1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

per chi ce l'ha a scopo compostaggio: come vi trovate con il bio-trituratore?

Discussione in 'Macchine - Meteorologia - Tecniche' iniziata da elena_11293, 28 Luglio 2020.

  1. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    ciao a tutti!

    ho iniziato a dedicarmi al compostaggio e, oltre all'erba raccolta con la rasatura del prato e scarti di frutta e verdura, vorrei iniziare ad aggiungere anche una certa quantità di foglie e potature.

    allo scopo, direi che mi servirebbe quindi avere un bio-trituratore.

    ho dato un'occhiata in rete e ho visto che i prezzi vanno da cr. 80 euro a quasi 1000, con tutta ovvietà rispecchiando dimensioni, qualità e performance.

    ho anche letto schede tecniche e capito che c'è da considerare la potenza, se usano lame o turbina o rullo o tamburi e altre caratteristiche ancora (a scoppio o elettrico, rumorosità e sicurezza, ecc).

    quello che servirebbe a me non dev'essere super-professionale ma per uso domestico, in giardino ci sono rose, ortensie, viti, alberi da frutta e qualche arbusto, mi basterebbe quindi poter triturare soprattutto tutto quello che non ho altro modo di ridurre a piccole dimensioni adatte al compostaggio.

    voi che ce l'avete già, come vi trovate? che modello avete? per che potature l'usate?

    grazie a chi vorrà rispondere e aiutarmi a scegliere.


    ps: ho visto questo video che mi ha lasciata perplessa perché ero convinta che il risultato fosse del materiale molto più triturato.. anche i vostri lasciano foglie e rametti così?

    =>

    io spererei invece in qualcosa di simile a questi risultati:

    =>
    =>
     
  2. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    ciao!

    ho iniziato a usare la vecchia fossa per il concime che c'era in giardino, ci metto l'erba rasata e gli scarti di frutta e verdura, il risultato è già buono (le piante a cui ho aggiunto quel terriccio leggero il mese scorso ne sono state entusiaste e io con loro :) )

    voi ci mettete anche dell'altro? fate attenzione alle proporzioni dei diversi materiali in modo da equilibrare i vari nutrienti oppure no?

    ah, e per chi ha il trituratore, ho aperto anche questo post, se vi va di dirmi come vi trovate, perché sto pensando di acquistarne uno => https://forum.giardinaggio.it/threa...ome-vi-trovate-con-il-bio-trituratore.300060/

    grazie a chi vorrà condividere la propria esperienza :)
     
  3. Greeg979

    Greeg979 Giardinauta

    Registrato:
    21 Marzo 2017
    Messaggi:
    679
    Località:
    Scalea Cs
    Io metto scarti di frutta, qualche sfalcio ed anche i bastoncini dei ghiaccioli

    Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
     
    A elena_11293 piace questo elemento.
  4. ironbee

    ironbee Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.978
    Località:
    provincia Asti
    Io ho un Viking (ora Sthil) elettrico da tanti anni, trito soprattutto la potatura delle viti e degli alberi da frutto. Faccio un grande cumulo che rivolto 3-4 volte, a cui aggiungo gli scarti della cucina e la cenere. Dopo un anno è quasi completamente decomposto, sarebbe da lasciare ancora per qualche mese, ma devo fare spazio al nuovo cumulo.
     
    A elena_11293 piace questo elemento.
  5. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    Grazie Renzo. Se hai voglia di dirmi ancora, il tuo è a lame? Non sono riuscita ancora a capire se appunto con quelli a lame è okay triturare anche rami legnosi o solo quelli più morbidi (ovvero, potature autunnali vs primaverili).
    Anche, com'è il risultato che ottieni, ben sminuzzato o grossolano? Sapresti capire qual è il modello analogo in vendita al momento, così vedo dimesioni e prezzo, per iniziare a farmi un'idea di quello che si usa in genere? Qui sotto ho trovato il loro elenco attuale:

    => https://www.stihl.it/Prodotti-STIHL/Biotrituratori-STIHL/095280/Biotrituratori-elettrici.aspx
     
  6. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    hehe, a quelli non avrei pensato, ma certo, son legno pure loro :)
    grazie Gregg!
     
    A Greeg979 piace questo elemento.
  7. jhonny

    jhonny Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    18 Luglio 2016
    Messaggi:
    171
    Località:
    Riviera dei Fiori
    Io uso il trituratore soprattuto per i succhioni degli ulivi o i rami degli oleandri che sono belli diritti ed entrano facilmente. Mi trovo bene sia per usarlo nel compost che come pacciamatura. E' vero, non trita molto fine ma i giardino è più che sufficiente.
     
    A elena_11293 piace questo elemento.
  8. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    Grazie anche a te! Che modello hai?

    Io sto continuando a guardare video su youtube, mi sembra che quelli a lame anche sotto i 200 euro riescano a fare tutto sommato un buon lavoro, per chi ha giardino e non campagna, come volume di materiale da triturare.
     
  9. Greeg979

    Greeg979 Giardinauta

    Registrato:
    21 Marzo 2017
    Messaggi:
    679
    Località:
    Scalea Cs
    Ma gli scarti della cucina anche? Sapevo che nel compost non vanno messe cose cucinate..

    Inviato dal mio Redmi Note 5 utilizzando Tapatalk
     
  10. ironbee

    ironbee Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.978
    Località:
    provincia Asti
    Il mio si chiama GE150 e vedo che adesso fanno un GHE150 che gli assomiglia molto.
    Dentro ha un disco con due lame orizzontali e due verticali che tagliano anche rami secchi di 2-3 cm di diametro. Ovviamente se i rami sono verdi fa meno fatica. Con i rami dell'ulivo ci vuole un po' più di tempo perché le foglie tendono a "impastarsi". Il glicine invece non sono riuscito a tritarlo perché il legno è così elastico che si è arrotolato alle lame verticali. Non ti so dire se è meglio o peggio di altri modelli perché non ho avuto altre esperienze, per le mie esigenze va più che bene, il risultato è un mucchio di scaglie grossolane che impiega più di un anno a marcire completamente, con le mie condizioni climatiche.
    L'imboccatura è un giusto compromesso tra la sicurezza di non raggiungere le lame con le mani e la comodità di inserire delle fascine più grandi. È molto rumoroso, quando lo uso metto le cuffie.
    Penso che la scelta del modello sia dettata principalmente dalla quantità di rami da triturare, per darti un'idea il cumulo che ottengo, quando è fresco, è 1x1,5x1,5 m o poco più, poi dopo in anno il volume si dimezza.
     
    A elena_11293 e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  11. ironbee

    ironbee Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.978
    Località:
    provincia Asti
    L'importante è che siano cose biodegradabili, non vedo che problemi possano dare le cose cotte.
    Gli scarti di cucina si decompongono molto più rapidamente del legno triturato.
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  12. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    Grazie di tutte queste info. Già, la rumorosità mi preoccupa un po', non tanto per me perché in effetti come dici basta usare le cuffie, ma non so quanto il vicinato sarebbe entusiasta di queste sessioni.. d'altronde, in 15 anni che vivo qui hanno ristrutturato 5 case attorno alla mia e mi sono dovuta sorbire martelli pneumatici ecc ecc da alba a tramonto appunto per anni, per cui magari potrebbero anche sopportare loro una cosa così, no?
    Vedremo..
     
  13. Zeta

    Zeta Giardinauta

    Registrato:
    11 Febbraio 2004
    Messaggi:
    831
    Località:
    Paderno Dugnano -MI-
    Ho avviato da poco una compostiera da 400 litri e insieme ho preso un biotrituratore a lame elettrico da 200 euro poiché ho 40 piante di gelsomino e tre alberi da frutto, quindi basta e avanza. Sul fondo della compostiera ho messo del cippato di rametti secchi di ulivo e ciliegio e poi strati di potatura di gelsomino, scarti di frutta e verdura, terriccio e cippato ancora, fondi di caffè, cenere e sacchetti di carta del fruttivendolo fatti a pezzetti e polvere attivante per compostiere a strati. Da piena si è dimezzata nel giro di poche settimane, ora L ho riempita con altro gelsomino ma scende di un po’ ogni giorno. Non devi farla asciugare troppo altrimenti si blocca il compostaggio. Io apro lo sportellino sotto e controllo se il materiale e’ umido, altrimenti con la canna dell’acqua do una bella annaffiata. Il mio biotrituratore rompe in pezzi da un centimetro rami secchi o verdi, le foglie invece non le sminuzza più di tanto ma per la compostiera va benissimo così, il mio taglia rami secchi anche di un paio di centimetri di larghezza, con molto baccano e pezzetti di legno che tornano fuori, quindi occhiali protettivi e guanti sono d’obbligo, si intasa se invece butto molte foglie, allora va smontata la parte sopra e ripulita. Gasato dal tutto ho avviato anche due lombricompostiera che nutro con scarti vegetali di cucina e materiale che trovo nello sportellino della compostiera. Spero di esserti stato utile.
     
    A elena_11293 piace questo elemento.
  14. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm

    Sì, grazie mille!, questi confronti sono proprio utili.
    Io non ho dovuto prendere la compostiera perché in un angolo del giardino avevo già una concimaia, dove mio nonno compostava appunto scarti di verdure, erba e ogni tanto aggiungeva letame e poi usava per orto e giardino. Una volta venuta a stare qui non l'avevo usata però così pensavo fosse ormai da far ripartire, però lo stesso negli ultimi due anni avevo inziato a metterci l'erba rasata, per non dover andare di continuo a buttarla via, e si vede che è bastato perché un paio di mesi fa ho provato a ribaltare un po' il tutto e c'era un compost perfetto, leggero, con tanti vermi che lo lavoravano, nessun odore... l'ho subito aggiunto a un po' di piante in vaso e vicino alle rose e devo dire che in breve si è letteralmente visto quanto ne siano state contente. Insomma, non mi è servito nemmeno l'attivatore. Ti capisco sul fatto che ci si gasa, quando ho scoperto che avevo già compost pronto a disposizione sono stata felice per giorni!

    Così, siccome adesso il Comune qui ha fatto partire la raccolta porta a porta, ho pensato che potrei iniziare ad aggiungere anche almeno un po' di potature, ecco perché cerco info sul trituratore e sul cosa mettere a compostare.

    Ottimo anche il ricordare la sicurezza, senz'altro mi doterò di guanti, cuffie e occhiali nel caso.

    E' abbastanza semplice da smontare e pulire, ad es. per quando come dicevi si blocca? Non è che non sappia destreggiarmi con cose pratiche di questo tipo, ma sinceramente non vorrei nemmeno doverci perdere troppo tempo.

    Dato che ne parli, un mio dubbio è quello della cenere, perché so che sarebbe okay, ma io non ho caminetto, ho una stufa a pellet e sinceramente non so quanto si possa essere certi che nel pellettato non aggiungo altro al macinato di legno.. Secondo voi? Io ne uso sempre di buona qualità perché in genere sono quelli con più potere calorifico, ma non so appunto con certezza se sia il caso di usare poi la cenere per il compost o meno..

    Ancora grazie, ciao!!

    ps: dimenticavo.. che modello hai preso tu?
     
  15. Zeta

    Zeta Giardinauta

    Registrato:
    11 Febbraio 2004
    Messaggi:
    831
    Località:
    Paderno Dugnano -MI-
    Ho preso un biotrituratore al-ko, i rami li divora ma le foglie lo intasano se esagero nel metterle e allora basta spegnerlo e girare una manopola finché la testa dell’apparecchio si può sollevare per scoprire la lama. Probabilmente esiste di meglio, non saprei, ma fa il suo lavoro bene ed è molto rumoroso solo con legno secco, altrimenti non servono nemmeno le cuffie. La cenere non è indispensabile, anzi va moderata, puoi farne a meno se non sei sicura dei pellet, puoi sempre farti dare dei fondi di caffè da un’amico barista, anche lì senza esagerare perché cenere e caffè alterano il ph in direzioni opposte. Come avrai letto sicuramente è importante alternare parti umide come erba e scarti di cucina con parte secca come foglie secche, ramaglie, carta (io uso il cartoncino della carta igienica e i sacchetti in carta dell’ortolano).
     
    A elena_11293 piace questo elemento.
  16. elena_11293

    elena_11293 Master Florello

    Registrato:
    7 Luglio 2010
    Messaggi:
    11.196
    Località:
    udine, fvg
    Località:
    köppen: cfa; usda: 8-9a; altitudine: 113m slm
    Di nuovo, grazie, gentilissimo!
    Sì, ho letto dell'alternanza, non mi ci sono ancora cimentata ma inizierò a un certo punto, magari in autunno quando ci saranno foglie da raccogliere.. La carta, non so, mi dà pure quella l'idea che potrebbe esserci dentro qualcosa di aggiunto, quindi per il momento soprassiedo. Siccome non lo bevo, pensavo di chiedere ai miei di mettermi via fondi di caffè e qualche guscio d'uovo, ma avevo letto che, come dici tu, anche con quelli non bisogna esagerare.
    Che dire, sperimenterò! E' davvero una bella esperienza questa :)
     
    A Zeta piace questo elemento.

Condividi questa Pagina