• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Spathiphyllum wallisii

Davide N.

Giardinauta Senior
Che vergogna, ho combinato un disastro :confused:: il mio spatifillo, che in marzo era magnifico, è annegato. :cry: Niente da fare, il substrato non seccava più, c'era perfino della muffa verde e le foglie erano tutte flosce... Come dire, la solita solfa :cautious:

Così vabbe', mi sono rimboccato le maniche, ho ripescato qualche consiglio letto sul forum ed ho comprato due o tre cosette... ovvero terriccio per piante d'appartamento, un substrato per cactacee e un magnifico mix di pietra pomice, pietra vulcanica e argilla espansa per migliorare il drenaggio. :notworthy:

Ho quindi proceduto ad un rinvaso di pronto soccorso, togliendo tutto il terriccio originale e dividendo la pianta. Sul fondo ho messo uno strato di 1cm, poi ho riempito mixando un po' il tutto a occhio, con una buona dose di pietre e substrato per cactacee, il terriccio in quantità minore. Poi ho selezionato e piantato il cespo più bello e coperto l'ultimo cm di nuovo con sole pietruzze, dando un goccio d'acqua.

Insomma, che ne pensate?? Ho fatto qualche stupidaggine?? o_O Leggo proprio adesso che lo spatifillo preferisce un pH leggermente acido, dettaglio che mi è sfuggito... :eek:
 
Ultima modifica:

Icchy92

Guru Giardinauta
Allora non tenere troppo asciutto altrimenti rischi di passare da un eccesso all'altro. Il terriccio drenante sicuramente aiuterà anche in futuro (per il pH non saprei se può fare differenza).
 
Alto