• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Monstera Smangiucchiata

Steph

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti, ad aprile ho comprato una monstera deliciosa, che sta continuando a crescere con nuove foglie.
E' però da un pò di tempo che ho notato alcune foglie smangiucchiate ai bordi, altre con "venature interne" strane, come quasi se ci fosse un ospite al loro interno.
E mi sembra che il problema si stia estendendo su diverse foglie, anche se la pianta mi sembra star bene e crescere!
Qualcuno sa aiutarmi su come comportarmi? Non le ho mai dato concine, ne mai rinvasata, quindi forse sarebbe utile anche quello?
Grazie mille a tutti monstera 3.jpeg monstera 2.jpeg monstera 1.jpeg
 

Amy

Giardinauta Senior
Non sembrano smangiucchiate da insetti.
Sembra piuttosto un danno da urti o i primissimi segni che la pianta ha bisogno di meno acqua ora che si sono abbassate le temperature e le ore di luce.
Se così fosse allora è preferibile avere una pianta che ha più sete piuttosto che una pianta che annega.
Controlla con un dito, scavando un po' prima di dare acqua.
Annaffia bene a terreno asciutto e solo quando la pianta te lo chiede (le si abbassano un po' le foglie, sembra triste)
 

Steph

Aspirante Giardinauta
Ciao Amy, grazie mille!
In effetti proprio settimana scorsa ho spostato la pianta, per alternarla con l'altra monstera, dal salone (luminosissimo) alla camera (più fredda e molto meno luminosa).
Dici che può dipendere da quello e dal fatto che proprio settimana scorsa l'ho annaffiata, facendole un bel bagnetto in vasca? Mi sembrava secchissimo il terreno quindi le ho dato un bel pò d'acqua facendo scolare da sotto.
Non sapevo che questi potessero essere segni di sofferenza o troppa acqua.
Già che ci sono ti chiedo qualche altro consiglio, dato che non sono per nulla esperta: inizio a concimarla da marzo? E per il rinvaso, sempre in primavera?
Grazie mille :)
 

Amy

Giardinauta Senior
Non sono esperta nemmeno io.
Se il problema fosse legato alla troppa acqua lo vedresti in un prossimo futuro, per ora le macchie sono proprio piccoline e il mio è solo un dubbio su una di quelle fotografate, niente di più. Mi sembrano più danni fisici.
In ogni caso vai incontro ad un periodo in cui la pianta chiede meno acqua ma, da quello che scrivi, non mi sembra che tu abbia bisogno di consigli su questo. A maggior ragione se sposti la pianta in una stanza con meno luce e temperatura più bassa la invoglierai ancora di più ad andare in riposo.

La mia non ha gradito la stanza più fredda e nel giro di un mese ha dato evidenti segni di sofferenza. Cambiate le condizioni intorno si è ripresa bene.

Per la concimazione da marzo a maggio/giugno al massimo. Interrompi nei mesi molto caldi. Riprendi a settembre/ottobre al massimo.

Per il rinvaso aspetta gli esperti; quello che so è che le basta poca terra.
La mia opinione è che, dato che non lo hai fatto subito e che la pianta sta bene, puoi valutare lo stato delle radici nel vaso. Se non è necessario (radici che escono dal vaso o occupano la maggioranza del panetto di terra) puoi aspettare un altro anno.
Se la rinvasi non concimare, la terra nuova è già concimata.
 

Stefano-34666

Florello Senior
Ciao,

i rinvasi è sempre meglio farli in primavera, quando la pianta è in ripresa vegetativa.
Prendi un vaso leggermente più capiente e fai una bella miscela con terriccio universale e torba o, se ce l'hai, usa terra da orto o da sottobosco.

Le piante, se stanno bene, non si spostano mai. Specie in autunno/inverno ci mettono del tempo ad abituarsi alla loro posizione. Fargli fare il giro della casa le costringe a cambiare luce, temperatura, umidità e questo non va mai bene. Trovata la posizione giusta le piante devono essere spostate il meno possibile.

I segni sulle foglie sono danni meccanici e piccole cicatrici dovute alle spaccature (magari troppa acqua). Non ti preoccupare.

Ste
 
Alto