• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Dendrobium nuovo acquisto

Fokker

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti,
ieri mi sono fatto un giro in un vivaio in zona ed ho trovato Orchidee Phalaenopsis e Dendrobium sfioriti al prezzo di € 5,00 cadauno. Così ho deciso di regalarmi una Phalaenopsis ed un Dendrobium penso nobile.
Quest'ultimo è il primo di questa specie che acquisto ed ho letto in giro che a differenza delle Phalaenopsis non ama un clima particolarmente caldo, anzi dopo la sfioritura bisogna tenerli in luoghi freschi. Ora io l'ho messo fuori lontano dai raggi solari dove le temperature attualmente di giorno si aggirano intorno ai 20° mentre di notte penso arrivino intorno ai 10°.
Settimana prossima addirittura scenderanno notevolmente.
Inoltre ho notato, come si può vedere dalle foto, che presenta un classico terriccio e non il bark.
Chiedo consigli ad i più esperti sull'esposizione, temperatura, umidità e se è il caso di rinvasarlo in bark con vaso trasperente.
Stesso terricio presenta la Phalaenopsis.
IMG_20161002_111101.jpg IMG_20161002_111050.jpg
grazie
saluti
 

ScarletObsession

Aspirante Giardinauta
Ciao, per capire come stanno le radici io svaserei e rinvaserei in bark e sfagno :) la pianta non sembra mal messa, ma il terriccio non è adeguato e troppo umido
 

biro46

Maestro Giardinauta
è un nobile ibrido per cui non va trattato come se fosse un botanico dove i 10° fanno piacere, si parla sempre di temperature notturne, lo terrei in una zona fresca intorno ai 13-14° ma molto luminosa e che in inverno prenda un poco di sole al mattino o verso sera non è un problema anzi fa anche bene al tuo dendrobium. In inverno deve fare un riposo "asciutto" per cui bagnalo se vedi che le canne tendono a raggrinzirsi altrimenti non lo bagni e assolutamente nessuna fertilizzazione, con l'arrivo dei primi caldi a inizio primavera, dipende ovviamente dalla zona in cui abiti, ricominci a bagnare e a fertilizzare con dosi ridotte rispetto a quanto scritto sul flacone inizialmente con dosi ridotte al 25% poi al 50% non usare mai la dose intera perchè il nobile è molto sensibile all'eccesso di fertilizzante e si bruciano facilmente le radici, come fertilizzante cercane uno equilibrato o meglio uno che non abbia una eccessiva carica di azoto perchè troppo azoto facilità più l'emissione di keiki al posto dei fiori.

Sicuramente è da reinvasare come ha detto @ScarletObsession il substrato in cui è tenuto non va assolutamente bene perchè trattiene troppa acqua ed in inverno dove la pianta deve andare a riposo fresco per poter fare nuove fioriture e nuove canne se costantemente umido potrebbe far marcire le radici con la perdita della pianta. Per il rinvaso usa bark grossolano in modo che le radici possano respirare bene e quando bagni in inverno l'acqua possa sgrondare velocemente. In estate lo devi bagnare molto per permettere alle nuove canne di maturare e anche in questo caso l'uso del bark grossolano permette di bagnare molto ma senza ristagni di acqua tra le radici
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
Avevo deciso di costruire dei cestelli per le mie orchidee ed appenderle? Vista la grandezza del vaso di che dimensioni dovrei tagliare i listelli? Tipo un 20x20 va bene? Mentre x le classiche phalaenopsis che troviamo nei vivai che dimensioni potrebbero avere i listelli?
Grazie

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
 

biro46

Maestro Giardinauta
Il vaso è sovradimensionato rispetto alla pianta farei un cestino da 15x15 non eccessivamente alto stessa cosa per le Phalaenopsis per le quali dipende molto anche dalla entità del pane radicale
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
E come altezza? Che misure?.... Ho trovato listelli da 18mm di spessore vanno bene 4 file di listelli?

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
 

biro46

Maestro Giardinauta
troppo, io tutti i miei cestini sono tra gli 8 e i 10 cm di altezza con listelli da 10x15 con il 10 come altezza del listello
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
Mi chiedevo se qualcuno avesse usato i listelli in balsa per fare i cestelli.
Ho visto che sono leggerissimi.
Magari con qualche trattamento superficiale per proteggerli dall'acqua
 

biro46

Maestro Giardinauta
la balsa non va bene, devi usare un legno duro oppure dei listelli di abete che proteggi con un flating all'acqua
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
Ciao biro46,
Una cosa non mi è chiara con il cestello: come vanno bagnate le orchidee?? Per immersione come il vaso o mediante nebulizzazione?
Puoi descrivere la bagnatura col cestello?
Grazie
Saluti

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
 

biro46

Maestro Giardinauta
Io uso la pompa a pressione ma descriverti come bagno considerando che i miei cestelli sono un po' particolari ti potrebbe confondere le idee. Comunque con i cestelli considerando e piante che vuoi inserire è meglio bagnare dall'alto bagnando il substrato finchè non sgronda bene
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
Ma infatti io volevo realizzare i cestelli utilizzando la tua tecnica e cioè in verticale... Perciò mi ero posto la domanda

Inviato dal mio Nexus 4 utilizzando Tapatalk
 

biro46

Maestro Giardinauta
Allora i miei li bagno in estate con un sistema automatico che bagna dall'alto al mattino e frontale al pomeriggio adesso che sono in serra li bagno con la pompa a pressione prevalentemente in modalità frontale nella parte superiore finchè non sgronda
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
e con la concimazione come ti comporti?... che tipo di pompa utilizzi? io ho il classico annaffiatoio da giardino, ma penso che con i cestelli sarà dura, anche perchè con i vasi procedevo alla classica immersione per qualche minuto
 

biro46

Maestro Giardinauta
Diluisco il fertilizzante nell'acqua e vado sempre di pompa, domani ti metto la foto della pompa che uso
 

Fokker

Aspirante Giardinauta
Ecco qui come si presenta oggi il mio dendrobium
IMAG0084.jpg IMAG0085.jpg IMAG0086.jpg
dopo l'inverno passato in soffitta, ora con l'arrivo della primavera ho deciso di portarlo giù in casa, dopo le temperature sono intorno ai 19-20°.
Cmq come si vede dalle foto, sono spuntate le gemme, mentre uno sembra stia morendo, infatti è di colore verde/giallo, non presenta gemme, però presenta foglie verdi all'apice.
E' il caso di tagliarlo o lo lascio stare? Le temperature casalinghe lo faranno fiorire?

Grazie
 

biro46

Maestro Giardinauta
bello, sta preparando la fioritura complimenti.La canna che sta ingiallendo lasciala finche non secca
 
Alto