• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Stella di Natale

danielep

Florello
Purtroppo non ricordo lo stato delle radici dell'anno scorso, e non ho preso appunti in merito.
Ciò che scrivi è molto chiaro, ma ancora non mi è chiaro (perdonami) cosa dovrò fare esattamente se la pianta sopravvivrà. Vediamo se ho capito:
1.dopo la sfioritura, verso febbraio - marzo, potare
2.alla ripresa vegetativa, aprile maggio, rinvasare. (Ecco, quando parli di tagliare le radici intendi "praticare dei tagli" o "potarle"?)
3.adeguamento terriccio con asportazione (minima?) di torba vecchia.

Se vorrai chiarire i miei dubbi, grazie infinite... E buone feste!

Buongiorno a tutti,
Quest'anno in casa ho ben 3 stelle di natale, una è dello scorso anno a cui non ho fatto nulla se non che travasarla in un vado leggermente più grande (infatti mi ha fatto solo 4/5 brattee e tanti steli e foglie verdine piccole) le altre 2 sono new entry, una è alta circa 70 cm rossa e l'altra circa 50 cm bianca.
Vorrei quest'anno procedere a mettere in pratica tutti i consigli che i guru del forum hanno dato per far sì che il prossimo natale siano 3 piante belle e rigogliose.
A tal proposito volevo chiedere se i nostri esperti abbiano fatto un vademecum o una scheda da osservare rigorosamente per rendere stupende le nostre stelle.
Grazie

Capo primo: Non badate a quel che va dicendo di me @Stefano Sangiorgio , età a parte :devilish::devilish::devilish:

Però son d'accordo con lui che non vale la pena di potare troppo presto; la pianta deve emettere i primi segnali con emissione delle gemme.
@GIULY83 , se la pianta ha colonizzato vaso e terriccio nuovi con le radici, bene, altrimenti una foto, a primavera, sarà molto utile (soprattutto del pane di terra);).
Anche per @DANI75 , per farle arrivare vive a primavera, soprattutto se il terriccio è quello torboso originale, prima cosa è osservare le esigenze delle piante e trovare una giusta cadenza di innaffio.
Questo vale per TUTTE le piante. La Stella è scontrosa in quanto non bisogna eccedere con l'acqua e, nel contempo, gradisce un' atmosfera più umida.
Io ho trovato (relativamente alla posizione in cui si trovano in casa ed al substrato usato) la strada giusta con sottovasi più ampi e bassi pieni di pomice che mantiene l'umidità. Acqua, a fondo, ogni settimana. Questo non è tassativo e va adeguato caso/casa per caso:)
Il discorso fertilizzante liquido è sempre valido, ma, se le radici non lavorano e la vegetazione non è rigogliosa, equivale a dare bisteccone a vecchietti sdentati e malaticci, cioè è controproducenteo_O
Non ci sono vademecum o schede, le cure alle piante, a parte le esigenze generiche che sono descritte dappertutto, sono da elaborare personalmente, caso per caso.
Quel che funziona va ripetuto nel tempo, quello che è negativo per la pianta può ucciderla. Serve a fare esperienza. La strada per il successo è lastricata di piante morte:eek::eek::eek:
 

DANI75

Aspirante Giardinauta
Buongiorno e grazie del vostro aiuto, mi sono letto tutti i post, mamma mia sono una miriade.. :ROFLMAO:
Il mio prossimo lavoro sarà quello di riassumere più informazioni possibili per fare una scheda passo passo.
Se e quando ci riuscirò se volete la pubblico:su:
 

DANI75

Aspirante Giardinauta
20201229_162023_resize_94.jpg
Questa è la mia stella dello scorso anno.
20201229_162041_resize_39.jpg 20201229_162031_resize_4.jpg
E queste sono le 2 new entry
Attualmente le tengo sollevate da terra in quanto avendo il riscaldamento a pavimento ho paura che possa rovinare le radici, inoltre le sto annaffiando una volta a settimana o meglio quando sento che il terriccio è abbastanza asciutto
 

danielep

Florello
Scusa, ricordavo di aver letto il tuo post, poi ho dimenticato di rispondere:(
Le piante hanno l'aspetto sano, ovviamente quella dell' anno scorso più naturale, meno esagerata.
Se sei riuscita/o a svernarne una vuol dire che hai trovato la via giusta per luce ed acqua-Il riscaldamento a pavimento non credo costituisca un problema, anzi (ce l'ho anch'io) purché la temperatura non sia esagerata. Se vuoi mantenerle l'anno prossimo, per soddisfazione e sfida personali, riparliamo, preventivamente, di rinvaso e potature tra un paio di mesi. Se, nel frattempo, riesci a procurati della pomice, pezzatura indicativa da 2 a 7 mm, meglio. Io uso prevalentemente quella e ormai la impiego, in percentuali variabili ma consistenti, per ogni pianta;)
Buon Anno!
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Buongiorno. Riporto parte di un mio post precedente dove spiego cosa ho fatto alla mia Stella acquistata a metà novembre
All'acquisto di quest'anno ho estratto tutto il pane di terra e, senza toccare le radici, l'ho inserito in un vaso appena più grande riempiendo lo spazio, sotto e tutto intorno, con mix di terriccio e molti inerti, fori di scolo coperti da lapillo.

Dopo un mese era così, e seppur ancora bella aveva già cominciato a diradarsi in modo consistente Resizer_16115740300570.jpg Posizionata in bagno, avevo l'abitudine di aprire la finestra di mattina per una decina di minuti; ma quando ho realizzato la consistente perdita di foglie (nonostante la coprissi con tnt nell'ingenua speranza che bastasse a ripararla per quei pochi minuti) mi son tolta l'abitudine. Per il ricambio d'aria ho lasciato semplicemente aperta la porta usufruendo dell'aria proveniente da altre stanze. Ma la cascola non si è arrestata, finché a fine dicembre si è ridotta così, solo con qualche foglia in più (la prossima foto è di stamattina) Resizer_16115563790671.jpg
Il vaso è un coprivaso in ceramica modificato con l'aggiunta di fori di drenaggio.
I fusti sono belli, turgidi e presentano dei punti verdi che promettono di essere nuove possibili gemme.
La pianta ormai è quasi immobile da una ventina di giorni, perdendo lentamente le piccole brattee rimanenti che sono sul finire.
Quindi mi chiedo se è normale che si sia spogliata così velocemente e se è tutto da imputare alle correnti d'aria fredda che ha subito all'inizio, o ci sono altri possibili motivi che non so individuare... Grazie
 

danielep

Florello
Ciao @GIULY83 , a quanto sembra la pianta è in salute e, se non per l'immediato, promette bene per il futuro.:su:
Probabilmente sono state le correnti d' aria fredde che le hanno fatto perdere le foglie, devi trovarle un altro posto per il futuro.
L'emissione delle gemme e poi delle foglie non sarà immediata, ma, data la salute della pianta, è molto probabile.
A costo di ripetermi, ti invito a ragionare: la pianta non ha foglie quindi non ha traspirazione e non ha modo di eliminare l'acqua in eccesso.
Se eccedi con l' acqua, in questo stadio, fai marcire le radici e poi gli steli.
La Stella di Natale è una pianta sui generis, 8/10 mesi di coltivazione e 4/2 di splendore.
Ma sei sulla buona strada , il terriccio sembra asciutto, il vaso forse un po' grandino; non rinvasarla quest'anno e, quando comincia ad emettere le foglioline, una cimata di metà pianta, un cm sopra ad una gemma che punti verso l'esterno ;)
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
A costo di ripetermi, ti invito a ragionare: la pianta non ha foglie quindi non ha traspirazione e non ha modo di eliminare l'acqua in eccesso.
Ciao @danielep :)
Si, ci avevi già onorato di questa riflessione, che ho trovato oltremodo interessante (chissà quante povere innocenti ho sterminato annegandole), e ti invito a ripeterti sempre perché ci fa bene, a noi miseri ignavi della coltivazione improvvisata e facilona...
Quindi grazie, seguirò senz'altro le tue disposizioni, anche se continuo a rimanere perplessa sul fatto di lasciare le radici intrappolate dalla torba...
:ciao:
(Ma che animale c'è nel tuo avatar??)
 

danielep

Florello
Ciao @danielep :)
Si, ci avevi già onorato di questa riflessione, che ho trovato oltremodo interessante (chissà quante povere innocenti ho sterminato annegandole), e ti invito a ripeterti sempre perché ci fa bene, a noi miseri ignavi della coltivazione improvvisata e facilona...
Quindi grazie, seguirò senz'altro le tue disposizioni, anche se continuo a rimanere perplessa sul fatto di lasciare le radici intrappolate dalla torba...
:ciao:
(Ma che animale c'è nel tuo avatar??)
Sì, avendo a che fare coi bonsai come hobby primario, ho constatato che l'errore più comune ( anche per le cosiddette piante da appartamento) è quello di soffocare le radici annegandole.
Le radici intrappolate nella torba non sono un bene, ma neanche ripetuti rinvasi. E' anche onestamente difficile dare un giudizio senza avere la pianta sott'occhio, ma, se hai trovato un equilibrio, ritengo che aspettare la primavera 2022 sia il minore dei mali. Sbaglierò???o_Oo_Oo_O
Il mio avatar raffigura un Pesce lupo (Anarhichas lupus), un pesciotto anche abbastanza grosso dei mari del nord. Avendo vissuto in Norvegia da ragazzo e praticando ( o avendo praticato) la pesca sub da quando avevo 16 anni, lo ritengo una specie di animale totemico. Non l'ho mai incontrato di persona , solo in acquario, ma l'ho assaggiato un paio di volte ed ha carni ottime. Nonostante l'aspetto minaccioso è un animale pacioso e non aggredisce, ma, con quei dentoni, quando si attacca a qualcosa son dolori (specie se è una mano o un piede:ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:).
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Brutto ma buono insomma... :D
Per quanto riguarda la torba vorrà dire che dovrò stare più attenta alle bagnature. Finora è andata bene. Grazie ancora:)
 

susie

Giardinauta
Buona domenica a tutti! La mia stella di Natale ora è così: sono abbastanza soddisfatta, anche se quest'estate mi sono dimenticata di concimare e forse se l'avessi fatto ora sarebbe più bella.
Comunque: aspetto la metà, fine di settembre per metterla al buio dalle 17 circa alle 8? Serve un posto completamente buio o va bene anche un garage con finestre piccole? Mi sono letta un paio di thread lunghissimi, ma mi piacerebbe avere certezze:)
20210829_074911~2-2.jpg
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Buona domenica a tutti! La mia stella di Natale ora è così: sono abbastanza soddisfatta, anche se quest'estate mi sono dimenticata di concimare e forse se l'avessi fatto ora sarebbe più bella.
Comunque: aspetto la metà, fine di settembre per metterla al buio dalle 17 circa alle 8? Serve un posto completamente buio o va bene anche un garage con finestre piccole? Mi sono letta un paio di thread lunghissimi, ma mi piacerebbe avere certezze:)
Vedi l'allegato 669693
fine settembre.
buio completo e ininterrotto
dalle 17 alle 8 altrimenti fiori nada.
usa una scatolona di cartone coperta pure, dopo la sua chiusura, con un panno nero.
 

michelerossi

Giardinauta
Buona domenica a tutti! La mia stella di Natale ora è così: sono abbastanza soddisfatta, anche se quest'estate mi sono dimenticata di concimare e forse se l'avessi fatto ora sarebbe più bella.
Comunque: aspetto la metà, fine di settembre per metterla al buio dalle 17 circa alle 8? Serve un posto completamente buio o va bene anche un garage con finestre piccole? Mi sono letta un paio di thread lunghissimi, ma mi piacerebbe avere certezze:)
Vedi l'allegato 669693
Ah, quindi è in vaso? Sembrava pianta nella terra. Io manco sapevo che d'estate potessero avere tutte queste foglie, sono piante che ho in odio. :D
 

susie

Giardinauta
Ah, quindi è in vaso? Sembrava pianta nella terra. Io manco sapevo che d'estate potessero avere tutte queste foglie, sono piante che ho in odio. :D
:D eh, ti capisco. Anch'io non ne potevo più delle stelle di Natale che mia madre si ostinava a comprare e poi deperivano inesorabilmente.
In Messico e dovunque ci siano condizioni adatte diventano alberi. Nella zona in cui abito io magari qualcuno molto bravo riesce a farle prosperare, ma non ne ho notizia...Quindi mi accontento di questa che è, per ora, sopravvissuta dignitosamente. Mi toccherà pure ricordarmi di coprire e scoprire la pianta tutti i giorni. Non so cosa succederà i prossimi mesi, ma spero che mia madre non ne compri più. Ma tanto lei dirà che sono molto più belle quelle dei fiorai...:rolleyes:
 

michelerossi

Giardinauta
:D eh, ti capisco. Anch'io non ne potevo più delle stelle di Natale che mia madre si ostinava a comprare e poi deperivano inesorabilmente.
Esattamente. :D

Mi toccherà pure ricordarmi di coprire e scoprire la pianta tutti i giorni.
Una rottura di scatole non da poco... :cautious:

In Messico e dovunque ci siano condizioni adatte diventano alberi.
Ne avevo viste qui sul forum di molto grandi, ma non sapevo diventassero addirittura alberi. Sono originarie del Messico?
 
Alto