• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Zelkova: Capitozzatura tronco e Margotta a Tornichetto (strozzatura)

Miria

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti...
finalmente c'è l'ho fatta a mettere questa discussione!!!

Vi presento il mio nuovo bonsai di Zalkova...comprato apposta per fare un po di esperimenti...e vedere se resiste alle mie manine!!!

Eccolo..si chiama Cavia

290520131136.jpg


Ho intenzione di:

Punto 1: eliminare quei rami bassi e brutti che partono dalla parte bassa del tronco;

Punto 2: fare ora, se è giusto, una margotta a tonichetto (pelatura striscia su tronco e strozzatura con filo) per provare a fare un nuovo nebari visto che (dalla foto non si vede) ha delle radici piccole + un'enorme unica radice brutta!!!

Punto 3: dopo aver fatto la margotta vorrei, penso a fine inverno se è giusto, provare a capitozzare a metà tronco per vedere se riesco a far fare nuovi germogli dal taglio e rifare completamente la chioma da zero!!



..che ne dite!?!?!
 

Allegati

  • 290520131141.jpg
    290520131141.jpg
    76,6 KB · Visite: 376

aurex

Esperto di Bonsai
se fosse mia...margotta sotto il primo ramo (partendo dal basso) e piatarle in piena terra una volta radicata la margotta...stop..un paio d'anni per ingrossare la base e poi si vede....
 

malsi

Giardinauta
Io aspetterei fine inverno per capitozzarla all'altezza circa del 3 ramo e cercare di fare una scopa,secondo me a fare la margotta perdi quella poca conicità che ha il tronco, ma condivido anche la soluzione data da aurex la scelta finale è tua
 
Ultima modifica:

jiraya

Giardinauta
oddio... che nome...:crazy:
Punto 1: eliminare quei rami bassi e brutti che partono dalla parte bassa del tronco;
puoi anche levarli...
Punto 2: fare ora, se è giusto, una margotta a tonichetto (pelatura striscia su tronco e strozzatura con filo) per provare a fare un nuovo nebari visto che (dalla foto non si vede) ha delle radici piccole + un'enorme unica radice brutta!!!
mai provato questo sistema, ma ti dico che il periodo è giusto per la comune margotta...
se vuoi margottare poco sopra al piede, allora tieni i rami che vuoi levare: daranno più spinta :eek:k07:
Punto 3: dopo aver fatto la margotta vorrei, penso a fine inverno se è giusto, provare a capitozzare a metà tronco per vedere se riesco a far fare nuovi germogli dal taglio e rifare completamente la chioma da zero!!
tipo così?
WP_000598.jpg
WP_000599.jpg
ci sto provando con una zelkova serrata; l'anno scorso ho praticato varie margotte, poi ho deciso di tagliare il tronco bassissimo e vedere cosa succede: forse avrei fatto meglio a praticare un taglio a V più incisivo, ma boh :confused: in ogni caso punto su un piccoletto con tronco possente :)
 

Miria

Aspirante Giardinauta
...la margotta è stata fatta il 3 giugno....

..ho scorteggiato formando un anello
030620136821.jpg
ho messo l'ormone radicante
030620136823.jpg
ho messo dei filo robustissimo e praticamente impiegabile
030620136827.jpg
ho messo un vaso intorno riempiendolo con muschio e terriccio intorno al tronco e akadama nel resto del vaso
030620136834.jpg

..ora la pianta stà bene..non ha dato cenni di patimento o indebolimento!

..che ne dite!?...son passati 2 mesi secondo voi quando dovrei togliere il tutto per vedere se ha radicato!?
 

Greenray

Esperto di Bonsai
Secondo me la scortecciatura è troppo fine, perché da quanto ho letto deve essere in funzione del diametro e nel tuo caso, ad occhio e croce, di un centimetro come minimo.
Inutile obiettare che funzionerà comunque, perché sappiamo già che in natura i rami interrati radicano anche senza che qualcuno li scortecci, ma in tal caso nessuno è lì a chiedersi se dopo due mesi lo ha già fatto oppure no.
Quindi (sempre da quanto ho letto ed in parte sperimentato) temo che le radici certamente usciranno, ma in minor misura ed in più tempo rispetto a come ci si aspetta col procedimento che io ho assunto come mio "standard".
Io ti auguro di aver trovato condizioni non standard, in modo da favorire il successo grazie a qualche parametro che sfugge e che magari sarebbe difficile da identificare.

Voglio chiederti lo scopo dell'anello che hai inserito nella scortecciatura, anche se immagino che serva proprio ad aumentare la distanza apparente fra i due tratti di corteccia.
Tuttavia sarei interessato a saperne di più e magari ad avere un link al sito dove ne hai letto il "funzionamento" della margotta a tornichetto.
Io ho trovato qualche discussione su altri forum, ma gradirei in questo una indicazione di dove tu hai trovato le spiegazioni più chiare.

Tornando alla tua fondamentale domanda io direi di aspettare almeno la fine di agosto in modo da far superare alla tua pianta almeno il momento più difficile della stagione.

Poi penso che non ti dispiacerà scattare anche una foto d'insieme della tua pianta, visto che da maggio ad oggi si sarà un po' trasformata.
 
Ultima modifica:

aurex

Esperto di Bonsai
alla fine il tornichetto serve solo a strozzare i vasi linfatici bloccando la discesa dell linfa e questo genera l'esigenza della pianta di emettere radici...non c'era bisogno di scortecciare...potevi tranquillamente strozzare..stop....personalmente non l'ho mai provata ...mifido di più della margotta classica...inoltre io pratico la caramella e dentro ci metto t.u. assoluto...secondo me molto meglio mantiene sempre l'umidità.....
 

xadax

Giardinauta Senior
non saprei... o forse non interpreto bene le foto che hai postato, a me sembra che l'altezza della strozzatura sia troppo bassa. La mia non è una critica sulla scelta dello stile della pianta, argomento in cui i gusti personali sono indiscutibili, ma sulla scelta dell'altezza dell'intaglio e la fretta di costruire quella margotta... personalmente l'avrei fatta più grossa e ricca di terriccio e le farei trascorrere l'autunno, l'inverno e la primavera e solo il prossimo anno proverei a levare un po di terriccio per vedere cosa è successo la sotto...a quel punto se ci sono nuove radici farei un rinvaso in un vaso di coltavazione bello grosso dove la pianta possa godeserla il più possibile :baffi:
...poi mi dedicherei all'educazione
spesso quel genere di piante sono forzate, vendute con terriccio pessimo, radici rovinate e inadeguate, forse perchè già loro sono il frutto di margotte e propaggini, quindi se stressate il loro vigore si spegne lentamente...
il tuo primo obbiettivo secondo me dovrebbe essere quello di rinnovare il pane radicale...
l'obbiettivo che ti sei posto è una f°gata :baffi: ma richiede secondo me più pazienza... e alcuni rami avresti già dovuto potarli nel momento in cui hai fatto la margotta
io ti consiglierei vivamente di aspettare più tempo
 
Ultima modifica:

Miria

Aspirante Giardinauta
Grazie mille delle risposte...felicissima di leggervi!!!!


In risposta a Greenray:

...sei stato molto rassicurante!!! grazie!! :)

la scortecciatura l'ho fatta di quella grandezza in base alle notizie che ho raccimolato in giro su internet non da libri, ad es. da questi link Margotta a tornichetto (Carpino Koreano)
Forum bonsai ? Leggi argomento - Tempo di margotte


Ho voluto mettere il filo in maniera da bloccare la linfa e far mettere nuove radici alla Cavia (come dice aurex), sol perchè essendo la prima volta che faccio una cosa del genere su un "bonsai" ho voluto essere sicura della buona riuscita (spero tanto), ecco perchè il nome Cavia, se muore "pazienza" ma se viene mi darebbe una grande soddisfazione!!

Ecco la foto di com'è oggi la Cavia, stà continuando a mettere nuovi germogli in continuazione, la potatura la stò facendo ma lieve tagliando lasciando 2/3 foglie, per ora dò priorità alla margotta poi penserò alla parte alta:
110820131198.jpg



In risposta a aurex:

io non conoscevo la margotta a tornichetto ma solo la margotta classica a caramella, ho voluto aggiungere il filo per aumentare le possibilità di buona riuscita (secondo quello che ho letto). Alla prossima proverò anche a non scortecciare ma ad usare solo il filo come dici tu!!!

Non mi è stato possibile fare la caramella in quanto il taglio l'ho fatto molto basso e ho dovuto per forza mettere un vaso, mi era stato consigliato di usare muschio e terra nella parte attaccata al tronco e akadama per riempire il vaso.



In risposta a xadax:

..hai interpretato benissimo la foto...la strozzatura è molto bassa, circa 5 mm...l'ho fatto apposta in quanto nelle poche informazioni che ho trovato cosi era descritto, il filo doveva penetrare per tutta la parte scortecciata nell'altezza dell'intaglio!
...si hai ragione potevo usare un vaso piu grande a dar piu spazio alle radici!!!
..la margotta ancora non l'ho tolta e il consiglio di tenerla piu a lungo di 3 mesi la prendo in considerazione, visto anche il problema che non avendo fatto la classica caramella non posso fare Cù Cù per vedere se ci sono le radici o no, sarà tutta fortuna!! :)

..è mia intenzione fare come dici, se spunteranno radici farò un rinvaso in un vaso molto piu grande per farle sviluppare e poi successivamente taglierò il tronco e leverò le vecchie radici!!

...la Cavia ha un terriccio pessimo...però per ora non sembra patirne!!...so per certo che è una Zelkova e che è sicuramente stata ottenuta da un'innesto in quanto sono riuscita a raccogliere un pollone cresciuto dalle vecchie radici...e si vede che non è di Zelkova ma penso di Olmo!

...ti confermo che il mio obbiettivo è quello di fare un nuovo pane radicale sostituendolo a quello vecchio...ha delle brutte radici tra cui una enorme!!

Io ho iniziato questa prova appunto chiamando il "bonsai" Cavia, è voglio fare le cose per benino e con tutta la pazienza che l'arte bonsai richiede...cioè anni e non mesi come normalmente i neofiti pensano!

...quando l'ho comprata a giugno avevo già tolto 1 ramo che risultava tanto basso...gl'altri rami che si vedono che vanno a finire dentro il vasetto li ho lasciati apposta per poter far stimolare quella parte del tronco, avere piu richiesta di linfa in quel punto, visto che rimangono molto vicino al taglio!!



...tirando 2 conclusioni...attendo..trattengo...è spero incrociando le dita!!!
 
Ultima modifica:

malsi

Giardinauta
Anche io penso che sia troppo presto, anche se ha messo delle radici dubito che siano sufficienti a mantenere tutta la pianta, aspetta l'anno prossimo non avere fretta il tempo che sembra perso te lo recupera dopo perche sara piu forte. Il taglio cosi stretto c'è il rischio che la corteccia si riunifichi, dovevi fare un taglio pari a 1/3 del diametro del troncodi, nel tuo caso 1/1.5 centimetri, e togliere tutta la corteccia, dalla foto sembra che ce ne sia restata, si deve interrompere il cambio altrimenti la linfa va sempre verso le radici. Quando si usa il filo,io non l'ho mai usato, non si fa il taglio e non deve essere un anelo come hai fatto tu ma deve essere legato intorno al tronco molto stretto in modo che interrompa la circolazione della linfa, io penso che te lo abbia incorporato tutto dentro il callo che ha fatto
 

aurex

Esperto di Bonsai
n risposta a aurex:

io non conoscevo la margotta a tornichetto ma solo la margotta classica a caramella, ho voluto aggiungere il filo per aumentare le possibilità di buona riuscita (secondo quello che ho letto). Alla prossima proverò anche a non scortecciare ma ad usare solo il filo come dici tu!!!

Non mi è stato possibile fare la caramella in quanto il taglio l'ho fatto molto basso e ho dovuto per forza mettere un vaso, mi era stato consigliato di usare muschio e terra nella parte attaccata al tronco e akadama per riempire il vaso.

l'esecuzione cmq mi sembra buona...mantieni sempre umido...e la prossima volta magari usa un vaso trasparente....così ti potrai rendere conto meglio dello stato e della riuscita della margotta....:eek:k07:
 

Miria

Aspirante Giardinauta
....aspetterò a vedere se ha messo le radici...magari ad ottobre posso provare ad aprire un po il vaso?!?!?!....e poi quando dovrei toglierla...a febbraio?!?! o quando????

Malsi il tronco è spesso 1,5/2 cm...l'altezza del taglio che ho fatto è di 0,5 cm...si forse avrei dovuto farlo un pochetto piu alto!..la corteccia l'ho tolta tutta...la foto sfalsa un po!

...la prossima volta non penso userò il filo...mi sa che non è stata una buona idea..si vedrà!...comunque non penso sia possibile che abbia incorporato il filo nel callo perchè il filo è abbastanza spesso e sporge di molto...piuttosto penso che il callo, se si è formato, l'abbia fatto sotto il filo...speriamo di no!

Aurex sicuramente userò una vaso trasparente..magari un bicchiere di plastica! :eek:k07:
...comunque bagno entrambi i vasi ogni giorno...posizione al sole dalle 14 in poi!!
 

Greenray

Esperto di Bonsai
Miria ha scritto:
....la prossima volta ... sicuramente userò una vaso trasparente..magari un bicchiere di plastica! :eek:k07:

Miria ha scritto:
Ho voluto mettere il filo in maniera da bloccare la linfa e far mettere nuove radici alla Cavia (come dice aurex), sol perchè essendo la prima volta che faccio una cosa del genere su un "bonsai" ho voluto essere sicura della buona riuscita (spero tanto), ecco perchè il nome Cavia, se muore "pazienza" ma se viene mi darebbe una grande soddisfazione!!


In tal caso sarà comunque consigliabile coprire il vaso trasparente con qualcosa di decisamente opaco alla luce, perché la margotta al buio lavora meglio (le radici in generale).

Cara Malsi ..... non vorrei fari proprio io la parte del "bacchettone", ma devo dirti che ho trovato poco felici le tue parole "se muore "pazienza"".
Avrei potuto far finta di niente ed aspettare che fosse qualcun altro a dirtelo, ma spero che non perdendo tempo, tu corregga il tiro il più presto possibile anche se non sei certo obbligata a soddisfare i miei desideri.
Un saluto e grazie per il link.
 
Ultima modifica:

aurex

Esperto di Bonsai
secondo me non c'è bisogno di aspettare sino ad ottobre....la margotta che ho fatto a giugno su di un olmo campestre ci ha messo un mese per riempire la caramella di radici.....a settembre dai una sbirciata....se ci sono delle buone radici stacca tutto e metti la pianta in un super substrato tipo agriperlite (50%), pomice (20%), t.u. (30%). Fidati...non ci mette tanto.
 

jiraya

Giardinauta
dopo il 15-20 di agosto al nord Italia il gran caldo di norma termina, le piante sono in ripresa... e le margotte possono essere staccate... a patto che abbiano emesso radici e le si protegga durante l'inverno; poi se si vuole maggiore sicurezza, ottobre o la ripresa primaverile... comunque proteggendole dall'inverno :)
 

Miria

Aspirante Giardinauta
..si...la prossima volta vaso trasparente...e sacco nero intorno!!

Greenray non è Malsi che l'ha scritto ma io Miria...il mio "se muore "pazienza"" era buttato li..visto che quel bonsai da pochi euro l'ho comprato apposta per far "esperimenti", per questo lo chiamato simpaticamente Cavia...e poi al "pazienza" ho messo le virgolette...è ovvio che NON voglio che muoia e farò il possibile per far si che non avvenga..gli sto dando tante cure...è ci tengo!!!


Aurex e Jiraya allora darò una sbiriciatina lieve a settembre/ottobre, saranno passati 4 mesi, senza aprire il vaso ma scavando un poco da sopra!!...se uso solo akadama e terriccio per bonsai puo andare bene uguale!??
 
Ultima modifica:

Miria

Aspirante Giardinauta
AGGIORNAMENTO: 1 mese fa ho provveduto ad aprire la margotta!!...missione fallita....il filo che avevo messo intorno al taglio NON è stato inglobato dalla pianta, nessuna radice, nessun rigonfiamento, nessun callo!!!...

ERRORI: sicuramente ho fatto il taglio incidendo troppo poco, avrei dovuto anche farlo piu alto..almeno 1 cm o 1,5 cm! ci riproverò l'anno prossimo!
 
Alto