1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Urgente echeveria

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Leni87, 14 Settembre 2018.

  1. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Buongiorno a tutti, sono nuovo nel forum ma vi leggo sempre. Ho bisogno di aiuto per un'echeveria che ho da qualche mese, acquistata da un fioraio per strada. Appena comprata si vedeva che era stracarica di ormoni, era bella cicciottella con tanti steli di fiori rosa e gialli e inzuppato d'acqua in un vaso minuscolo. Appena arrivata a casa ho provveduto a rinvasarla con molta cura e per ignoranza ho pulito le foglie più grosse privandola della sua polverina protettiva (pensavo fosse lo sporco della strada, stava proprio sul marciapiede). Nei mesi successivi ho notato un deperimento nonostante fosse posizionata in pieno sole tutta la mattina al caldo e annaffiato molto poco. Le foglie più grandi hanno iniziato a "smollarsi" non sono marce sono proprio mollicce, verde chiaro e rivolte verso il basso come se stesse appassendo. I fiori sono rimasti quasi tutti fino a disseccamento. Ho provato cosi a rinvasare e il panetto di terra originale è uscito dal vaso con estrema facilità nonostante ci fossero comunque nuove radichette bianche. In prossimità del fusto ci sono comunque delle roselline nuove. Cosa ho fatto di male?? Si vede che non sta bene ma non capisco davvero il perché. Scusate il papiro e grazie a chiunque mi voglia aiutare!! A breve posterò delle foto
     
  2. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Una foto per tardi una diagnosi esatta. le Echeverie sono tante e molte hanno generato ibridi. Il cambio di terriccio l'hai fatto pulendo per bene le radici o lasciato il vecchio? Potrebbe essere che lasciando il vecchio che una volta asciugato sia diventato così compatto da non far arrivare l'acqua che somministri alle radici. Momentaneamente potresti nebulizzare tenendo la pianta non al sole. Leggendo tutto il tuo discorso è vero quanto affermato all'inizio: tutta torba resasi fortemente compatta col tempo: l'acqua fugge via e non da risorse alle radici. Intervento drastico; lentamente togliere tutto la vecchia miscela, lasciare all'aria, ombra assoluta, la pianta a radici nude per almeno una settimana per far cicatrizza re le eventuali ferite che inevitabilmente abbiamo causato nell'operazione di pulizia. Poi con vaso di almeno 2 cm più grande del diametro della pianta ( potrebbe bastare anche meno se le foglie della pianta sono molto lontane del colletto), un buon sottofondo con materiale grossolano, appoggio di una miscela di terriccio con prevalenza di materiale drenante (2/3) in contrapposizione di 1/3 di terriccio da cactaceae (universale setacciato, terriccio da giardino, terriccio maturo di foglie), posizionamento della pianta e successivo riempimento vaso con lo stesso tipo di miscela di terriccio pigiando intorno alle radici. Successivo posizionamento pianta alla luce , ma non sole diretto per almeno altra settimana ( dovrebbe essere un tempo sufficiente alla pianta per acclimatarsi nella nuova casa) poi la pianta potrà essere trattata col sole del mattino e restante parte della giornata ombra-
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  3. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Fantastica descrizione grazie mille seguirò tutto alla lettera!! Le foto riesco a caricarle stasera però non capisco perché tutta questa siccità non l abbia fatta seccare ma rammollire.. Se solo penso a quanti mesi sia rimasta così mi sento terribilmente in colpa in effetti il panetto è molto molto compatto e non riuscivo a disfarlo
     
  4. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Bagnalo con getto d'acqua forte e poi artificialmente con un rametto con stecchino da spiedino pulisci lentamente. Salteranno alcuni radici, ma è inevitabile, importante che rimanga il nucleo centrale. Ti ho detto di lasciare su un foglio da carta cucina in posto ombreggiato appunto per rimarginare le ferite Prima che si asciugasse tutto ci volete del tempo ecco spiegato la resistenza dell'Echeveria, ma tranquilla sono piante molto resistenti.
     
  5. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Ecco le foto, le macchie sono comparse in questa settimana ma non sono secche ma molli ma non da marciume, non so se ho reso l idea.. ha delle nuove rosette sul fusto
     

    Files Allegati:

  6. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Direi Echeveria derembergii o Echeveria glauca
    Le foglie non si recuperano e quindi si seccheranno per cui dovranno essere eliminate. Rimane solo il tentativo spiegato in precedenza Le foglie se si riuscirà a ricuperare la pianta (penso di sì se il fusto centrale non è marcio) rinasceranno. Continuo a ripetere operare in ombra.
     
  7. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Domani opero, grazie mille per tutti i consigli spero di fare bene, il fusto mi sembra bello con queste rosette appena nate che sembrano stare bene
     
  8. elebar

    elebar Wonder Moderatrice Suprema Membro dello Staff

    Registrato:
    9 Febbraio 2002
    Messaggi:
    19.510
    Località:
    Burchio (Figline e Incisa V.no - FI)
    Località:
    Burchio (FI)
    La stai tenendo.all'esterno? Deve stare fuori, spostala adattandola molto gradualmrnte al pieno sole.
     
  9. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    È stato un lavoro certosino, un operazione chirurgica, pensavo di non venirne più fuori e soprattutto quel panetto nascondeva delle radici enormi. Inutile dire che molte delle radichette bianche appena nate si sono staccate ma questo è il risultato, spero di aver fatto bene. Si la tenevo fuori in pieno sole, aveva tutta la mattina sole e pomeriggio ombra

    Screenshot_20180915-081559.jpg Screenshot_20180915-081559.jpg Screenshot_20180915-081545.jpg
     
  10. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Le radici sono buone, procedi come ho detto in precedenza poi segui quanto detto da Silene, molto esperta in quel tipo di piante
     
  11. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Benissimo grazie a entrambi, aspetto una settimana poi rimetto a dimora ma posizionando non in sole diretto. Mi consigliate di tenerla in casa ormai o lasciarla fuori? In casa ho ancora una temperatura estiva ma fuori inizia a fare freschino soprattutto mattina e sera
     
  12. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.854
    Località:
    Bologna
    Sono piante che resistono bene intorno agli 8° In luogo riparato dalla pioggia autunnale che prima o poi arriverà
     
  13. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Vi aggiornerò sullo stato di salute della mia bambina se vi fa piacere :) grazie tantissimo
     
  14. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti, dopo aver seguito i Vs consigli, oggi ho rimesso a dimora la mia echeveria e con mia grande sorpresa fra le foglie secche che ho tolto... Screenshot_20180922-084719.jpg Screenshot_20180922-084705.jpg Screenshot_20180922-084650.jpg Screenshot_20180922-084634.jpg
     
  15. Leni87

    Leni87 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    14 Settembre 2018
    Messaggi:
    9
    Località:
    Milano
    So che è raro che fioriscono una volta a casa queste piante e sono quasi commossa, grazie a tutti davvero, come annaffio però adesso? Posso già farlo oppure aspetto?
     

Condividi questa Pagina