1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiutino per progettare il giardino

Discussione in 'Progettazione giardino' iniziata da Waves, 12 Ottobre 2019.

  1. Waves

    Waves Florello Senior

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    8.479
    Località:
    Italia
    Buondì a tutti! :tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi:
    come al solito l'autunno mi mette gran voglia di progettare.. speriamo che quest'anno riesca a concludere qualcosa :D
    vi descrivo la mia situazione:

    il mio giardino è pressocchè, (senza considerare estensioni varie) di forma rettangtolare.

    a circa metà di questo rettangolo si staglia la parte più bella di tutto il giardino, la mia gigantesca Robinia alta un po' più di 10 m. Ovviamente ha il potere di gettare nell'ombra quasi totale la parte più vicina al tronco del giardino.

    dietro la Robinia, abbiamo una zona che sta quasi sempre a mezz'ombra/sole occupata da qualche altra acacina neonata, che però, se trovassimo delle alternative migliori, potremmo anche togliere.

    Davanti alla Robina abbiamo una zona anche qui di mezz'ombra, ma occupata da una Robinia figlia alta 5-6 metrini, ma piuttosto esile, quindi non fa chissà che ombra. Ai due lati opposti del rettangolo c'è un nocciolino e un ciliegio in crescita

    non vi sto a dire che un po' tutto il giardino è infestato da piccole robiniette che nascono ogni anno, ma si possono togliere, se troviamo qualcosa di megio.

    A lato c'è una siepe di alloro e rovi e un fico.

    Io adesso ho due opzioni:
    1) colorare il mio giardino con qualche pianta
    - robusta (resiste al caldo e al freddo)
    - molto colorata
    - molto rustica
    2) farne un mini bosco in miniatura
    e cioè aspettare che crescano le robinie, farle sviluppare in altezza e poi far crescere ai loro piedi una sorta di sottobosco, piantando le piante più adatte.

    la seconda opzione mi pare davvero originale e sfrutterebbe una pianta che non mi può deludere, infatti non soffre nè il caldo stremante degli ultimi anni, nè il gelo traditore.
    Il contro, piuttosto grosso, è che ci potrebbero volere anni :D

    la prima opzione forse è più semplice...cosa mi consigliate? e quali piante in entrambi i casi mi consigliereste? i requisiti sono sempre gli stessi. grazie mille :V:V:V:V:V:ciao::ciao::ciao::ciao::ciao:
     
  2. monikk64

    monikk64 Florello Senior

    Registrato:
    1 Agosto 2009
    Messaggi:
    9.170
    Località:
    cuneo
    Località:
    Borgo San Dalmazzo CN
    Foto esplicativa????? :V
     
    A Waves, Dodi e Picantina piace questo elemento.
  3. foxesneverquit

    foxesneverquit Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Giugno 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    Sondrio
    senza una foto e una piantina è un po' difficile ma...
    ci provo...
    allora io la robinia grande la lascerei solitaria e toglierei anche le "piccole" da 5 metri che appunto come dici sono esili proprio perchè devono andare in alto per cercare la luce del sole ed entrano in competizione (perdendola) con la grande.

    se ti orienti sulla prima opzione e cerchi cespugli/arbusti a bassa manutenzione puoi orientarti sulla lavanda che fa dei bei cespugli e sta anche in penombra, oppure sui settembrini (aster frikartii) che hanno fioriture abbondantissime e a cui non fai pressochè nulla. O anche delle abelie che hanno fioriture abbondanti e bel fogliame lucido..

    su abusti anche qualche bel pero corvino o cornus sanguinea..

    poi dipende anche molto da dove sei collocata geograficamente...
     
    A Waves piace questo elemento.
  4. Waves

    Waves Florello Senior

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    8.479
    Località:
    Italia
    certo, scusate, non avevo visto le notifiche! :banghead::banghead::banghead:
    adesso diluvia, appena possibile vi faccio avere una foto!
    grazie dei consigli, fox, quella della lavanda è un'idea interessante! potrei fare una zona viola con lavanda, salvia e rosmarino che al momento mi riescono..più o meno, e non gli faccio nulla!
    gli aster sono meravigliosi, è un po' che penso di prenderli: dove potrei metterli, a terra direttamente in un'aiuola?
    un'idea potrebbe essere di fare un "carretto" finto, riempito di terra e di aster!
    oddio che bello il pero corvino!!!! mi piace un sacco!! :love::love::love::love: anche il cornus!
    io sto in umbria ma in collina, quindi d'inverno le temperature sfiorano anche i -6 -7, di notte...
    le piante che mi hai indicato sarebbero compatibili?
    grazie mille :)
     
  5. foxesneverquit

    foxesneverquit Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Giugno 2018
    Messaggi:
    6
    Località:
    Sondrio
    si si sono assolutamente compatibili...le ho io qua a Sondrio!
    Aster puoi farci una sorta di aiuola intorno, magari una pacciamata alla base e sopra un po' di corteccia di pino così eviti che ti crescano erbacce varie...
    Guarda anche qua diluvia ma se riesco una foto dei miei (che sono alti quansi 2 metri) te la metto!
     
    A Waves piace questo elemento.
  6. Waves

    Waves Florello Senior

    Registrato:
    9 Luglio 2011
    Messaggi:
    8.479
    Località:
    Italia
    Ciao a tutti!!!! :tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi::tupitupi:
    Perdonatemi l'orripilante ritardo delle foto, eccole qui [[[[perdonate il disordine altrettanto orripilante :devilish::rolleyes:]]]]
    PARTE 1 A sinistra della Robinia
    Siepe di alloro (da potare prima o poi) e fico, all'estrema sinistra nocciolo con accanto la Robinia figlia (si vedono i rami). Sotto il nocciolo, sommersa dall'erba, c'è la fioriera piramidale a base quadrata, che quando è tenuta bene è graziosa e d'effetto. A destra sotto la siepe c'è l'aiuola dei bulbi (dietro al deposito di vasi -da smobilitare-) Poi ancora accanto un cespuglio di salvia e i due alberelli sulla destra sono rispettivamente un ciliegio e una robinia figliolina.
    Il prato non esiste più, ma è un mix di spontanee e tarassaco alla @monikk64 :LOL:;)
    DSC_0193-750x1000.JPG

    PARTE 2 A DESTRA della robina (potete vedere il tronco a lato sinistro)
    [la catasta di legna così brutta è provvisoria, è stata appena portata :mazza:]
    quasta parte è veramente carina, anche se grande 1/3 dell'altra, e la cosa più bella sono le foglie delle robinie (ce ne sono anche altre piccoline) che ricoprono il terreno in tutto l'anno.
    sembra come di essere in un boschetto..e si potrebbe sfruttare questa atmosfera in qualche modo!

    DSC_0198-750x1000.JPG

    Le dimensioni sono ciiiirca 20m di lunghezza * 13 di larghezza (non sono molto brava con le stime :D)

    Nel frattempo, il cricetino nel cervello ha lavorato moltissimo e ha confezionato due ideuzze per questo terribbbbile giardino

    1) Fairy Garden ovvero giardino incantato.
    avete presente questo tipo di cose con questo stile fiabesco?
    [​IMG]

    [​IMG]
    [​IMG]

    insomma tutte queste cose un po' a miniatura in cui il principio è far finta che il giardino sia abitato da gnomi, fatine, animaletti che hanno la casa negli alberi, e magari ci sono anche cartelli tipo "Casa del riccio" "tana del topo" "castello delle fate"...ecc...ecc... idea allettante ma un po' ambiziosa (ho l'impressione che sia bello solo se molto ben fatto)

    2) Giardino continentale
    Idea altrettanto ambiziosa. :ROFLMAO::ROFLMAO:
    praticamente mi è venuta l'idea matta di dividere il giardino in continenti ovvero
    Europa - Asia - Africa - Oceania - Antartide - America sud - America nord
    e riempirle con piante che ricordino sia la loro origine (tipo nell'America qualche pianta di patata e pomodoro sarebbe perfetta)
    sia i colori tendenzialmente associati (tipo, per l'asia verde senza trascurare il giappone, rappresentato dal ciliegio, che sarebbe incorporato nell'aiuola)

    E così, da queste due idee, me ne viene una ancora più folle :D:D:D
    se la parte della foto 1 fosse dedicata a questi continenti, e la parte 2, con la sua atmosfera già di suo fiabesca, al fairy garden? :ROFLMAO:
    Fermatemi!!!!!! :LOL::LOL::LOL::LOL:
     
    A Picantina piace questo elemento.
  7. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.041
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Un suggerimento: potresti individuare il tuo terreno su Google Maps farne uno screeshot e inserirlo in modo che la veduta dall'altro mostri l'esatta disposizione degli spazi Ci si potrebbe lavorare sopra. Tipo questa
    2019-11-29 (3).png

    :ciao::ciao::V
     
    A Picantina e monikk64 piace questo messaggio.
  8. Datura rosa

    Datura rosa Guru Master Florello

    Registrato:
    31 Maggio 2006
    Messaggi:
    17.041
    Località:
    Palestrina (RM) 450 m slm/USDA 9b
    Il tuo progetto mi ha fatto tornare alla mente quanto lessi su quello che gli inglesi chiamano Forest gardening un sistema di produzione alimentare e agroforestale a bassa manutenzione, sostenibile, a base vegetale basato su ecosistemi boschivi, che incorpora alberi da frutta, arbusti, erbe, viti e verdure perenni che hanno rese direttamente utili all'uomo e che mettono in atto sinergie a tutta prima impensabili.

    Ad esempio una spontanea, la Consolida (Symphytum officinale): cresce bene nell’ombra di alberi. Sono piante che a fioritura possono creare una piacevole aiuola al piede di un grande albero, magari in abbinamento a degli arbusti ornamentali da ombra come azalee o rododendri.

    Si tratta di piante utili in giardinaggio e agricoltura producendo molto fogliame da tardo maggio alle gelate di ottobre o novembre da utilizzare come pacciame. Con le sue radici profonde fino a 2 metri che utilizzano i nutrienti presenti nel sottosuolo, che altrimenti sarebbero dilavati con l’acqua o rimarrebbero inaccessibili alle piante. I nutrienti vengono assorbiti dalle foglie che, tagliate e lasciate sul suolo, li restituiscono a favore di piante con radici meno profonde. (Controllo antiparassitario…..Fertilizzazione….. Attivazione compost).

    Le piante che venivano consigliate per questa situazione erano parecchie, tra le altre: Prunus salicina, Tilia americana, Malus domestica, Pyrus pyrifolia, Alnus spp. (fissa l'azoto, di rapida crescita per la protezione dal vento), Morus alba, Kiwi, viti,Luppolo, Ribes rubrum, Sambucus canadensi, cipolle perenni, Monarda spp. (pianta da mezz’ombra, foglie e fiori per il tè, impollinazione…), Origanum vulgare ed altre officinali, Althaea officinalis, Helianthus tuberosus, piante tappezzanti come Fragole, Ajuga, Timo, Phlox e nasturzi striscianti, rampicanti come Winsteria, ipomee, Lonicera………………….

    C’è da precisare che la parola "foresta" nei giardini forestali commestibili non riguarda le dimensioni. Si tratta di creare un ecosistema che si autosostenga come una foresta.

    I giardini forestali commestibili possono essere dimensionati per adattarsi ad un cortile, offrendo una soluzione alimentare elegante, sostenibile, a bassa manodopera e a basse emissioni di carbonio.

    Devo dire che pensai che fosse un’avventura in cui cimentarsi, una policoltura di piante che servono ciascuna a scopi reciprocamente vantaggiosi: fissatori di azoto, insetticidi, accumulatori dinamici e, naturalmente, produzione di cibo. Immaginai di prendere un cesto all'ora di cena, entrare nella mia foresta commestibile attraverso percorsi curvi che si snodano tra numerose piante diverse in una zona mistica e ombrosa, con un sedile, progettato in attesa del mio momento di solitudine. Ah, se avessi avuto un giardino ancora da impiantare e qualche anno di meno……!
    [​IMG]
     

Condividi questa Pagina