• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Talee ficus benjamin

michelerossi

Giardinauta
Tra fine agosto e metà settembre ho preso diversi rametti di benjamin. So che sarebbe stato più efficace farlo a maggio, ma così è andata. Le ho messe in acqua, ma solo i primi rami hanno messo radici e li ho posti in terra. Gli altri stentano e alcuni addirittura hanno perso tutte le foglie.

1. Tenerli fuori adesso che fa freddino fuori è sconsigliato? Metto dentro anziché lasciare sul balcone? Metto in terra anche se non hanno messo radici?

2. Metto anche nella terra i rami che hanno perso tutte le foglie? Tanto che ci perdo...

3. Anche secondo voi, per aumentare la probabilità che le talee attecchiscano, è meglio metterle prima in acqua e aspettare che radichino?

4. L'acqua va cambiata periodicamente? Lo chiedo perchè quando la si cambia, quei bottoncini bianchi (vedere foto) che si formano lungo il ramo e da cui poi sembrano derivare le radici, spesso si staccano.

talee.jpg
 
Ultima modifica:

Stefano Sangiorgio

Master Florello
Tra fine agosto e metà settembre ho preso diversi rametti di benjamin. So che sarebbe stato più efficace farlo a maggio, ma così è andata. Le ho messe in acqua, ma solo i primi rami hanno messo radici e li ho posti in terra. Gli altri stentano e alcuni addirittura hanno perso tutte le foglie.

1. Tenerli fuori adesso che fa freddino fuori è sconsigliato? Metto dentro anziché lasciare sul balcone? Metto in terra anche se non hanno messo radici?
Ritirali in casa e chi non ha le radici nè le foglie va gettato.

2. Metto anche nella terra i rami che hanno perso tutte le foglie? Tanto che ci perdo...
Inutile, stanno seccando.

3. Anche secondo voi, per aumentare la probabilità che le talee attecchiscano, è meglio metterle prima in acqua e aspettare che radichino?
Si possono fare sia in acqua che in terra con il metodo del sacchetto. Quelle in acqua, stentano un pò quando vanno in terra perchè devono produrre radici terricole e non acquatiche. Quelle in terra hanno molti meno stress.

4. L'acqua va cambiata periodicamente? Lo chiedo perchè quando la si cambia, quei bottoncini bianchi (vedere foto) che si formano lungo il ramo e da cui poi sembrano derivare le radici, spesso si staccano.
L'acqua si cambia ogni tre giorni.
I bottoncini bianchi che si staccano è muffa, come ti ha detto @Papyrus


Vedi l'allegato 597392
Ti rispondo in neretto nel tuo testo. Vedi sopra.
 

michelerossi

Giardinauta
Per esempio, Papyrus è un sostenitore delle talee in acqua, mentre c'è chi - come Stefano Sangiorgio - dice che le talee si abituano all'acqua e faticano ad adattarsi al terreno. Io a dire il vero non ho finora riscontrato la morte delle talee - parlo di 20-30 talee, quindi non un numero così statisticamente così irrilevante - messe prima in acqua e poi in terra. Quello che mi chiedo, piuttosto, è se facciano radici più facilmente in acqua o in terra.
 

Papyrus

Florello Senior
Si, pero mettendo le talee in acqua, puoi controllare l'emissione delle radici.
Anche se é più comodo metterli in terra.
 

Silvia

Maestro Giardinauta
Ho fatto più volte talee, sempre in acqua. L'esito è stato vario, credo in relazione all'epoca in cui ho fatto l'operazione. Quest'anno ho cominciato in maggio, con rametti di buon aspetto (foglie belle verdi e lucide), aggiungendo ogni tanto l'acqua che si perdeva con l'evaporazione. A inizio ottobre le ho trapiantate in vaso e spero che si mantengano in buone condizioni.
 

Stefano Sangiorgio

Master Florello
Ho fatto più volte talee, sempre in acqua. L'esito è stato vario, credo in relazione all'epoca in cui ho fatto l'operazione. Quest'anno ho cominciato in maggio, con rametti di buon aspetto (foglie belle verdi e lucide), aggiungendo ogni tanto l'acqua che si perdeva con l'evaporazione. A inizio ottobre le ho trapiantate in vaso e spero che si mantengano in buone condizioni.
cioè ci hanno messo 5 mesi e rotti per radicare???
Credo che la radicazione migliore, come radici e velocità di radicazione, nel benjamin si abbia in luglio-agosto
 
Alto