1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto per pianta grassa!

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Lyra215, 13 Luglio 2018 alle 19:14.

  1. Lyra215

    Lyra215 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    Venerdì
    Messaggi:
    2
    Località:
    Varese
    Salve a tutti, ho una pianta grassa che negli ultimi giorni ha iniziato a manifestare dei problemi. Innanzitutto, non me ne intendo particolarmente, ma credo sia una crassularia. In pratica, alcune foglie hanno iniziato a raggrinzirsi, altre ad ingiallirsi. Io ho dato “la colpa” al fatto che l’avevo appena spostata all’esterno, e magari il caldo eccessivo, o l’esposizione improvvisa al sole, non le hanno giovato, quindi ora l’ho riportata al chiuso. Ma appunto, dato che non me ne intendo, magari voi sapete dirmi come comportarmi: io finora ho nebulizzato le foglie (un mio amico mi ha consigliato di farlo), e l’ho innaffiata, ma magari dovrei fare altro?
    Provo a postare delle foto delle foglie, spero si vedanohttps://imageshack.com/my/images
     
  2. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.082
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
  3. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.718
    Località:
    Bologna
    Sono nelle stesse condizioni di Stefano: forse Portulacaria afra
    Prova a leggere https://www.unadonna.it/casa/portulacaria-afra-una-succulenta-in-giardino/107775/: agire di conseguenza
    Io posso dire che un controllo radici e terriccio è indispensabile. E' probabile che il terriccio sia ancora in torba e quindi è molto probabile che questo tipo di terreno sia talmente compatto che non permette l'arrivo di acqua alle radici.
    In tale caso occorre pulire le radici anche lavandole sotto l'acqua corrente oppure con mezzi artificiali usando anche le mani. Lasciare poi la pianta per qualche giorno all'aria all'ombra per far asciugare le eventuali ferite. In attesa si può preparare la miscela (terriccio commerciale per cactacee, o terriccio universale setacciato. o terriccio da giardino, o terriccio maturo di foglie) quantità 40% poi tanto materiale drenante da mescolare (60%), Il materiale drenante può essere una miscela di: sabbia grossolana di medio impasto, cocci triturati, ghiaia, marna sminuzzata, lapillo, pomice oppure singoli o più componenti di quel tipo. Occorre anche materiale grossolano per sottofondo.
    Finito il periodo di asciugatura, vaso consono alla grandezza della pianta, sottofondo circa 2 cm, miscela preparata fino a circa metà vaso, la pianta va appoggiata sulla miscela poi si completa il riempimento pigiando la miscela intorno alle radici. Finito l'operazione di rinvaso si posiziona la pianta per alcuni giorni all'ombra (occorre aspettare che la pianta capisca che si trova in nuova casa: potrebbe bastare qualche o anche più), non annaffiare. Buona operazione di recupero pianta
     
    Ultima modifica: 13 Luglio 2018 alle 20:22
  4. Lyra215

    Lyra215 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    Venerdì
    Messaggi:
    2
    Località:
    Varese
    Mmh okay, provvederò a comprare il necessario domani. Una domanda, ma “lasciare per qualche giorno la piante all'aria, all’ombra” si intende proprio fuori dal vaso? Tipo adagiata su un panno?
    Comunque ho guardato un po’ in giro e credo sia una crassula portulacea, le foglie sono pressoché identiche. (Ps quindi la foto si vede?)
     
  5. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.718
    Località:
    Bologna
    sì per la prima risposta, la foto non si vede
     

Condividi questa Pagina