1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aleurocanthus spiniferus

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da elix1, 8 Gennaio 2019.

  1. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Salve a tutti, seguo questo interessantissimo forum da diverso tempo ma è la prima volta che scrivo. Anche io mi diletto nel giardinaggio ma sono assai inesperta per cui cerco un vostro aiuto per risolvere la malattia che affligge il mio limone e La Rosa che è piantata accanto. Da un bel po’ di tempo il mio limone sta subendo un attacco di fumaggine. Ho provato a fare dei lavaggi con acqua e sapone di Marsiglia così come nebulizzare del verde rame ma sono risultati vani. Stamani forse sono giunta a capire la causa della malattia: ho staccato una foglia dalla rosa (piantata proprio accanto al limone) ed ho notato un infestazione da parte di parassiti (che dopo ricerche in Internet) ho ritenuto essere Aleurocanthus Spiniferus. Si tratta di parassiti di colore nero circondati da un alone biancastro che infesta la pagina inferiore della figlia. Vi allego una foto. Potete confermarmelo? Nel caso fosse proprio così: devo fare? Vi ringrazio anticipatamente, saluti Elisabetta
     

    Files Allegati:

  2. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    15.873
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Essendo il tuo primo post ti do il benvenuta nel Forum!

    Premetto che non sono un'esperta ma credo proprio che tu abbia indovinato.
    Anche a me sembra si tratti di Aleurocanthus Spiniferus; queste mosche bianche, che amano soprattutto gli agrumi ((Vitis, Rosa, Pyrus, ecc. infestano già dal 2010 gli agrumi della Puglia,), emettono abbondanti escrementi zuccherini, la melata che, oltre a rappresentare un danno estetico su piante anche ornamentali, favorisce la comparsa della fumaggine da te lamentata sul limone.
    Potrebbero essere confusi con Parlatoria ziziphi (Cocciniglia nera degli agrumi), ma quest'ultima non mi risulta produrre melata e indurre fumaggine per cui mi sentirei di escluderla.
    Purtroppo è un insetto individuato con un certo ritardo in Italia per cui le infestazioni sono già abbondanti anche in considerazione del fatto che dimostrano un'elevata prolificità derivata anche dalla riproduzione che non ha necessità di fecondazione. Poiché sopportano temperature anche superiori a 40° ma non quelle sotto 0° c'è da sperare che l'inverno riduca la loro presenza anche perché ove questo non accada la lotta è abbastanza difficile a causa della dimostrata resistenza agli insetticidi che ne rende difficoltoso il controllo..

    Ti consiglio, però, di attendere l'intervento di uno degli esperti del Forum sia perché avrei potuto infilare una seria di castronerie:whistle: sia perché non ho conoscenza di eventuali interventi da prendere per risolvere il problema.

    Posso solo dirti che ho letto di recenti studi-esperimenti che hanno mostrato come possa essere efficace contrapporre a questi insetti la Coccinella Delphastus catalinae, un predatore di origine americana (ma già acclimatato in Europa e presente in Italia) che sembra essere molto più efficace rispetto ai parassitoidi. Spero, però, che nel tempo questo tipo di "cura" non diventi un fenomeno invasivo come è già accaduto per altri tipi di introduzione di insetti a scopo di lotta!!!:mad::smoke:

    :ciao::ciao:
     
    Ultima modifica: 8 Gennaio 2019
  3. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Grazie per avermi risposto!! Si, speriamo che le temperature invernali aiutino nel debellare questo parassita ma posso dirti che fino ad adesso non ho riscontrato alcun miglioramento.. anzi..
     
  4. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Nessuno può aiutarmi?
     
  5. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    15.873
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Visto che dici che la situazione peggiora nonostante il freddo e in attesa di un esperto, ti inserisco quanto ho trovato in rete sull'argomento

    La prevenzione è il primo passo per una corretta gestione dei danni ed essendo un insetto da quarantena è necessario:

    • Potare le parti malate ed evitare il trasporto al di fuori dell’area infestata,
    • Bruciare i resti di potatura direttamente in loco,
    • Spazzolare i vestiti se si è entrati in contatto con piante attaccate.
    Come strategia di lotta biologica è sempre buona norma mantenere una biodiversità ecologica permettendo ai nemici naturali di controllare il fitofago. Tra questi ricordiamo: Encarsiasmithi (imenottero) e Clitostethusarcuatus (coccinellide).

    Per la lotta biologica si può applicare l’azadiractina, (**) un insetticida naturale estratto dalla pianta del Neem e per vaste aree si può eseguire un monitoraggio degli adulti con trappole cromotropiche gialle.

    Tra i metodi curativi esistono degli insetticidi endoterapici ma sono prodotti spesso tossici che possono essere usati solo se si è in possesso del patentino, in ottemperanza alle norme di sicurezza e non sono utilizzabili in luoghi pubblici al contrario degli oli minerali.

    Inoltre la melata e la fumaggine potrebbero ridurne la capacità di attacco.

    In più questi Aleurodidi che possono sfuggire ai trattamenti fitosanitari sia per comparsa di fenomeni di resistenza dovuti alla velocità di riproduzione sia perché, come detto, colonizzando la pagina inferiore della foglia sono difficilmente raggiungibili dagli insetticidi.

    (**) Per quanto riguarda questo prodotto ti fornisco i riferimenti per scaricare il PDF con quanto pubblicato dal Servizio Fitosanitario Regione Emilia Romagna:
    https://www.google.com/search?q=aza....69i57.102916358j0j7&sourceid=chrome&ie=UTF-8

    PDF]

    9.1.1 Azadiractina - Emilia Romagna - Agricoltura - Regione Emilia ...
    Vedi tu, io purtroppo non ho esperienza diretta con questo problema.
     
  6. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Si, avevo letto pure io di quel principio estratto dalla pianta di Neem ma al consorzio dove sono andata non lo avevamo. Mi hanno dato l’olio bianco da mescolare con un altro prodotto, di cui ora non mi ricordo il nome. Domani proverò. Speriamo in bene!
     
  7. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    15.873
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Hai avuto qualche risultato?
     
  8. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Ciao, ieri ho fatto il trattamento con l’olio minerale con l’aggiunta di un insetticida. Per ora di risultati non ne vedo ma forse è presto per osservare dei benefici. Ti tengo al corrente con gli sviluppi
     
  9. elix1

    elix1 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Gennaio 2019
    Messaggi:
    6
    Località:
    Lucca
    Questa è la foglia che ho tolto dalla rosa. In pratica è rimasta uguale a prima
     

    Files Allegati:

  10. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    15.873
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Io cercherei di eliminare il maggior numero possibile di parti molto infette che brucerei e cercherei di eliminare anche la melata e la fumaggine che potrebbero rendere più difficoltosa l'azione dei prodotti come detto sopra.
    Inoltre tratta accuratamente soprattutto la pagina inferiore delle foglie perché è lì che gli insetti colonizzano la foglia.
    Sicuramente sono cose che sai ma ricordarle male non fa.
    In bocca al lupo e, se ti va, facci sapere qualcosa.
     

Condividi questa Pagina