1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Da cava a laghetto.....spero

Discussione in 'Giardini d'acqua' iniziata da RobertoB, 28 Febbraio 2019.

  1. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    10.127
    Località:
    perbacco... in italia
    Ammemipare un pannello in noce che avrebbe dovuto essere posto in piedi ....magari un vecchio attaccapanni ....o il piano di un tavolaccio da lavoro ....vai a capire cosa poteva essere una volta (anche adesso in verita) si riutilizzava/riciclava/adattava di tutto......o anche probabilmente diventato certamente , POI, un pezzo del primordiale pontile per attraccare quella barchetta...volendolo riutilizzare se ne possono fare di cose lo lasci asciugare ...e poi fa parte della storia del laghetto ....come appunto la barchetta...
     
    Ultima modifica: 5 Aprile 2019
    A RobertoB piace questo elemento.
  2. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Non so cosa fosse, ma quasi sicuramente veniva usato dai pescatori, che mi hanno lasciato in ricordo non so quante scatolette forate per le esche e bottiglie vuote. penso fosse in pino o abete, roba di scarsa qualità insomma, infatti non c'e nulla di recuperabile.
    Di storia sul fondo di sto lago ce n'è anche troppa, a proposito qualcuno vuole un tè
    https://photos.app.goo.gl/ewBmdoC6US7HZB3Q9

    Tornando seri oggi l'acqua era sui 10 gradi, devo trovare un termometro più adatto. E le creaturine del lago iniziano a svegliarsi notonette rane e questi che credo siano hydrophilus
    https://photos.app.goo.gl/3US5gcPnCPB8nf6YA
    Ci sono anche dei pesci ma non si fanno vedere e non ho ancora capito cosa siano
    Come piante palustri stanno spuntando iris pseudoacorus e Phragmites australis (che devo trovare il modo di debellare), la cosa strana è che spuntano piuttosto in alto sulla riva, credo che sia colpa delle nutrie:mazza:
    E poi se me la concedete come palustre la filipendula ulmaria.
    Nulla di ché insomma
     
    A veciamarta piace questo elemento.
  3. tartina

    tartina Giardinauta Senior

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.498
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    bello l'iris pseudacorus, e anche l'ultima che hai indicato...
     
    A RobertoB piace questo elemento.
  4. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Si piace molto anche a me, non per nulla la chiamano regina dei prati. Da me cresce lungo tutti i fossi permanenti e dove il terreno è più umido. Inoltre è da questa pianta che è stata sintetizzata per la prima volta l'aspirina, quindi se come me da piccoli qualsiasi malanno avevate vi davano l'aspirina avete un debito con lei
     
    A tartina e marco.enne piace questo messaggio.
  5. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    6.997
    Località:
    Bologna
    La teiera con la tazzina, è una bomba ….. non puoi assolutamente buttarle ….. Devi proprio creare una zona "storia del lago" dove radunare tutto quello che ti permetterà di ritrovare; pontile incluso.

    Credo che tu abbia in mano un Ditisco adulto …. non so come fai a prendere in mano questi robi ….:coffee::coffee::coffee: mi viene una pelle d'oca …. :confused::confused::confused:

    Per quanto riguarda l'acqua, anche la mia sarà sui 10° adesso …. In genere non si misura e si lascia fare alla natura. Io la misuro con un termometro da acquario, solo quando sto decidendo se spostare le tropicali nel laghetto. Per il resto, pensa a tutto la natura. :):V;)
     
    A veciamarta e RobertoB piace questo messaggio.
  6. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    È una bella idea:LOL:, ma terrò solo i pezzi migliori, ieri sera è uscito fuori anche un vecchio lavatoio, quella che mi dicevano essere una lavatrice (in un certo senso...). Magari ci pianto dentro una di quelle palustri super invasive tipo typha o magari anche un loto.

    Non è un ditisco anche se ci assomiglia, si tratta di convergenza evolutiva, ovvero due animali o piante che non sono strettamente imparentati si evolvono per adattarsi ad un ambiete ed un'ecologia simile e finiscono per assomigliarsi. Per fare un esempio a tema laghettofilo le foglie di ninfea, nymphoides e hydrocharis si assomigliano un po' pur essendo tre piante di tre famiglie molto diverse.
    Comunque non hai nulla da temere a prenderli in mano, il vero pericolo sono le notonette

    Allora per la temperatura sono a posto, per quest'anno non ho intenzione di metterne, per ora solo piante immortali:LOL: devo ancora prendere le misure con tutte queste variabili nuove.
    Grazie
     
  7. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Ed oggi sono comparsi anche centinaia di girini di rospo
     
  8. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Ecco qua una delle molte specie di ditisco
    https://photos.app.goo.gl/8QvnPeLjkZn4CA8U7
    La somiglianza è notevole ma ci sono delle differenze: il ditisco ha antenne lunghe e palpi boccali corti l'hydrophilus è al contrario.
    Più facilmente li puoi riconoscere (senza doverli prendere in mano):LOL: da come respirano. I ditischi vengono a galla velocemente e con una rapida ed elegante piroetta fanno uscire solo la loro estremità posteriore attraverso cui aspirano l'aria. L'hydrophilus è un po' "goffo" ed emerge con capo e dorso

    Un altro abitante del mio laghetto che non invoglia a prenderlo in mano e coccolarlo è questo
    https://photos.app.goo.gl/mAinpwHLU772eGMT6
    Nepa cinerea o più comunemente scorpione d'acqua
    Il realtà è piuttosto innocuo, punge se provocato ma non è doloroso. Innocuo solo per noi umani, perché è un abilissimo predatore di insetti, girini e anche piccoli pesci, a cui tende agguati mimetizzandosi sul fondo
    https://photos.app.goo.gl/s3XsJpJPLLHoonSK9

    E poi due gerridi che a me mettono sempre allegria
    https://photos.app.goo.gl/M7eQxYSNuKx9maky7

    Si, per chi se lo stesse chiedendo non sono tutto a posto:LOL:
     
    A veciamarta e tartina piace questo messaggio.
  9. tartina

    tartina Giardinauta Senior

    Registrato:
    13 Luglio 2011
    Messaggi:
    1.498
    Località:
    ferrara provincia a 10 km. dal mare
    ma sei un grande esperto, oltre che evidentemente appassionato!!!
     
    A RobertoB piace questo elemento.
  10. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Grazie mille per la fiducia, ma gli esperti sono ben altri.
    Diciamo che ho qualche debole reminescenza di un esame di entomologia all'università o forse è più il crescere in campagna e giocare nei prati e pozzanghere:LOL: non so quante di queste povere bestioline raccoglievo da bambino nei barattoli di vetro della marmellata, non vi dico la felicità di mia madre:LOL::LOL::LOL: che li odia

    Comunque giusto oggi pensavo che dovrei mettermi ad approfondire
     
    A tartina piace questo elemento.
  11. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.467
    Località:
    Sardegna
    Fortunatamente lo scorpione d'acqua mi manca, ma molto più probabilmente c'è e non si fa notare :LOL: o_O.
    E no, non mi piace per niente (n)

    Nel frattempo, incuriosita, ho fatto una piccola ricerca su questo scorpioncino e ho scoperto che la Cinerea in Sardegna non è presente, o meglio, esiste solo la Nepa sardiniensis. Che chiaramente spero stia ben lontana
     
    Ultima modifica: 8 Aprile 2019
    A RobertoB piace questo elemento.
  12. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Voi sardi se non sbaglio siete fortunati perché a differenza di tutti noi altri mi pare ne abbiate ben due specie
    E tu mi dirai "che fortuna" :LOL::LOL::LOL:

    Sono andato a controllare e mi corrego ne avete solo una ma personalissima tutta vostra
     
    Ultima modifica: 8 Aprile 2019
    A Simalù piace questo elemento.
  13. Simalù

    Simalù Giardinauta Senior

    Registrato:
    24 Maggio 2012
    Messaggi:
    1.467
    Località:
    Sardegna
    Guarda, abbiamo fatto la stessa ricerca nello stesso momento :LOL::LOL::LOL:

    E ti ringrazio perchè ho scoperto una cosa nuova :tupitupi:
    C'è sempre da imparare!
     
  14. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Si, siete pieni di endemismi e sottospecie endemiche, avete un tesoro di biodiversitá sotto i piedi.
    Figurati ho scoperto qualcosa anche io. c'è sempre da imparare (per fortuna)
     
  15. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Ebbene si....ho ceduto, ora vi racconto.

    Ieri ho finito di pulire la riva di sud-ovest, che essendo quella sottovento era la più disastrata e piena di rami e foglie
    Una bella pulizia, sennonchè una volta finito mi sono reso conto che tutti i girini di rospo e gli altri animaletti non avevano più ripari, ho ributtato due rami di salice belli fronzuti con l'idea di sostituirli con del nasturzio d'acqua dei fossi vicini il prima possibile
    Ma oggi sono passato per altri motivi in un garden center di zona e vedendo le piante acquatiche non ho saputo resistere.
    Ho usato quanto sopra come scusa e mi sono autoconvinto che fosse assolutamente necessario comprarle. Il prezzo irrisorio ha fatto il resto (in realtà il prezzo non era così irrisorio ma visto che i piccoli vasetti erano a contatto e l'ultimo rinvaso risaliva a secoli fa, in ogni vaso c'erano due o tre piante diverse)

    Tornato ha casa fatto ordine, diviso i rizomi e rinvasato
    https://photos.app.goo.gl/Q5WGzY4B1xkPGJQT6
    Risultato
    4 minuscoli acorus calamus(vasi neri)
    1 iris kaempferi(vaso rosso)
    Più hippuris vulgaris, lysimachia mummularia e una pistia comprata a parte per puro capriccio
    Domani se riesco vado ad annegare il tutto:V:V
     
    Ultima modifica: 9 Aprile 2019
    A tartina e monikk64 piace questo messaggio.
  16. Cyn 59

    Cyn 59 Esperta Sez. Giardini d'acqua

    Registrato:
    5 Marzo 2011
    Messaggi:
    6.997
    Località:
    Bologna
    Ma pensaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa …. credevo che l'Hygrophilus, fosse un Ditisco adulto ….. :rolleyes::coffee::coffee::coffee:
     
    A RobertoB piace questo elemento.
  17. RobertoB

    RobertoB Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    21 Febbraio 2019
    Messaggi:
    73
    Località:
    Vestignè
    Bene, ho annegato tutto:)

    E già che c'ero sono andato per fossi e ho aggiunto
    Carex eleata
    Carex leporina
    Nunphar luteum
    Callitriche stagnalis
    Juncus conglomeratus
    Nasturtium officinalis
    https://photos.app.goo.gl/qi5dxfWuPJpkZVYc7
     
    A Cyn 59 e tartina piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina