1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Quale pianta è mai questa?

Discussione in 'Fotografie rose' iniziata da Reb, 5 Aprile 2016.

  1. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    Appena posso, posto foto!

    Forse mi sono espressa male: con dare poca acqua intendevo irrigarla appena il terreno mi sembra del tutto asciutto e secco fino in fondo alle radici (inserisco una sottile canna di bambù per rendermi conto della consistenza del terreno, non limitandomi a ciò che appare anche solo infilando il dito negli strati superficiali). La bagno fino a che l'acqua scola nel sottovaso. La pianta è in un vaso alto e "capiente" (laddove per le dimensioni della pianta è davvero un minuscolo spazio), porta il sottovaso, ma il vaso non poggia sul sottovaso perchè è innalzato su appositi supporti.

    La irrigo in quanto anche se piove, l'acqua piovana non arriva per nulla al vaso perchè il balcone è comunque protetto dal balcone del piano di sopra ed essendo molto rientrante "il mostro" me lo sono ritrovato in un punto interno del balcone stesso. Non sporge verso l'esterno, tanto per intenderci.

    Ovviamente non ho mai irrigato nessuna pianta alle 2 del pomeriggio sotto al sole, son neofita, ma qualcosina la so anche io :ROFLMAO:

    Ho dei dubbi anche io su quanto mi hanno detto in vivaio, dove ho portato un ramettino e delle foglie per avere suggerimenti.

    Guardando le foto postate da Scarboc a cui faccio i miei complimenti per quella pianta così bella, mi vengono dei dubbi che sia la stessa pianta. Le foglie, anche adesso, sono rimaste uguali a come si vedono nelle foto che ho caricato. Sono piccoline, a punta, affastellate molto vicine le une alle altre, in gruppi di 5, 7 o 9 foglie. Di boccioli come quelli che vedo in foto neanche l'ombra. :rolleyes:

    Per aree verdi intendo quelle zone attrezzate del comune dove si fa lo smaltimento del verde, ossia dei rifiuti vegetali.

    Invece cosa intendi per fusti verdi e turgidi?

    Come scrivevo nel primo messaggio questa pianta non ha mai avuto fusti verdi e turgidi. L'ho trovata con fusti legnosi che partono da terra. Questo mi fa scervellare ancora di più. Non so come potesse essere prima. Io l'ho trovata con questi fusti legnosi, simil-tronchi, quelli alla base abbastanza consistenti, ma non tali da essere paragonati ad un tronco d'albererello. Altri rami che partono dalla base dei fusti sono più piccoli, ma sempre legnosi.

    E' un rompicapo :banghead:
     
  2. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    qualche dubbio infatti lo avevo anch'io, poi però ha detto fiori gialli, niente spine e...boh, mi è sembrata sempre di più una banksiae! Però al momento non mi vengono in mente alternative....
     
  3. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    Eh sì, effettivamente non avevo riguardato a foto, ma i fusti verdi mica ce li ha...moh penso...
    ah Reb...il discorso dell'annaffiatura alle due del pomeriggio non voleva assolutamente essere offensivo o irrispettoso nei tuoi confronti, è che l'ho visto succedere più di una volta....quindi mi assicuro sempre che non sia così!
     
  4. Scarboc

    Scarboc Guru Giardinauta

    Registrato:
    3 Aprile 2006
    Messaggi:
    3.322
    Località:
    provincia di Cremona
    Mi accodo a Fearan, non volevo offendere, il fatto è che spesso e volentieri si sentono addirittura persone che innaffiano col nebulizzatore, per cui quando ho letto che bagnavi poco mi è venuto il dubbio.
    La banksiae in effetti ha una foglia composta da 3-5 foglioline, raramente di più e sicuramente non raggiunge le 9 e la foglia ha un'altra forma e mi sembra anche lucentezza...l'unica è aspettare davvero che faccia un fiorellino, anche se vista la salute precaria sarà difficile che lo faccia questa stagione.
    Non hai proprio la possibilità di metterla in piena terra?
    E tra l'altro: senza spine...non è che magari non è neanche una rosa? Non so, tipo quei gelsomini come lo jasminum revolutum (si non è che ci assomigli molto, era per fare un esempio).
     
  5. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    image.jpeg image2.jpeg image3.jpeg



    Ciao a tutti!!

    Eccovi delle nuove foto della pianta misteriosa!!

    Anzitutto volevo ringraziarvi per le risposte e dire che non mi sono affatto offesa, anzi!
    Mi faceva sorridere la cosa ed, in effetti, vedendo quanto vengono bistrattate le piante di alcune mie amiche che prima le comprano e poi le lasciano lentamente morire senza neanche capire che sono esseri viventi non faccio fatica a credere che alle prime armi ci siano persone che fanno di questi errori.

    Io sono un po' precisina, prima di fare una cosa, anche solo comprare una pianta aromatica, mi documento e faccio mille ricerche per capire come tenerla al meglio.

    Con questa pianta qui la sfida è davvero ad alto livello, se così vogliamo dire. Anzitutto perchè non è una pianta "mia", nel senso che l'ho scelta, l'ho comprata e di conseguenza accudita, ma me la sono ritrovata fuori al balcone, assieme ad altre pianticelle di gelsomini, tutte piuttosto malandate.

    Ora i gelsomini, da che sembravano spacciati, con qualche cura adatta, cambio di terreno superficiale e un po' di concime si stanno riprendendo. Questa pianta qui rimane il mio cruccio.

    Come si può vedere anche l'intero rametto da dove si stagliano le foglioline mi sembra diverso da quello delle splendide foto da voi postate della banksiae. Di sicuro tutti i rami della pianta, ad eccezione di quelli con queste foglioline sono legnosi, non verdi, e quindi non turgidi.

    Provo a riassumere "gli indizi" che sinora ho raccolto su questa pianta e che mi sono stati forniti.

    Prima di me in quest'appartamento ci viveva una persona anziana, che probabilmente ha posizionato questa pianta nel vaso che vedete in foto. Questa persona non c'è più, la casa è stata lasciata, incluse le piante, in stato di trascuratezza per un bel po', la pianta non era stata innaffiata praticamente mai per oltre un anno. In più per come è posizionata, non riceve acqua piovana, può contare solo sulle innaffiature.

    Quando ho preso la casa mi è stato riferito dalla titolare (prendete queste parole con le pinze, però, non so quanto ci si possa fidare) che aveva visto la pianta in primavera fiorire con tanti fiori gialli in passato. Tuttavia a gennaio/febbraio la pianta che mi son ritrovata io era solo tutta rami legnosi, senza molte foglioline, solo alcune che già sembravano accartocciate e marce (forse dalla stagione precedente? Boh...), nessun vecchio germoglio, nessun bocciolo, nessuna spina, niente di niente, solo questi rami legnosi enormi che uscivano dal terreno, si innalzavano per oltre due metri tutti intrecciati come si vedono in foto. Pensavo fosse da togliere e l'avrei fatto in primavera inoltrata, credendola totalmente secca. Però, per scrupolo, ho innaffiato una volta a metà febbraio e.... miracolo.... ha iniziato a resuscitare, cioè a gettare tutte questi piccoli rametti (questi sì verdi) con su tante foglioline. Da lì in poi ho innaffiato solo quando tutto il terriccio era secco fino in fondo.

    Quindi:
    - rami legnosi, alti più di due metri, che partono dalla base e si intrecciano copiosi per tutta la lunghezza della pianta
    - rametti verdi con presenza di foglie puntute, lucide, opposte, raggruppate in numero dispari di 3, 5, 7 o anche nove foglioline
    - nessuna spina, nessuna traccia di bocciolo ne attuale, nè del passato
    - ci sono tanti germogli di foglioline che tuttora cominciano a spuntare, assieme a tante foglie verdi o giallo-verdi che cadono come coriandoli

    Purtroppo come ho già scritto non ho nessuna possibilità di metterla nel terreno, anche perchè non ne ho, ho solo balconi esposti a sud-sud-ovest, ma comunque coperti dai balconi di sopra. Nè purtroppo ho amici col giardino a cui fare questo ingombrante regalo.

    Grazie ancora per l'aiuto! Al momento la lascio molto stare, non sto facendo nulla, se non monitorarla e capire che evoluzione sta avendo. Ho paura che come faccio, faccio solo peggio.
     
  6. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    ps: non c'è persona che non mi dica, al vivaio, nei negozi di fiori e piante, alle mostre di fiori ecc. ecc. che a Milano l'acqua è talmente tanto piena di calcare che si consiglia sempre di utilizzare solfato di ferro o acidificante in dosi leggere per il terreno.

    Che l'acqua sia piena di calcare è vero, lo constato ahimè ogni giorno. Posso ritenere attendibili questi consigli? O devo sempre fare riferimento pianta per pianta?

    E poi volevo chiedere se qualcuno mi può consigliare un vivaio dove posso trovare la terra di campo qui nei dintorni, in provincia e zone limitrofe. Il tour dei grandi centri commerciali/vivai in franchising non ha dato grandi risultati....la terra di campo non la trovo da nessuna parte.

    :):):):)
     
  7. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.867
    Località:
    PRATO
    ora ti faccio un altra domanda...noti sui rami ,quelle radicette che servono ad alcuni rampicanti ,tipo l'edera ,per aggrapparsi tipo ventosa al muro?
    spero di essermi spiegata non so come si chiamano:D:D
     
  8. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    Ieri ho controllato e mi sembra di no, non c'è nulla che possa richiamare l'edera.... ho pure quella piantina e le ho confrontate. Non ci sono radichette sulla pianta mistero....:p
     
  9. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.867
    Località:
    PRATO
    uffa ...avevo pensato a una bignonia a fiori gialli..che d'inverno perde le foglie...tipo questa
    [​IMG]
    ma se non ha le radichette non può essere lei...:cry::cry:
     
  10. Scarboc

    Scarboc Guru Giardinauta

    Registrato:
    3 Aprile 2006
    Messaggi:
    3.322
    Località:
    provincia di Cremona
    Per quanto riguarda il chelato di ferro glielo puoi dare qualora vedessi le foglie ingiallire; comunque una passata una volta ogni 2-3 mesi non le fa male.
    Personalmente uso sempre acqua del rubinetto per bagnare le mie piante, anche quelle in vaso, e non ne hanno mai sofferto; e abito a poca distanza da te, anche la mia acqua è calcarea.
    Passando alla pianta, che non conosco assolutamente, direi che con le nuove foto si possa escludere definitivamente la banksiae lutea; forse dovresti provare a postarle nella sezione delle identificazioni.
    Comunque mi sembra in salute, le foglie sono verdi e sane, non mi pare ci sia motivo di preoccuparsi; l'unica cosa che rimane da fare è darle un nome e un cognome...
     
  11. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    Clematis, le foglie della bignonia di cui hai messo la foto mi sembrano più somiglianti a quelle della mia pianta, anche se la mia le ha più piccole e di conseguenza più vicine le une alle altre. Non so che pensare per le radichette.... magari aspetto e osservo come evolve. Può essere che, siccome la pianta ha ributtato queste nuove foglie da poco più di un mese e le stia comunque perdendo, quindi non riescono a crescere grandi, non le ha ancora formate? Le edere che ho io all'inizio erano piccoline piccoline e non avevano radichette, poi le hanno sviluppate....

    Non so cosa pensare....

    Scarboc, grazie per le rassicurazioni, in effetti alcune piante, comprate da poco, già presentano qualche fogliolina gialla con quelle striature verdi centrali che fanno pensare alla clorosi.
    Questa discussione era prima nella sezione dell'identificazione piante, ma me l'hanno spostata pensando che fosse completamente identificata come rosa.

    Per quanto riguarda il fatto che perda foglie come se piovesse cosa devo pensare? Sarà dovuto al lungo periodo di carenze e siccità che ha subito? Le foglie che cadono non sono nè secche, nè marce. Sembrano in salute, spuntate da poco, piccine o un po' più formate, eppure cascano giù al semplice sfiorare (anche delicatissimamente) un ramo
     
    A Scarboc piace questo elemento.
  12. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    Con clem avevamo pensato alla foetida lutea, ma ha le spine...
     
  13. MIZZO

    MIZZO Giardinauta

    Registrato:
    4 Aprile 2012
    Messaggi:
    591
    Località:
    Sicilia
    [​IMG]
    [​IMG]
    Tecoma capensis, potrebbe essere???
     
    A CLEMETIS68 piace questo elemento.
  14. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    Le folgie ci assomigliano...esiste anche la varietà gialla?
     
  15. MIZZO

    MIZZO Giardinauta

    Registrato:
    4 Aprile 2012
    Messaggi:
    591
    Località:
    Sicilia
    Sì, l'ho vista in rete anche se io l'ho avuta e l'ho sempre vista rosso-arancione, comunque in rete ho visto le foto di diversi esemplari con fiori di colore giallo
     
  16. Fearan

    Fearan Maestro Giardinauta

    Registrato:
    19 Aprile 2012
    Messaggi:
    2.986
    Località:
    Rignano sull'Arno
    Bhè allora direi che potresti averci azzeccato...è spogliante? O dobbiamo comunque considerare che la pianta suddetta stia perdendo le foglie perchè ha qualche problema?
     
  17. MIZZO

    MIZZO Giardinauta

    Registrato:
    4 Aprile 2012
    Messaggi:
    591
    Località:
    Sicilia
    ha qualche problema , probabilmente necessitava di qualche potatura ma ormai è troppo tardi perchè fiorendo sui rami dell'anno, potandola adesso si rischia di avere solo foglie, per cui l'unica è concimarla, aggiungere del terriccio nuovo e bagnarla di tanto in tanto, visto che non riceve neanche l'acuqa piovana
     
  18. Reb

    Reb Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    1 Aprile 2016
    Messaggi:
    12
    Località:
    Milano
    Ciao ragazzi!!

    Dalla foto che ha postato Mizzo e anche da quelle che ho trovato in rete della Tecoma, direi che la somiglianza c'è ed è tanto forte!

    Le foglie, il portamento, il modo di essere lucide e puntute e anche l'impressione di come sono disposte, tutte insieme, fino a fare una fitta "macchia" verde sembrano proprio quelle della mia pianta.

    Adesso vado a spulciare tutte le informazioni possibili sulla rete, ma chiedo anzitutto a chi la ha o a chi l'ha avuta, di darmi cortesemente qualche informazione in più :LOL:.

    E' una pianta sempreverde? Devo considerare l'ingente perdita di foglie conseguenza di tutto lo stress che ha subito, poverina?
    Ogni quanto va innaffiata e che terriccio richiede?

    Spero che ci siamo nell'aver trovato un nome alla pianta, ma attendo conferme da voi.
    Intanto vi terrò aggiornati sulla sua evoluzione, sperando che il clima semi-invernale di ritorno non l'abbia stressata ancor di più :V:V:V
     
    A Fearan e CLEMETIS68 piace questo messaggio.
  19. CLEMETIS68

    CLEMETIS68 Master Florello

    Registrato:
    10 Febbraio 2015
    Messaggi:
    10.867
    Località:
    PRATO
    allora un pò ci avevo preso ...è della stessa famiglia della bignonia:D:D
    qui mi sembra molto interessante .... http://www.piante.it/tecoma/
     
    A MIZZO, Fearan e Scarboc piace questo elemento.

Condividi questa Pagina