1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Dilemma...meglio la stufa o il camino?

Discussione in 'Parliamo di tutto un po'' iniziata da i giardini di marzo, 18 Settembre 2012.

  1. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    :squint:
    non risco a capirne le differenze pratiche...cioè...davo installare in casa o una termostufa o un termocamino da collegare ai temosifoni. in cucina c'è già un caminetto grande ma quello abbiamo deciso di lasciarlo così com'è, per vari motini. la termostufa o termocamino andrebbero collocati in salotto e aldilà del lato estetico vorrei capire quale funziona meglio e riscalda meglio...pensavo alla legna in entrambi i casi. le kw che mi servono per riscaldare tutto sono 15 e credo circa 400 m3....lo so non è il sito adatto...ma come per gli altri lavori di casa mi affido sempre al fostro parere perchè so che siete esperti non solo nel giardinaggio ed in più sinceri. grazie mille!
    magari se avete esperienze dirette tanto meglio.:eek:k07:
     
  2. MaryFlowers

    MaryFlowers Florello Senior

    Registrato:
    15 Giugno 2012
    Messaggi:
    9.459
    Località:
    Rossano Calabro
    Qui da noi le famiglie hanno il termocammino. . .alcuni dato che vero freddo lo possiamo avere massimo un due mesi all anno. . .hanno semplice stufe di ghisa o caminetti di legno. . .dato che hai già un caminetto un termostufa potrebbe andar bene. . .
     
  3. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    quello che mi chiedo è quale tra termocamino e termostufa sia migliore come riscaldamento e consumi...il caminetto della cucina è un camino normale che non va modificato, lo vogliamo lasciare così per le grigliate e perchè cmq ci piace. poi i raccordi dei termosifoni sono tutti in salotto che è la zona centrale di casa...quindi li dovremmo istallare o una o l'altra cosa. il metano è da escludere, una tassa fissa troppo alta.
     
  4. emanuela4760

    emanuela4760 Giardinauta Senior

    Registrato:
    9 Settembre 2009
    Messaggi:
    1.343
    Località:
    Grosseto
    A parte il fatto estetico, devi assolutamente valutarne la resa scegliendo sempre una versione sopra a quella che viene valutata :eek:k07:, sia i caminetti che le stufe hanno raggiunto sia esteticamente che tecnologicamente altissimi livelli.
    La cosa migliore, prima di fare la scelta, è di consultare un termoidraulico che sarà in grado di consigliarti sugli allacci e i collegamenti vari, molte volte la scelta va fatta sulla possibilità di allaccio o su quella più facile e conveniente :hehe:
    Un altro consiglio che posso darti è che una volta fatta la scelta, stufa o camino, di scegliere un prodotto di una marca valida e che abbia un centro assistenza presente in zona e di farla installare da un tecnico che ti certifichi :mazza: l'installazione e l'allaccio alla canna fumaria perchè la maggior parte delle case costrutrici invalidano la garanzia se non c'è l'installazione certificata
    Comunque ho il maritino che è un esperto in materia e questa sera provo a chiedere direttamente e sento lui cosa mi dice e poi ti riferisco qualche dato tecnico più preciso :eek:k07:
     
  5. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    grazie infinite emanuela...allora le marche non so se pozzo dirle ma mi son state consigliate piazzetti e nordica, ma anche altre, solo che per i vari pareri che ho sentito mi son sembrate le migliori ( però si sa che le esperienze sono soggettive pertanto...) il tecnico è venuto, lui aveva già fatto l'impianto in predisposizione della termostufo o termocamino, credo che si la stessa cosa, poichè ci sono i raccordi dei tubi dell'acqua dei termosifoni ( però non capendone molto non vorrei dire fe...sserie)
    mi è stato anche consigliato il 15 kw perchè come dicevi tu deve essere maggiore la potenza così che la stufa o camino non debbano stare sempre al massimo dei consumi :confuso: .....però se mi dai qualche delucidazione sulla qualità per esempio di trasmissione di calore che una piuttosto che l'altra cosa possono apportare ai caloriferi mi fai un piacere...perchè io mi chiedo se il camino o la stufa termici abbiano differenze come produzione di calore a parità di caratteristiche tecniche o se l'unica differenza è nell'estetica. grassie :love_4:
     
  6. kiwoncello

    kiwoncello Master Florello

    Registrato:
    29 Gennaio 2005
    Messaggi:
    10.164
    Località:
    Liguria, Golfo Tigullio
    Sono appena uscito dall'impresa di sostituire dopo tanti anni d'uso felice un caminetto tradizionale con un caminetto a legna di nuova concezione, cioè collegato con bocchette emettenti aria riscaldata ed umidificata nelle varie stanze del piano di soggiorno. Troppo complicato collegarlo con i termosifoni. In pratica ha una potenza termica nominale di 14.72 kW, rendimento del 76% (rispetto al 5% medio dei caminetti tradizionali!); munito di ventilatore (silenzioso) per la forzatura dell'aria calda, umidificatore della stessa, termostato che smorza la fiamma una volta raggiunta la temperatura scelta. In pratica considerando l'isolamento medio della casa riscaldo almeno 90 mq. Ovviamente la struttura esterna è stata modellata sul blocco in base alle disposizioni possibili di ingresso nella canna fumaria e di passaggio dei tubi isolati per l'aria calda.
    Ecco l'insieme come si presenta:

    [​IMG]
     
  7. scardan2

    scardan2 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    27 Dicembre 2010
    Messaggi:
    2.324
    Località:
    friuli
    Secondo me dipende cosa vuoi.
    Esempio: in casa da me in una delle sale al piano terra è rimasto un camino. E' molto bello, è antico, ma "tira male" e anche quando lo usavamo scaldava poco, a malapena la sala in cui sta.
    Abbiamo preso da poco (1 anno mi pare) una cosiddetta "cucina economica" per la cucina, economica solo di nome perché di fatto costava un occhio, ma ha un vetro davanti e ci bruci la legna e la puoi usare per cucinare: scalda in un attimo la cucina e la sala affianco.

    Insomma, dipende se cerchi una cosa estetica, dove il fuoco è decorativo, oppure se cerchi una cosa funzionale per scaldare delle stanze: è diverso.
     
  8. THEJAM1112

    THEJAM1112 Apprendista Florello

    Registrato:
    19 Gennaio 2011
    Messaggi:
    4.526
    Località:
    provincia di MODENA
    ....non sono esperta di termostufe/camini, ma sicuramente posso affermare che se hai già un camino potresti optare per una termostufa (anche se dovendola collocare in un salotto l'utilizzo per cucinare forse non è molto appropriato, mentre il forno lo puoi comunque sfruttare)...

    io ho l'americana della nordica, un valido compromesso fra il camino (ha una bocca larghissima con il vetro) e una cucina economica, scelta perchè abbiamo spesso a disposizione grossi ceppi che così evitiamo di spaccare e in questo modo evitiamo di dover continuamente caricare.... ho riscontrato un risparmio di gas con conseguente beneficio economico notevole... avendola nel seminterrato per fare i collegamenti termoidraulici dovevamo fare troppi spacchi, così abbiamo deciso per la versione normale. Sfruttiamo il principio secondo cui il calore sale verso l'alto (nel sottotetto mio figlio dorme con il termo spento!!)... se avessimo una stufa a legna più piccola non la sfrutteremmo così tanto perchè non essendo quasi mai a casa per lavoro sarebbe sempre spenta...

    sia che tu valuti per un termocamino che per una termostufa fatti consigliare anche in base ai tagli di legna che puoi sfruttare
     
  9. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    grazie tante per le risposte.
    allora:
    kiwoncello il tuo termocamino ad aria è molto bello, lo ha anche mia cognata così, non il modello ma la tipologia ad aria. io però ho già gli allacci dell'acqua quindi dovrei prenderne uno così.sono sicura che cmq riscaldi molto.
    il problema non è l'estetica...mi spiego, c'è una termostufa tra quelle che mi sono state consigliate tutte ovviamente con le stesse caratteristiche necessarie per casa mia, che mi piace molto, è la termo iside se non erro, della nordica....aspettate nu mument
    fesseria, termo isotta...eccola [​IMG]
    mi piace molto e per quello che mi ha detto il rivenditore, che è di fiducia ha un vetro ampio.
    il termocamino sarebbe bello in salotto ma a conti fatti mi sa che comporterebbe più lavori, oltre all'inserto c'è da calcolare il rivestimento...:confuso:
    la cucina stufa di Thejam è bellissima...complimenti....lo so non sono per nulla economiche...ma se mi dici che riscalda così tanto è da prendere in considerazione davvero la stufa a legna. quando ero piccola i miei possedevano una stufa in ghisa molto alta, modello vecchissimo, ricordo di mia nonna, la casa era sua e loro decisero di tenerla e mia madre mi racconta che riscaldava molto...tenendo presente che era solo una stufa, non termica e senza vetro...un modello tipo questo
    [​IMG]
    ovviamente poi decisero di sostituirla.
    rispondendo a scandan effettivamente vorrei qualcosa di funzionale più che estetico...poi se è anche bella da vedere la stufa ben venga...perchè aimè la mia va collocata necessariemente in salotto.
     
  10. scardan2

    scardan2 Maestro Giardinauta

    Registrato:
    27 Dicembre 2010
    Messaggi:
    2.324
    Località:
    friuli
    Ci sono delle stufe in ceramica molto belle, moderne e efficientissime, che ho visto in alcuni alberghi in trentino e in austria. Sono fate in stile antico (le stufe di ceramica usano da secoli) ma con criteri moderni, e sono decorative.
    Non so dirti prezzi o produttori, ma secondo me se chiedi a un rivenditore o cerchi un po' in google trovi tutto.

    Edit: basta che google stefa ceramica in google immagini :eek:k07:
     
  11. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    grazie mille scandar....le ho viste come mi hai consigliato...alcune sono più moderne, altre più classiche e retrò...belle.
     
  12. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.927
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    Ricorro al riscaldamento alternativo da sempre
    Caldaia a legna e termocamino con allaccio all'impianto di riscaldamento: efficace ma necessita di un locale apposito dove stoccare le ingombranti scorte di legna per ripararle dall'umidità
    Per la caldaia ricarica della camera di combustione (non so come si chiama) ogni 8/12 ore quando il termometro all'esterno raggiunge lo zero...per il termocamino ricarica ogni 4 ore.....
    Inoltre la legna la acquisti in un unica soluzione ad agosto di solito con spesa secca e non di poco impatto su uno stipendio medio

    Recentemente ho inserito una stufa a pellets in posizione centrale rispetto all'abitazione e lasciando porte aperte e accensione h24 ottengo 22 gradi omogenei con l'uso di 20 kg di pellets su un'esagerazione di metricubi...spesa circa 5 euro al dì nel pieno dell'inverno polare di circa un mese....3.50 per il restante periodo

    Pertanto mi sentirei di suggerirti questa soluzione tenendo presente che lo stoccaggio del pellets richiede spazi minori..sporca meno...la stufa si ricarica una volta ogni 24 ore...ed eventualmente la spesa per l'acquisto del combustibile la spalmi sulle mensilità invernali senza bisogno di investire tutto in un'unica soluzione
    Esteticamente gradevoli..la fiamma può essere a vista


    Il termocamino dovresti informarti se è a camera chiusa o aperta: ovvero come sfoga l'acqua in caso di raggiunto punto di di ebollizione

    Non so se si capisce cosa ho scritto....non è un linguaggio che conosco...ma se vuoi caratteristiche tecniche mi informo
     
  13. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    grazie mille sei stata chiarissima rocco.co...e probabilmente l'idea del pellet non sarebbe affatto male, soprattutto per i consumi, tanto per lo stoccaggio della legna non avrei problemi perchè ho il garage quindi potrei metterla lì...ma se effettivamente il pellet consuma di meno...
    una cosa però non mi è chiara che significa camera chiusa o aperta riferita al termocamino?
     
  14. rocco.co

    rocco.co Guru Giardinauta

    Registrato:
    7 Settembre 2011
    Messaggi:
    3.927
    Località:
    tra langhe e monferrato
    Località:
    sud piemonte costa azzurra
    Ciao!
    Ti riporto quanto indicato da Wikipedia in merito ai vasi di espansione (che ho erroneamente definito camera! :martello:)
    http://it.wikipedia.org/wiki/Vaso_di_espansione



    Mi pare di ricordare che i vasi di espansione chiusi siano fuori norma però il tecnico o l'idraulico che provvederà a posa ed allacciamento ti saprà dare indicazioni certe dovendo redigere il documento di conformità alla legge
    La spesa 1700 euro termocamino da 33.000 k/cal e 1700 di idraulico

    Una caldaia a pellets o legna costano di più

    Una semplice stufa pellets da 12 kw come la mia costa sui 2400 euro ed il suo aspetto non è malaccio
    [​IMG]
     
  15. francobet

    francobet Moderatore Sez. Bonsai Membro dello Staff

    Registrato:
    19 Aprile 2005
    Messaggi:
    7.661
    Località:
    serramazzoni ( mo )
    a parte che comodo come il gas non esiste nulla, ( la legna è da acquistare, metterla a posto, portarla in casa ecc e se si ha un inghippo fisico è un casino ) valuta bene le caratteristiche prima del prezzo, e valutare anche il consumo sia di legna che di corrente elettrica.
    senza ombra di dubbio da preferire quelle ad aria forzata, rendono di più, anche se seccano l'ambiente e fanno "girare " la polvere, però scaldano di più.
    io ne ho una a pellet, oltre il riscaldamento a gas ed un grosso camino centrale, che la uso nelle stagioni di "mezzo" ed in inverno per aiutare un pò il riscaldamento classico dei termosifoni.
     
  16. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    si franco lo so che il gas è più comodo però a me servirebbe solo nel periodo invernale per il riscaldamento...perciò pagare le tasse del gas per tutto il periodo estivo che qui comincia a maggio e finisce a inizio ottobre mi sembra inutile...lo avevamo valutato inizialmente, ma poi, avendo la casa infissi a taglio termico ed essendo una casa nuova abbiamo pensato che con termostufa e caminetto si poteva stare. il tecnico fece l'impianto di termosifoni con gli allacci che convogliavano tutti in una stanza in visione o della caldaia o della soluzione termica come camino/stufa. siccome abbiamo acquistato lo scaldabagno elettrico e sinceramente come consumi e resa ci stiamo trovando bene, per la cucina usiamo le bombole che mi durano più di 2 mesi...mettere il metano solo per i termosifoni abbiamo valutato che fosse inutile. lo spiego perchè cmq se non si conosce la situazione ovviamente non si può capire bene le nostre esigenze. la legna non manca, mio marito ha un grande frutteto ed ogni anno a fine stagione gli tocca potare tanta roba...stessa cosa per me che ho un uliveto secolare anche li da mondare...ed è anche per questo motivo che abbiamo deciso di tenere il caminetto, quando abbiamo ristrutturato casa, e e di optare per questo tipo di riscaldamenti :rolleyes:.
    rocco.co io di vasi di espansione non ne capisco nulla...tra l'altro credo che fra qualche gg potrei ordinare o una o l'altra cosa dal rivenditore perchè non voglio dilungarmi troppo con i tempi...si sa finchè arriva l'ordine e si installa passa minimo un mese....mi conviene parlare cmq col tecnico, che vedendo la casa forse riesce a valutare quale siano le nostre esigenze. ieri sera cmq ho parlato con mio marito e credo proprio che ci indirizzeremo più su una termostufa....vedremo un pò. vi terrò aggiornati....
     
    Ultima modifica: 20 Settembre 2012
  17. ironbee

    ironbee Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.160
    Località:
    provincia Asti
    In alternativa al metano che richiede un allacciamento continuativo, esiste anche il GPL che quando se ne ha bisogno si mette in un bombolone sotterrato che quindi non ha nessun ingombro.
    La spesa è solo quella dello scavo, perchè il bombolone te lo danno in comodato.
     
  18. i giardini di marzo

    i giardini di marzo Maestro Giardinauta

    Registrato:
    16 Gennaio 2010
    Messaggi:
    2.167
    Località:
    lecce
    eh per esempio sarebbe una buona idea...ma mi sorge il dubbio dello scavo...dietro la casa (dove dovrebbe ipoteticamente venire la caldaia ) non è spazio per lo scavo....davanti casa c'è il marciapiede....non credo si possa....:confuso:
     
  19. nicola22

    nicola22 Giardinauta Senior

    Registrato:
    21 Giugno 2011
    Messaggi:
    1.184
    Località:
    vasto
    Se hai tanta legna di potature..e quindi non spenderesti nulla,io opterei per il termocamino...anche se bisogna ricaricare spesso.Suppongo anche che nella tua zona la notte non faccia tanto freddo..quindi casa nuova, finestre ottime, dispersione minima,non dovresti avere problemi di grandi escursioni termiche.
     
  20. ironbee

    ironbee Maestro Giardinauta

    Registrato:
    15 Luglio 2008
    Messaggi:
    2.160
    Località:
    provincia Asti
    Si potrebbe anche non interrare, nel qual caso bisogna prevedere una siepe o un rampicante per nasconderlo.
    La differenza sta nelle distanze da rispettare, che se il bombolone è interrato sono dimezzate.
    Se non ricordo male quello esterno deve stare ad almeno 5 metri dalla casa e dalle piante di alto fusto. Dovresti contattare una ditta che li fornisce per individuare la posizione ottimale.
     

Condividi questa Pagina