1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Riconoscimento e condizioni della pianta

Discussione in 'Identificazione piante grasse' iniziata da kapviuz, 8 Novembre 2018.

  1. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti,

    Mi è stata regalata questa pianta ..

    E ho giusto qualche domanda

    • Potete aiutarmi a identificare questa pianta?
    • Potete anche dirmi in che condizioni di salute sembra essere?
    • Cosa significa quando sulla punta inizia a seccare e diventare marroncina?
    • Rinvasandole è meglio tenerle separate o non è importante? forse è meglio separate Vero? per la loro grandezza che raggiungono
    • Ha una grandezza del vaso ideale?
    • Questa tipo di pianta fa i “figli” tipo il Sedum Palmeri? Che al centro ci stanno altre 2 piccole piantine e non so se sono piante a sè o attaccate alla “madre”- Non mi viene in mente nient’altro

    Non so nulla di questa pianta, così mi informo .. annaffiatura, terreno ecc..

    Non so manco in che condizioni siano le radici e tutto il resto


    http://funkyimg.com/i/2MWHr.jpeg


    http://funkyimg.com/i/2MWHs.jpeg


    http://funkyimg.com/i/2MWHv.jpeg


    http://funkyimg.com/i/2MWHw.jpeg


    GRAZIE !
     
  2. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.873
    Località:
    Bologna
    Direi Aloe mitriformis.
    Mi sembra il terriccio usato non sia il migliore. Iom di solito per quel tipo di pianta uso uma miscela di 45% di terriccio per cactaceae (universale setacciato, terriccio da giardino, terriccio maturo di foglie) e 55% di materiale drenante (una miscela di marna, lapillo, pomice, sabbia grossolana di medio impasto, ghiaia o anche cocci) senza trascurare un buo sottofondcon materiale grossolano
     
    A kapviuz piace questo elemento.
  3. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    1-E' una Aloe x delaetii.
    2-Buone.
    3-Niente di preoccupante; è fisiologico.
    4-5-Dipende da quanto spazio hai. E' una pianta che se lasciata libera accestisce molto. Consiglio di lasciarne al massimo due/tre piante anche perchè troppi polloni non lasciano molte risorse per fiorire.
    6-Per togliere i polloni devi scavare delicatamente alla base della piantina e tagliare o dove vedi il punto di attacco alla madre o dove vedi che ci sono delle radici, cosi da avere delle piantine già autonome, magari da regalare.
    Soffre le basse temperature, il terriccio fradicio, l'esposizione eccessivamente assolata.
     
    A AndreCiciula e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  4. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    Thanks ! Gentilissimo
     
  5. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    @cmr Questa pianta ha una crescita lenta?
     
  6. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Apprendista Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.480
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Abbastanza lenta. La coltivo anche io con successo. La puoi vedere qui: (quarta da destra a sinistra)
     

    Files Allegati:

    A kapviuz piace questo elemento.
  7. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
  8. AndreCiciula

    AndreCiciula Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    7 Maggio 2018
    Messaggi:
    75
    Località:
    Catania
    La Kalanchoe daigramontiana è proprio come il prezzemolo...ovunque guardo la trovo :ROFLMAO:
     
  9. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Una aloe coltivata in un piccolo vaso avrà una piccola crescita. Piu o meno è la tecnica usata dai bonsaisti. Se la vuoi far crescere, perche le aloe crescono e anche abbastanza in fretta se ben coltivate, devi darle un vaso comodo e del buon terriccio e in 2/3 anni, togliendole i polloni che emetterà, arriverà alla fioritura. ;)
     
    A kapviuz e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  10. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Apprendista Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.480
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Utilissime indicazioni! (visto che la coltivo anche io). Grazie!
     
  11. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    Ma è un problema se travaso la mia Aloe tra questi giorni?
    Dovrebbero essere 3 piante separate (le grandi)
    E volevo metterle in vasi differenti
    Per farle crescere dritte, che come sono adesso 2 sono leggermente curve
    Anche perchè una volta cresciute, saranno tutte attacate tra loro no? Tra loro, piu i piccoli che crescono dal gambo
    O è piu bello vederle tutte assieme un domani?
    Che dite?
     
    Ultima modifica: 26 Novembre 2018
  12. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Apprendista Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.480
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Aspetta la primavera. Poi le metterai in vasi singoli così crescono meglio. Se elimini i polloni basali che esse formeranno, ti fioriranno dopo soli 2-3 anni.
     
    A kapviuz piace questo elemento.
  13. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    @Stefano Sangiorgio ma succede qualcosa di male alla pianta se la travaso adesso? giusto per sapere

    Poi mi potresti dire in che modo radica?
    Se metto il gambo che esce dalla terra piu in profondità radica in quella zona (del gambo)?
    Cosi in primavera quando sarà il momento
    Magari la metto o poco piu in profondità o a filo terra (senza fuoriuscita del gambo)

    Che ora ho visto una ha delle radici praticamente fuori terra ed ormai secche

    Grazie!
     
  14. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Apprendista Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.480
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Non succede nulla. E' correttissimo interrare i fusti nel terreno fino alla base delle foglie verdi più basse proprio perchè il fusto nudo interrato radica in ogni sua parte.
    Usa un terriccio ben drenato per succulente e, subito dopo il rinvaso, non innaffiare per una settimana per dar modo alle ferite di cicatrizzare bene.
    Quindi: se non c'è urgenza aspetta la primavera.
    Se ci sono urgenze particolari, sistema le piantine pure ora ma attento ai marciumi subdoli facili a venire ora (mentre in primavera no).
    Spero di averti risposto,
    Stefano
     
    A kapviuz piace questo elemento.
  15. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Ho rivisto le immagini della tua pianta. Per essere certi che siano tre piante o una sola è necessario smontarla dal vaso. Se sono tre piante singole (ma credo di no) puoi rinvasarle ognuna nel suo vaso, altrimenti devi dividerle tagliandole vicino al fusto. Se sei fortunato hanno gia qualche radice; in caso contrario devi procedere come consigliato da Stefano o come ho indicato in questo mio vecchio post.
    http://forum.cactofili.org/viewtopic.php?t=39326
    Comunque non aver fretta, aspetta la primavera e tieni presente che questa aloe è abbastanza prolifica quindi avrai diversi polloncini anche quando le dividerai.
     
    A mariated e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  16. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    Grazie ad entrambi per le risposte, gentilissimi
    Avrei un’ultima domanda (penso),
    Se decidessi di annaffiare la pianta, con questo tempo che la sera fa parecchio freddo
    La pianta la porto dentro ?!
    E la annaffierò 1 volta al mese finchè non arriva il caldo?
     
  17. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    "Parecchio freddo" è un po vago. Questa pianta, quando la temperatura scende sotto zero, crepa o quasi; considera che quelle coltivate all'aperto da queste parti, dopo la gelata dello scorso fine febbraio, sono morte tutte. La temperatura ideale per farle trascorrere l'inverno senza preoccupazioni è 5/6 gradi sopra zero e asciutte. Se coltivata in vaso non c'è bisogno di annaffiarle col tubo: ti accorgi della carenza d'acqua quando le foglie cominciano ad asciugarsi ma, ripeto, non c'è bisogno di una annaffiata vera e propria, basta anche un goccio d'acqua, tanto per farle sentire un po di umido alle radici.
     
    A kapviuz piace questo elemento.
  18. kapviuz

    kapviuz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Ottobre 2017
    Messaggi:
    44
    Località:
    Milano
    Località:
    Milano
    @cmr
    “parecchio freddo”, siamo per ora dai 2 gradi ai 3 gradi la sera, poi magari varia di poco (4 gradi)

    Nel caso come scritto da te se noto le foglie asciugarsi un poco magari inumidisco il terreno

    Io per ora questa pianta la tengo nel cortile dell’officina, siccome i gradi la sera sono quelli scritti sopra
    Mi conviene metterla in ufficio per tutto il giorno?
    L’ufficio è scaldato (non esagerato) dai caloriferi, non so se sia un problema, ma non la metterei attacca ai caloriferi
    Non vorrei mi morisse
     
    Ultima modifica: 3 Dicembre 2018
  19. cmr

    cmr Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    16 Maggio 2018
    Messaggi:
    104
    Località:
    Castelli Romani
    Se le temperature del punto dove vuoi farle svernare non sono elevate, certo che puoi metterle dentro. Importante è che ci sia una buona luminosità altrimenti l'accoppiata caldo-poca luce te le fa filare conferendogli un aspetto "a lattuga" :LOL::LOL::LOL:
     
    A kapviuz piace questo elemento.

Condividi questa Pagina