• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aloe vera con chiazze

ale-90

Aspirante Giardinauta
Buonasera a tutti, sono nuovo di questo forum quindi mi presento brevemente;
Mi chiamo alessandro e vivo a Milano, da poco mi sono appassionato al giardinaggio e oggi mi è stata regalata la prima Aloe Vera.
controllandola bene ho notato che la pianta aveva delle macchie piccole più chiare sulle foglie, la pianta sembrerebbe stare bene visto che le foglie sono dritte...
Cavoli ho visto le vostre e sono davvero fantastiche.

Poi volevo sapere dove sono presenti i semi della pianta, in modo da crescerne delle altre.

Grazie mille
 

mammagiò

Apprendista Florello
Per prima cosa, benvenuto! Per seconda, dovresti postare nella sezione piante grasse così potresti avere le informazioni che desideri.
Comunque la moltiplicazione avviene per divisione dei polloni che crfescono lateralmente...per seme è molto difficile poichè ci vogliono piante diverse: i fiori della stessa pianta non si impollinano fra loro... Per le macchioline chiare penso sia normale: l'aloe ha effettivamente delle macchioline.
Ciaoooo
 
Ultima modifica:

LIGIA

Giardinauta
Buonasera a tutti, sono nuovo di questo forum quindi mi presento brevemente;
Mi chiamo alessandro e vivo a Milano, da poco mi sono appassionato al giardinaggio e oggi mi è stata regalata la prima Aloe Vera.
controllandola bene ho notato che la pianta aveva delle macchie piccole più chiare sulle foglie, la pianta sembrerebbe stare bene visto che le foglie sono dritte...
Cavoli ho visto le vostre e sono davvero fantastiche.

Poi volevo sapere dove sono presenti i semi della pianta, in modo da crescerne delle altre.

Grazie mille

Ciao e benvenuto.
Sarebbe molto gradita una foto.
Mi sa che hai sbagliato la sezione,dovevi andare nella sezione "piante grasse".
:Saluto:
 
Ultima modifica:

ale-90

Aspirante Giardinauta
Grazie a tutti del benvenuto e da quello che ho capito la discussione è già stata spostata dai moderatori nell'apposita sezione e vorrei ringraziarli.

Per quanto riguarda la pianta queste sono le foto:








Leggendo in altre discussioni ho letto che molti di voi hanno questa pianta e molto spesso sono costretti a toglierli i polloni perchè ne fa davvero troppi, cosa ne fate poi di questi polloni?
Li rinvasate? quanto dovrò aspettare perchè anche la mia piantina cresca un pò e getti fuori nuovi polloni?
 
Ultima modifica:

LIGIA

Giardinauta
Ciao,la tua pianta sta benissimo,quelle "chiazze bianche" sono normalissime (quasi tutte le piante di aloe c'è l'hanno).... non capisco la grandezza della tua pianta,però in primavera penso che inizierà a fare nuovi polloni.Gli devi lasciar crescere abbastanza per poter staccarli dalla pianta madre.Si,si toglie la pianta con tutto il pane di terra e stacchi il pollone con cautela in modo di non romperlo,avendo cura che questo abbia delle radici abbastanza per attechire in fretta.Lo rinvasi sepparatamente con il stesso terriccio per piante grasse con una o due manciate di terriccio universale e palline di argila espansa,mischiato tutto bene bene e pòi rinvasi.In pochi giorni dovrebbe dare segni ch'è attechito.Non avere fretta,ogni pianta ha il suo tempo per crescere e fiorire.Dopo il rinvaso non innaffiare per almeno una settimana.
Spero che sono stata molto chiara,scusandomi per eventuali errori di scrittura.

ps. mi sa che il vaso e troppo piccolo,l'aloe ha un apparato radicale molto sviluppato,perciò serve un vaso più profondo, cioè più lungo che largo.
:Saluto:
 
Ultima modifica:

ale-90

Aspirante Giardinauta
ps. mi sa che il vaso e troppo piccolo,l'aloe ha un apparato radicale molto sviluppato,perciò serve un vaso più profondo, cioè più lungo che largo.
:Saluto:

Allora posso dirti che la pianta è alta circa 30 cm, riguardo al vaso è in un vasetto molto più piccolo di quello che vedi nella foto, inserito dentro quel vaso per occupare meno spazio in casa; siccome ho letto che questa non è la stagione adatta per i rinvasi volevo attendere il momento giusto.

Se mi dici che posso rinvasarla quando voglio sarò felice di farlo appena andrò a comprare il terriccio apposta per piante grasse.

Grazie mille.
 

LIGIA

Giardinauta
Meglio rinvasare in primavera,pulisci bene le radici,puoi anche lavarle e lasci che asciughi bene qualchè giorno (non succede niente sè le temperature sono miti),taglia le radici secche e/o marce,sul fondo del vaso metti 2-3 cm di argilla espansa (per un buon drenaggio).
Adesso meglio lasciarla così,non innaffiare e trova un posto con tanta luce,anche in una stanza non riscaldata.
Per qualsiasi dubbio chiedi pure :)
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
Quindi rinvasando non conviene tenere il pane di terra vecchio, ma conviene liberarlo dalla vecchia terra e mettere quella nuova?

Sapevo che per la maggior parte delle piante il rinvaso era un' operazione delicata e conveniva disturbare il meno possibile le radici, evidentemente per questa pianta non vale questa regola giusto?

Ho letto che eventualmente si può staccare una foglia vecchia, la si lascia seccare 3-4 giorni si interra e in duo o tre settimane farà le radici e così avrò un'altra pianta di aloe vera è esatto?


Scusa se ti faccio tutte queste domande ma mi piace sapere più cose possibile...
 

LIGIA

Giardinauta
Quindi rinvasando non conviene tenere il pane di terra vecchio, ma conviene liberarlo dalla vecchia terra e mettere quella nuova?

Sapevo che per la maggior parte delle piante il rinvaso era un' operazione delicata e conveniva disturbare il meno possibile le radici, evidentemente per questa pianta non vale questa regola giusto?

Ho letto che eventualmente si può staccare una foglia vecchia, la si lascia seccare 3-4 giorni si interra e in duo o tre settimane farà le radici e così avrò un'altra pianta di aloe vera è esatto?


Scusa se ti faccio tutte queste domande ma mi piace sapere più cose possibile...

Quella vecchia meglio buttarla (di solito non trovi piante grasse in terriccio adatto :martello2,ma e vero che dipende tanto da dove fai l'acquisto),il terriccio deve essere molto drenante.
Con l'aloe non è un grosso probblema disturbare le radici (per questo ti dicevo che meglio farlo quando le temperature saranno miti in modo che con la ripresa vegetativa sarà già pronto con radici pulite,terriccio buono,ecc).
Gradisce molto una posizione al sud con tanta luce.Non innaffiare mai con acqua troppo fredda e cerca di non bagnare le parte verdi della pianta.
Di talee di foglia,a dire il vero,mai sentito.Ti spiego il perchè non penso che potrebbe radicare.Perchè nel momento in qui stacchi una foglia fuoriesce un liquido (aloina) molto appiccicoso e in giro di pochi minuti la ferita si chiude.Sembra una sorta di autodiffesa.Non sò se mi spiego.
ps. stavo leggendo da qualchè parte che l'aloe rilascia ossigeno continuamente,anche durante la notte,questa la rende adatta per la camera da letto (sempre con tanta luce).:)
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
OK grazie mille a tutti, su internet e dove ho comprato la pianta mi hanno detto che era una cosa possibile e moltissima gente pratica con successo questa pratica, ma essendo voi coltivatori di aloe mi fido e aspetterò i polloni.

P.S: quando toglierò la terra dalla pianta come farò a far staccare bene la terra senza rompere tutte le radici? meglio farlo con terra secca o umida?
 

LIGIA

Giardinauta
OK grazie mille a tutti, su internet e dove ho comprato la pianta mi hanno detto che era una cosa possibile e moltissima gente pratica con successo questa pratica, ma essendo voi coltivatori di aloe mi fido e aspetterò i polloni.

P.S: quando toglierò la terra dalla pianta come farò a far staccare bene la terra senza rompere tutte le radici? meglio farlo con terra secca o umida?

Ciao,io di solito faccio il travaso con terra secca,si stacca meglio e non rischi di romperle.Così vedi meglio cosa devi tagliare (di sicuro troverai radici secche ).Non dimenticare che il vaso dovrebbe essere più alto che largo (ma senza essagerare per il semplice motivo che la pianta,sè trova troppo spazzio,sviluppa più radici che foglie,non so se mi spiego).Non avere tanta premura,con piccoli accorgimenti vedrai ch'è una pianta di facile coltivazione.Al inizio è così e ti capisco benissimo (ormai tutti abbiamo passato questi momenti),le piante (fino ad un certo punto) più le lasci stare meglio è.
In primavera,quando farai il travaso,posta qualchè foto (anche prima di sistemarla bene),così possiamo darti consigli migliori.
:Saluto:
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
Grazie mille, cerchrò di avere meno fretta possibile, infatti fino all' ora del rinvaso non la guarderò neanche XD
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
Sono ancora qui a fare domande, ma sappiate che è solo colpa del mio cervello sempre alla ricerca di informazioni(non si sazia mai).

Vorrei sapere se per il rinvaso potrò utilizzare un 60% di questa sabbia:
http://www.leroymerlin.it/costruire...azione/sabbia-e-ghiaia/dettaglio?cod=33626425

mescolandola con 25% di terra del mio giardino(terra viva) e 15% di terriccio universale tipo:

http://www.leroymerlin.it/giardino/...-delle-piante/terricci/dettaglio?cod=33120913

So che è molto scarso come terriccio ma alla fine è mischiato con altri due ingredienti e dovrebbe andare bene giusto?

P.S: Mia sorella mi ha chiesto se posso fare il giardino di casa vista la mia passione per il giardinaggio, posso dirvi che la casa è nuova quindi la terra è una terraccia argillosa e compattissima, posso usare la sabbia postata sopra per far diventare la terra migliore?
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

una buona miscela è composta da 1/3 di terra (possibilmente non argillosa), 1/3 di sabbia (non di mare ma di fiume, visto che la prima è troppo ricca di sale) ed 1/3 di inerti (pietrisco, ghiaia, cocci tritati, lapillo, pomice etc.)
L'argilla la puoi mettere come drenante in fondo al vaso.
Fai questa miscela (oppure acquaista quella per piante grasse ed aggiungici un po' di inerti) e vedrai che andrà benissimo.

Non è aggiungendo sabbia che la terra argillosa perde la sua compattezza ed il suo "sembrare pongo". Bisogna aggiungerci terra buona, ricca di humus, materiale organico decomposto etc.
Poi dipende da che piante decidi di mettere in giardino.
Tieni presente che la terra molto argillosa quando è asciutta diventa molto compatta e, di conseguenza, non lascia defluire l'acqua e non lascia respirare bene le radici delle piante.
Per le grasse NON VA BENE.

Ste
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
Facciamo un passo alla volta riguardo al girdino lasciamo perdere aprirò una discussione apposta nell'apposita sezione visto che è un giardino che va proprio progettato(nuovo)

Per quanto riguarda l' Aloe la sabbia quella del Leroy Merlin postata va bene? sulla descrizione c'è scritto sabbia silicea
di fiume lavata(uso edilizio penso)http://www.leroymerlin.it/costruire...azione/sabbia-e-ghiaia/dettaglio?cod=33626425

Per la terra potrei mettere terra di qualunque tipo?quali sono le caratteristiche che deve avere sul retro del sacchetto?
di quel 1/3 volevo mettere 50% terra dell'orto e 50% terriccio visto che il terriccio è sterelizzato invece la terra dell'orto contiene molti nutrimenti cosa ne pensate?

Come inerte potrei mettere il lapillo che si trova pure da Leroy Merlin ma mi sembra un pò costoso

Sul fondo più che l'argilla non sarebbe meglio dei sassolini?o ghiaia?
L'argilla mica non la fa passare l'acqua?

Cosa ne pensate di mettere sul fondo del quarzo naturale?quello che si usa per gli acquari? non assorbe acqua e non rilascia sali minerali è proprio inerte
 
Ultima modifica:

LIGIA

Giardinauta
Ciao,ti do un consiglio,anzi due.... non usare mai per le piante prodotti per edilizia (tipo quello da leroy).... e non usare mai terriccio di giardino (che aparte quei nutrienti di qui stavi parlando,ci sono anche tante cose dannose per loro,tipo erbace,insetti di tantissimi tipi,alcuni non si vedono a occhio nudo....non so se mi spiego).... la terra del'orto spesso è molto argillosa,perciò sarebbe micidiale per le piante grasse (questa è solo la mia oppinione,non dico ch'è una regola)....
Metti semplicemente argilla espansa sul fondo del vaso (2-3 cm,non di più),pòi fai un mischio di terriccio per piante grasse (che lo trovi in tanti negozzi,pure a leroy),inerti (lapillo vulcanico,pomice,ghiaia,ecc) e 2-3 manciate di terriccio universale (quello di qualità di solito lo trovi mischiato con perlite ed è anche un po' concimato....io uso sempre quello da compo)....
Perciò per le tue piante grasse,in generale,scordati di prodotti per edilizia :martello2
:Saluto:
 

ale-90

Aspirante Giardinauta
Grazie mille, non pensavo che fosse così dannoso visto che proprio qui sul forum(se non mi sbaglio)in molti usano quel tipo di sabbia, ora non ricordo se la qualcuno la usava anche per piante grasse ma per agrumi e altre pianti in molti la usano, dandogli pure buoni risultati.

Riguardo alla terra dell'orto questa tua opinione vale solo per le piante grasse perché sono particolarmente delicate o vale anche per piante da frutto e arbusti in generale?

Al posto dell'argilla espansa è possibile usare della ghiaia? Forse qualcuno non lo sa ma l'argilla espansa trattiene delle sostanze durante tutto l'arco delle annaffiature e quando andremo a cambiare il vaso andrebbe disinfettata o meglio ancora cambiarla.(essendo principiante potrei sbagliarmi)
 

Stefano-34666

Master Florello
Ciao,

la sabbia per edilizia va benissimo, basta che non sia sabbia di mare.
Io, per le piante, utilizzo la stessa che viene venduta nei magazzini edili per fare cemento (non a sacchetti ma a metri cubi). Problemi con la sabbia non ce ne sono, a meno che tu non la prenda la mare.
Per gli inerti puoi utilizzare qualli che vuoi. La ghiaia, i cocci tritati, il quarzo, il pietrisco, vanno tutti bene. Non prendere cose care. Devono avere solo la funzione di rendere grossolano il terreno e trattenere leggermente l'umidità in modo tale da lasciar defluire il grosso dell'acqua durante le annaffiature e rilasciare molto gradualmente la piccola quantità trattenuta durante i periodi in cui non si bagna.
Che la terra da orto sia molto argillosa non è un fatto assoluto. Dipende dalla zona d'Italia, da quanto il terreno è stato lavorato etc.
Ci sono terreni argillosi (ad esempio nella Pianura Padana) ed altri poverissimi (Sardegna). Non bisogna quandi generalizzare.
Ogni zona ha la sua terra e, con questa, bisogna conviverci. In un orto si può aggiungere concime, ma non si può, a meno di portare terra da altre parti, modificare radicalmente le caratteristiche della terra.
Diciamo che quelli acquistati nei sacchi sono più uniformi ma anche ricchi di torba (quella si che è dannosa per le piante grasse). Bisogna quindi, per fare un bel lavoretto, setacciare questa terra ed eliminare il più possibile quelle parti filamentose che sono la parte torbosa.
La terra per piante grasse è molto cara e non ha nulla di speciale. E' una miscela già pronta di terriccio universale, sabbia e pochi inerti (infatti è sempre meglio aggiungerne un po'). La si può benissimo fare spendendo molto meno.
Di conseguenza anche in questo caso dire che per le grasse non si può usare terra da giardino è sbagliato. Dipende dalla tipologia della terra che uno ha. Eppoi ci sono zone in Italia (Liguria e meridione) in cui le piante sono piantate in piena terra oppure crescono spontanee (vedi ad esempio le opuntie). In queste zone le piante prendono il buono dal terreno in cui vivono e convivono con eventuali infestanti o parassiti.
Non credere che la terra dei sacchi sia "pulita". Le erbacce crescono comunque ma si tolgono, gli insetti si contengono e si debellano etc.
Se uno vuole usare la terra del proprio orto non ci sono controindicazioni a meno che non sia veramente simile al pongo. In questo caso bisogna solo "tagliarla" di più con terriccio universale, sabbia ed inerti.

Ste
 
Ultima modifica:

Stefano-34666

Master Florello
Perciò per le tue piante grasse,in generale,scordati di prodotti per edilizia :martello2

Ciao,

ma la sabbia, la ghiaia, il lapillo se non li prendi tra i prodotti edili dove li trovi?
I grandi vivai, con migliaia di piante, dove pensi che prendano i prodotti?
Mica li comperano a sacchetti nei supermercati.
Si fanno portare camion di sabbia e ghiaia di media e piccola pezzatura, la stessa che si usa per fare il calcestruzzo.
I prodotti edili vanno benissimo...basta non prendere la sabbia di mare.
Anche la terra viene portata con i camion. Non viene scelta una terra specifica per le grasse ed un'altra per le altre piante. La base è la stessa poi viene "tagliata" con vari prodotti per renderla più consona alla tipologia di pianta in coltivazione (aggiunta di torba acida, oppure sabbia, oppure letame etc.)

Ste

Ste
 
Alto