:( che però non sono mai arrivati a fioritura, sono seccati..
    per questo motivo ho atteso a prendere altre piante dello stesso tipo, prima vorrei capire come portarle a fioritura
    mi piacciono molto, questa sorta di ragnetto verde sul legno.. è decisamente carino :) soprattutto quando spuntano gli stelini.. emozionante :D

    la tua è molto carina, spero di riuscire a mettere le foto anche dei miei fiorellini :)
     
    Ultima modifica: 19 Ottobre 2010
  6. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Grazie del suggerimendo Dany, ho modificato:D
    Peccato per gli stelini:(...dai che la prossima fioritura sarà meravigliosa:)...
    In effetti ha proprio ragione, vedere spuntare uno stelo da un ragnetto verde deve essere davvero emozionante...:)
    Ciao:Saluto:
     
  7. Marco....

    Marco.... Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Aprile 2008
    Messaggi:
    3.240
    Località:
    Milano
    non ho deciso ancora quale:confuso:, ma sono sicuro che presto una chiloschista la comprerò. ora sono impegnato con le angrecoidi che ultimamente mi danno un sacco di soddisfazioni (ma questa è un' altra storia:inc:)
     
  8. Federica

    Federica Master Florello

    Registrato:
    16 Settembre 2010
    Messaggi:
    13.946
    Località:
    prov Ovest Milano
    Scusate l'intrusione di una incompetente, ma sono sempre delle orchidee un po' particolari? vero? ciao:Saluto:
     
  9. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Ciao Marco, è un piacere rileggerti:)
    Hai letto il link nella firma? Lì c'è Nardotto e puoi fare un'ordine, o magari chi lo sa, le porta di sua spontanea volontà:)
    Si Federica, abbastanza particolari, ma non impossibile da coltivare in casa:)
    Ciao:Saluto:
     
  10. Marco....

    Marco.... Guru Giardinauta

    Registrato:
    14 Aprile 2008
    Messaggi:
    3.240
    Località:
    Milano
    si ci sto già pensando di venire bisogna vedere se mi portano. tra l'altro ho scoperto che i genitori di callini abitano nel mio paese e che mia famiglia li conosce
     
  11. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.416
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    sicuramente sono meno complicate delle miltonia..per me :)
     
  12. alexiovix

    alexiovix Giardinauta Senior

    Registrato:
    15 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.483
    Località:
    Milano
    Grande! E finalmente possiamo vederci!:)
    Ma assolutamente d'accordo con Dany, credo che la Miltonia sia l'orchidea commerciale più difficile...
    Ciao:Saluto:
     
  13. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.416
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Chiloschista segawey

    croce e delizia in questi due anni
    la piccola Chiloschista segawei.. da quando l'ho presa da Nardotto, non in fiore (particolare di cui mi sono pentita :D) ho sofferto profondamente ... mi ha seccato almeno altri 4 steli... ma finalmente al 5 ce l'ho fatta ed è sbocciato

    [​IMG]

    [​IMG]

    3 piccoli fiorellini.. ma adorabili!!

    aggiorno solo ora, anche se la fioritura risale a maggio

    qualche indicazione su come l'ho coltivata io

    visto che, durante l'inverno 2009/2010 la piccoletta mi aveva prodotto 3 steli floreali, tutti miseramente seccati
    e durante l'inverno 2010-2011 aveva fatto la stessa cosa con un altro stelo, stavolta però era seccato molto + avanti, aveva già i boccioli in vista

    quando ha cominciato a produrre il secondo stelo della stagione, ho aumentato luce e annaffiature
    l'ho posizionata di fronte alla finestra, a 30 cm, non sole diretto, (considerate che si trattava di febbraio/marzo) e ho cominciato a spruzzare con acqua demi 3 volte al dì invece che solo una

    la crescita è stata lenta.. leeentissssimaaa.. ma alla fine ce l'ho fatta

    credo che il problema maggiore fosse il basso tasso di umidità

    queste indicazioni sono relative alla coltivazione in appartamento, no serra no orchidario
    temperature medie di casa mia in inverno sono 16-20
    però va considerato l'aumento della temperatura in diurna, quando c'è il sole, vista la vicinanza alla finestra, ho rilevato picchi fino a 27 gradi, per un paio d'ore
    per ora è tutto.

    :Saluto:
     
  14. Sasti

    Sasti Florello

    Registrato:
    10 Agosto 2007
    Messaggi:
    5.537
    Località:
    Roma
    E' stupenda, non so dirti altro.
    Le mie le coltivavo nelle mezze bottiglie con acqua sul fondo, le zattere appese all'interno ma non gradivano, stentavano. Mai fiorite.
    Sei stata bravissima, non credo di aver mai conosciuto qualcuno che le coltivi fuori da orchidari o serrette.
    Complimenti di cuore Spulky, mi hai fatto venire voglia di riprovare con loro e seguirò questo tuo metodo stavolta! ;-)
     
    Ultima modifica: 14 Ottobre 2011
  15. alfa80

    alfa80 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    26 Luglio 2011
    Messaggi:
    2.008
    Località:
    pisa
    bellissima bellissima bellissima!!! :)
     

Condividi questa Pagina