1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Laghetto sì, laghetto no?

Discussione in 'Giardini d'acqua' iniziata da samuel39c, 12 Novembre 2017.

  1. samuel39c

    samuel39c Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Novembre 2012
    Messaggi:
    14
    Località:
    brescia
    Buongiorno, sono nuovo della Sezione acquatica, ho un giardino di campagna realizzato dal nulla sette anni fa. Sono convinto che l'acqua sia il valore aggiunto ad ogni giardino e per questo ho pensato ad un punto da lasciare libero per collocare un laghetto. Lo spazio c'è, ciò che ancora mi frena è il timore che, vista l'imponenza dell'opera, il risultato non soddisfi le aspettative a causa di marciume dell'acqua e manutenzione eccessiva. Il giardino era in origine un campo agricolo di circa 3000 metri e per ottenere qualcosa di proporzionato avrei bisogno di un laghetto di dimensioni ragguardevoli. Non appena riesco, carico una foto. Qualcuno può consigliarmi in merito? Grazie.
     
  2. massimox

    massimox Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2013
    Messaggi:
    397
    Località:
    umbria
    non si capisce,cosa vuoi farci ? un laghetto al naturale? oppure un recupero acqua?
     
  3. samuel39c

    samuel39c Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Novembre 2012
    Messaggi:
    14
    Località:
    brescia
    Un laghetto naturale con piante acquatiche
     
  4. massimox

    massimox Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2013
    Messaggi:
    397
    Località:
    umbria
    bello! anche a me piacerebbe ma ho il terreno in pendenza:confused:
    che dirti? i teli costano relativamente poco ma dopo 10/ 15 anni vanno cambiati; tutto dipende quanto grande lo vuoi fare : più è grande più ti costa !
    in teoria dopo un certo periodo diventerebbe autonomo ,ma il problema vero è l estate ; un estate come questa passata asciuga tutto:rolleyes:
     
  5. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    6.789
    Località:
    Bologna
    Direi che tutti più o meno, ci siamo posti le stesse preoccupazioni.
    Io ero terrorizzata dall'ottenere una pozza putrida e puzzolente, capace di far riprodurre solo zanzare. Behhhh non c'è voluto molto per capire che invece, non c'è niente di più semplice e gratificante, nell'avere un laghetto.
    Il laghetto lo puoi fare in cemento o col telo . I preformati non li prendo nemmeno in considerazione, perchè non esistono grandi.
    Il laghetto in cemento, se fatto bene è eterno. Occorre una buona manualità per farlo, e se lo fai grande è meglio che ti fai aiutare perchè occorre riempirlo velocemente e da solo diventa un lavorone. Occorre fare un bel progetto cercando di pensarle tutte, perchè una volta finito, diventa complicato fargli delle modifice .... non che non ci si riesca, ma andare intorno ad una gettata armata, non è cosa da poco.
    Il telo, in base alla spesa che vuoi affrontare, lo puoi scegliere in EPDM che è il più robusto e anche il più costoso .... oppure puoi prendere il classico telo per laghetti anche lui molto valido e un po' meno carico, oppureeee se preferisci andarci con i piedi di piombo e non ti vuoi svenare prima di capire bene di cosa si tratta, potresti fare come ho fatto io, che ho comprato il telo bianco/nero che viene utilizzato in agricoltura per coprire i balloni di paglia, e costa veramente poco.
    Un laghetto naturale, riesce a gestirsi da solo senza bisogno di interventi pazzeschi. Deve avere molte piante per combattere le alghe che con l'arrivo del sole la fanno da padrone e deve avere pochi o come suggerisco sempre io, ZERO pesci.
    Se non metti pesci, arriveranno subito i mille animaletti che popolano uno stagno. Al contrario, se metti pesci, questi mangeranno la fauna che cercherà di insediarsi.
    Devi quindi prima di tutto decidere se lo vorrai con pesci o meno ....da questa decisione, dipenderà anche la profondità che deve avere il laghetto almeno in una zona che si chiama buca.
    Spiegaci quindi, cosa ci vorresti mettere dentro e se hai già deciso con che materiale farlo ... :rolleyes::rolleyes::rolleyes::):V;)
     
    A samuel39c e massimox piace questo messaggio.
  6. samuel39c

    samuel39c Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    10 Novembre 2012
    Messaggi:
    14
    Località:
    brescia
    Sicuramente non in cemento, il telo credo sia meglio per le dimensioni che intendo realizzare. Per quanto riguarda i pesci, non ho esigenza di inserirli
     
  7. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    6.789
    Località:
    Bologna
    Perfetto .... non ti rimane che decidere che tipo di telo utilizzare.
    Se vuoi partire subito con un buon telo da laghetti, devi cercare un po' in internet e valutare misure e prezzi che offrono ...
    Il mio consiglio, è quello di fare una profondità unica, in modo da avere tutto il posto disponibile per i vasi delle ninfee. Come profondità, non scenderei oltre i 70 cm. Se decidi invece che metterai pesci, devi predisporre una buca che scenda al metro, per il rifugio invernale. Soprattutto se sei del nord.
    Tutt'intorno farei il gradone delle palustri con una profondità di 25 cm e una larghezza tale, che i vasi stiano comodi. Poi non sei obbligato a riempire tutto il gradone di piante, ma quando ce l'hai, puoi spostarle a tuo piacimento.
    Con tante piante e soprattutto tante ninfee che ti coprono la superficie, riuscirai a difenderti dalle alghe e non ti serviranno filtri.;););)
     

Condividi questa Pagina