1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Azalea bianca

Discussione in 'Acidofile' iniziata da Gioia88, 11 Gennaio 2020.

  1. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    Buongiorno a tutti,
    Due settimane fa mi è stata regalata una bellissima azalea fiorita di colore bianco. Ora, a distanza appunto di due settimane inizia ad appassire e vorrei capire come curarla al meglio per non farla morire. Vi allego la foto dello stato attuale. L ho posizionata in casa dove la temperatura è di circa 19 20 gradi vicino a una finestra ma non sotto i raggi diretti e abbastanza lontana dal calorifero. La bagno ogni 4-5 giorni mettendole l acqua direttamente sulla terra. Mi hanno detto che non vuole troppa acqua ma chiedo a voi per essere più sicura in quanto non mi sembra che da quando é capitata nelle mie mani goda di buona salute. Oggi le prenderó anche un fertilizzante specifico per acidofile.grazie a chi mi risponderà
     

    Files Allegati:

  2. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.296
    Località:
    PRATO
    Intanto ...Benvenuta :)
    Partiamo dicendo che le azalee sono piante da esterno da mezz'ombra
    tollerano il sole leggero della mattina o del tardo pomeriggio ,ci sono due specie ,l' Indica che tollera meno il freddo e la Japonica molto resistente al freddo....la tua non riesco ad identificala in questa foto ,
    che hanno bisogno d'acqua ,ma temono molto i ristagni ...sicchè si bagnano bene ...ma non si aspetta mai che il terreno si asciuttissimo
    specialmente prima del rinvaso ,sono in vasetti piccoli e con terriccio che se fatto asciugare troppo diventa di cemento
    detto questo ..controlla il terriccio se è molto secco annaffia per immersione ..in modo che si bagni bene ,non usare sottovasi
    e poi posizionala fuori ..magari vicino a un muro o sotto una tettoia ....e aspettiamo ...per capire se si riprende
    dalla foto sembra disidratata ...ma non si capisce molto
    spero di essere stata chiara ...se hai altre domande ..chiedi pure :ciao::ciao::ciao:
    dimenticavo ....mai usare concimi in una pianta sofferente :V
     
  3. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    Ti ringrazio tantissimo della risposta!!! Vorrei davvero salvarla poverina! Amo i fiori anche se poi conoscendoli poco finiscono tutti male :(
    La foto che ho allegato era lo stato della pianta appena regalata. Quindi bellissima ma non aveva nessun bigliettino che potesse identificarne il nome. Al momento è in casa ma ho anche un ingresso esterno abbastanza riparato se tollera il freddo.
     

    Files Allegati:

  4. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.296
    Località:
    PRATO
    é una Indica ...
    spero tu abbia tolto la carta intorno al vaso!!!
    se non lo hai fatto ..toglila e ripulisci da tutto il secco e posizionala nell'ingresso esterno
    non tollera il freddo intenso ...ma se è riparato va bene
    se invece il terreno è zuppo ....non annaffiare più fino a quando non si asciuga e tratta con fungicida per marciume radicale tipo Aliette
    che trovi da Obi o in agraria
     
  5. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    si la carta l'ho tolta subito appena ricevuta e l'ho messa dento ad un coprivaso in ceramica.la base del vasetto di plastica di cui la piantina era dotata non appoggia su quello sottostante di ceramica quindi non crea ristagni d'acqua. un po mi preoccupa metterla di fuori perché andrebbe accanto al portone d'ingresso dove è riparato da un piccolo porticato sovrastante, ma qua le temperature sono di 3- 4 gradi di giorno nelle giornate più rigide arrivando anche a temperature poco sotto lo zero di notte.
    dici che sopravvive ??? al momento essendo un po sofferente non gli metto nessun fertilizzante, poi magari appena si riprende un po le darò qualche vitamina specifica per azalee.
     
  6. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.296
    Località:
    PRATO
    non sono temperature cosi rigide da dare problemi ...
    accostala al muro e vedrai che se stai attenta alle annaffiature ...starà benone
    poi quando si sarà ripresa penserai a un bel rinvaso con terreno per acidofile
     
  7. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    ti ringrazio tantissimo dell'aiuto! ci tengo molto a questa pianta ma non sono troppo famosa per il mio pollice verde ..
    se vedo che riesco a farla star bene le prendo compagnia :)
    in casa ho anche un'aloe regalata a settembre da una mia amica e quella con mia grande sorpresa è cresciuta veramente tantissimo ed è stupenda
     
    A CLEMETIS68 piace questo elemento.
  8. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    Piccolo aggiornamento sulla mia piccola azalea. Non so se sta migliorando almeno un pochino o se ancora è presto. Le ho tolto tutti i bocciolini scuri e dato un po' di vitamine specifiche per azalee. Il problema é che quando la tocco se la agito un po' perde davvero tante foglie.
     

    Files Allegati:

    A CLEMETIS68 piace questo elemento.
  9. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Florello Senior

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    8.987
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    La perdita di foglie non deve preoccupare.
    Tienila umida senza esagerare e all'aperto riparata a luce indiretta (ti ha già detto tutto @CLEMETIS68 ).
    A primavera la rinvasi con il terriccio giusto per acidofile e la poti tagliando a metà agni rametto: se sarà viva in quel momento, rigermoglierà poi con energia.
    Considera pure che, la torba ove è venduta, se asciuga non la bagni più: anche questo può causare perdita di foglie.
    E, di solito, il panetto radicale in queste piantine, è una radice unica che non si imbeve di acqua.
    Quando farai il rinvaso devi spaccare tutta la zolla, rompere fuori e sbrogliare le radici: libere poi cresceranno bene nel nuovo terreno e, potando la pianta-in primavera se ci arriva alla primavera-, riequilibri il rapporto chioma- radici.
     
    A CLEMETIS68 e Gioia88 piace questo messaggio.
  10. Gioia88

    Gioia88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Gennaio 2020
    Messaggi:
    13
    Località:
    Rimini
    gentilissimo!!!
    la sto tenendo umida senza esagerare con l'acqua e non migliora ma non peggiora nemmeno, quindi potrei al momento ritenermi quasi fortunata. in primavera provvederò a rinvasarla nel terreno specifico e a fargli un bel "taglio capelli" sperando abbia voglia di mettere fuori una nuova chioma. sto cercando di darle tutto l'amore possibile. incrocio le dita. intanto ho rianimato anche una spathiphyllum, e anche li grandi soddisfazioni. piano piano spero che il mio pollice che non è ancora decisamente verde prenda colore.
     
    A CLEMETIS68 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina