1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Aiuto! Codice rosso per le mie piante grasse!

Discussione in 'Piante grasse' iniziata da Giulia97, 4 Maggio 2018.

  1. Giulia97

    Giulia97 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Maggio 2018
    Messaggi:
    3
    Località:
    Castelnovo ne' Monti
    Non ho mai avuto il pollice verde e ho sempre preferito lasciarle al negozio piuttosto che comprarle e farle morire, ma un mesetto fa ho deciso di provare e prendermi cura di qualche piantina grassa ma, vedendo come si sono messe le cose ho fallito miseramente, perciò chiedo aiuto a voi.
    Ho seguito le istruzioni della ragazza che lavora nella serra dove le ho comprare:
    bagnale una volta a settimana con uno spruzzino (due spruzzi per le piante più cicciotte e solo un per quelle più sottili), non le trapiantare fino a questo inverno. Di esporle al sole e all'aria durante il giro e rimetterle in casa durante la notte.
    ... Evidentemente ho sbagliato qualcosa :cry:

    Allego le foto ed elenco i relativi problemi nella speranza che qualcuno mi aiuti a salvarle e a darmi qualche dritta per prendermene cura con successo! (P.s. Non conosco nemmeno i loro nomi, se qualcuno li sapesse mi illumini per favore!)

    31543414_1162947573848146_7788935350348414976_n.jpg 31905677_1162947580514812_3838481077811281920_n.jpg
    Piantina 1
    E' quella che (credo) stia meglio, però il terriccio è secchissimo e la zolletta viene addirittura via dal vaso se si solleva la piantina o_O

    31906005_1162947577181479_333118354967494656_n.jpg 31664503_1162947550514815_4260511612357574656_n.jpg
    Piantina 2
    Presenta lo stesso problema della terra secchissima di Piantina 1, fino a qualche giorno fa aveva dei bellissimi fiori, ma ora si sono seccati tutti :cry:
    Tutto sommato mi sembra stare bene!

    31890695_1162947403848163_6250591555137044480_n.jpg 31912791_1162947437181493_8087244374066331648_n.jpg 31946168_1162947443848159_4219982041799720960_n.jpg
    Piantina 3
    Lei è quella che mi preoccupa di più.
    Appena comprata le sue foglie erano belle distese e lisce, mentre ora sono tutte raggrinzite e molli, inoltre alcune foglie sotto sono morte del tutto.. :(

    31901829_1162947503848153_5309361687105634304_n.jpg 31953512_1162947507181486_5673777533183590400_n.jpg
    Piantina 4
    Lei è la mia preferita!
    Anche lei appena comprata stava molto meglio, le foglie erano belle sode, mentre ora sono un po' molli e stanno iniziando a rovinarsi sulle punte.. L'unica cosa che è cresciuta in salute (credo) è quel rametto, è diventato lunghissimo!
    (Anche in questa ci sono delle foglie secche sotto)



    Ecco qua le povere piantine che sono capitate nelle mie mani, aiutatemi a salvarle!
    Grazie mille a chi mi risponderà :V
     
  2. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.527
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Devi subito toglierle dal vaso, pulire bene le radici dalla terra che è torba per questo è così secca: la torba asciutta è impossibile da ribagnare, farle asciugare qualche giorno su uno scottex all'ombra in casa e, tenendo lo stesso vaso, o usando un vaso di poco più grande, mettere una miscela adatta:
    un coccio sul fondo del vaso, o 1 cm di argilla espansa, poi terriccio così costituito: una parte di terriccio universale, una parte di sabbia grossa di fiume e un quarto di inerti (ghiaietta, lapillo da 1-5 mm, calcinacci ben sbriciolati). Le componenti del terriccio vanno ben mescolate insieme.
    Le parti sono equivalenti alle manciate. Quindi: terriccio+sabbia+inerti: fai le proporzioni scritte sopra, mescoli bene il tutto e invasi.
    Le piante posizionale alla stessa altezza che avevano prima.
    Poi: si bagnano a terriccio ben asciutto, ma quando si bagnano vanno bagnate abbondantemente (deve uscire l'acqua dal fondo del vaso).
    Poi esposizione: pieno sole evitando quello forte del pomeriggio.
    Le piantine sono:
    1) Haworthia spp.
    2) Mammillaria spp.
    3) Ibrido tra Echeverie?
    4) Echeveria spp.
    Spero di averti chiarito i dubbi. Lasciale fuori anche di notte.
     
    A Lors, Giulia97 e Lamarck piace questo elemento.
  3. Lamarck

    Lamarck Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    5 Aprile 2017
    Messaggi:
    144
    Località:
    Arezzo
    E poi, viste le istruzioni, cambia vivaio per gli acquisti...
     
    A Nora, AndreCiciula e Giulia97 piace questo elemento.
  4. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.165
    Località:
    Milano Nord-Est
    La 3 (si vedrà quando cresce, sicuramente echeveria, forse lilacina, forse Perla di Norimberga) sta morendo di sete, probabilmente il substrato torboso è diventato impermeabile. Come già detto rinvasa e metti fuori il prima possibile, anche perché il sole già picchia e rischiano di ustionarsi.
    Riguardo al vivaio, sono le classiche piante economiche (di solito 0,99 cent) da gdo, sono tutte importate dall'estero.
     
    A Stefano Sangiorgio e Giulia97 piace questo messaggio.
  5. reginaldo

    reginaldo Florello Senior

    Registrato:
    9 Gennaio 2001
    Messaggi:
    7.751
    Località:
    Bologna
    Penso la 3 sia Echeveria Perle Von Nurnberg; 1 Haworthia attenuata, 4 Echeveria agavoides
     
    A Stefano Sangiorgio piace questo elemento.
  6. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.527
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    Grazie @reginaldo!!
     
  7. Giulia97

    Giulia97 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Maggio 2018
    Messaggi:
    3
    Località:
    Castelnovo ne' Monti
    AGGIORNAMENTO!

    Oggi ho rinvasato tutte le piantine: ho utilizzato uno strato di argilla espansa per drenare bene l'acqua e un terreno composto per metà da terriccio universale e per metà da ghiaia piccola/media di fiume.
    E' stato abbastanza complicato ma credo di esserci riuscita abbastanza bene, che ne dite?
    Le mie piantine ed io vi ringraziamo!
    WhatsApp Image 2018-05-07 at 18.49.52.jpeg WhatsApp Image 2018-05-07 at 18.49.53.jpeg WhatsApp Image 2018-05-07 at 18.49.54.jpeg
     
  8. Stefano Sangiorgio

    Stefano Sangiorgio Guru Giardinauta

    Registrato:
    2 Settembre 2017
    Messaggi:
    3.527
    Località:
    Erba
    Località:
    Erba
    bel lavoro, ma, se c'era anche la sabbia era ancor meglio. ora non eccedere con l'acqua: segui le indicazioni scritte. Poichè le hai invasate, aspetta una settimana prima di bagnare di nuovo. Solo la mammillaria è in un vaso troppo largo: era meglio uno di poco più grande: molta terra vuol dire che si asciuga lentamente e, quindi, rischio marciumi.
     
    A Giulia97 piace questo elemento.
  9. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.165
    Località:
    Milano Nord-Est
    Mi sembrano vasi un po' grandi. Il bianco ha i fori di scolo?
     
  10. Giulia97

    Giulia97 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Maggio 2018
    Messaggi:
    3
    Località:
    Castelnovo ne' Monti
    Il vasto della Mammillaria è un po’ grande perché informandomi ho letto che le sue radici tendono a crescere in orizzontale piuttosto che in verticale.
    Invece ho messo le Echeveria insieme perché ho letto che hanno bisogno più o meno delle stesse cure.

    Ho fatto diversi fori di scolo nei vasi con il trapano, per esempio nel vaso lungo ho fatto tre fori per evitare che l’acqua si accumulasse ai lati.
     
  11. njnye

    njnye Florello Senior

    Registrato:
    20 Novembre 2010
    Messaggi:
    8.165
    Località:
    Milano Nord-Est
    la mammillaria ha le radici superficiali in natura (come tante altre succulente) perché così raccoglie acqua su un'area più estesa. Le piante che crescono sulle rocce o tra le pietre non possono contare più di tanto sugli accumuli e devono arrangiarsi. Detto questo, quel vaso così grande con substrato così torboso non va bene. Non la stai coltivando nel lapillo. La torba dei tuoi vasi mi basterebbe per rinvasare 15 mie piante delle stesse dimensioni (ma io sono a Milano, tu non so).
    Sui fori di scolo, un portavaso bucato è un portavaso bucato, non è progettato per essere un vaso e l'acqua potrebbe comunque ristagnare, oltre al fatto che i buchi potrebbero non essere adeguati alla superficie.
     

Condividi questa Pagina