1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Glicine

Discussione in 'Bonsai' iniziata da crivmax, 1 Dicembre 2018.

  1. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Ciao a tutti!

    2 o tre anni fa ho piantato alcuni semi del mio glicine con l'intenzione di ricavarne dei bonsai. Un'idea precisa non l'avevo, ma in un vivaio avevo visto un glicine piantato in vaso a forma di ombrello. Il bonsai era molto grande e mi sarebbe piaciuto realizzare una cosa del genere.

    In realtà intrecciando diverse idee, avrei voluto accostare le varie piantine che mi sono nate e attorcigliare tra loro i tronchi delle piante. Di piantine ora ne ho 6 però non so come fare per realizzare questa idea.
    Per provare ad attorcigliare i tronchi come posso fare? Sono ancora in tempo per farlo o saranno diventati troppo rigidi per una tal operazione?
    Con l'attorcigliamento, mi piacerebbe anche far ingrossare i tronchi che invece sono abbastanza lunghi e sottili: quali sono le linee guida per ottenere un ingrossamento del tronco senza ulteriori crescite in altezza?

    Per l'intreccio dei tronchi, visto che richiederebbe un cambio di vaso, dite di aspettare la prossima primavera o si può fare anche ora?

    Ringrazio in anticipo tutti coloro che vorranno partecipare a questa discussione.
     
  2. Susy48

    Susy48 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Aprile 2016
    Messaggi:
    3
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti, in effetti anche io sto facendo questo esperimento, infatti la scorsa primavera ho piantato 4 semi di glicine e sono germogliati solo 2. Anche io mi chiedevo esattamente la stessa cosa.
    Grazie in anticipo
     
    A crivmax piace questo elemento.
  3. avalu81

    avalu81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Giugno 2015
    Messaggi:
    78
    Località:
    Lecce-Milano
    per l'attorcigliamento del tronco, secondo me necessario aspettare la primavera quando ricomincerà a scorrere linfa e quindi i vari steli saranno più malleabili, anche se non conoscendo le dimensioni dei tuoi non saprei dirti se sia possibile farlo anche ora. se sono piante di 2-3 anni magari ce la si fa ancora, specie se nate in vaso quindi non molto sviluppate.
    per l'ingrossamento del tronco la vedo dura riuscire a farlo su piante in vaso. il glicine ama espandersi a 360° e credo sia l'unico modo per avere un ingrossamento sul breve medio termine. in ogni caso, intrecciando gli steli, nei punti di contatto potresti provare ad unirli praticando delle incisioni sul fusto: dovrebbero saldarsi nel corso del tempo e dare un'impressione di tronco più sviluppato.
    parlo per esperienza su glicini coltivati in piena terra che a distanza di 30 anni da quando son stati piantati e con uno sviluppo assolutamente selvaggio (se non ci stai dietro con le potature almeno 2 volte l'anno è difficile riuscire a recuperarli) hanno il tronco maggiore con un diametro di 12-15 cm, ma stiamo parlando di piante con uno sviluppo orizzontale/verticale di diversi metri.
     
    A crivmax e aurex piace questo messaggio.
  4. aurex

    aurex Esperto di Bonsai

    Registrato:
    17 Ottobre 2009
    Messaggi:
    5.627
    Località:
    Benevento
    essenza non semplice da bonsaizzare....come tutte le piante a foglia composta....quindi...se volete ottenere qualcosa di credibile e di apprezzabile bisognerebbe farli crescere un bel pò in modo tale da partire con un tronco già importante....per l'interccio ok...ma sempre a fine inverno...io di solito rinvaso anche un pò prima...salvo ovviamente poi riparare la pianta.....
     
    A crivmax piace questo elemento.
  5. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Grazie per le risposte!
    Avevo pensato di farli crescere in piena terra, appunto per velocizzare la crescita e perchè essenzialmente avevo anch'io l'impressione che potessero crescere meglio, ma nel mio giardino fatico con qualsiasi cosa perchè è molto argilloso e puntualmente tutto ciò che tocca terra, muore. :(
    Però alcune piantine più vecchie di glicine in piena terra le ho. Che si possa fare qualcosa anche con queste? A me piacerebbe ottenere una pianta a forma di alberello e non arrampicante, anche se tendenzialmente sono piante che si allungano molto e non so come controllarle: dovrei tagliarle quando crescono in altezza o aspettare prima che si ingrossino?

    Per l'intreccio allora rimando a fine inverno e provo (se ci riuscirò) a fare delle incisioni che magari facilitano l'unione degli steli.

    Per il rinvaso avrei voluto farlo ora, perchè mi rendo conto che i vasi sono troppo piccoli e purtroppo non sono riuscito a farlo la scorsa primavera, ma come composto da usare verso cosa dovrei orientarmi? Può andare bene della semplice torba e magari unirla con della sabbia? Ho anche della pietra pomice e perlite in casa; uso un po' di questi materiali per rendere più arieggiato il terreno? Se sì, in che misura?

    P.S.: magari posterò qualche foto per rendere l'idea.
     
  6. aurex

    aurex Esperto di Bonsai

    Registrato:
    17 Ottobre 2009
    Messaggi:
    5.627
    Località:
    Benevento
    stesso problema della terra ce l'ho anch'io....però è ovviabile....basta scavare una bella buca ampia e riempire poi con terriccio idoneo tipo pomice e t.u. (40% e 60%)...e poi lasciare li a crescere....problema risolto...
     
    A crivmax piace questo elemento.
  7. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Effettivamente hai ragione anche tu!
    Dici che posso piantarle anche adesso in pieno terreno o aspetto la primavera?
     
  8. aurex

    aurex Esperto di Bonsai

    Registrato:
    17 Ottobre 2009
    Messaggi:
    5.627
    Località:
    Benevento
    puoi anche adesso.....
     
  9. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Ecco alcune foto delle piantine di glicine in questione...

    Secondo voi si può ancora ottenere qualcosa di carino dalla pianta in pieno terreno? Intendo qualcosa tipo un alberello in miniatura, magari con una qualche forma carina...
    20181205_141522(mod).jpg 20181205_141532(mod).jpg 20181205_141555(mod).jpg

    E con le piantine in vaso, ora che le potete vedere, pensate che si possa fare qualcosa di decente? Sia per provare ad attorcigliarle, sia per provare a fare qualcosa che magari riuscite a vedere voi che siete più esperti di me.
    Se dovessi unirle quali e quante provereste ad unire? Forse le tre più piccole e le due più grandi?
    20181205_141744(mod).jpg 20181205_141823(mod).jpg
     
  10. aurex

    aurex Esperto di Bonsai

    Registrato:
    17 Ottobre 2009
    Messaggi:
    5.627
    Località:
    Benevento
    per attorcigliarle la vedo dura....i tronchi mi sembrano già un pò avanti....però c'è una tecnica di formazione particolari...che di solito si usa per gli aceri...si chiama kaede...dai un'occhiata in rete....magari trovi spunto...
     
  11. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Ok, ho visto la tecnica e devo capire un po' meglio come realizzare qualcosa di buono, ma mi pare che possa funzionare per il mio caso.

    E con la pianta in piena terra dici che non si può fare niente di buono, vero?
    Il problema è che quando la pianta è piccola ho paura di toccarla e farla morire. Poi quando cresce un pochino, diventa tardi per fare qualsiasi cosa. In poche parole non so mai che fare... :banghead:
     
  12. avalu81

    avalu81 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    13 Giugno 2015
    Messaggi:
    78
    Località:
    Lecce-Milano
    comunque secondo me le piante in vaso dovresti riuscire ad attorcigliarle a creare un unico tronco. dovrebbero essere ancora piuttosto flessibili. ovviamente non farai curve strettissime ma con un pò di pazienza potresti riuscirci. non so se sono tutti della stessa altezza, ma poco male, li unisci, li lasci sviluppare e alle prossime cacciate capitozzi tutto alla stessa altezza e tieni i nuovi getti a formare i rami laterali e, perchè no, l'ombrello.
    ripeto, tanta pazienza e buon utilizzo del filo metallico.
    una volta sviluppati i rami laterali potresti poi provare ad utilizzarli come maglia per disporci le nuove ramificazioni. non ho idea di quali possano essere i risultati, ma io lavorerei come ti ho scritto.
     
  13. danielep

    danielep Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    911
    Località:
    san donà di piave
    Benché io sia un patito della semina, non mi sono mai cimentato con il glicine in quanto ho letto che la pianta da seme, per fiorire, impiega parecchi anni.
    D'accordo che la pazienza deve far parte del bagaglio del bonsaista, ma un glicine senza fiori...hmmm, che glicine è?
    La tecnica che suggerisce Aurex è il karame-miki e viene, di solito, utilizzata per i kaede (aceri tridente). Ma ce ne vogliono parecchie piantine.
    Il glicine penso sia meglio farlo crescere in terra, singolarmente o legati e attorcigliati assieme (intrecciati no, è troppo innaturale, secondo me).
    Ad attorcigliarsi ci pensano da soli, per natura.
    Poi, quando trovi un tratto interessante sulla pianta già ingrossata e contorta naturalmente, pratichi una margotta( è molto facile sul glicine), altrimenti da terra non riesci più ad estrarla.
    Nonostante tutti 'sti discorsi, non hai la certezza che fiorisca;)
     
  14. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Apprendista Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.480
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Basta iniziare da delle talee, prese da un glicine che fiorisce bene. E salvi capra e glicine. Da seme è vero: non fiorisce mai o fiorisce dopo 15 anni facendo fiori sparuti, radi e sparsi, per la forte selvaticità. In compenso il glicine da seme è molto longevo, quasi immortale.
     
  15. crivmax

    crivmax Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Febbraio 2016
    Messaggi:
    149
    Località:
    Rosolina
    Ringrazio tutti per i vostri consigli!!!
    Per quanto riguarda le piantine, penso che le pianterò in piena terra e le terrò per fare un po' di esperienza.
    Sapessi volte che mi sono messo davanti al glicine di mia nonna a guardarlo per delle ore in cerca di una parte interessante per farne un bonsai. Non ho mai trovato qualcosa di buono!
    Probabilmente il mio occhio inesperto non coglie le potenzialità della pianta... (n)
     
    A danielep piace questo elemento.
  16. danielep

    danielep Giardinauta

    Registrato:
    19 Gennaio 2016
    Messaggi:
    911
    Località:
    san donà di piave
    E la nonna che ti guatava da dietro con la doppietta spianata :LOL::LOL::LOL:
     

Condividi questa Pagina