1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto per una phal un pò in difficoltà!

Discussione in 'Phalaenopsis' iniziata da poupette86, 20 Luglio 2019.

  1. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Ciao a tutti,
    sono nuova sia nel forum che nel tentativo di far diventare il mio pollice un pochino più verde, vi chiedo aiuto per una phalaenopsis di piccole dimensioni, acquistata un anno fa e collocata in casa, sul davanzale interno di una finestra, protetta da una tenda bianca. La mia casa non è mai particolarmente calda, né in estate né in inverno, tanto che pensavo che avrebbe sofferto un pò di freddo in inverno e invece mi è sembrato che si sia adattata bene. E’ in una vaso trasparente in plastica bucato sul fondo, inserito in un secondo vaso trasparente. Per tutti questi mesi l’ho annaffiata una volta a settimana direttamente sul substrato (bark) e in primavera ho inserito nel bark delle fialette nutritive (forse avrei fatto meglio a fertilizzare…ma appunto, sto cercando di capirci qualcosa). Questa primavera comunque la pianta ha rifiorito anche se non in modo rigoglioso.
    Purtroppo sono andata in ferie una settimana, durante la quale la temperatura è stata bollente e anche la casa si è parecchio scaldata...ho ritrovato la phal con i fiori appassiti, gli steli flosci, così come le foglie che sono anche rugose sebbene ancora verdi. L’ho annaffiata più volte ma non mi è parso di vedere miglioramenti, anzi, fiori persi e i due steli sono lentamente diventati interamente rossicci, stanno seccando?
    Ho deciso di dare un’occhiata alle radici e ho notato che praticamente nel bark ce ne sono soltanto due, una vecchia e l’altra nuova bella verde e cicciotta ma piccolina (nella foto è coperta dal mio dito), più alcune radici aeree. Forse la pianta non riesce ad idratarsi abbastanza? Ci sono però tre nuove nascite di quelle che mi sembrano radici aeree (due da una parte e una dall'altra). Cosa posso fare per aiutarla? Come mi devo comportare con i due steli ormai rossi?
    Come procedo con l'annaffiatura?
    Grazie!

    Alessandra
     

    Files Allegati:

  2. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    11.656
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Sfagnoterapia.
    Trovi un sacco di informazioni digitando tal parola nel forum.
     
    A poupette86 piace questo elemento.
  3. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Grazie Stefano,
    sto leggendo un pò di discussioni sulla sfagnoterapia e sono già preoccupata :unsure: ma tenterò di farla. Nel mentre che mi procuro lo sfagno come posso procedere? La nebulizzo?
     
  4. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    11.656
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    nebulizzala sì ma al mattino così alla sera è asciutta e non incorri in marciumi.
     
    A Mida piace questo elemento.
  5. saturn121

    saturn121 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Gennaio 2019
    Messaggi:
    118
    Località:
    Trento
    nel frattempo le hai fatto un bagnetto?
    l'impressione è che sia parecchio disidratata. Ha poche radici davvero sane.
    nebulizza ogni mattina, come consigliato da Stefano.
     
    A Mida e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.
  6. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Saturn come glielo faccio il bagnetto? Immergo nell'acqua tutto il vaso (fino a che altezza)?
    Mi sto anche chiedendo, che faccio con gli steli che ormai sono, direi, completamente secchi?
     
  7. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Master Florello

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    11.656
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    gli steli secchi toglili
    il bagnetto è completo: immergi tutta la pianta in un bacile e subito dopo la scoli bene.
     
  8. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Ciao a tutti,
    piccolo aggiornamento: non ho fatto la sfagnoterapia perchè ero terrorizzata all'idea di fare un casino, ma la phal sta benino, le foglie si sono riprese e soprattutto le nuove radichette che spuntavano nelle foto adesso sono belle cresciute e ne abbiamo un'altra apparentemente in arrivo!
    Mi viene però un dubbio, è normale che siano tutte aeree? Avevo letto da qualche parte che se la phal fa solo radici aeree vuol dire che non gradisce il terreno e che va cambiato.
    Altra domanda riguardante la concimazione, avete qualche prodotto specifico da consigliarmi? Ho cercato il concime bilanciato ma per qualche motivo non riesco a trovarlo e stavo pensando di comprarlo online, sempre che il concime bilanciato vada bene per una phal che deve rimettere su un pò di radici non aeree...
     
  9. Mida

    Mida Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    22 Luglio 2019
    Messaggi:
    149
    Località:
    Trapani
    Pochi consigli solo da un po' di esperienza personale, niente di più: acquista un fertilizzante, specifico per orchidee, di ottima qualità, deve essere il migliore! Non costano molto e durano tantissimo! L'orchidea, quando sta bene, va annaffiata per immersione (evita di bagnare dove c'è il colletto, non deve ristagnare l'acqua!) in acqua demineralizzata (anche questa ha un costo molto basso, a volte anche meno di 1€!) a temperatura ambiente, ma solo quando la pianta lo richiede (radici argentee e non verde brillante! Vasetto leggero...), in genere dopo 3 annaffiature (bisogna vedere: ogni 10 giorni? quando è necessario) per immersione (pochi minuti!), la quarta con dosi minime di fertilizzante, rispetto alle istruzioni, nell'acqua stessa. Fare scolare bene tutta l'acqua e non lasciare ristagni sotto la pianta (per questo il vasetto spesso ha come un bordo rialzato sul fondo). Mai luce diretta del sole, ma filtrata; non sbalzi termici; non continui "traslochi" per la casa, amano la stabilità; possono essere anche molto longeve e sempre bellissime anche quando non hanno i fiori e...se non ammuffiscono cammin facendo! Di più n'zo!
     
    Ultima modifica: 27 Settembre 2019
  10. Penny penny

    Penny penny Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Agosto 2017
    Messaggi:
    80
    Località:
    ancona
    Anch'io avevo letto qualcosa del genere sulle radici aeree ma è anche vero che la caratteristica delle phal e quella di fare radici in questo modo quando sono in natura. Personalmente mi accerterei che abbiano buoni buchini di scolo e non eccedere con le innaffiature, vedrai che le metterà in tutte le direzioni!
     
    A Mida piace questo elemento.
  11. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Aggiornamento:
    la situazione è stabile, oserei dire che la mia paziente non riesce ad uscire dal momento di difficoltà.
    Abbiamo diverse radici nuove, tutte aeree, nella parte sotto neanche una. Le sto dando acqua solo via nebulizzazione perché altrimenti non so come potrebbe prenderla bagnando il substrato...stesso motivo per cui non sto concimando, come potrebbe mai assorbire il concime senza radici nel substrato?
    Sto sbagliando?
     
    A saturn121 piace questo elemento.
  12. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.183
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    foto?

    la parte sotto potrebbe non farne di radici, le phal essendo monopodiali, crescono in risalita sul fusto e lasciano "andare" la parte bassa, nel tempo

    per cui se la parte sotto ha subito marciumi si rifarà crescendo, in risalita appunto e non da sotto (ok oggi sono in rotta con l'italiano ma spero si sia capito)
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  13. saturn121

    saturn121 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    27 Gennaio 2019
    Messaggi:
    118
    Località:
    Trento
    La nascita di nuove radici è un ottimo segno!!!
    Continua così!!!

    Se vorrai concimare (aspetta il mese prossimo) puoi usare sempre il nebulizzatore.
     
  14. poupette86

    poupette86 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    20 Luglio 2019
    Messaggi:
    13
    Località:
    Firenze
    Intanto vi allego foto della situazione, si vede che sotto c'è una vecchia radice che sembra secca ma è ancora "piena" e poi si vedono le nuove radichette volanti. Le foglie come vedete non sono messe benissimo, non si sono mai riprese e recentemente un paio si sono seccate e staccate.
    Saturn, la concimazione in che periodo si effettua in generale? Posso quindi concimare per nebulizzazione spruzzando anche sulle foglie?
    Grazie mille!
     

    Files Allegati:

  15. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    17.183
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Non serve concimare adesso, io piuttosto troverei una collocazione stabile, un substrato tipo sfagno o misto bark e sfagno, così da aiutare la pianta ad idratarsi
     
    A ScarletObsession e Stefano Sangiorgio piace questo messaggio.

Condividi questa Pagina