• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

arieggiatura e scarificatura

Phoenix1979

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, possido anch'io da un paio d'anni l'arieggiatore/scarificatore della ALKO, vedo che i 2 strumenti in dotazione hanno creato un po di confusione e quindi cercherò di fare un po di chiarezza in merito.

Scarificatura (rebbi a molle)
Va utilizzata essenzialmente (ma non solo) in presenza di microterme e funziona egregiamente nell'eliminazione di muschio, residui di sfalcio, asportazione delle foglie e rimozione del feltro. L'azione non è troppo invasiva ed è ottima sia per i prati in buona salute che in quelli leggermente rovinati sui quali si voglia effettuare una trasemina primaverile od autunnale.

Arieggiatura (lame fisse)
E' molto più invasiva della precedente, può essere utilizzata sia in presenza di microterme quando si vogliono effettuare degli interventi radicali (es quando il prato è molto rovinato e si vuole ri-traseminare avendo poca cura del manto preesistente) che in presenza si macroterme dove è preferibile rispetto ai rebbi scarificatori in quanto va a spezzare gli stoloni spingendo la pianta a produrne di nuovi.

cigolo


Ciao a tutti.
Ho appena comprato un arieggiatore/scarificatore della Einhell con i 2 rulli (lame fisse e rebbi a molle). Ho letto di tutto qui...lo stesso Cigolo prima scrive che la scarificatura=rebbi a molle e arieggiatura=lame fisse e dopo un po' di post scrive il contrario.
Lasciando perdere il termine (che anche sul manuale d'uso del mio Einhell sembra essere il contrario ovvero scarificatura=lame fisse e arieggiatura=rebbi a molle), stasera volevo provarlo.
Scopo: ho un sacco di muschio secco da rimuovere (dopo concimazione a base di solfato ferroso fatta il mese scorso) e non so se siano più indicate le lame fisse o i rebbi a molle.
Voi che dite? Io direi lame fisse…

Il rullo con i rebbi a molle si può usare spesso o, seppur meno invasivo, va usato solo un paio di volte l'anno?

Grazie
 

ztm

Apprendista Florello
Secondo me il muschio lo togli solo col rastrello.
L'arieggiatura dovrebbe essere sufficiente una volta l'anno, di solito non serve più spesso (nelle microterme quantomeno). Un po' di feltro è ammissibile, se non utile, e per il muschio non credo sia il procedimento più adatto.
 

FiloMn

Aspirante Giardinauta
Ciao, quali scarpe chiodate consigliate per aerare il giardino dopo aver rimosso il feltro con rastrello?
Se noleggiassi un arieggiatore "agrinova-honda a coltelli mobili" sarebbe comunque consigliato passare con le scarpe chiodate prima di transeminare?
Grazie mille in anticipo

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
 

Bolo

Giardinauta
Ciao, quali scarpe chiodate consigliate per aerare il giardino dopo aver rimosso il feltro con rastrello?
Se noleggiassi un arieggiatore "agrinova-honda a coltelli mobili" sarebbe comunque consigliato passare con le scarpe chiodate prima di transeminare?
Grazie mille in anticipo

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
Le scarpe chiodate non servono a nulla.
Se vuoi arieggiare o meglio scarificare prima di traseminare va bene ma non ora devi aspettare settembre
 

FiloMn

Aspirante Giardinauta
Le scarpe chiodate non servono a nulla.
Se vuoi arieggiare o meglio scarificare prima di traseminare va bene ma non ora devi aspettare settembre
Ok grazie. Si l'intenzione è di fare il diserbo selettivo a fine mese e successivamente scarificare per transeminare. Ho un prato di soli 4 mesi ma si è riempito completamente di pabbio e quindi penso sia meglio scarificare prima della transemina.
Grazie

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
 

Bolo

Giardinauta
Ok grazie. Si l'intenzione è di fare il diserbo selettivo a fine mese e successivamente scarificare per transeminare. Ho un prato di soli 4 mesi ma si è riempito completamente di pabbio e quindi penso sia meglio scarificare prima della transemina.
Grazie

Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
Bene poi il pabio sparirà cerca di fare una buona trasemina in modo da farlo infittire l'autunno è la stagione migliore per questo tipo di lavorazioni.
Mi raccomando scegli sementi di qualità e molto importante.
 

vincenzo78

Aspirante Giardinauta
Buongiorno, sto seguendo questa discussione, pertanto ho delle domande da porvi:
1) E' necessario diserbare oppure si può attendere che il pabio secchi autonomamente?
2) Se invece diserbiamo ora, a settembre si può fare la trasemina? Il diserbante non crea problemi?
3) quali semi consigliate? Io ho un prato di festuca arundinacea
 

FiloMn

Aspirante Giardinauta
Buonasera. Domani arieggierò con un arieggiatore noleggiato (agrinova-Honda a coltelli mobili). Poichè subito dopo transeminerò, mi consigliate di arieggiare con molle o con lame? Il prato è stato seminato ma in estate si è riempito di digitaria e pabbio che ho provveduto a diserbare.
Grazie mille!
c4e204903a41de7f15a51d3effcc0a50.jpg
7616779e1a9554a81c1952fb6ab1cbce.jpg
d372dff38a634714d65fab7e8a776a1b.jpg


Inviato dal mio SM-A530F utilizzando Tapatalk
 

Phoenix1979

Aspirante Giardinauta
Ciao,
secondo il mio parere ed in base a quello che ho letto e a quanto mi son documentato da quando ho iniziato "l'avventura del prato", il tuo prato è ancora troppo giovane per essere arieggiato/scarificato (mi sembra che hai scritto che l'hai seminato ex novo questa primavera).
Normalmente questo tipo di operazioni si effettuano su tappeti erbosi un po' più vecchi. Questo per non far andare in sofferenza un manto che non ha ancora radicato bene e quindi meno resistente e più delicato.

Se volessi comunque procedere, ti posso riportare la mia recente esperienza.
Questa primavera ho scarificato con le lame, dopo l'acquisto dell'arieggiatore/scarificatore Einhell (vedi sopra). Risultato molto invasivo sul prato, che ha recuperato egregiamente dopo 2-3 settimane. Però se tornassi indietro questa operazione la farei caso mai in autunno, perché smuove bene la terra e sembra essere ideale per una trasemina completa e massiccia. Bisogna coprirsi un po' gli occhi a fine operazione perché se uno è un po' sensibile, gli viene un malore a vedere come si riduce il prato alla fine del lavoro...:).
Ieri invece ho arieggiato con le molle (questo perché non volevo a distanza di così pochi mesi ripassare con le lame ed ero anche curioso di provare le molle). Risultato molto più "soft" rispetto alle lame. Ha rimosso tutto il muschio e le erbacce secche post-diserbo del mese scorso, oltre a un sacco di feltro. Direi che sono moooolto molto soddisfatto dell'operazione e sinceramente credo che sia più che sufficiente come operazione di routine da fare 1-2 volte l'anno (primavera e autunno) se uno non ha necessità di interventi massicci che richiedono la lama. Fai conto che è quasi paragonabile ad una bella rastrellata energica (il risultato delle lame invece è più paragonabile a una passata di motozappa…). Successivamente ho traseminato e ora attendo che la natura faccia il resto. Speriamo bene, soprattutto con il clima...
 
Ultima modifica:
Alto