1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Riposo invernale per gelsomino del Madagascar (STEPHANOTIS)

Discussione in 'Giardinaggio' iniziata da ztm, 6 Dicembre 2018 alle 12:10.

  1. ztm

    ztm Maestro Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    2.670
    Località:
    Milano sud-ovest
    Ciao a tutti,

    da circa 7 mesi ho una pianta di gelsomino del Madagascar, l'ho sempre tenuta all'esterno e nel frattempo è cresciuta molto.

    Visto che al nord le temperature scendono sotto quelle che può tollerare per lungo tempo, circa 3 settimane fa ho portato la pianta all'interno. Avendo letto che deve stare 1-3 mesi in riposo vegetativo, l'ho messa in cantina vicino alla finestra di una bocca di lupo.

    Ieri (dopo circa 3 settimane dallo spostamento) ho notato che molte foglie stanno ingiallendo completamente, immagino di aver sbagliato qualcosa, non so però esattamente cosa: mi potete aiutare?

    Avrei 2 ipotesi:
    - ha sofferto lo sbalzo termico, in quanto l'ho portata dentro con 5-10° esterni e l'ho messa repentinamente a 20° -> non faccio nulla, l'anno prossimo la porto dentro quando fuori ci sono 15°;
    - non è entrata in riposo vegetativo perché la cantina è troppo calda (20°) o troppo luminosa -> la sposto in garage dove c'è meno luce ed è più freddo.

    Allego anche un po' di foto

    IMG_5560.JPG IMG_5561.JPG IMG_5562.JPG IMG_5563.JPG IMG_5564.JPG
     
  2. Katia4774

    Katia4774 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Novembre 2016
    Messaggi:
    22
    Località:
    Perugia
    Ciao Ztm, a me lo hanno regalato un'anno fa circa e l'inverno scorso era come il tuo, vivacchiava e ogni tanto ingiallivano le foglie e i germogli nuovi e seccavano, poi quest'estate l'ho portato in terrazzo esposto a nord-est , concimato ed è ripartito bene allungando i rami,mettendo nuove foglie e fiorendo .
    A fine ottobre, siccome da me le minime notturne erano già intorno agli 8 ° c, l'ho rimesso in zona luminosa e riscaldata (18°~) e ha ricominciato ad ingiallire alcune foglie.
    Questo comportamento , l'ho imputato alle innaffiature che ho notato devono essere costanti ( considerato che è in un vaso non molto grande) , almeno due a settimana facendo sempre scolare l'acqua in eccesso prima di averlo rimesso nel portavaso.
    In questo modo gli ingiallimenti sono meno frequenti e comunque, se mi sopravvive ho intenzione di sostituire il vaso con uno un po' più grande la prossima primavera.
     
  3. Katia4774

    Katia4774 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Novembre 2016
    Messaggi:
    22
    Località:
    Perugia
  4. ztm

    ztm Maestro Giardinauta

    Registrato:
    18 Giugno 2017
    Messaggi:
    2.670
    Località:
    Milano sud-ovest
    Grazie per aver condiviso la tua esperienza.

    In realtà se va in riposo vegetativo credo che l'acqua debba essere molto poca:

    Per ottenere una abbondante fioritura è importante, durante il periodo invernale, lasciare che la pianta entri in riposo vegetativo per almeno un mese. A questo scopo è bene porre la pianta in una stanza poco riscaldata (12-14°C) ed illuminata. Riduciamo inoltre al minimo l’apporto idrico assicurandoci soltanto che il pane di terra non si secchi completamente.

    Ulteriori informazioni su: Gelsomino del Madagascar - Stephanotis floribunda - Rampicanti - Gelsomino del Madagascar - Stephanotis floribunda - Rampicanti https://www.giardinaggio.it/giardino/rampicanti/stephanotis/stephanotis.asp#ixzz5Yv2USzpQ

    Ho letto anche altre opinioni e di sicuro il passaggio da 5-10° a 18-20° all'improvviso è fonte di forte sofferenza.
     
    A Katia4774 piace questo elemento.

Condividi questa Pagina