• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Stella di Natale

Mariano Sessa

Aspirante Giardinauta
Ciao Tilli,
credo proprio che sia stata la carenza di luce che abbia fatto cadere qualche foglia ma dovrebbe smettere appena si abitua a questa operazione luce/buio. Non ti consiglio di controllarla perché lo stai facendo sicuramente, non perderti d'animo. P.s. la tua immagine è la piante di falso pepe?
 

danielep

Florello
Anche il passaggio dall'aria umida esterna a quella più secca dell' appartamento fa cadere qualche foglia, è normale.
L'importante è che siano quelle più in basso.
Le mie le ho ritirate da tre settimane e la rossa comincia ora a dare segni.
Quella dorata, che coltivo a simil-bonsai, in tre anni non ci sono ancora riuscito, se non per qualche foglia isolata.
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Buongiorno e buon Natale.
Ho un dubbio sul rinvaso della stella.
All'acquisto di quest'anno ho estratto tutto il pane di terra e, senza toccare le radici, l'ho inserito in un vaso appena più grande riempiendo lo spazio, sotto e tutto intorno, con mix di terriccio e molti inerti, fori di scolo coperti da lapillo.
Se riesco a far sopravvivere la pianta fino primavera vorrei rinvasare districando il groviglio di radici e liberarle dalla torba che le avvolge.
È una pratica corretta e consigliabile o no? Grazie
 
Ultima modifica:

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Buongiorno e buon Natale.
Ho un dubbio sul rinvaso della stella.
Seguendo istruzioni lette su questo forum, all'acquisto di quest'anno non ho rinvasato, cosa che prima facevo con pessimi risultati. Ho fatto invece quello che, credo, si chiama falso rinvaso: ho estratto tutto il pane di terra e senza toccare le radici l'ho inserito in un vaso appena più grande riempiendo lo spazio, sotto e tutto intorno, con mix di terriccio e molti inerti, fori di scolo coperti da lapillo.
Se riesco a far sopravvivere la pianta fino primavera, al momento del rinvaso si possono liberare le radici dalla torba che le avvolge?
Meglio di no.
Le radici son molto delicate.
Basta scrollare la zolla o metterla in un bacile con acqua tiepida: in questo modo, senza toccare le radici, buona parte della terra se ne va.
Poi rinvasi normalmente senza ulteriori disturbi alla zolla.
 

danielep

Florello
Buongiorno e buon Natale.
Ho un dubbio sul rinvaso della stella.
Seguendo istruzioni lette su questo forum, all'acquisto di quest'anno non ho rinvasato, cosa che prima facevo con pessimi risultati. Ho fatto invece quello che, credo, si chiama falso rinvaso: ho estratto tutto il pane di terra e senza toccare le radici l'ho inserito in un vaso appena più grande riempiendo lo spazio, sotto e tutto intorno, con mix di terriccio e molti inerti, fori di scolo coperti da lapillo.
Se riesco a far sopravvivere la pianta fino primavera, al momento del rinvaso si possono liberare le radici dalla torba che le avvolge?
Più che il rinvaso ( non è obbligatorio, lo pratico ogni due anni, sempre in vasi non sovradimensionati), quel che conta è il terriccio e il taglio delle radici. Se fatto in primavera avanzate (fine aprile, maggio) le radici si rigenerano rapidamente e crescono più robuste:)
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Più che il rinvaso ( non è obbligatorio, lo pratico ogni due anni, sempre in vasi non sovradimensionati), quel che conta è il terriccio e il taglio delle radici. Se fatto in primavera avanzate (fine aprile, maggio) le radici si rigenerano rapidamente e crescono più robuste:)
ottimo, buono a sapersi.
Quando lavoravo alla scuola di Ortoflorofrutticoltura di Minoprio ci dicevano sempre di travasare le stelle senza toccare la zolla radicale.
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Grazie delle risposte.
Quindi @danielep mi dici di praticare tagli alle radici, del tipo 4 longitudinali intorno al pane compresa la parte basale? Magari cercando di asportare almeno un po' di torba col metodo che suggerisce @Stefano Sangiorgio? Confesso che sono perplessa all'idea di lasciarla con tutta quella torba...
L'anno scorso c'ero quasi riuscita, potata a marzo, ad aprile aveva emesso nuove foglie, quindi rinvasata. Per qualche settimana tutto bene, poi inspiegabilmente defunte. L'unica spiegazione che trovo è che magari ho bagnato una volta di troppo e la torba non asciugava mai...
 
Ultima modifica:

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Grazie delle risposte.
Quindi @danielep mi dici di praticare tagli alle radici, del tipo 4 longitudinali intorno al pane compresa la parte basale? Magari cercando di asportare almeno un po' di torba col metodo che suggerisce @Stefano Sangiorgio? Confesso che sono perplessa all'idea di lasciarla con tutta quella torba...
L'anno scorso c'ero quasi riuscita, potata a marzo, ad aprile aveva emesso nuove foglie, quindi rinvasata. Per qualche settimana tutto bene, poi inspiegabilmente defunte. L'unica spiegazione che trovo è che magari ho bagnato una volta di troppo e la torba non asciugava mai...
Fai un compromesso tra me e @danielep per il futuro rinvaso.
 

danielep

Florello
Grazie delle risposte.
Quindi @danielep mi dici di praticare tagli alle radici, del tipo 4 longitudinali intorno al pane compresa la parte basale? Magari cercando di asportare almeno un po' di torba col metodo che suggerisce @Stefano Sangiorgio? Confesso che sono perplessa all'idea di lasciarla con tutta quella torba...
L'anno scorso c'ero quasi riuscita, potata a marzo, ad aprile aveva emesso nuove foglie, quindi rinvasata. Per qualche settimana tutto bene, poi inspiegabilmente defunte. L'unica spiegazione che trovo è che magari ho bagnato una volta di troppo e la torba non asciugava mai...
Senza vedere la pianta e le radici difficile dare pareri.o_O
In linea di massima si può dare per certo che le Stelle di Natale e la quasi totalità delle piante commerciali siano coltivate e vendute in substrati che andranno in seguito cambiati per renderli più adatti alle esigenze della pianta in casa ed alla nostra coltivazione. Per le piante grasse è già un altro discorso (meglio farlo subito, con eliminazione totale della torba), ma per le Stelle, pur essendo a rigore delle Euforbie, è meglio attendere tempi più adatti, cercando di godersi la "fioritura":)
Appunto perché le Stelle sono commercializzate in autunno inverno, estremamente "pompate", ritengo sia opportuno intervenire solo in primavera, rassegnandosi a vederle perdere foglie e vigore, con l' unico tassativo accorgimento di farle arrivare vive a primavera riducendo le annaffiature ed evitando l'insorgere di marciumi.
Sottoporle poi a troppi rinvasi, senza dare alle radici il modo di colonizzare il vaso (altro errore aumentarne troppo le dimensioni) può risultare controproducente;)
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Senza vedere la pianta e le radici difficile dare pareri.o_O
In linea di massima si può dare per certo che le Stelle di Natale e la quasi totalità delle piante commerciali siano coltivate e vendute in substrati che andranno in seguito cambiati per renderli più adatti alle esigenze della pianta in casa ed alla nostra coltivazione. Per le piante grasse è già un altro discorso (meglio farlo subito, con eliminazione totale della torba), ma per le Stelle, pur essendo a rigore delle Euforbie, è meglio attendere tempi più adatti, cercando di godersi la "fioritura":)
Appunto perché le Stelle sono commercializzate in autunno inverno, estremamente "pompate", ritengo sia opportuno intervenire solo in primavera, rassegnandosi a vederle perdere foglie e vigore, con l' unico tassativo accorgimento di farle arrivare vive a primavera riducendo le annaffiature ed evitando l'insorgere di marciumi.
Sottoporle poi a troppi rinvasi, senza dare alle radici il modo di colonizzare il vaso (altro errore aumentarne troppo le dimensioni) può risultare controproducente;)
Purtroppo non ricordo lo stato delle radici dell'anno scorso, e non ho preso appunti in merito.
Ciò che scrivi è molto chiaro, ma ancora non mi è chiaro (perdonami) cosa dovrò fare esattamente se la pianta sopravvivrà. Vediamo se ho capito:
1.dopo la sfioritura, verso febbraio - marzo, potare
2.alla ripresa vegetativa, aprile maggio, rinvasare. (Ecco, quando parli di tagliare le radici intendi "praticare dei tagli" o "potarle"?)
3.adeguamento terriccio con asportazione (minima?) di torba vecchia.

Se vorrai chiarire i miei dubbi, grazie infinite... E buone feste!
 

Stefano Sangiorgio

Guru Master Florello
Purtroppo non ricordo lo stato delle radici dell'anno scorso, e non ho preso appunti in merito.
Ciò che scrivi è molto chiaro, ma ancora non mi è chiaro (perdonami) cosa dovrò fare esattamente se la pianta sopravvivrà. Vediamo se ho capito:
1.dopo la sfioritura, verso febbraio - marzo, potare
2.alla ripresa vegetativa, aprile maggio, rinvasare. (Ecco, quando parli di tagliare le radici intendi "praticare dei tagli" o "potarle"?)
3.adeguamento terriccio con asportazione (minima?) di torba vecchia.

Se vorrai chiarire i miei dubbi, grazie infinite... E buone feste!
Io aspetterei a potare i segni della ripresa vegetativa (marzo-aprile) così vedi dove tagliare.
Quando la coltivavo io potatura e rinvaso erano in contemporanea (legge dell'equilibrio-chioma radice).
Le radici, un pochino le potavo proprio.
Ma sentiamo il califfo: la sua età e la sua saggezza sono fuori discussione. ;)
 

GIULY83

Aspirante Giardinauta
Io aspetterei a potare i segni della ripresa vegetativa (marzo-aprile) così vedi dove tagliare.
Quando la coltivavo io potatura e rinvaso erano in contemporanea (legge dell'equilibrio-chioma radice).
Le radici, un pochino le potavo proprio.
Ma sentiamo il califfo: la sua età e la sua saggezza sono fuori discussione. ;)
Ne terrò conto, grazie :)
 

DANI75

Aspirante Giardinauta
Buongiorno a tutti,
Quest'anno in casa ho ben 3 stelle di natale, una è dello scorso anno a cui non ho fatto nulla se non che travasarla in un vado leggermente più grande (infatti mi ha fatto solo 4/5 brattee e tanti steli e foglie verdine piccole) le altre 2 sono new entry, una è alta circa 70 cm rossa e l'altra circa 50 cm bianca.
Vorrei quest'anno procedere a mettere in pratica tutti i consigli che i guru del forum hanno dato per far sì che il prossimo natale siano 3 piante belle e rigogliose.
A tal proposito volevo chiedere se i nostri esperti abbiano fatto un vademecum o una scheda da osservare rigorosamente per rendere stupende le nostre stelle.
Grazie
 
Alto