1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

informazioni su coltivazione calle bianche

Discussione in 'Bulbi - Cormi - Rizomi - Tuberi' iniziata da twifan, 7 Settembre 2019.

  1. twifan

    twifan Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Agosto 2019
    Messaggi:
    195
    Località:
    Oristano
    All'inizio dell'estate ho trovato sul ciglio della strada vicino a un cannetto delle comuni calle bianche: ho tolto alcuni rizomi e piantati in giardino, dopo un po di tempo le foglie si sono seccate e ho pensato che fossero marciti. Oggi per curiosità li ho tolti da terra con anche una certa fatica nel trovarli. Uno era marcio gli altri rimpiccioliti e un pò rangriziti. Solo uno aveva un germoglio bello grosso e radici bianche evidentemente sane. Vorrei sapere se le calle sono come gli iris germanica cioè se vanno piantati a livello del terreno, in pieno sole e poca acqua. Credo di aver fatto l'errore di averli piantati troppo in profondità e con sotto uno strato drenante fatto di ghiaia. Dalle mie parti si trovano in ogni giardino sia in pieno sole che in ombra parziale. In primavera vorrei comprare i bulbi di calle colorate: avete dei consigli da darmi? così se sono difficili evito di comprarli. Aspetto i vostri consigli. Ciao
     
  2. Sofia D.

    Sofia D. Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2018
    Messaggi:
    705
    Località:
    Cesena
    Ciao! Il trucco con la calla è che tende a far seccare i bulbi e le foglie se è tenuta troppo all'asciutto. In estate dovresti avere la massima vegetazione possibile, quindi vuol dire che le tue calle sono al secco. Zanthedeschia aeriopica é una pianta fluviale, va perciò coltivata in terreni ricchi e, per ottenere delle ingenti fioriture, devi avere un sottovaso sempre pieno d'acqua. Pertanto, lo strato di ghiaia drenante é stata una mossa poco furba temo! Che io sappia non hanno preferenze di profondità. Io le mantengo immerse in uno stagno (pressapoco come le hai trovate tu in natura)
    Le calle colorate appartengono ad un'altra specie non palustre invece, il che significa che devono essere coltivate pressapoco come tu hai coltivato le tue ora. Purtroppo la difficoltà delle calle colorate é che difficilmente rifioriscono e non sono indistruttibili come le calle "tradizionali", bensì molto più suscettibili a malattie.
    Un saluto!
     
    A twifan piace questo elemento.
  3. Kevin17

    Kevin17 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Agosto 2019
    Messaggi:
    433
    Località:
    Capo d'Orlando
    Ciao. Da me le calle bianche (Zantedeschia aetiopica) sono a vegetazione invernale, a inizio estate seccano totalmente per mancanza d'acqua ma il bulbo rimane vivo e ricominciano a vegetare in autunno per fiorire a fine inverno. Crescono in terreni di medio impasto molto ricchi, in pieno sole (ma come ho detto è inverno, quindi non è che ne ricevano poi chissà quanto) o a mezz'ombra. Qua si trovano più spesso tra i fichi d'india che in mezzo ai canneti.

    Inviato dal mio SNE-LX1 utilizzando Tapatalk
     
    A twifan piace questo elemento.
  4. twifan

    twifan Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Agosto 2019
    Messaggi:
    195
    Località:
    Oristano
    Qui le calle le vedo fiorite in diversi periodi dell'anno e in diverse posizioni con altezze delle foglie da 45 cm a più di un metro tanto da non capire come devono essere coltivate. Passando li vicino con la macchina ho riconosciuto il fiore se no non ci avrei fatto caso tanto la calla era nascosta tra le canne. Preciso che non era in acqua ma vicino a un fossato e dall'altra parte della strada ci sono case quindi ho pensato che il seme sia caduto li attorno e pian piano siano cresciuti i rizomi. Sapete io adoro i fiori rustici: sul ciglio della strada ho trovato diverse cosine che mi piacciono un casino e soprattutto gratis! Per esempio il topinambur che sta per fiorire, iris barbata di un viola scuro molto elegante, anemoni selvatici rosa, fresie selvatiche, felci, pervinche blu perenni e i narcisi paperwhite che fioriscono senza essere forzati nel periodo natalizio: gli adoro!
     
    A Mile e Kevin17 piace questo messaggio.
  5. Mile

    Mile Apprendista Florello

    Registrato:
    18 Settembre 2017
    Messaggi:
    4.633
    Località:
    Prov. Asti
    Per esperienza personale, ti consiglio di tenere confinati e separati dalle altre piante i topinambur. In un posto dove puoi usare la vanga per contenerli. Sono infestanti e si diffondono tantissimo. In poco tempo da una radichina te ne trovi un ettaro. Se li pianti insieme ad altre piante queste rischiano di soccombere.
     
    A twifan piace questo elemento.
  6. twifan

    twifan Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Agosto 2019
    Messaggi:
    195
    Località:
    Oristano
    Appena smettono di fiorire per contenerli sottoterra metto una barriera con residui di mattoni, voglio solo un bulbo non un'invasione!. Questi fiori da pochi anni vengono usati nei giardini privati del mio paese perchè rustici, resistenti alle alte temperature e senza alcun tipo di malattia in più quando finiscono di fiorire (copiosamente) scompaiono senza dar troppo fastidio. A me piacciono i fiori simil margherite soprattutto le dimorfoteche: le ho di tutti i colori..... Grazie del consiglio mi sono iscritto al forum proprio per evitare di commettere errori fatali, ciao
     
  7. Sofia D.

    Sofia D. Giardinauta

    Registrato:
    18 Marzo 2018
    Messaggi:
    705
    Località:
    Cesena
    Oddio il topinambur non è esattamente innocuo quando smette di fiorire... Rimangono le stoppie e uno spazio completamente glabro in cui ci cresce poco o niente vista la copiosa vegetazione di cui stiamo parlando
     
  8. twifan

    twifan Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    31 Agosto 2019
    Messaggi:
    195
    Località:
    Oristano
    La patata l'ho messa in un angolo vicino al muro dove non da fastidio. Ho deciso di piantare il topinambur dopo averlo visto dal mio vicino e da altri qui attorno: una o poche piantine sono carine e non hanno l'aspetto disordinato che hanno in natura (la mia è bella dritta e non sdraiata) poi ho notato che dopo la fioritura la pianta si esaurisce velocemente forse anche perchè subito dopo incomincia la stagione delle pioggie qui infatti non fa freddo ma piove tanto e c'è molta umidità. Comunque per il momento la lascio se vedo che da problemi la sostituisco in futuro con un girasole, anch'esso ha preso piede come fiore ornamentale da giardino.
     

Condividi questa Pagina