1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Rinvaso per nuova Chrysler Imperial?

Discussione in 'Le ROSE' iniziata da -Ilyë-, 10 Ottobre 2018.

  1. -Ilyë-

    -Ilyë- Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Novembre 2007
    Messaggi:
    457
    Località:
    Como
    Ciao a tutti!
    Premetto che è la prima volta che ho a che fare con una rosa grande, mi vien quasi da dire che non saprei dove mettere le mani.

    Ho comprato questa bellissima rosa (foto in fondo), che dovrebbe essere piantata in giardino. Il problema è che in giardino devono ancora fare dei lavori grossi e non vorrei metterla a dimora per rischiare poi che me la rovinino. Per questi lavori potrebbe volerci un mese, due o, più probabilmente, tutto l'inverno.
    Mi sto chiedendo se, visto che la messa in terra potrebbe slittare di un anno, valga la pena spostare la rosa in un bel vaso di terracotta, più profondo di quello in cui è adesso. In generale io i vasi di plastica faccio fatica a gestirli, in più questo mi sembra piccino per la pianta che è.

    Altra domanda: il coltivatore ha messo uno strato di paglia tagliuzzata nel vaso, sopra la terra. Ha senso lasciarcelo su? Io lo toglierei...

    L'angolo di terrazzo dove vedete la rosa è dove lascerei il vaso, esposto a sud e al sole tutto il giorno. L'unico problema è che è un punto piuttosto ventoso ed esposto in inverno.

    Ringrazio chi mi vorrà aiutare. E spero di fare bene perché questa Chrysler Imperial oltre ad essere bellissima ha un profumo meraviglioso!

    P.S. Sul cartellino della rosa c'è scritto "Anno: 1952", cosa significa?

    PSX_20181010_163512.jpg

    PSX_20181010_163342.jpg

    PSX_20181010_163433.jpg
     
  2. MargiM

    MargiM Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    29 Aprile 2017
    Messaggi:
    290
    Località:
    Treviso
    1952 sarebbe l' anno in cui è stata ibridata , bella rosa . eccoti la sua "storia" .

    https://en.m.wikipedia.org/wiki/Rosa_'Chrysler_Imperial'
    Per ora puoi cambiare solo il vado, sostanzialmente più profondo e un poco più largo, ti direi in plastica (le radici si attaccano alla terracotta) visto che andrà cmq a terra, operazione che pitrai fare anche a marzo, meglio non troppo oltre. Quando la rinvasi aggiungi un po' di stallatico maturo al terriccio (non troppo ),lo trovi nei garden center, nei fai da te o vivai. La paglia, boh, anch'io lo toglireii, farebbe troppo umido, ma vediamo se qualcuno più esperto sa consigliarti.
    E facci sapere ovviamente!

    Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk
     
    A -Ilyë-, Chanis e CLEMETIS68 piace questo elemento.
  3. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Florello Senior

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    8.379
    Località:
    PRATO
    Bella rosa ....
    concordo con quanto già detto da Margim ...
    O notato che alcuni vivaisti usano questa specie di copertura di cocco ....
    credo sia solo per tenere di più l'umidità nei mesi estivi ,essendo piante comunque giovani e avendo vasi piccoli evitano che si asciughino troppo
     
    A -Ilyë- e Chanis piace questo messaggio.
  4. Chanis

    Chanis Maestro Giardinauta

    Registrato:
    11 Luglio 2015
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Costiera Amalfitana
    Ciao Ilyë! La tua discussione mi ha aperto un mondo: cercavo il nome di una mia rosa (venduta per black lady, ma che palesemente non era una black lady), dal profumo e da altre caratteristiche molto simili alla papa meilland che avevo. Pensavo fosse impossibile capire di che rosa si trattasse (viste le caratteristiche, per certi versi, standard)! Vedendo la tua ora penso finalmente di aver capito che si tratta della Crysler imperial! Quindi grazieee!

    ...che poi sono stata una mezza stupidina, perché proprio le caratteristiche in comune con la papa meilland dovevano far partire le mie ricerche da una delle sue progenitrici... ho scarse qualità investigative, non c'è che dire!

    Cmq, sono 3 anni che ho la rosa in questione... in realtà non gode di una posizione perfetta per le HT: la ho sul balcone poco esposto al sole (un paio d'ore la mattina). Però sopravvive!
    Con poco sole tende ad ammalarsi più spesso di funghi, oidio e qualche macchia nera sulle foglie, ma con una buona posizione al sole starà sicuramente bene! Considera che sullo stesso balcone ho avuto 2 papa meilland e hanno fallito, questa invece dura e l'anno scorso (anno davvero molto caldo) mi ha regalato tanti ma tanti fiori... quest'anno di meno, ma, ripeto, la posizione non è delle migliori!

    Le caratteristiche che amo maggiormente di questa rosa sono i suoi lunghi rami (ideale da recidere), il suo bellissimo colore rosso/fucsia e il suo fantastico profumo che, con una leggera brezza, si sente a metri di distanza.
    Per il resto, non ho niente da aggiungere su quanto già detto da 2 super esperte come Clem e Margim!!
     
    A -Ilyë-, MargiM e CLEMETIS68 piace questo elemento.
  5. MargiM

    MargiM Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    29 Aprile 2017
    Messaggi:
    290
    Località:
    Treviso
    Ora però ci dicci dove l' hai comperata che la vorrei anch'io ;-)
    Chanis grazie pet averci segnalato la tua esperienza!

    Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk
     
    A Chanis e -Ilyë- piace questo messaggio.
  6. -Ilyë-

    -Ilyë- Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Novembre 2007
    Messaggi:
    457
    Località:
    Como
    Grazie per tutte le informazioni! Quando dici di aggiungere lo stallatico intendi comunque al terriccio per le rose, non a quello classico per i rinvasi delle piante, vero?
    Settimana prossima vado a caccia di un bel vaso e poi vi faccio sapere (e vedere) il risultato.

    L'ho comprata lo scorso weekend all'Orticolario (manifestazione qui a Como, non me ne faccio scappare uno! Devo dire che gli acquisti che faccio in fiera sono gli unici che mi durano negli anni).
    Se non sbaglio l'espositore era Ezio Bonini, ecco il suo sito: https://www.vivaieziobonini.it
    Il profumo che ha questa rosa è strepitoso e mi sembra che con questa pioggerella leggera sia ancora più forte e dolce. Te la consiglio anche se non sono un'esperta!

    Grazie mille! Sì è una rosa molto bella!
    Anche io ho pensato che fosse per evitare che si seccasse il terreno, magari per proteggerlo da sbalzi termici. Anche perché si sono fatte un bel viaggio quelle rose per venire su fino a Como in fiera. Comunque elimino la copertura con il rinvaso, temo la troppa umidità in inverno.

    Ciao Chanis! Sono contenta di esserti stata utile! :LOL: Non avrei mai immaginato!
    Grazie per aver condiviso la tua esperienza, mi sento un po' più tranquilla sul metterla in vaso a questo punto... Sembra una rosa bella robusta!
    Hai utilizzato un vaso di plastica, per metterla sul tuo terrazzo? E d'inverno come hai gestito le innaffiature?
     
    A MargiM e Chanis piace questo messaggio.
  7. Chanis

    Chanis Maestro Giardinauta

    Registrato:
    11 Luglio 2015
    Messaggi:
    2.134
    Località:
    Costiera Amalfitana
    In realtà la tengo in un bidone di latta d'epoca, modificato dall'artigiano per renderlo un vaso da fiori! è poco largo ma ben profondo...
    D'inverno non la annaffio. Ci pensa il vento e la pioggia. D'estate la annaffio quando il terreno non è più umido
     
  8. MargiM

    MargiM Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    29 Aprile 2017
    Messaggi:
    290
    Località:
    Treviso
    Ma grazie! Gentilissima! Allora personalmente per le rose in vaso mescolo il terriccio universale con lo stallatico , circa in parti uguali. Per le rose che metto a dimora in giardino mescolo la terra che ricavo quando preparo la buca, meglio farlo un po' di giorni prima, allo stallatico nella stessa proporzione. Tuttavia, qui sul forum molti usano soprattutto per le rose in vaso del terriccio specifico per le rose misto a stallatico. Per esperienza ti direi che senza stallatico le rose stentano, fioriscono meno , si ammalano di più. E bisogna "nutrirle" a partire dall' autunno e un poco anche verso marzo, saresti a posto fin dopo la prima fioritura.
    Grazie ancora delle info sul vivaio :)

    Inviato dal mio LG-D802 utilizzando Tapatalk
     
  9. -Ilyë-

    -Ilyë- Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Novembre 2007
    Messaggi:
    457
    Località:
    Como
    Ciao ragazzi!
    Grazie ancora per i vostri commenti ed eccomi qui con gli aggiornamenti, come promesso.

    Prima di tutto, da quando l'ho portata a casa la rosa è completamente sfiorita e le foglie più vecchie sono diventate tutte maculate di giallo (foto 1) e mi sono rimaste praticamente tutte in mano. In più ho trovato una cosa strana sul tronco principale (foto 2) che non saprei come identificare. C'è un bel germoglio nuovo con un bocciolo, però le punte della fogliolina nuova sono nere e secche (foto 3 foglia in basso). Le tre cose sono collegate? Mi serve un antifungino o è solo un momento di adattamento?

    PSX_20181021_150553.jpg
    PSX_20181021_150428.jpg
    PSX_20181021_150335.jpg

    Io comunque oggi ho rinvasato.
    In questo periodo mi sembra impossibile reperire in zona del terriccio apposta per le rose, e anche lo stallatico (ne ho trovato solo un sacco immenso che non sapevo poi come usare).
    Quindi mi sono adattata a rinvasare del buon terriccio universale, il tizio del consorzio mi ha assicurato che è ottimo anche per le rose, che ho mischiato con un po' di perlite. Ho scelto un vaso di terracotta alla fine, almeno respira e mi rimane anche più stabile nelle giornate di vento.

    Comunque mi devo ricordare di comprare dei guanti da giardinaggio, non sono abituata a lavorare con le spine che si agganciano ovunque! :LOL:

    Ecco il risultato! Che ne dite? Qualche consiglio da darmi?

    PSX_20181021_150516.jpg
     
  10. -Ilyë-

    -Ilyë- Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Novembre 2007
    Messaggi:
    457
    Località:
    Como
    Ciao a tutti. Scrivo per aggiornare: con il vento forte di ieri sera è caduto il bocciolo nuovo che si vede in foto. :( Qualche consiglio per affrontare la situazione?
     

Condividi questa Pagina