1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

orchidea in vaso di vetro

Discussione in 'Phalaenopsis' iniziata da losgatos, 14 Settembre 2018 alle 11:45.

  1. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    Salve a tutti,
    ho una phal acquistata 2 anni fà con due steli fioriti, appena sfiorita l'ho tolta dal vaso perchè si vedevano alcune radici marroni, ho tolto il marciume, disinfettato e rimessa in vaso con bark. l'anno scorso a luglio dallo stelo florale è spuntato un keiki e altri due a settembre poi tutto immobile fino a questa primavera quando è spuntata sul 1° keiki una radice. A maggio visto che era ancora tutto fermo ho provato a togliere la pianta da vaso ed ho visto che non c'era nessuna nuova radice e due sembravano secche. A questo punto decisione drastica tolgo dal bark, metto in vaso di vetro, e spero in Dio (o nella natura!) Lasciate sole per 3 settimane rientro dalle vacanze e oltre ad alla radice del keiki notevolmente allungata (oltre 12 cm.) e una nuova folgiolina, l'altra sera trovo una nuova fogliolina della pianta madre! A questo punto cosa faccio? -1) continuo come fatto finora (bagno e concimo come le altre phal che ho + qualche spruzzatura) 2) Toglo i due keiki senza radici e metto in cotoneterapia e lascio il resto così com'è 3) metto i 2 keiki in cotoneterapia, quello con la radice in un vaso di vetro (metterlo con il bark avendo una sola radice mi sembra presto)e la madre da sola
    Aspetto con ansia Vs. suggerimenti.
    Buona giornata
     
  2. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.799
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    foto? :)

    dim max foto 800x600

    attendo

    :ciao:
     
  3. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    Le devo rifare con le dim. giuste poi le mando
    Buona serata
     
  4. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    Ecco le foto, le prime 5 sono quelle fatte a Maggio le altre ieri sera, spero vadano bene.
    A risentirci
     

    Files Allegati:

  5. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.799
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Se le foto le inserite come hai fatto tu, con le anteprime, non serve ridimensionarle, se invece le mettete direttamente nel forum allora devono essere ridimensionate :)
     
  6. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.799
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Dalle foto si vede un po’ la pianta, ma non si capisce come è sistemata ora
     
  7. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    vedi se da questa si capisce qualcosa in più.
    Buona serata 20180915_111501.jpg
     
  8. papekura

    papekura Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2010
    Messaggi:
    389
    Località:
    Milano
    Allora. Se non ha messo nuove radici quando era nel bark le ragioni sono due:
    - non le hai dato abbastanza tempo
    - non sai abbeverare la pianta
    Toglierla dal bark non è stata una buona idea. Il bark serve. A te è sembrato fatto bene perché dopo 3 settimane la pianta ha messo in cantiere nuove foglie. La verità è che le phalaenopsis sono piante robustissime e sanno fare salti mortali anche quando vengono trattate molto male. Avrebbe messo comunque quelle foglie, hai solo beccato la tempistica giusta per credere che fosse merito del rinvaso. Le phalaenopsis non rispondono alle cure in tempi così brevi.
    Anche i keiki sono segni di stress, idrico principalmente. Comunque lasciali lì, non ce la fanno se li stacchi.
    Quello che dimostra che le tue cure non sono giuste è l'assenza di nuova vita nelle radici. Questo sì dimostra che la pianta è in difficoltà. Adesso poi sarebbe proprio il periodo in cui iniziano a crescere, mentre lì non si vede nulla.
    Le radici che ci sono hanno un brutto colore. Sono bruciate dall'acqua troppo dura. Concimi spesso? Concimi a concentrazione troppo alta? Altrimenti hai un'acqua davvero durissima. Quale che sia la risposta, alla prossima pioggia raccogli acqua piovana. Casomai per ora compra un po' di acqua distillata. Usa quella per abbeverare e non usare più concime fino a che nuove, lunghe radici saranno spuntate.
    Rimettila nella corteccia, in un vaso piccolo, altrimenti se riparte non sa dove aggrapparsi. Devi semplicemente innaffiare tutte le volte che il vaso asciuga, ma non quando è totalmente secco, sono piante che vivono in ambienti umidi. E ripeto, usa un vaso piccolo, il che significa, date le radici che ha ora, decisamente più piccolo di quello con cui l'hai comprata. Dovresti prendere un vaso in cui le radici toccano le pareti, più o meno. Un
    vaso troppo grande terrà la pianta bagnata troppo a lungo, facendola marcire. Se non hai un vaso piccolo, fattelo con bottiglie di plastica o altro che hai in casa.
    Sì purtroppo con le piante è spesso così. Se le cose vanno male è colpa nostra, se vanno bene è merito loro.
     
  9. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    Ciao papekura,
    tempo penso di avergliene dato abbastanza, da fine ottobre 2016 a maggio 2018! più facile che la bagni male però le altre 3 orchidee che ho e curo allo stesso modo stanno bene, hanno tante radici belle verdi anche se stentano a rifiorire. Appena riesco la rimetto nel vaso col bark come consigli. Per quanto riguarda l'acqua va bene quella depurata (però vengono tolti molti minerali)? Non concimo spesso, più o meno una volta al mese ed uso il concime per orchidee della COMPO acquistato due anni fà (può essere vecchio?) nella concentrazione indicata sulla boccetta. Seguirò i tuoi consigli e spero di riuscire a recuperarla.
    Grazie e buona giornata.
     
  10. papekura

    papekura Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2010
    Messaggi:
    389
    Località:
    Milano
    Da ottobre 2016 a maggio 2018 può sembrare tanto, ma è appena un po' più di un ciclo vegetativo e se ci aggiungi cure sbagliate e quindi successivamente una pianta stressata e debole non è che sia poi tanto. Sono piante lente a morire ma anche lente a recuperare, specie se le cure non sono precise. Puoi aspettarti che rispettino le tempistiche di vegetazione e fioritura che leggi qui sul forum o che ti dicono nei vivai solo se la pianta sta bene, è sana e cresce nelle condizioni di luce e temperatura che le sono congeniali.
    Le phalaenopsis hanno periodi preferiti per tutto: radici, foglie, fiori. Soprattutto cresciute in casa anziché in serra, amano solo determinati momenti dall'anno per fare questo o quello. Non sono piante che vanno a riposo, ma se diventa troppo caldo o troppo freddo o sono troppo stressate fermano o rallentano la crescita e in un certo senso "saltano" il turno. Adesso è una ottima stagione, se riesci a darle quello che le serve si dovrebbe sbloccare. L'acqua leggera dovrebbe essere la tua prima preoccupazione. Di bottiglia, piovana o distillata. Non sono esattamente tutte la stessa cosa, ma sono tutte migliori del rubinetto.
    Il concime vecchio non va bene, perde parte della sua efficacia, ma non è quello a che brucia le radici. È la concentrazione. Meglio, quando riprendi, dimezzare la dose suggerita e darlo due volte al mese. Non ti preoccupare per la mancanza di concimazione. Ci vogliono anni prima che la pianta muoia per mancanza di nutrienti.

    I keiki, te lo dico per precisione, non ce la fanno se li stacchi. A parte quello con la radice. Però è improbabile che una pianta indebolita come la tua decida di spendere energie nei fiori quando ha già tre keiki. Se vuoi fiori, i keiki devono andare, e viceversa.
     
  11. losgatos

    losgatos Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Settembre 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    OSSONA
    Non è che voglio i fiori, vorrei solo che la pianta mettesse buone radici e si riprendesse, i fiori poi verranno in seguito. Non so però se i 3 keiki sono un peso per la sua ripresa
     

Condividi questa Pagina