1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Piantare per "necessità": io e i miei pappagalli

Discussione in 'Altri animali' iniziata da sabryina, 19 Giugno 2019.

  1. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    @tartina ti spiego in breve il meccanismo di apprendimento...
    L'apprendimento avviene sempre verso chi considerano conspecifico e parte del branco. Ovvero: se l'altro crede utile imparare a imitare un cane, lo farà anch'esso.
    Gli allevati dai genitori naturali impareranno dagli altri pappagalli.
    Gli allevati a mano impareranno solo dagli umani, se non hanno avuto la giusta socializzazione con altri pappagalli.
    Va da sé che un allevato naturalmente difficilmente imparerà a parlare, se non per mimetismo vocale (tipo il mimetismo dei camaleonti ma, anziché di colore, con i suoni).
     
    A tartina e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  2. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Allo stadio di plantula si fatica a distinguerlo da due suoi "cugini" il mais e il sorgo!
     
  3. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    E' dura allevare pappagalli: bisogna conoscerli bene ed avere la mano. E tu sei una che ha la mano.
    Avevo in casa un libro stupendo sui pappagalli ma poi è andato perso con l'ultima imbiancatura del soggiorno quando abbiamo ridotto la libreria regalando i libri eccedenti.
    Peccato perchè se avevo ancora il libro te lo spedivo subito. Parlava dalla A alla Z dei pappagalli e anche di come allevarli, curarli, farli riprodurre e insegnar loro a parlare.
    Solo una curiosità: gli esemplari più grossi tipo Ara arararuna (se è errato correggi) non vanno nelle gabbie o voliere ma si tengono legati al trespolo.
    Inoltre, per evitare la fuga di esemplari è possibile, con forbici affilate, accorciare le remiganti delle ali a metà piuma.
    E' vero? Mi sono ricordato bene o son stato una vera frana?
    Finalmente il forum va come l'olio e ho potuto leggere questa bella, interessante e competente discussione.
    Un'altra cosa che ricordo bene: i pappagalli sono affascinati da barba e capelli che accarezzano con il becco e, spesso beccano le stilografiche scambiandole per pezzetti di legno: allora si dà loro, al posto della stilografica, un bastoncino di legno duro con il quale possono divertirsi e arrotare il becco.
    Poi: richiedono periodicamente il taglio delle unghie e, quando mangiano i semi, bisogna ripulire la ciotola dalle bucce perchè, il pappagallo, "non sapendo" che sotto allo strato di bucce ci son altri semi, può morire di inedia.
     
  4. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Spero che oltre alla mano, abbia testa! :LOL:

    Ti ringrazio, anche se ormai la mia letteratura del settore si limita più ai cenni di genetica e di allevamento :)

    Diciamo che ricordi bene, se hai letto vecchi libri dove è assodato un principio del tutto errato. La realtà è che è errato sia il taglio delle penne remiganti (le penne portanti delle ali) perché provoca disturbi psicofisici al soggetto, sia il legare la la zampa al trespolo in quanto hanno ossa cave e molto fragili (in caso di spavento, si spezzano con molta facilità). Questo vale per tutti i pappagalli, di qualsiasi dimensione. Ora taglio di remiganti e catena alla zampa sono fortunatamente considerati maltrattamento, anche se è una usanza obsoleta e sempre presente. In Italia non tanto, ma negli USA continuano a farlo... Purtroppo.

    Vero, i capelli specialmente cercano di pulirli, come se fossero le piume del compagno. Chiaramente parlo di allevati a mano, i non allevati a mano con comportamenti selvatici è chiaro che temono l'uomo e non si avvicinano.

    Il problema delle unghie si risolve facilmente con posatoi di legno atossico (tanti tipi di legno sono altamente tossici per loro) o, mal che vada, si accorciano come ai gatti.
    Per le bucce, non sempre, i pappagalli che ho io spostano i semi scavando col becco. Poi c'è Miura che scava direttamente con le zampe... E mi trovo il pavimento cosparso di semi :banghead:
     
    A Stefano Sangiorgio e tartina piace questo messaggio.
  5. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Grazie di tutto!
    Sì, il libro era della metà degli anni 50 quando il taglio delle remiganti e il trespolo non erano considerati come oggi maltrattamenti.
    Ma quante ne sai...
    ecco perchè i pappagalli amano "beccare" barba e capelli: considerano il padrone un loro compagno/a e gli fanno il "grooming!"
     
    A sabryina piace questo elemento.
  6. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Il trespolo è ancora un valido strumento, ovviamente se non si lega la zampa. Il problema sta nella limitazione dei movimenti in maniera costrittoria, la gabbia va bene purché di dimensioni adeguate alla specie, se a sviluppo orizzontale o verticale (sempre a seconda della specie), e così via. Con pappagalli di piccola taglia e soggetti a ovodeposizione cronica, lasciarli totalmente liberi in stanza lì mette nella condizione di poter nidificare dove vogliono, in gabbia si riesce a gestirli. Specie più allevate e con disfunzioni ormonali genetiche tendono a deporre anche da sole e troppo spesso, con rischio di ipocalcemia (quindi paralisi muscolare o problemi neurologici o non calcificazione dell'uovo nell'ovidutto con ritenzione e/o setticemia e... morte).
    Insomma, i pappagalli sono un mondo da scoprire, complessi nella loro psiche, forse molto più di cani o gatti per la loro elevata intelligenza e capacità di problem solving.
     
    A tartina e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  7. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Un pozzo di scienza. Grazie di nuovo.
     
  8. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Grazie, ma penso che ogni allevatore che si rispetti debba avere queste nozioni "di base" per poter allevare e aiutare chi prende i suoi soggetti :)
     
    A Waves e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  9. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    In casa mia le cose funzionano sempre al contrario.

    Qualsiasi pappagallo al mondo:
    WhatsApp Image 2019-11-15 at 14.42.27.jpeg

    I miei pappagalli:
    WhatsApp Image 2019-11-14 at 21.20.46(1).jpeg WhatsApp Image 2019-11-14 at 21.20.46.jpeg WhatsApp Image 2019-11-14 at 21.23.54(1).jpeg WhatsApp Image 2019-11-14 at 21.23.54.jpeg
     
    A veciamarta, tartina, Waves e 1 altro utente piace questo messaggio.
  10. Waves

    Waves Florello Senior

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    7.607
    Località:
    Italia
    Io ho il problema inverso!
    tutte le galline del mondo vivono con i trucioli di legno sotto i piedi senza ricavarne alcun problema
    le mie galline: quando glieli ho messi, li hanno mangiati e sparpagliati ovunque costringendomi a toglierli in gran fretta
    :eek::eek::eek::eek::eek::eek::eek::LOL::LOL::LOL::LOL::LOL:

    comunque i tuoi pappagalli sono una meraviglia pure se strambi! :love::love:
     
  11. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Chissà perché lo fanno! Sicuramente ci sarà una spiegazione logica!

    I bestiotti verdi ti ringraziano :)
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  12. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    :ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
     
  13. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    amici piumati è ancora meglio :LOL:
     
  14. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Amici? No no... Sovrani! :D
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  15. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    :LOL:
    non farti mettere troppo sotto i loro piedi: fatti rispettare. Sei tu il "capobranco", la femmina leader.:LOL:
     
  16. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Ho deciso di far entrare un nuovo membro dello "stormo", ancora non so cosa...
    Sono indecisa tra:
    -Trichoglossus haematodus (Lori arcobaleno)
    -Trichoglossus moluccanus (Lori moluccano)
    -Eos bornea (Lori rosso)
    -Lorius lory (Lori dal cappuccio nero)

    Avrei anche un'altra scelta ma molto più onerosa... si tratta di 600-700€ a soggetto.
    -Pionites melanocephalus (caicco testa nera)
    -Pionites leucogaster (caicco testa gialla)

    Domenica andrò col moroso a Reggio Emilia alla fiera internazionale di ornitologia, così anche lui si farà un'idea del nuovo ospite... non sarà una cosa immediata, dopo l'identificazione della specie da prendere, ci sarà quella della scelta dell'allevamento :)
    Ho messo le foto in link alle specie :)
     
    A Dodi, tartina, Stefano Sangiorgio e 1 altro utente piace questo messaggio.
  17. Delonix

    Delonix Florello

    Registrato:
    2 Aprile 2012
    Messaggi:
    5.604
    Località:
    Bologna
    Mamma mia!Tutti bellissimi questi animaletti!!! :V La scelta non sarà facile... forse il mio preferito è il secondo, il moluccanus
     
  18. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.528
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Non me ne intendo.
    Sono tutti bellissimi.
    Mi orienterei su una specie rustica, frugale nell'alimentazione che tolleri bene la compagnia di congeneri appartenenti a specie diverse.
     
  19. sabryina

    sabryina Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2019
    Messaggi:
    903
    Località:
    MS
    Moluccani e arcobaleno sono peraltro i più comuni da reperire, a me piacerebbero loro... o anche i Trichoglossus euteles ma sono di taglia più piccola.
    L'unico problema dei lorichetti sono l'alimentazione di nettare e frutta (non mangiano semi), e cacchette............. liquide :confused:

    Essendo di taglie diverse, direi di no... i Lori sono specie come dicevo sopra sono diversissimi, Stelvio odia tutti i pappagalli, Meo ama tutti... varia da soggetto a soggetto, però non me la rischio con differenze di taglia, altrimenti il più grande rischia di ammazzare con una beccata il più piccolo.
     
    A Stefano Sangiorgio e tartina piace questo messaggio.
  20. tartina

    tartina Maestro Giardinauta

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    2.941
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    mamma mia che belli!!! proprio l'imbarazzo della scelta...

    mi sembre di esserci stata diversi anni fa a quella fiera di Reggio Emilia, a meno che in zona non se ne facciano altre...
     

Condividi questa Pagina