• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Ho una insana voglia di ...

lauroceraso

Aspirante Giardinauta
Può darsi, anche se ho qualche riserva, quest'anno le noci sono terribili: metà sono ammuffite e l'altra metà sono
camolate quindi rancide ed immangiabili, tant'è che ho smesso di comperarle, ma a prescindere, per il rispetto dovuto alle nostre ricette originali per le quali siamo famosi nel mondo, non chiamatele "Pesto" perchè con questo nome si intende una salsa fatta in un certo modo e con ingredienti precisi e non con altri.
Anche a me piace improvvisare, però se nell'Amatriciana soffriggo la pancetta con aglio e cipolla e poi aggiungo la salsa di pomodoro,
viene buonissima come, se non di più, della Amatriciana originale, ma non è più una Amatriciana.
Vedo in vendita dovunque barattoli di Pesto "alla genovese" con l'etichetta stampigliata visibilmente: "senza aglio" ma si può?:(
Se i genovesi avessero brevettato quella salsa rivendicandone i copyrights, a chi vendesse il "Pesto alla genovese zenza aglio" potrebbero
fargli causa con richiesta di risarcimento danni , e vincerebbero la causa tutte le volte.:D.
Poi certamente ognuno nella propria cucina può fare come gli pare anche, ed è successo a me, di essere invitato da amici a cena con la promessa di
"Asparagi alla Bismarck" e davanti allo sbigottimento degli invitati (io e un altro amico ancora più gourmet di me) vedendo arrivare
i famosi asparagi, ma senza alcuna traccia di uova, il padrone di casa si giustificò dicendoci che la padrona di casa non sopportava
nemmeno la vista delle uova al tegamino, quindi hanno omesso questo ingrediente, per loro del tutto trascurabile, visto che tutto il resto c'era
come da ricetta, mancavano solo le uova...:ROFLMAO:
images
e questo fa il paio con il Pesto alla genovese "senza aglio":LOL::LOL::ciao:
Diciamo che il ritocco o "rivisitazione" privata è in parte ammissibile, in casa propria ognuno sperimenta quello che vuole, il grave, e quando parlo di grave, è quando uno e degli Chef quotati, si prodigano nella rivisitazione, ovviamente una falsa e digeribile etichetta che amano dare a ciò che non riesce loro in cucina, semplice, e vi assicuro che il mio lavoro me ne ha fatti conoscere molti, un giorno a Milano in un notissimo o caro Ristorante del centro, di cui per ovvi motivi non faccio il nome, ne del Ristorante ne dello Chef, mi servirono una carbonara, o meglio essere precisi e sinceri, una forchettata di Carbonara, sapete venendo da Roma e ovviamente Centro Sud, se non ti soddisfano con certi piatti non la prendi bene, ma sapete da queste parti ci accontentiamo a volte, ebbene la Carbonara era immangiabile, fortunatamente faceva parte del mio lavoro l'assaggio, e quindi non mi hanno salassato economicamente, di seguito intervistando lo Chef con la sudarella sul volto, chiesi lui, "Ho notato una spinta alquanto eccessiva di alcuni ingredienti e vorrei chiedere ma gli ingredienti sono quelli per una Carbonara? La sua risposta? "Ebbene in parte si, abbiamo approntato intenzionalmente una rivisitazione di una vecchia e tradizionale ricetta e dare a questa un tocco di vitalità e innovazione". A casa mia la chiamo toppa di un incapace, molto più onesto e semplice.
 

tartina

Florello
anch'io la carbonara la faccio a modo mio, cioè come piace a me... però non mi sogno di servirla a nessuno che non sia della famiglia, e che non sappia già come la faccio...
 

Spulky

Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua
Membro dello Staff
considerando che la carbonara non ha una ricetta stabile da 40 anni :D è una continua evoluzione,
secondo me se vai da uno chef sai che cerca di proporti qualcosa di suo, può piacerti o no, danno un punto di partenza e poi elaborano
se vuoi il piatto della nonna, vai dalle ristorante le ricette della nonna

ma poi vuoi che il piatto sia meno pesante di come si faceva 100 anni fa...
e lo vuoi più così ma meno cosà
però se non ti piace stronchi lo chef che ha tradito la ricetta originale
se ti piace lo osanni che ha esaltato la ricetta originale

.. la pappa è questione di gusti :D
ognuno ha il suo

io da rogna che sono non mangio più da anni il tiramisù al ristorante, perchè nessuno (secondo me) lo fa buono come lo faccio io...
vero.. falso.. semplicemente io ho assestato le dosi sui miei gusti... e se voglio il tiramisù perfetto cerco il sapore del mio..

giusto valutare così i piatti? non lo so, se vado a cena so quel che voglio, ma se si discosta solo per gusto, non riesco ad accusare il cuoco
invece ci sono difetti oggettivi.. altra storia :D
 

lauroceraso

Aspirante Giardinauta
considerando che la carbonara non ha una ricetta stabile da 40 anni :D è una continua evoluzione,
secondo me se vai da uno chef sai che cerca di proporti qualcosa di suo, può piacerti o no, danno un punto di partenza e poi elaborano
se vuoi il piatto della nonna, vai dalle ristorante le ricette della nonna

ma poi vuoi che il piatto sia meno pesante di come si faceva 100 anni fa...
e lo vuoi più così ma meno cosà
però se non ti piace stronchi lo chef che ha tradito la ricetta originale
se ti piace lo osanni che ha esaltato la ricetta originale

.. la pappa è questione di gusti :D
ognuno ha il suo

io da rogna che sono non mangio più da anni il tiramisù al ristorante, perchè nessuno (secondo me) lo fa buono come lo faccio io...
vero.. falso.. semplicemente io ho assestato le dosi sui miei gusti... e se voglio il tiramisù perfetto cerco il sapore del mio..

giusto valutare così i piatti? non lo so, se vado a cena so quel che voglio, ma se si discosta solo per gusto, non riesco ad accusare il cuoco
invece ci sono difetti oggettivi.. altra storia :D
Giusto uno Chef ti propone qualcosa di suo, di originale, ma non una cosa che per tradizione è quella, io ho fatto l'esempio della Carbonara che in realtà è come un soggetto NN, non si sa dove e questa ricetta venne fuori per la prima volta, si parla di Americani liberatori della seconda guerra mondiale nei territori del Sud Italia occupati, o di pastori Abruzzesi che durante la transumanza o i lunghi periodi in Montagna erano soliti cucinarne, comunque sia quel giorno a Milano il grande Chef, prima di creare quell'opera d'arte aveva avuto le visioni.
 
Alto