• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Pino in vaso

Marco Colli

Aspirante Giardinauta
Buona sera ho un pino da circa 8 anni e da un paio di anni lo vedo sofferente credo abbia preso la processionaria ma penso di averlo salvato ha dei rami senza gli aghi e tutti gli anni ne mette di nuovi In questi giorni gli cambio la terra devo seguire alcuni accorgimenti a riguardo? Accetto consigli.
 

Allegati

  • IMG-20200406-WA0017.jpeg
    IMG-20200406-WA0017.jpeg
    812,6 KB · Visite: 8
  • IMG_20200407_031056.jpg
    IMG_20200407_031056.jpg
    749,8 KB · Visite: 9
  • Screenshot_20200407_031523.jpg
    Screenshot_20200407_031523.jpg
    370,2 KB · Visite: 8

monikk64

Master Florello
Benvenuto! :)
Processionaria per tua fortuna non direi proprio, fa nidi grossi che sembrano cotonina che non vedo.... Forse volevi dire cocciniglia?
È sofferente, ci vuole un vaso più grande, oltre al cambio di terra ....
 
Ultima modifica:

Marco Colli

Aspirante Giardinauta
Ok grazie dei consigli.
Si è cocciniglia e non processionaria. Devo dire che da quando ha subito l attacco di questo parassita si è spogliato tantissimo di aghi.
Allora metterò un vaso più grande e vcambio la terra.
Grazie Monica
 

monikk64

Master Florello
Di niente, controlla altre eventuali risposte, però!
ci sono esperti che ti possono dare indicazioni meno generiche e molto utili!!!!!
Nel rinvaso cura molto il drenaggio del terriccio e del fondo vaso, in modo da non far marcire le radici:ciao:
Buona giornata!
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
E, per la cocciniglia, usare olio bianco.
oppure 50% acqua e 50% alcool.
In entrambi i casi irrora bene la chioma.
Dovrai ripetere poi i trattamenti ogni due settimane fino alla scomparsa dei parassiti.
 

Marco Colli

Aspirante Giardinauta
E, per la cocciniglia, usare olio bianco.
oppure 50% acqua e 50% alcool.
In entrambi i casi irrora bene la chioma.
Dovrai ripetere poi i trattamenti ogni due settimane fino alla scomparsa dei parassiti.
Ok ci provo grazie del consiglio.
Ho appena finito il trattamento con un antiparassitario insetticida sistematico
E, per la cocciniglia, usare olio bianco.
oppure 50% acqua e 50% alcool.
In entrambi i casi irrora bene la chioma.
Dovrai ripetere poi i trattamenti ogni due settimane fino alla scomparsa dei parassiti.
Ok gtazie del consiglio. Userò anche questo trattamento.
Io ho appena finito di trattare il pino con un insetticida sistematico
 

Allegati

  • IMG_20200410_180956.jpg
    IMG_20200410_180956.jpg
    643,6 KB · Visite: 1

danielep

Apprendista Florello
Stavolta faccio il Sangiorgio della situazione.;)
Perché continuate a chiamare "pino" un abete?
Avrà anche la cocciniglia, ma il disagio principale (credo) provenga da un terreno inadatto, come dice Monikk.
Le malattie ed i parassiti sono spesso una conseguenza di un malessere radicale. Più che trapiantarlo in queste condizioni di salute io sforacchierei il terreno con un ferro, anche dal foro di scarico, ed aspetterei l'anno prossimo, curandolo nel frattempo dalla cocciniglia.
Lo rinvaserei l'anno prossimo. I rami seccati rassegnati a perderli.
Scusa, chiarisci, da dove ributta gli aghi nuovi?
 

Marco Colli

Aspirante Giardinauta
Stavolta faccio il Sangiorgio della situazione.;)
Perché continuate a chiamare "pino" un abete?
Avrà anche la cocciniglia, ma il disagio principale (credo) provenga da un terreno inadatto, come dice Monikk.
Le malattie ed i parassiti sono spesso una conseguenza di un malessere radicale. Più che trapiantarlo in queste condizioni di salute io sforacchierei il terreno con un ferro, anche dal foro di scarico, ed aspetterei l'anno prossimo, curandolo nel frattempo dalla cocciniglia.
Lo rinvaserei l'anno prossimo. I rami seccati rassegnati a perderli.
Scusa, chiarisci, da dove ributta gli aghi nuovi?
Si diciamo che sono profano in materia.
Per quanto riguarda il discorso terra nel vaso ho utilizzato del terriccio universale. Mentre ributta tutti gli anni su tutte le estremità dei rami anche quelli che sembrano morti meno quelli secchi
 
Alto