• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Siepe o alternativa ad essa?

UseTheForce

Aspirante Giardinauta
Ciao,
possiedo un giardino con una siepe di lauroceraso, del quale sono abbastanza stufo, pur abitando in questa casa da meno di un anno. Non mi ha mai entusiasmato la siepe di lauroceraso :-(.
la siepe copre i due lati più lunghi del giardino, che all'incirca dovrebbero essere di 25 e 30 metri circa (andando ad occhio guardando la piantina, non li ho ancora misurati). Inoltre ci sono due spezzoni sul lato frontale (circa 4 o 5 metri l'uno) mentre sull'unico lato confinante con il vicino c'è solo la rete senza nessuna siepe.
Inizialmente pensavo di eliminare la siepe e installare una pannellatura di ferro/alluminio, solo che questa soluzione credo sia decisamente troppo costosa.
Stavo pensando di sostituirla anche con un altra siepe ma non saprei quale e cosa mettere: nella casa dei miei genitori ho la photinia e devo dire che è veramente bella.
Valuto anche altre soluzioni. Vorrei qualcosa di piccolo che si possa mantenere il più stretto possibile.
Esistono eventualmente altre soluzioni naturali alla siepe? Una fila di piantine/arbusti? Avete idee, soluzioni?
 

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
i miei commenti sono da utente, non da tecnico :D


una siepe di quelle dimensioni, se ben accestita io ci penserei un momento prima di eliminarla
per la fatica di eliminarla, (fatto quando hanno costruito sul terreno del mio lui, un lavoraccio che non ti dico)
e per il costo della ripiantumazione, soprattutto se va sostituita con la photinia, dalla quale, a parte il rosseggiare, non si discosta molto

parlo per me ovviamente :D

visto che hai altre parti da coprire, comincerei da lì con un progetto completo, ma lascerei il lauroceraso per ultimo

io ho siepi di confine un po' miste

per la fatica, la mia preferita è la spirea non so la variante, ma la chiamavano spiera nana, quella che fa i fiorellini bianchi e ha le foglioline verdi piccole e non cresce moltissimo (forse la snow ball)
per anni mio papà l'ha tenuta al altezza 100-120 io pian piano (è lenta a crescere) l'ho portata a 230
ora è favolosa, cresce poco, manutenzione minima, e adoro i fiorellini bianchi in primavera
fatichi ad arrivare all'altezza desiderata, ma poi è a minimo impegno

ho una parte di "siepe" di falso gelsomino, rincospermo, quella cresce moltissimo, ma essendo morbida è facile da gestire in quanto a potature
e puoi tenerla stretta con facilità
attenzione ai rami che lasci a sostegno, quando lignificano è meno facile da modificare, ma se la tieni ben regolata da subito diventa semplice.

una volta raggiunta la copertura richiede diverse potature perchè è a crescita estremamente veloce, per questo consiglio poche piante ben distanziate, necessita più tempo a coprire il perimetro, ma eviti il sovraffollamento una volta raggiunta la dimensione voluta.

io conosco queste, attendi le esperienze e i consigli di altri per avere un panorama più completo :D
 

UseTheForce

Aspirante Giardinauta
il lato confinante con il vicino, l'unico libero, vorrei lasciarlo libero e non metterci nulla per il momento.

per quanto riguarda il lauroceraso, oltre al fatto che non mi dice nulla, vorrei toglierlo perchè sono diventate delle vere e proprie piante per quanto riguarda la grandezza dei tronchi. Il precedente proprietario non l'ha mai curata, l'ha lasciata parecchio alla sbando, soprattutto negli ultimi anni. Crescendo a dismisura senza mai una corretta e regolare potatura il tronco delle piante si è ingrossato più del dovuto per sorreggere tutto il peso (così mi è stata spiegata anche da un tecnico del settore che è venuto a potarmi le piante di carpino.

Ma un alternativa ad una siepe esiste? un'aiuola con qualche arbusto? (giusto per prendere in considerazione ogni ipotesi)
 

Torakikiii

Giardinauta Senior
@UseTheForce io ho 40 e rotti metri di photinia e non passa giorno che non mi sia pentito di essermi fidato del giardiniere all'epoca. Cresce, cresce di continuo. Se la tagli troppo tardi si riempie di vespe che si succhiano la linfa, ma tanto dopo un po' fa i fiori. Se aspetti troppo te la trovi alta e disordinata. Vedi tu :cautious:

L'unico aspetto positivo è la muraglia rossa in primavera! Finchè non iniziano a cadere (un po') le foglie pero' :mazza::LOL:
 

Daniela5

Giardinauta Senior
ciao!
Io ho una siepe di circa 40 metri di photinia, concordo con @Torakikiii che cresce un sacco, ma io non sono ancora pentita di averla messa perchè mi piace molto.
riesci a mettere delle foto?
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Non bisogna sognare, non esistono piante che smettono di crescere... A meno che tu non voglia piante di plastica!
Comunque, esistono molte essenze che si prestano ad essere usate per una siepe. Per quanto riguarda la tua situazione, potresti fare come segue, per risparmiare:
1) abbattere e sradicare un lauroceraso su due e sostituirlo con un'altra pianta. Basta cercare su internet "piante per siepe" e trovi di tutto e di più. Ne butto lì alcune: Viburnum tinus, Ligustrum vulgare, Carpinus betulus, Ilex aquifolium 'Golden van Tol', x Cupressocyparis leylandii, Photinia, Fagus sylvatica, Spiraea x vanhouttei...
2) i laurocerasi che rimangono puoi potarli forte, all'altezza e larghezza che desideri. Sono molto resistenti alla potatura, quindi non preoccuparti più di quel tanto

Se vuoi spendere di più, togline 2 su 3, o 3 su 4... O tutte. Oppure al contrario, 1 su 3 o su 4.

Poi dipende da quello che vuoi: o una siepe formale, che ti protegga dagli sguardi e potata squadrata, o una siepe più libera, magari più "trasparente" e irregolare, ma con una biodiversità più elevata e più fiori...
 

UseTheForce

Aspirante Giardinauta
in realtà non riesco ad immaginarmi una siepe che non sia alta e squadrata. Un limite mio, non so perchè riesco solo ad associargli quell'immagine.
Potreste allegarmi qualche esempio (qualche immagine) di
... o una siepe più libera, magari più "trasparente" e irregolare, ma con una biodiversità più elevata e più fiori...
 

Davide N.

Giardinauta Senior
Puoi cercare "siepe mista", "mixed hedge", "siepe fiorita", "haie libre", "haie fleurie" con Google immagini, trovi tutte le foto che vuoi ...

Diciamo che l'unico limite è l'immaginazione...
 

UseTheForce

Aspirante Giardinauta
ma secondo voi, questa potrebbe essere una soluzione (o similare):
Triumph-Zaunsysteme.jpg


Nel senso si può tenere in questo stato, con luce tra le piante, oppure sarà destinata a diventare un tutt'uno ed un'unica barriera verde come quella che ho attualmente?

p.s.: faccio anche presente che la mia recinzione è più o meno simile a quella: murettino in cemento basso e recinzione in ferro simile, con più luce tra le bacchette (color testa di moro)
 
Ultima modifica:

Davide N.

Giardinauta Senior
Certo, si può fare se ti piace. Se le piante vengono potate ogni anno come si deve, restano separate l'una dall'altra.
 

Candy418

Giardinauta Senior
Quoto Spulky in tutto e per tutto.

Buttare le piante, sradicarle, è una cosa che mi fa venire l'orticaria solo a parlarne.
Le motivazioni, scusa la franchezza, sono poi alquanto discutibili. Quale pianta non cresce e non va potata o altrimenti curata? Quale pianta non fa da muro e non ingrossa il tronco, arrivata a maturazione? Inclusa la Photinia.
Arbusti o altre piantine che sostituiscano la siepe, come chiedi, devono fare la funzione della siepe, cioè abbellire e coprire alla vista? In tal caso devono diventare alte, e ad un certo punto andranno potate. Anche quelle che non vanno quasi mai potate, ma solo ripulite del rotto e sistemate occasionalmente, come l'oleandro, per crescere devono per forza ingrossare un po' la base.
Se invece vuoi solo dei cespuglietti bassi, hai una scelta assai vasta. Prima fra tutte, potare molto bassi i poveri laurocerasi per rinnovarli, e tenerli potati e separati all'altezza e larghezza desiderata.
 

Davide N.

Giardinauta Senior
[...]Buttare le piante, sradicarle, è una cosa che mi fa venire l'orticaria solo a parlarne.[...]
Capisco il senso di colpa dell'amante del verde... tuttavia vorrei giusto relativizzare questa frase per UseTheForce, che a mio parere esprime un desiderio totalmente legittimo e compatibile con l'etica e la coscienza verde che ogni giardiniere dovrebbe avere.

1) Il nostro "povero" lauroceraso è una pianta che ormai è considerata come neofita invasiva e non ha nessun valore dal punto di vista naturalistico ed ecologico. È stata introdotta decenni fa' dai giardinieri con enorme successo per le sue qualità estetiche e botaniche ma si è rivelata un orrore ecologico. Fosse un bell'esemplare isolato di più di 50 anni potrei forse capire, ma una siepe...
2) Ciò che si "butta e si sradica" è materia organica che può essere riciclata in mille modi: nulla finisce in discarica ad inquinare il suolo, come se si trattasse di un vecchio televisore
3) A seconda di ciò che si farà per rimpiazzare questa siepe, è possibile aumentare notevolmente il valore ecologico e/o estetico del giardino
4) Un lavoro fatto bene può aumentare il valore economico del terreno, a tutto vantaggio del proprietario
5) I gusti sono gusti...
 
Ultima modifica:

Candy418

Giardinauta Senior
Davide N., capisco il tuo punto di vista, tuttavia penso che il nostro Force dovrebbe pensare bene e capire quello che vuole, al posto del lauroceraso. Le piante da siepe, come la supposta Photinia, tendono a fare ... le siepi, cioè un muro verde frangivista. Altrimenti, specie basse, ma in ogni caso gli conviene riflettere, visto che la sua vera alternativa, se ho ben capito, era un pannello metallico, scartato solo perché costoso.
 
Alto