• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Retrophyllum minus

monikk64

Guru Master Florello
Ma veramente ero serio... Pensa se diventa un alberone potrai confrontarlo con quel semino... :unsure:
Questa è una cosa da me....
Pensavo che mi prendessi in giro perché davo per scontato che solo io potessi essere così..... così.
A quanto pare abbiamo qualche piccola tara in comune.
Quindi non sono l'unica a conservare degli oggetti apparentemente insignificanti come reliquie?
:oops:
 

Tchaddo

Giardinauta Senior
Questa è una cosa da me....
Pensavo che mi prendessi in giro perché davo per scontato che solo io potessi essere così..... così.
A quanto pare abbiamo qualche piccola tara in comune.
Quindi non sono l'unica a conservare degli oggetti apparentemente insignificanti come reliquie?
:oops:

Beh una tendenza al collezionismo (nel senso di accantonamento) temo di averla ereditata... Però semi in effetti non ne ho mai tenuti... Mi pareva una cosa carina ;)
 

monikk64

Guru Master Florello
Beh una tendenza al collezionismo (nel senso di accantonamento) temo di averla ereditata... Però semi in effetti non ne ho mai tenuti... Mi pareva una cosa carina ;)
Semi neanch'io... ma perché nessun seme ha mai avuto un particolare significato, finora...
In compenso ho un sacco di oggetti che hanno un significato solo per me e che un giorno le figlie butteranno via, come è giusto che sia...

Sì, sarebbe una cosa carina :love:
 
Ultima modifica:

danielep

Apprendista Florello
Mi era sfuggito il prosieguo e, come per Stefano, mi sembra che non ci sia nulla di particolarmente patologico in quei segni sul "coso".
Piuttosto, e non posso far finta di niente, mi agghiaccia la domanda di @monikk64 sull' eliminazione del seme.
Ma come, abbiamo una pianta di cui si conosce men di meno, e tu ti azzarderesti a rimuovere il seme che (per il nulla che ne so) potrebbe anche nascondere le radici?????:eek::eek::eek:
Un po' tipo la ghianda che genera il fusto sopra il terreno e le radici al di sotto e poi rimane attaccata anche un anno alle sue creature...:oops:
 

monikk64

Guru Master Florello
Questa invece era totalmente separata dal seme, ormai...
Quando si è sfilata la punta della plantula dal seme non c'era più nessun punto di contatto tra i due!

Detto questo temo che però avesse ragione Stefano (come sempre) i cotiledoni che dovrebbero aprirsi a raggiera non ci sono.
È quasi certo, purtroppo, che la nostra avventura finisca qui....
Stamattina sono andata a riprendere il mio vasetto per guardarlo bene, con occhiali E lente d'ingrandimento.... La punta sfilatasi dal seme non ha segni di separazioni né di venature che possa farle supporre.
Non so che cosa sia e cosa ne sarà di lei, ma non è una conifera sana....
Naturalmente continuo a coltivarla per vedere cosa accadrà (la mia scimmiesca curiosità è soddisfatta, almeno lei! ;)) ma i cotiledoni da conifera NON CI SONO.
Ora staremo a vedere che fa, la plantula misteriosa.....
IMG_20210514_085634_copy_600x800.jpg IMG_20210514_085702_copy_600x800.jpg
È stata una bella avventura, ho imparato un sacco di cose, abbiamo fatto tante risate, è valsa la pena comunque.

Vi tengo informati sul mostriciattolo.....
Magari è un'altra palma.... :banghead:

P. S. Gli altri tre semi tacciono. Per ora.

P. P. S. A meno che ci sia una sorta di "guaina di protezione" dei cotiledoni che potrebbe spiegare la macchia stretta e lunga... La prima fessurazione della guaina che deve aprirsi e far uscire i cotiledoni, o è troppo inverosimile???
 
Ultima modifica:

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Questa invece era totalmente separata dal seme, ormai...
Quando si è sfilata la punta della plantula dal seme non c'era più nessun punto di contatto tra i due!

Detto questo temo che però avesse ragione Stefano (come sempre) i cotiledoni che dovrebbero aprirsi a raggiera non ci sono.
È quasi certo, purtroppo, che la nostra avventura finisca qui....
Stamattina sono andata a riprenderei mio vasetto per guardarlo bene, con occhiali E lente d'ingrandimento.... La punta sfilatasi dal seme non ha segni di separazioni né di venature che possa farle supporre.
Non so che cosa sia e cosa ne sarà di lei, ma non è una conifera sana....
Naturalmente continuo a coltivarla per vedere cosa accadrà (la mia scimmiesca curiosità è soddisfatta, almeno lei! ;)) ma i cotiledoni da conifera NON CI SONO.
Ora staremo a vedere che fa, la plantula misteriosa.....
Vedi l'allegato 633504 Vedi l'allegato 633507
È stata una bella avventura, ho imparato un sacco di cose, abbiamo fatto tante risate, è valsa la pena comunque.

Vi tengo informati sul mostriciattolo.....
Magari è un'altra palma.... :banghead:

P. S. Gli altri tre semi tacciono. Per ora.

P. P. S. A meno che ci sia una sorta di "guaina di protezione" dei cotiledoni che potrebbe spiegare la macchia stretta e lunga... La prima fessurazione della guaina che deve aprirsi e far uscire i cotiledoni, o è troppo inverosimile???
E' perduu.
Bruciata (necrosi?)
 

danielep

Apprendista Florello
Stava scritto che una radice a fittone (di solito vanno verso giù) si sarebbe sviluppata prima che dal seme spuntassero gli aghi.
Potrebbe anche esserci una guaina di protezione (prova a vedere in controluce) e gli aghi all' interno.
Appena il tempo si ristabilisce comincia a portarle all'esterno, posizione semi-ombreggiata.
Dubito che il sole latiti a lungo in Nuova Caledonia;)
Che temperature hai nel garage tunisino? Dove stai accudendo il cucciolo di dromedario, confessa:LOL::LOL::LOL:
Comunque non abbatterti, ne hai ancora tre che, portati in climi più naturali che non in casa, potrebbero riservarti qualche sorpresa:V:V:V
 

danielep

Apprendista Florello
Ho cercato in lungo e in largo documentazione a riguardo, ma, per quanto riesco a capire, la specie è talmente "di nicchia" che, per trovarla, bisogna programmare una vacanza in Nuova Caledonia. E anche far presto perchè ci sono ormai pochi esemplari anche là e i sopravvissuti potrebbero un giorno essere quelli(forse) di B.go San Dalmazzo:ciao::ciao::ciao:
 

monikk64

Guru Master Florello
Stava scritto che una radice a fittone (di solito vanno verso giù) si sarebbe sviluppata prima che dal seme spuntassero gli aghi.
Potrebbe anche esserci una guaina di protezione (prova a vedere in controluce) e gli aghi all' interno.
Appena il tempo si ristabilisce comincia a portarle all'esterno, posizione semi-ombreggiata.
Dubito che il sole latiti a lungo in Nuova Caledonia;)
Che temperature hai nel garage tunisino? Dove stai accudendo il cucciolo di dromedario, confessa:LOL::LOL::LOL:
Comunque non abbatterti, ne hai ancora tre che, portati in climi più naturali che non in casa, potrebbero riservarti qualche sorpresa:V:V:V

Sì, la radice a fittone c'è da un pezzo, e va anche verso giù, incredibilmente.... :LOL:

In trasparenza (ho già guardato, cosa credi... :whistle:) vedo qualcosa che mi dà qualche flebile speranza, ma sono tante le cose che mi sembra di vedere solo perché mi piacerebbe fossero vere....

Comunque non mi abbatto, la tengo in casa perché c'è una temperatura più uniforme che non nel garage tunisino (e se i cuccioli di dromedario si mangiano il mio germoglio???? Giammai!) fuori non metto ancora niente perché i 18 - 20 gradi di notte sono ancora un miraggio lontano...
 

Tchaddo

Giardinauta Senior
Sono andato a riguardarmi la discussione sulla mia semina di cipresso e nonostante la foto sia fatta da lontano si intuisce che la dinamica è quella... Buttano fuori la radichetta che va giù e poi il fusticino si solleva e si sfila dal seme (a volte invece non riesce a sfilarsi e rimane attaccato) e ne esce una testolina appuntita che poi si apre... Ottimismo, gente!
 

monikk64

Guru Master Florello
Ho cercato in lungo e in largo documentazione a riguardo, ma, per quanto riesco a capire, la specie è talmente "di nicchia" che, per trovarla, bisogna programmare una vacanza in Nuova Caledonia. E anche far presto perchè ci sono ormai pochi esemplari anche là e i sopravvissuti potrebbero un giorno essere quelli(forse) di B.go San Dalmazzo:ciao::ciao::ciao:
Allora tieni pronta la valigia, che sei il più abituato a trattare le conifere e piante strane... perché mi accompagni, no?
Non mi lascerai mica sola nel momento del pericolo?
Che poi mi rifilano una Mangrovia al posto del Retrophyllum.......
:ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
 

monikk64

Guru Master Florello
IMG_20210515_103503.jpg
Io continuo a documentare....
La goccia sulla punta è solo effetto dello spruzzino appena usato....
Fiato sospeso e niente commenti.
Però per lasciare lavorare meglio la scaramanzia e la legge di Murphy, non sono andata al Musiné, stamattina.... :ciao:
 

monikk64

Guru Master Florello
Diciamo che possibilismo e pessimismo altalenano.... :)

Quando ho il tourbillon di emozioni lo riconosci dal numero di punti esclamativi, di faccine e di parole scritte in maiuscolo..... :LOL::LOL::LOL:
:bacio:
Ora ho tirato il freno a mano per non restarci troppo male se va tutto storto.
 

RobertoB

Maestro Giardinauta
Tutto sta nel vedere se l'apice vegetativo, ovvero la gemma apicale alla base delle foglie cotiledonari, è salvo.
Cerca di capire dove sia precisamente, dove il fusticino inizia a dividersi, se il tessuto è sano e quella macchia scura in punta non è in espansione allora la pianta si svilupperà, più lentamente del dovuto ma si svilupperà.
Se invece il tessuto è compromesso non c'è nulla da fare perché a quello stadio non ci sono altre gemme
 
Alto