1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Uso dell'acido borico per la lotta alle zanzare

Discussione in 'Lotta biologica e rimedi naturali' iniziata da alba70, 19 Settembre 2016.

  1. alba70

    alba70 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    24 Dicembre 2014
    Messaggi:
    7
    Località:
    Civitanova Marche
    Ciao a tutti!
    In questi giorni ho trovato un pelino di tempo per sperimentare le trappole anti-zanzara che bazzicano sul web.
    Ebbene, la classica bottiglia con acqua, zucchero e lievito di birra è buona per prendere vespe, mosche, moscerini e altri insetti... ma nessuna traccia di zanzare!!!
    Altro presunto rimedio, un secchio con uno strato superficiale di olio esausto non mi sembra che abbia attirato in una settimana qualche zanzara: in superficie ho intravisto qualcosa che non assomiglia all'indesiderato ospite...
    Alché, mi sono detta: «Vediamo in inglese se c'è qualcosa di più!»
    In effetti, sono imbattuta in alcuni siti web come questo: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17067052
    Pare che una soluzione da nebulizzare composta dall'1% di acido borico e dal 5% di zucchero disciolti in acqua possa ridurre drasticamente la popolazione di alcune specie di zanzare.
    Sempre a proposito di acido borico, ho trovato una semplice guida su come costruire una trappola usando acido borico (contenuto in particolare in prodotti per scarafaggi) che riporto come allegato. Sembra che in questa trappola venga usata una striscia inumidita di cartoncino e cosparsa di un insetticida che contiene piretrina (pyrethrin). Ma non è già sufficiente l'acido borico? Alcuni tutorial su trappole per zanzare mostrano l'aggiunta di acido borico ad uno strato di frutta marcita (con o senza zucchero... poverine le nostre zanzare, abbiamo molta cura di loro... facciamo anche la versione light senza zucchero!!!) ed è chiaramente l'acido borico che le uccide. Octanol e Lurex vengono notoriamente usati per attrarre le zanzare ma non c'è nessun prodotto più economico che riesca ad avvicinarsi all'efficacia di questi? La birra per esempio? O un tipo particolare di frutta? O magari un tipo di olio?

    Ora, ritornando al mix acido borico (1%) e zucchero (5%), avrei intenzione di pomparlo sulla siepe (una quindicina di metri di pitosforo, più 20-30 metri totali di gelsomino qua e là lungo la recinzione), sul prato (circa 500 m²), sugli alberi (come albicocchi, melograni, magnolie, cipressi), sugli angoli del recinto, all'esterno del recinto, nonché in una cinquantina di metri di fosso adiacente al recinto (di cui una trentina di metri quasi sempre asciutto, mentre la parte restante con un po' di acqua stagnante), sebbene abbia intravisto pochi giorni fa un ranocchio che, come si sa, dovrebbe tener abbastanza pulita da zanzare la parte di fosso che contiene acqua stagnante, motivo per cui avrei qualche riserva a spruzzare acido borico sul fosso.

    Il punto è questo: quella concentrazione di acido borico è dannosa per la vegetazione che ho menzionato? Se no, si potrebbe alzare la concentrazione? Di quanto?
    E poi, se si va a trattare il prato, ci sono rischi per la salute delle persone che nei giorni successivi ci rimettono piede?
     

    Files Allegati:

  2. Astrea.giardino

    Astrea.giardino Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Settembre 2016
    Messaggi:
    7
    Località:
    Palermo
    Uppo questa discussione perché sarei molto interessata alle eventuali risposte.
     
    A elena_11293 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina