1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto urgente lonicera

Discussione in 'Parassiti e Malattie' iniziata da njnye, 14 Maggio 2017.

  1. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Ciao,
    la mia lonicera periclymenum (cultivar nano) fino a qualche settimana fa stava bene, salvo qualche punto in cui si intravedeva una specie di ragnatela bianca (simil metcalfa). Una settimana di piogge in cui l'ho ignorata (anche perché era da nascosta nella fioriera) e ora... disastro!
    Che cos'è successo? Visto quanto si propaga mi dare un rimedio drastico prima che si estenda anche alle piante vicine?
    [​IMG]
    [​IMG]
    [​IMG]
    [​IMG]
    [​IMG]
     
  2. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    si tratta di oidio.
     
  3. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Ciao, visto che grazie al clima di questo periodo sto avendo problemi anche con le rose, mi consiglieresti un buon funghicida magari sistemico?
    La lonicera sta avendo problemi da quando l'ho acquistata...
     
  4. billgates13

    billgates13 Giardinauta Senior

    Registrato:
    29 Ottobre 2012
    Messaggi:
    1.654
    Località:
    roma
    usa il topas è sistemico curativo
     
  5. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
  6. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    ripeti i trattamenti e sposta la pianta in posizione arieggiata, elimina le foglie più colpite.
     
  7. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Dovrebbe già essere abbastanza arieggiata, ma in effetti sono colpite in particolare le parti interne dove c'è poca circolazione d'aria. Ma sole od ombra cambia qualcosa? Dov'è meglio metterla? Ormai ho paura anche a innaffiare, oggi ha ricominciato a piovere. Ho visto anche altre lonicere nella mia zona in queste condizioni, solo che quelle sono enormi e in piena terra, i danni sono trascurabili al momento per la vitalità della pianta...
     
  8. msilani

    msilani Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2016
    Messaggi:
    685
    Località:
    savignano sul rubicone
    oidio è...dati dal cespevi del 2009:

    Prodotti efficaci: Bitertanolo (PROCLAIM), Bitertanolo + Dodina (PROCLAIM COMBI), Tebuconazolo (FOLICUR SE e altri), Miclobutanil (THIOCUR FORTE, MYCLOS 20 EW, THIOCUR 12, SYSTHANE 4,5 PLUS, ecc.), Penconazolo (TOPAS 10 EC, NOIDIO GOLD 10 EC, DRANG, SCUDEX, ecc.), Difenoconazolo (SCORE 25 EC, SPONSOR, ecc.), Trifloxystrobin (FLINT), Kresoxym-metile (STROBY WG), Dodemorf (BASF-MEHLTAUMITTEL), Bupirimate (NIMROD), Triadimenol (BAYFIDAN, BACK, ecc.), zolfo (TIOVIT JET, KUMULUS TECNO, ZOLFO BAGNABILE BAYER, ecc.). Quando e come intervenire: per le specie più sensibili (ad esempio Rosa e Vite) trattare preventivamente ogni 15 giorni alternando un prodotto triazolico efficace anche contro la ticchiolatura e altre avversità (Tebuconazolo, Miclobutanil, Bitertanolo, Difenoconazolo, Penconazolo) con un altro antioidico sistemico (Dodemorf, Bupirimate) o citotropicotranslaminare (Trifloxystrobin, Kresoxim-metile); per le specie meno sensibili intervenire in modo curativo alla comparsa dei primi sintomi trattando due volte a distanza di 5-7 giorni con Bupirimate alle dosi massime o due volte a distanza di 7-10 giorni con Penconazolo, sempre alle dosi massime.
     
  9. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    tutto un elenco senza considerare che la maggior parte dei prodotti non è più di libero acquisto senza patentino...
     
    A marco.enne e msilani piace questo messaggio.
  10. msilani

    msilani Giardinauta

    Registrato:
    22 Marzo 2016
    Messaggi:
    685
    Località:
    savignano sul rubicone
    E' vero, ho scritto comunque la teoria

    Inviato dal mio G7-L01 utilizzando Tapatalk
     
  11. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    La teoria già la conosco, le mie domande sono abbastanza pratiche :)

    I fusti danneggiati ricacceranno? I danni si limitano solo alle foglie, me lo confermate? I germogli in formazione avranno problemi? C'è pure la fioritura in preparazione, peggio di così...
     
  12. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Un aggiornamento. Dopo aver somministrato varie volte il funghicida e messa la pianta in pieno sole e con più ventilazione, questa è la situazione:
    [​IMG]
    [​IMG]
    Ha perso tantissime foglie e molte sono macchiate di rosso. Qualcuno sa dirmi la causa? Come vi sembra stia la pianta? Sta preparando la fioritura ma avendo perso buona parte delle foglie non so se sarà uno stress eccessivo...
     
  13. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    hai provato a rinvasarla, magari riprende vigore.
     
  14. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Non ho ancora rinvasato perché è in fioritura, ma a breve provvederò.
    La pianta in generale sta così:
    [​IMG]

    Il dubbio è che ci siano ancora parassiti o comunque segnali che qualcosa non va (al di là della necessità del rinvaso che si risolverà appunto con quell'intervento). Per questo la sto tenendo ancora in isolamento, anche se rimettendola nella fioriera riuscirebbe ad avere le radici più fresche. Ma devo essere certa che non mi scateni chissà cosa nelle piante vicine.
    Continuano infatti a esserci problemi alle foglie. Posto qualche immagine sperando di capirne di più:
    [​IMG]
    [​IMG]
    [​IMG]
    Qui si vede una foglia deformata e i nuovi getti secchi:
    [​IMG]
    Base spoglia e sofferente:
    [​IMG]
    [​IMG]
    Dopo l'esplosione di muffe (che comunque si trascinava dall'acquisto) innaffio solo quando le foglie sono cadenti.
     
  15. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    io ti consiglio di rinvasarla al piu presto, la fioritura non è che si interrompe.
     
  16. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Quindi per te si è solo indebolita? Cerco di farlo già domani...
     
  17. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    una pianta sana riprende meglio.
     
  18. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Rinvaso effettuato, le radici erano cresciute parecchio e si erano inglobate lo strato di argilla espansa sul fondo. Nulla di drammatico, ma mettendo anche un terriccio meno drenato di prima (che lo era fin troppo) confidiamo abbia anche meno bisogno di acqua. Per essere una pianta venduta come nana mi sembra che abbia dei tempi di crescita superiori alle aspettative. Grazie dei consigli!
     
  19. brandegeei

    brandegeei Esperto in Fitopatologie

    Registrato:
    29 Dicembre 2003
    Messaggi:
    18.286
    Località:
    lombardia
    Località:
    Pianura Padana
    Ciao
    le lonicere di tutte le varietà che conosco nessuna è esigente in fatto di terreno, anzi sviluppa pure nei terrene argillosi e pesanti.
     
  20. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.166
    Località:
    Milano Nord-Est
    Sì, infatti è probabile che non fosse abbastanza grasso per le sue esigenze nutritive. Vista anche la fioritura, avrà bisogno di parecchia energia.
    Vediamo come procede ;)
     

Condividi questa Pagina