• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Contraccoplo irrigazione con pozzo

peg87

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti ho un problema con il mio inpianto di irrigazione.

Ho un impianto di irrigazione con dei normali irrigatori di superficie. L'acqua arriva da un pozzo con una pressione di 8 bar. Le zone del prato sono comandate da elettrovalvole indipendenti. Il problema lo ho quando una valvola si chiude perchè a volte il contraccolpo fa scollegare i tubi del pozzo, provocando un'uscita di acqua incontrollata da esso.
Posso inserire nell'impianto qualcosa che possa assorbire il contraccolpo?
Premetto che la pompa ed il pozzo sono del mio vicino che mi concede l'uso gratuitamente e vorrei arrecargli meno danno possibile.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Intanto il sapere come e strutturato il TUO impianto (quanti sono gli irrigatori, di che tipo, quali caratteristiche di erogazione, quanto lungo, diametro delle condutture sia della principale in entrata e sia di quelle dopo le EValvole sino agli irrigatori) è molto importante perché se si vuole ovviare completamente al problema... in qualche modo si potrebbero modificare le caratteristiche del TUO impianto.

...in generale considerato che il pozzo è promiscuo e che mi pare di capire che la conduttura si stacca tra il pozzo e le Evalvole....e non vuoi provocare scompensi o "grattacapi" al proprietario del pozzo ...perché se lui ha regolato il flusso sugli 8 bar probabilmente ha un suo perché/motivo
- SUBITO PRIMA dell'entrata alle TUE EValvole quindi SOLO sulla TUA conduttura principale potresti montare sia un regolatore di pressione (perché per me su un impianto irriguo "residenziale" 8 bar di pressione sono veramente "troppe tante" e andrebbero abbassate penso ad a non oltre alle 4/5) e un SERIO smorzatore di colpo d'ariete
Cosi facendo la chiusura delle tue Evalvole (perche sono loro che lo provano) non porterà a danni alle condutture (e se ti si sono staccati i tubi ...credimi, è stato un vero bene altrimenti avrebbe potuto provocare quasi certamente seri danni al gruppo pompa del pozzo del tuo vicino)

Qua sotto un link che ti spiega in modo semplice in tutto

 
Ultima modifica:

peg87

Aspirante Giardinauta
Allora il mi impianto è misto.
La conduttora principale che mi arriva è da 1". Ad essa è collegato un raccordo a 4 vie con attacco 3/4.
Da esso partono 3 linee.
Ho 3 elettrovalvole indipendenti che si attaccano al collettore con attacco 3/4 ed escono con un attacco rapido. All'attacco rapido ci sono 2 tubi fuori terra da 50m con diametro 3/4. alla terza elettrovalvola c'è l'impianto goccia a goccia.
Su una liena principale ci sono 2 irrigatori del tipo a impulso (gardena confort impulso).
Sulla seconda linea ho 3 irrigatori misti (1 a impulsto, 1 a turbuna ed uno ad arco). E' un impianto accrocchiato, il prossimo anno vedo di interrare.
Sugli 8 bar (siamo in un campo, non in un impianto residenziale) sono comodi perchè mi permettono di tenere meno irrigatori (a patto di farli dare più a lungo).
Partiamo dal presupposto che voglia montare quel dispositivo che hai indicato. Da quello che vedo mi sembra un po' piccolo per i lmio impianto visto che parla di lavarice e lavastoviglie (magari sbaglio), lo ho trovato su amazon ed i commenti sono contrastanti, chi dice che ha risolto, chi non ha risolto nulla. Ne posso mettere anche 2 in parallelo?
 
Ultima modifica:

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Allora il mi impianto è misto.
La conduttora principale che mi arriva è da 1". Ad essa è collegato un raccordo a 4 vie con attacco 3/4.
Da esso partono 3 linee.
Ho 3 elettrovalvole indipendenti che si attaccano al collettore con attacco 3/4 ed escono con un attacco rapido. All'attacco rapido ci sono 2 tubi fuori terra da 50m con diametro 3/4. alla terza elettrovalvola c'è l'impianto goccia a goccia.
Su una liena principale ci sono 2 irrigatori del tipo a impulso (gardena confort impulso).
Sulla seconda linea ho 3 irrigatori misti (1 a impulsto, 1 a turbuna ed uno ad arco). E' un impianto accrocchiato, il prossimo anno vedo di interrare.
Sugli 8 bar (siamo in un campo, non in un impianto residenziale) sono comodi perchè mi permettono di tenere meno irrigatori (a patto di farli dare più a lungo).
Partiamo dal presupposto che voglia montare quel dispositivo che hai indicato. Da quello che vedo mi sembra un po' piccolo per i lmio impianto visto che parla di lavarice e lavastoviglie (magari sbaglio), lo ho trovato su amazon ed i commenti sono contrastanti, chi dice che ha risolto, chi non ha risolto nulla. Ne posso mettere anche 2 in parallelo?
Ho pure scritto che lo smorzatore CITATO NEL LINK deve essere preso SOLO A MERO ESEMPIO !!!!

Gli smorzatori ADEGUATI E FUNZIONALI VANNO CALCOLATI SEMPRE in base alle caratteristiche degli impianti su cui poi andrebbero montati !! Avevo già scritto pure questo.

Se poi a te vanno bene 8bar ...SEMPLICEMENTE NON monti un regolatore di pressione e di conseguenza dovrai calcolare e montare SOLO uno smorzatore che sia adatto alle 8bar ed alla portata dell'attuale tuo impianto e montarlo SUBITO PRIMA DELLE TUE Evalvole ....semplice semplice.
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Lo so che era solo un esempio.
Semplicemente quando lo ho cercato anche io è venuto fuori quello, e null'altro acquistabile online. Non saprei nemmeno come fare il calcolo! Se mi sai aiutare ascolto volentieri!
Cioè mi fermo ai dati di targa che lo danno compatibile fino a pressioni di esercizio di 10 bar. Quindi sulla carta va bene. Però come dicevo ho letto recensioni contrastanti.
Non ho trovato nulla di acquistabile online.
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Lo so che era solo un esempio.
Semplicemente quando lo ho cercato anche io è venuto fuori quello, e null'altro acquistabile online. Non saprei nemmeno come fare il calcolo! Se mi sai aiutare ascolto volentieri!
Cioè mi fermo ai dati di targa che lo danno compatibile fino a pressioni di esercizio di 10 bar. Quindi sulla carta va bene. Però come dicevo ho letto recensioni contrastanti.
Non ho trovato nulla di acquistabile online.
Io per queste situazioni "delicate" proverei con più dati possibili (ad esempio quelli che ti ho menzionato) sulle caratteristiche del tuo impianto.....a cercare in un negozio di idraulica fisico/reale... almeno hai più info sicure poi se lo deciderai potrai anche scegliere lo stesso di cercarlo on line....
 

quadamage76

Aspirante Giardinauta
Metti un serbatoio di accumulo sull'arrivo impianto e gonfiato al 90% della pressione di lavoro, quindi 7,2 bar. Prendilo piccolo, da un paio di litri, dovrebbe bastare.
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Metti un serbatoio di accumulo sull'arrivo impianto e gonfiato al 90% della pressione di lavoro, quindi 7,2 bar. Prendilo piccolo, da un paio di litri, dovrebbe bastare.
Ti chiedo scusa ma non ho idea di cosa tu stia parlando. Ho cercato "serbatotio di accumulo" e trovo solo delle cisterne di plastica rigida....
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Da quello che ho letto il vaso di espansione serve per contrastare i cambiamenti termici, non il colpo di ariete. Oppure sbaglio?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone
Da quello che ho letto il vaso di espansione serve per contrastare i cambiamenti termici, non il colpo di ariete. Oppure sbaglio?
Serve a due tre cose a seconda del dove e perché viene montato
- Quelle asserventi alla sola espansione/dilatazione del volume d'acqua a seguito di sbalzi termici sono piu usati nelle autovetture o in taluni impianti da riscaldamento

- Nelle caldaie da riscaldamento serve ANCHE E NON SOLO a compensare la diversa PRESSIONE dovuta al dilatamento da calore ma ANCHE a salvaguardare la caldaia stessa dai COLPI DI ARIETE
-in irrigazione servono a evitare i colpi di ariete e ad aprire ad attivare o spegnere alla bisogna una pompa (per le sole operazioni di accensione o spegnimento e facilmente sostituibile con un pressostato elettronico/meccanico)

Si suddividono in "a circuito aperto" (es. Quelli automotive e/o a vasche ad espansione in taluni impianti di riscaldamento)
O a "circuito chiuso" se sigillati a camera doppia e membrana e caricati ad aria compressa o gas
O in oleodinamici (funzionanti in modo affine ai precedenti)

Quindi NON SONO SOLO per espansione TERMICA.
 

peg87

Aspirante Giardinauta
Grazie mille per la spiegazione dettagliata. Detto questo, quale è il più indicato nel mio caso considerando che deve stare in campo aperto?
 

marco.enne

Esperto di impianti di irrigazione da balcone

Mania2

Giardinauta
Il calcolo del colpo d'ariete è tra le cose più complicate in idraulica. Perciò io proverei inserendo un vaso d'espansione da 25 l lungo il tubo da 1". L'aspetto fondamentale è la pressione di caricamento. Non so come è gestita la pompa del pozzo, se c'è un pressostato e che isteresi è impostata. Se il valore di 8 atm che hai riportato è corretto (in caso contrario verificalo), carica il vaso (quando è scollegato) a 8 atm. E' un semplice consiglio senza nessun calcolo.
 
Alto