1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Potatura su prugno appena acquistato

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da Kaylord, 17 Aprile 2019.

  1. Kaylord

    Kaylord Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2016
    Messaggi:
    131
    Località:
    Bollate
    Buongiorno a tutti carissimi,
    ho acquistato ieri un susino di circa 3 anni innestato su mirabolano... La pianta è in salute ma è stata impostata malissimo (ma tant'è, era l'unica disponibile della varietà che mi interessava) e in particolare, due spanne sopra al punto di innesto ha un ramo lungo circa 15 cm potato, dal quale son germogliate nuove foglie. Il resto della pianta è un astone capitozzato a circa 1,2 mt di altezza dal quale si sviluppano dei rami. In allegato una (brutta) foto che rende comunque l'idea.

    2019-04-17_1204.png

    Ora... potrei impostare la crescita con un paio di stoloni principali ma qualora volessi uno sviluppo più lineare, assecondando la crescita del palco sul tronco principale, dovrei rimuovere questo rametto (e altri minori che si sviluppano dal tronco ad altezze inferiori ai 50 cm.
    E qui mi sorge il dubbio: nessun problema per i ramoscelli giovani (< 1 anno), ma questo mozzicone di ramo ha già un discreto spessore ( 2 cm circa ) .... come procedere?
    A naso io andrei di taglio secco più aderente possibile al tronco, ma temo che la cicatrice che ne deriverà sarà piuttosto importante. Se invece potassi a 1 cm/1,5 cm dal tronco?
    Il tronco sovra-innesto andrà sicuramente incontro ad una discreta espansione negli anni, e vorrei pertanto minimizzare il danno estetico. Come mi consigliate di procedere (e quando)?
    Ultimissimo dubbio: mastice cicatrizzante sì o no? L'esperienza che ho avuto su un ciliegio non è stata delle più felici....

    Grazie, a presto!
     
  2. monikk64

    monikk64 Guru Giardinauta

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    3.280
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Ma vuoi farne un albero da frutto o un bonsai?????
    Se frutto, il danno estetico dei tagli penso sia il minore dei problemi e anche la zona del punto di innesto....
    Forse con una foto che inquadri tutta la pianta si capirebbe meglio il tuo dubbio....
    Sulla cima c'è vegetazione?

    In genere si taglia raso tronco rispettando il colletto (l'anello che circonda l'inserzione del ramo nel fusto), il moncherino è più brutto da vedere che la cicatrice del taglio....
     
    Ultima modifica: 17 Aprile 2019
  3. Kaylord

    Kaylord Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2016
    Messaggi:
    131
    Località:
    Bollate
    Ciao monikk64,
    vorrei farne un albero da frutto (in giardino in terra ho già un susino che è impollinatore per questa varietà) e dovrò procedere con potature mirate per contenerne un po' la vigoria. Non mi preoccupa più di tanto il fattore estetico (anche se non guasta, stando in giardino) quanto il fatto di far danni alla pianta, dato la cicatrice non sarebbe così piccola. Sulla cima c'è un po' di vegetazione, un po' come la si vede in foto sui rami bassi.
     

Condividi questa Pagina