1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Chiudere un lato aperto di un fienile

Discussione in 'Legalmente parlando' iniziata da gjo, 22 Ottobre 2017.

  1. gjo

    gjo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Ottobre 2017
    Messaggi:
    2
    Località:
    Forlì
    Salve,
    gradirei suggerimenti per la chiusura di un Capannone/Fienile.
    Lo uso esclusivamente per riporre vari oggetti, gomme stagionali, sedie tavoli lettini da giardino nei mesi invernali, libri, riviste, vasi, ecc. ecc. Il problema è che essendo aperto si forma una patina di polvere che diventa "distruttiva" e pregiudica la conservazione delle cose. Entrano uccelli che lasciano i loro ricordini ovunque. Quando piove di vento sul lato aperto l'acqua arriva a 3/4 Mt all'interno. Non tengo oggetti di valore ma essendo in campagna, e su una proprietà non recintata, un balordo potrebbe fare self service...
    Insomma L'unica soluzione è chiudere!!! Ho sentito che non posso farlo in muratura o altri materiali definitivi se non tramite richiesta di permesso comunale con relativi costi e burocrazia.
    Posso chiuderlo con cartongesso per esterni in basso (altezza lastre 1,25 Mt) e sopra in vetro o plexiglass ? Oppure a tutta altezza con lastre di policarbonato trasparente ? Oppure ancora, al limite, con teli retinati trasparenti occhiellati ? Credo che per queste soluzioni non servano richieste particolari e non si rischino eventuali multe o ricorsi. La prima dovrebbe essere più risolutiva, duratura, esteticamente gradevole anche se più difficile e costosa da realizzare. La seconda è un compromesso non bellissimo ma credo abbastanza resistente a pioggia e vento. La terza credo sia sicuramente legale anche se come estetica e resistenza sia la più deficitaria. Poi se qualcuno vuole entrare è sufficiente un coltellino...
    Ho messo tutte soluzioni trasparenti perche tutto il resto del capannone è chiuso da cemento e tetto e serve un minimo di luminosità. Se avete altre soluzioni da consigliare sono ben accette.
    Allego una foto per maggior chiarezza.
    Grazie
     

    Files Allegati:

  2. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    8.229
    Località:
    perbacco... in italia
    da quello che ho potuto trovare nel web e leggendo qua e là nei miei " tomi giuridici " mi ha portato a pensare che in teoria ( riscrivo " IN TEORIA " ) se la chiusura di una parte aperta in un
    fienile con un " qualcosa" di totalmente amovibile e smontabile, assolutamente non fissato in maniera fissa e definitiva in effetti non dovrebbe modificarne la destinazione d' uso
    ....quindi , sempre solo in teoria,
    non servirebbero autorizzazioni
    edilizie ecc ecc.....
    in realtá , nel web avrei trovato
    alcune info ( che poi ho messo a
    confronto con le info dei miei
    libercoli giuridici....) tra cui una
    sentenza emessa dal consiglio di
    stato che propriamente non si
    esprime in tal senso.....
    http://ww2.gazzettaamministrativa.i...ml?resId=d8b155b9-750a-11e3-8ae2-5b005dcc639c

    http://risponde.promolegno.com/doma...-le-feritoie-presenti-in-un-fienile-costruit/

    ora mi verrebbe da pensare che in base ad una lettura della sentenza mi verrebbe da dire che chiudere in modo " permanente" ( attenzione non ho scritto " fissa /
    stabile e/o inamovibile.... ho
    scritto permanente) significa
    cambiarne la fruizione ovvero la fruibilitá , la sua funzione e la maniera in cui ne fruisci tu.....
    e questo , come da sentenza del Consiglio di Stato, non è minimamente consentito dalla legge ed é ritenuto un abuso edilizio e , sempre da sentenza, non importa con che materiale o in che modo tu faccia tale modifica e nemmeno importa se tale modifica strutturalmente sia completamente mobile e / o smontabile..
    il che chiaramente esclude in partenza sopratutto un qualsiasi tipo di " parete" ...men che meno in materiale " rigido" come " cartongesso per esterni" , pareti di legno, costosissimo plexi , vetro o altro......
    ma rischieresti sempre e comunque anche se approntassi una " parete con telo cerato come quello dei rimorchi .....

    ti consiglio di rivolgere questi tuoi quesiti all' ufficio tecnico del tuo comune per sapere , almeno , che tipo di regolamento utbanistico adottano nel tuo comune e/ o quali norme e/ o deroghe abbisogna ottemperare per poter chiudere quel tuo fienile...
    però ....mi sa mi sa....che che per essere ancora definito " fienile" e mantenerne la sua destinazione d'uso debba continuare ad essere ed avere / garantire la più assoluta "permeabilità" alla libera circolazione dell' aria al suo interno....avendo
    non più di tre sole pareti ...oppure in presenza di più di 3 pareti ( tabie soprastalle) le stesse pareti dovranno essere " traforate " e permettere la libera circolazione d' aria all' interno del fienile .
    in caso contrario se fosse tutto chiuso ( esempio da tre pareti , anche in legno , ma chiuse alla circolazione dell' aria più una " mobile " ma pur sempre richiudibile e che anche lei non permetta il ricircolo dell' aria)
    la sua definizione legale e quindi d' uso sarebbe MAGAZZINO / DEPOSITO o se a livello del suolo anche RIMESSA ecc ecc...

    a questo vanno aggiunte anche altre normative quali l' obbligatorio divieto di porre in essere allacciamenti vari che ne comporterebbero ,
    anche in ottemperanza dei requisiti tecnici e costruttivi, un diverso classamento....e relativa diversa fiscalizzazione/ tassazione contributiva.

    ecco questo mi par di aver capito....
     
    Ultima modifica: 24 Ottobre 2017
  3. gjo

    gjo Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Ottobre 2017
    Messaggi:
    2
    Località:
    Forlì
    Grazie per la risposta circostanziata. Praticamente il problema non è come lo chiudi, ma il fatto stesso che lo chiudi... Aperto può servire giusto come deposito fieno o similari, chiuso può diventare magazzino, deposito, ecc. ecc. Come dici tu chiudendo fai una variazione d'uso. Penso proprio tu abbia ragione. Guarderò meglio come è accatastato, ma mi pare di ricordare che i due locali sotto siano uno garage e uno deposito trattori. Mi informerò meglio su quale spesa dovrei affrontare per permesso di chiudere, geometra, muratori, maggiore imu ecc. ecc.
    Avrei circa 70 mq protetti da polvere e eventi atmosferici. Io dovrò lavorare ancora 5-6 anni, se non spunta una nuova Fornero, e lo potrò usare con meno timore anche come deposito merci visto che ho un ingrosso di beni di largo consumo. Non sono il tipo che chiude di nascosto e abusivamente anche se con un orizzonte di 5-6 anni probabilmente converrebbe...
    Grazie ancora e buona giornata
     
  4. marco.enne

    marco.enne Esperto di impianti di irrigazione da balcone

    Registrato:
    16 Marzo 2008
    Messaggi:
    8.229
    Località:
    perbacco... in italia
    infatti le argomentazioni da te poste sono state esattamente quelle descritte nella modifica al mio post
    .....si .....per me le cose stanno proprio così


    Marco
     

Condividi questa Pagina