1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Rinvaso dendrodium?

Discussione in 'Orchidee - ibridi e botaniche' iniziata da mongioje, 11 Marzo 2018.

  1. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Buongiorno, il mio dendrodium acquistato all'ikea due anni fa mi ha dato molta soddisfazione. Quando l'ho acquistato aveva una sola canna, successivamente ne ha messe altre tre. Una di queste tre è fiorita molto bene nonostante abbia foglie un po' stropicciate. Il germoglio piu piccolo l'ho rinvasato in bark nonostante la pianta in origine avesse un substrato differente, piu terroso. Ciò nonostante sta mettendo belle radici verdi e, anche se non sembra intenzionato a crescere, sembra godere di buona salute.
    Il problema riguarda la pianta originale, ora composta da tre canne di diversa grandezza: dopo una bella fioritura le foglie stanno ingiallendo e cadono e le radici hanno un aspetto sofferente: sembrano secche. Il substrato originale, come ho detto, sembra più terroso di quello classico da orchidea e il vaso non è trasparente. Vorrei provare a rinvasarla, il bark usato per il piantino dovrebbe andar bene, visto che la talea che ho provato a fare qualche mese fa sembra in buone condizioni. Voi cosa dite?
     
  2. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.662
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Metteresti le foto di entrambe le piante? Di che tipo di dendrobium si tratta?

    Misura massima delle foto 800x600!
     
  3. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Eh...ci ho provato, ma non ci riesco. Devo provare a ridurle dal computer, dal telefono non ci sono riuscita
     
  4. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Ecco, ho IMG_20180311_121211 (600x800) (2).jpg ridimensionato le foto
     
  5. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    IMG_20180311_121224 (600x800).jpg

    Queste sono e foto della pianta che vorrei rinvasare. Ho letto da qualche parte che la canna del Dendrodium fiorisce una volta sola, non lo sapevo. Questo significa che si può/deve tagliare dopo la fioritura?
     
  6. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    IMG_20180311_121242 (600x800).jpg

    Questa invece è la foto del germoglio trapiantato nel bark. Quando l'ho trapiantato aveva radici con aspetto secco, più o meno come quelle nella foto sopra, ora invece sta mettendo queste belle radici vive che crescono e gli danno un aspetto vivo; non è cresciuto in altezza però sembra in salute.
     
  7. Pietro Puccio

    Pietro Puccio Appassionato di palme e piante tropicali

    Registrato:
    18 Maggio 2001
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Palermo
    Località:
    Palermo
    Mi dispiace dare una brutta notizia, ma visto che nessuno interviene...
    Per la pianta non c'è nulla da fare, la base è secca, puoi tentare di di far nascere dei "keiki" (giovani piante) dai nodi che non hanno prodotto fiori mettendo i fusti orizzontalmente su sfagno mantenuto costantemente umido. I fusti si tagliano quando sono interamente secchi, servono come riserva per i nuovi fusti (se ovviamente non sono secchi alla base come quelli della foto). La giovane pianta per ora va bene, ma non va bene il porta vaso, crea una sacca di umidità stagnante; non crescerà più in altezza, ma dovrebbe produrre alla base un nuovo fusto; per la fioritura, se tutto procede bene, dovrai aspettare 2-3 anni.
     
  8. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Grazie per la risposta! Ma secondo lei è seccata per colpa mia o per un'evoluzione naturale? Pensi che ho avuto il timore di averla annegata, ad un certo punto....ok, tolgo il porta vaso dalla piccola e la lascio nel vaso di plastica in cui l'avevo rinvasata, che non e trasparente. Va bene lo stesso?
     
  9. Pietro Puccio

    Pietro Puccio Appassionato di palme e piante tropicali

    Registrato:
    18 Maggio 2001
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Palermo
    Località:
    Palermo
    L'"annegamento" è la causa più probabile; il vaso trasparente non è una necessità assoluta per la pianta, può essere utile per controllare lo stato delle radici. Ad ogni modo non è il caso di avere sensi di colpa, i Dendrobium sono meno facili da gestire in appartamento ad es. delle Phalaenopsis.
     
  10. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Approfitto della sua disponibilità e le chiedo un'ultima informazione: quanto bagnare? La fiorista dove ho acquistato di recente una Phalaenopsis mi ha detto: una volta alla settimana immersa completamente in acqua per 10 sec e poi lasciar scolare. Posso seguire questo consiglio? Mi pare di aver letto teorie contrastanti...e riguardo il povero Dendrodium la sua fioritura ha evidentemente segnato la sua morte: mi ha dato talmente soddisfazione che le ho rivolto troppe attenzioni, eccedendo con l'innaffiatura. Grazie mille per i consigli!
     
  11. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.662
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    1- la fioritura non determina la morte della pianta, solo la non rifioritura in futuro, poi col tempo morirà la canna, ma non prima di avere passatorisorse alle nuove
    2- non va bagnata a scadenza, in linea di massima il dendrobium nobile si bagna poco in inverno e più abbondantemente in estate, fatta la premessa delle sue necessità, si deve bagnare quando vedi che asciuga troppo , vale anche per le phalaenopsys e tutte le piante, si bagna quando serve

    la pianta in foto ha, come dice Pietro, le piante secche, ma non tutte, prima di buttare il tutto io aspetterei, bagna senza esagerare, evita ristagni, ma aumenta con l'aumentare del caldo, regolati verificando il bark
    se la base è ancora vitale ti farà nuove canne o keiki direttamente sulle canne
     
  12. Pietro Puccio

    Pietro Puccio Appassionato di palme e piante tropicali

    Registrato:
    18 Maggio 2001
    Messaggi:
    6.356
    Località:
    Palermo
    Località:
    Palermo
    Io non vedo molto bene, ma anche con gli occhiali e mettendo la luminosità al massimo mi sembra di vedere la base di tutti i fusti della prima foto marrone.
     
  13. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    Buongiorno, mi farebbe piacere aggiornarvi circa la salute dell'orchidea di cui ho postato le foto qualche mese fa. La base delle tre canne è sempre marrone, l'aspetto non così florido, però (con mia grande sorpresa) sta mettendo germogli fiori su uno degli steli e diversi keiki. In questi mesi l'ho quasi dimenticata bagnandola pochissimo: la davo per persa senza avere il coraggio di toglierla di mezzo.
    Domanda: posso recuperare i keiki?
     

    Files Allegati:

  14. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.662
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    Aspetta che si sviluppino ancora un po’, che facciano molte radici e poi li puoi trasferire
    Ora con il caldo necessita di maggiori annaffiature, l’hai tenuta fuori in questo periodo?
    Quando trasferirai le piantine, ricorda che le piante piccole in vasi piccoli asciugano velocemente, a resta la regola del molto acqua in estate e poca in inverno, in base alle temperature
     
  15. mongioje

    mongioje Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    11 Marzo 2018
    Messaggi:
    12
    Località:
    Mondovì
    No, non l'ho messa fuori. E' stata sul "davanzale dei miracoli" che permette alle mie piante una vita florida nonostante il mio pollice non sia proprio verde...L'ho bagnata molto poco perchè nonostante io l'abbia rinvasata mi sembra che si inzuppi troppo e necessiti di tanto tempo per asciugarsi. Dunque poca acqua e buona esposizione. La metterei anche fuori se potessi, ma in questa zona pedemontana del Piemonte è in corso una primavera di poco sole, tanta pioggia e brusche variazioni di temperatura (sabato durante il temporale c'erano 14 gradi), ho paura che soffra troppo.
    Non ho capito come utilizzare i keiki, una volta cresciuti:non ho alcuna esperienza in materia. Devo tagliarne uno e interrarlo? Quale terriccio?
    Ho già provato a fare una talea di orchidea, avevo postato la foto mesi fa, è qui sopra. Avevo interrato il più piccolo dei nuovi bastoni nati dalla pianta originale, diciamo una quindicina di cm, in bark (quello ho trovato, non è stata una scelta): direi che procede piuttosto bene. Il bastone cresce, non sembra intenzionata a fiorire, ma si allungano le radici e sembra piena di vita.
     
  16. Spulky

    Spulky Moderatrice Sezz. Orchidee e Giardini d'Acqua Membro dello Staff

    Registrato:
    29 Maggio 2008
    Messaggi:
    13.662
    Località:
    Parco del Ticino (Mi)
    i keiki non è necessario tagliare, li prendi con due dita in maniera ferma, ruoti un po' e si staccano

    come hai fatto con l'altra piantina fai anche con le nuove, essendo piccole puoi mischiare bark piccolo con sfagno o fibra di cocco o muschio

    adesso non fioriscono, il periodo corretto per la fioritura in genere è la fine dell'inverno

    gli sbalzi di temperatura con mini 14 sono gradite ai dendrobium, ma va bene anche lasciarlo in casa se ti trovi

    adesso le annaffiature devono aumentare, se la pianta madre è troppo secca, puoi fare come diceva puccio, la stendi così com'è su del composto, meglio sfagno/fibra di cocco qualsiasi cosa di piuttosto fine ma molto drenante e tieni umido, così favorirai la crescita delle piantine
     

Condividi questa Pagina