• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Anche il mio prato s'e' preso un fungo..

gscapini

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, sono Gianluca ho 38 anni e da più di 1anno mi sono trasferito in una casetta nuova nuova.
A fine ottobre dell'anno scorso dopo vari lavori di motozappaura, ripulitura del terreno (dai simpatici ricordi lasciati dei muratori) finalmente ho seminato (purtroppo non ricordo il tipo di semina).
L'erba è cresciuta e fino a maggio avevo un bellissimo prato verde.
Poi sono andato in ferie 3settimane e quando sono tornato mi son ritrovato un prato metà verde metà giallo con qualche funghetto qua e là. :confuso:

A questo punto ho cominciato a cercare info, fino a quando mi sono imbattuto in questo forum in cui ho capito che la paura di ritrovarmi al mio rientro un prato rinsecchito dal caldo, mi ha portato ad annaffiare talmente tanto da fargli prendere probabilmente un fungo! :cry:
Sono subito corso ai ripari riducendo l'irrigazione, anche se non ho ancora calcolato quanta acqua gli davo, ho capito che stavo esagerando..
Ora vorrei capire che fungo ho preso e cosa fare per porre rimedio.
Dando un'occhiata alle altre discussioni l'impressione è che sia Pythium e in questo caso i guru mi insegnano che si va di propamocarb :cool:
E' corretto?

Grazie :)
 

Allegati

  • Prato013.jpg
    Prato013.jpg
    94 KB · Visite: 142
  • Prato012.jpg
    Prato012.jpg
    108,8 KB · Visite: 155
  • Prato004.jpg
    Prato004.jpg
    103,9 KB · Visite: 193
  • Prato001.jpg
    Prato001.jpg
    107,8 KB · Visite: 110
  • Prato010.jpg
    Prato010.jpg
    102,9 KB · Visite: 190

Pierantonio

Giardinauta
ciao e benvenuto... dalle foto direi proprio di sì che e pithium, riusciresti a fare una foto più ravvicinata alla lamina fogliare e caricarla su imgur.com?
è un bell'attacco comunque, sarebbe meglio passare al più presto il promamocarb alla dose di 150 ml x 10l x 100 mq e magari miscelalo anche con del propiconazolo o azoxystrobin alla dose di 50ml x 10l x 100mq...
vediamo cosa dicono i guru....
comunque in settembre dovrai fare una bella carotatura e apportare sabbia silicea in quanto credo che il top non sia fatto bene, poi una bella trasemina riparatrice sempre con lo stesso miscuglio..
hai idea la composizione del miscuglio quale sia?
dovresti fare una prova per vedere in 10 minuti quanta acqua erogano i tuoi irrigatori, per capire quanta acqua stai dando al prato.. poi devi irrigare sempre alle 05.00 circa del mattino, procurati dei barattoli di fagioli e fai il test dislocandoli in vari punti, dovresti dare 15mm ogni altro giorno al mq, poi in base a quanta acqua raccogli in 10 minuti regoli la durata dell'irrigazione.
 
Ultima modifica:

gabrielez

Aspirante Giardinauta
Concordo sull'ipotesi pythium. In quanto è stata raggiunta la situazione attuale? Considera che, anche eseguendo il trattamento con propamocarb, non ti resta molto da recuperare. Fossi in te darei una passata di diserbante e rifarei tutto. Poi dipende da quanti mq stiamo parlando...
 

GORMITA

Giardinauta
ciao,per me le cause sono 2, una le 3 sett senza acqua e l'altra troppa acqua ne tentativo di recuperare , dunque seccura piu' pithyum.. ti conviene aspettare settembre e rifare tutto..non ce' piu' niente da recuperare li....
 

gscapini

Aspirante Giardinauta
Ufff sono un pò triste, e la colpa è solo mia!!

Il prato è circa 150-180 mq, purtroppo da neofita quale che sono non ho la più pallida idea della semina che avevo usato, ricordo solo che sulla
confezione c'era scritto "Indicato per prato soleggiato" .. un pò poco penso.. :)

Quando sono andato in ferie il mio unico timore era che il caldo mi bruciasse tutto.
Così prima di partire ho programmato l'impianto perchè nelle 3 settimane di assenza irrigasse tutti i giorni per circa 40minuti, e temevo pure che fosse poco (beata ignoranza!!! :)
Non ho ancora misurato quanto quanta acqua erogano i miei irrigatori ma ho capito che comunque ho esagerato!!

Rientrato dopo 3settimane, al primo taglio ho notato le prime macchie, ma pensavo che continuando ad annaffiare si sarebbe ripreso (beata ignoranza parte seconda!! :) , solo 1settimana fa mia mamma mi ha fatto notare che probabilmente era un fungo.

Ormai il propamocarb l'ho comprato anche se mi sembra di capire che non c'è molto da salvare..
A sto punto non mi resta che aspettare settembre.

Per fare la carotatura si usa l'arieggiatore o è tutta un'altra cosa?
Ma posso rifare il prato senza dover diserbare?
Ho un paio di alberi da frutto ancora piccolini e una lagerstroemia in mezzo al giardino così se possibile preferirei evitarlo..
 

dart vader

Aspirante Giardinauta
Uno dei tenti motivi che mi fa amare le macroterme. ANcora ricordo come il Pithium mi spianò il primo prato di microterme, in 1 settimana ero senza erba
 

gabrielez

Aspirante Giardinauta
Nel tuo caso carotatura e arieggiatura, che sono cose ben distinte e destinate alla manutenzione di un tappeto erboso già insediato, non servono. Ti conviene diserbare, eventualmente proteggendo le piante che hai in giardino (considera che generalmente un diserbante totale tipo glifosate viene assorbito attraverso le foglie), fresare con una motozappa, ripulire il terreno da sassi e detriti vari, miscelare i primi 20 cm circa con sabia silicea al 50%, livellare, seminare, concimare ed irrigare. In ogni caso non ti scoraggiare, grazie a certi errori si può imparare molto, anche se costa fatica...
 
Alto