1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Preparazione "terreno" nei vasi

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da schultz, 31 Dicembre 2018.

  1. schultz

    schultz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Dicembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    monza
    Buongiorno a tutti,

    sono nuovo nel forum , ma ho avuto modo di leggere precedentemente alcuni vostri post, e ora ho deciso di iscrivermi.

    Mi chiamo Fabrizio ed abito in Brianza, e sono appassionato di orto in vaso.

    Da qualche anno ho realizzato la mia fioriera dove coltivo pomodori in estate, mentre in inverno riposa. Ho realizzato 4 vasche da 40x40 di varie altezze che vanno da 30cm a 50cm.

    Vorrei preparare la terra per la prossima primavera, l'anno scorso ho avuto modo di usare stallatico maturo che ho reperito da un amico, ma quest'anno volevo usare anche bucce e scarti di frutta verdura.

    Purtroppo non ho una compostiera e non avrei nemmeno la possibilità di metterla in giradino, allora pensavo di usare le bucce di arance mandarini banane patate da interrare direttamente nei vasi.

    Potrrebbe essere una buona idea di fare uno strato di bucce e poi ricoprirlo con la terra o si rischia di creare muffe? Nel caso fosse un idea andrebbe rigirata la terra o no?meglio interare bucce secche o anche "fresche"? All'interno dei vasi potrei inserire alcuni vermicelli per aiutare ad arricchire la terra?

    scusate le mille domande, ma non vorrei mettere a repentaglio il piccolo "orticello" facendo cavolate.


    grazie mille e buon 2019

    Fabrizio
     
  2. schultz

    schultz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Dicembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    monza
    Buon anno a tutti.. Consigli non me avete da darmi?
    Grazie mille
     
  3. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    6.831
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Eviterei scarti di cibo e di frutta: questi devono diventare humus in una compostiera a parte e, in questa puoi alternare gli strati di scarti con straterelli di terra da giardino che introduce lombrichi e batteri utili. Il processo sarà completo in circa un anno di accurati rivoltamenti della massa che deve essere sempre umida ma non zuppa.
    Per il tuo orto pensile:
    Mischierei molto bene a del terriccio universale di buona qualità dello stallatico ben maturo.
    In alternativa, compra terra per orticole a sacchi già pronta e usi solo quella: di solito è anche già con il fertilizzante.
    Non usare per le tue casse la terra del giardino in quanto è troppo pesante (come peso della terra).
    Non introdurre lombrichi: nei vasi fanno solo danni in quanto, alla lunga, danneggiano le radici dei tuoi ortaggi.
     
  4. schultz

    schultz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Dicembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    monza
    Grazie Stefano. Cercherò di recuperare dello stallatico... avevo pensato agli scarti di frutta pensando di poter arricchire il terreno in questo modo evitando di buttare le bucce... ma se è controproducente evito.
    Grazie
     
  5. enrico10

    enrico10 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    3 Marzo 2017
    Messaggi:
    223
    Località:
    genova
    perdona l'ignoranza terra per orticole cosa sarebbe ? ph ?
    grazie
     
  6. Icchy92

    Icchy92 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    7 Ottobre 2013
    Messaggi:
    2.655
    Località:
    Sesto san Giovanni
    Io ogni anno, man mano che le piante annuali muoiono, le estirpo dai vasi e dopo averle sminuzzate le sotterro nei vasi stessi. Ovviamente si tratta di vasi abbastanza grandi, alti e larghi 30/40cm e lunghi anche più di 60. Dopo averli liberati dalle piante tolgo quasi tutta la terra (non il fondo perché è ricco di inerti e lo lascio lì) e inizio a riempire il vaso con i resti delle piante, insieme a foglie e anche residui di frutta e verdura (ma no derivati animali). Quando il vaso è bello pieno ci ributto sopra la terra tolta prima, bagnando poi per far mischiare bene il tutto, ovviamente il livello del terricccio sarà più alto di prima ma man mano che il materiale si decompone tende ad abbassarsi, diventando bello ricco e morbido. Ti posso assicurare che scavando in primavera non troverai quasi più nulla di quello che avevi sotterrato ;) ovviamente la presenza di piccoli detritivori aiuta molto, io ho alcuni lombrichi sparsi e moltissimi "porcellini di terra".
    Parallelamente sto usando due vasi cilindrici alti come compostiere, anche lì metto il materiale vegetale che avanza e gli scarti vegetali della cucina insieme a una buona dose di terriccio, ogni tanto rimescolo bene e almeno una volta all'anno prelevo una buona parte del terriccio prodotto.
     
    A schultz piace questo elemento.
  7. schultz

    schultz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Dicembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    monza
    Grazie lcchy92.. avevo pensato di fare anche io così... seguirò i come ogni per i prossimo anni... Non buttero più nulla..
     

Condividi questa Pagina