1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Terriccio ciliegio

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da ArTu, 18 Maggio 2019.

  1. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Salve!
    Ho piantato un ciliegio in giardino e utilizzato del terriccio universale, questo:
    [​IMG][​IMG][​IMG]

    Adesso temo di aver sbagliato e che andasse utilizzato qualche terriccio specifico per albero da frutto.
    Cosa ne pensate?
    Grazie!


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  2. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Ti fai troppi problemi, stai tranquilla/o
    Gli alberi da frutto scavano parecchio con le radici, inoltre il terriccio da orticole/floreali va bene comunque anche se non è specifico.
    Il problema poi è meno che zero se hai un portainnesto franco
    Ciao
     
    A ArTu piace questo elemento.
  3. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Grazie!
    Cos’è un portainnesto franco? È un ciliegio Lapins


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  4. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Ogni varietà selezionata (come il tuo lapins) viene innestata su un portinnesto. Se il portainnesto è un ciliegio nato da seme, viene detto franco, e dà origine a piante vigorose (10-20metri), se è un portainnesto ottenuto in laboratorio, darà varie vigorie, in base al nome (gisela bassa vigoria, colt medio-alta ecc ecc)
     
    A ArTu piace questo elemento.
  5. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Grazie per la spiegazione! c’è modo di sapere questa cosa? Deve esserci scritto sul cartellino?


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  6. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Di solito i vivai seri lo scrivono sul cartellino, insieme il nome della varietà. Se non c'è scritto, chiedi a chi te l'ha venduto: se sono vivaisti e non rivenditori sanno quale portainnesto hanno utilizzato
     
  7. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    L’ho comprato in offerta da Obi [​IMG]

    Leggo “rootstock:Colt”


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  8. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Avrai una pianta alta e vigorosa, radici ampie.
    Si usa anche per il ristoppio. Cioè se fra tanti anni si ammala e vuoi toglierlo oppure vuoi cambiare varietà per qualche motivo, puoi piantare un albero di ciliegio (innestato sempre su colt) a pochi metri da dove hai piantato ora il lapins(5-7metri), senza rischiare di risentire della stanchezza del terreno
    Ciao
     
    Ultima modifica: 22 Maggio 2019
    A ArTu piace questo elemento.
  9. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Quanto ampie? Quanto grande? A 5 metri ho il muro di casa e a 5 ho il tronco di una magnolia da 12 metri..


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  10. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Tra una decina d'anni potrebbe facilmente raggiungere o superare i 10 metri. Penso il massimo sia intorno i 20-25 metri, ma per queste dimensioni ci vogliono molti più anni. Le radici di solito sono il doppio della chioma.
    I primi frutti in genere si hanno in un paio d'anni (per me è andata così), ma la grossa produzione (la cassetta di ciliegie per intenderci) non arriva prima di 7 anni
     
    A ArTu piace questo elemento.
  11. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Per la scorpacciata mi tocca aspettare un bel pò la posizione ti pare adeguata?
    [​IMG]

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  12. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    Non c'è molto spazio...diciamo che tra molti anni potrebbe esserci la necessità di toglierlo.
    Cerca di allevare alcuni rami bassi fin dai primi anni o farai fatica a raccogliere ciliegie. Ciao
     
  13. ArTu

    ArTu Giardinauta

    Registrato:
    23 Maggio 2018
    Messaggi:
    978
    Località:
    Ud
    Pensi sia spostabile fra qualche anno? Se diventa davvero un problema tenerlo li lo sposterò in altro terreno prima che diventi un problema.. che peccato..
    Considerando lo spazio che ho, che ciliegio mi consigli di cercare?
    Grazie!

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
     
  14. NicolaScru

    NicolaScru Giardinauta

    Registrato:
    22 Aprile 2015
    Messaggi:
    946
    No altamente sconsigliato spostarlo tra qualche anno. Le radici affonderanno molto, e toglierlo vuol dire rischiare di avere un albero con handicap.

    I professionisti partono da astoni di un anno a radice nuda. Perché?
    Non solo per la convenienza economica(piante giovani costano poco), ma in ogni caso non gli converrebbe partire da piante di 4,5 o 6 anni (quasi in produzione). Col passare degli anni avrebbero comunque una produzione minore rispetto al partire da piante giovani.
    Questo perché una parte fondamentale dell'albero sono le radici. Disturbarle da "vecchie" vuol dire traumatizzare la pianta.
    Potrebbe riprendersi dopo anni, ma a quel punto meglio buttarlo e comprare una pianta giovane.

    Nel tuo caso, se vuoi togliere la pianta lo farei questo autunno dopo la caduta foglie, cercando di risparmiare più radici possibili.

    Il portainnesto che ti consiglio per le nuove piante di ciliegio è il gisela 6. Puoi lasciargli 2,5 metri di distanza tra le piante senza problemi (quindi puoi piantare diverse varietà), l'altezza massima è sui 3-4 metri quindi ottima.
    Se vuoi piante che restino ancora più piccole, c'è il gisela 5.
    Entrambi i portainnesti entrano in produzione presto (2-3anni)
    Ovviamente hanno anche alcuni svantaggi: sono più a rischio di siccità e la produzione ottimale dura massimo 20 anni (piante innestate su franco superano il secolo di vita, fai un regalo alle generazioni future)
    Ciao
     

Condividi questa Pagina