1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Prato con punti in cui non cresce erba

Discussione in 'Il Prato' iniziata da fizz, 10 Agosto 2017.

  1. fizz

    fizz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Giugno 2017
    Messaggi:
    9
    Località:
    cuneo
    Salve a tutti, a maggio ho tentato di realizzare un prato verde partendo da della terra di riporto. Vi illustro meglio la situazione: la zona era occupata, da diversi anni, da un cortile in terra battuta. In seguito, avanzando della terra da uno scavo limitrofo, l'abbiamo sistemata sopra al cortile in terra battuta, formando uno spessore di circa 20 centimetri. Dopo di che, abbiamo provato a seminare un miscuglio di erbe (non prato inglese, perchè abbiamo due cani grandi che utilizzano il giardino per i loro giochi), senza fresare il fondo, in quanto la terra riportata era già friabile; inoltre, abbiamo concimato con concime apposito. Dopo alcune settimane, l'erba é cresciuta, ma a chiazze. Un paio di settimane fa, ho riseminato le zone in cui l'erba non cresceva. Ad oggi comunque, il giardino si presenta ancora a chiazze. Le zone dove non cresce l'erba appaiono come quelle in corrispondenza di tombini interrati a poca profondità, completamente prive di erba, presentano solo terra.
    Credo che le chiazze siano dovute al fatto che il prato é costituito da terreno di riporto e che sotto vi sia ancora il vecchio cortile in terra battuta. Inoltre, per questi fatti, il terreno potrebbe non essere così fertile. In certe zone, l'erba é spuntata, ma non cresce praticamente per niente.
    Avete consigli? Occorre concimare ancora?
    Vorrei evitare di disfare tutto e vorrei una soluzione per far crescere l'erba pur avendo due cani grandi che corrono nel prato.
    Grazie
     
  2. fizz

    fizz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Giugno 2017
    Messaggi:
    9
    Località:
    cuneo
    Aggiungo alcuni partiolari: prato esposto completamente a sud, una sola pianta al suo interno (un piccolo ulivo), irrigazione ogni 2-3 giorni ("tutti i giorni appena seminato).
     
  3. fizz

    fizz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Giugno 2017
    Messaggi:
    9
    Località:
    cuneo
    Nessun consiglio?
     
  4. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    4.894
    Località:
    nordest
    Con cani e quel tipo di terreno non credo possa venire molto meglio di quello che hai già.
    Per avere un buon prato, come prima cosa devi evitare che i cani scorrazzino liberamente sul prato..
     
  5. Grappino

    Grappino Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    27 Agosto 2013
    Messaggi:
    4.620
    Località:
    Bari - Torre a Mare
    Metti delle foto, cosi capiamo se si può fare qualcosa per migliorare, anche se a naso concordo con phil sul fatto che non possa ottenere molto di più di quello che hai in questo contesto. Ps: se i cani sono felici personalmente lo riterrei già un ottimo prato :D
     
  6. fizz

    fizz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Giugno 2017
    Messaggi:
    9
    Località:
    cuneo
    Ecco una foto di esempio del prato.
    Che ne dite?
     

    Files Allegati:

    • foto.png
      foto.png
      Dimensione del file:
      770,4 KB
      Visite:
      8
  7. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    4.894
    Località:
    nordest
    Eh.. Come ti dicevo.
     
  8. paolino88

    paolino88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Luglio 2016
    Messaggi:
    167
    Località:
    Provincia di parma
    Ma i cani sono stati liberi anche durante la semina ? Hai aspettato che diventasse un po resistente l erba prima di farli entrare ? Hai l impianto di irrigazione ? Io ho due cani tra cui un pitbull ma non ha rovinato nulla ovviamente con varie accorteZze ...io fossi in te se vuoi un bel prato e ci tieni a febbraio inizierei a fresare il terreno aggiungerei un po di sabbia e torba farei un impianto di irrigazione , seminerei in primavere festuca arundinacea in prevalenza e eviterei che i cani ci vadano almeno per 2-3 mesi dalla semina
     
  9. fizz

    fizz Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    4 Giugno 2017
    Messaggi:
    9
    Località:
    cuneo
    Grazie per il consiglio.
    Comunque, sì I cani sono sempre stati liberi di scorrazzare sulla zona anche appena seminata. Non ho impianto di irrigazione, ma cerco di irrigare manualmente alla sera con regolarità.
     
  10. Phil

    Phil Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    5 Maggio 2015
    Messaggi:
    4.894
    Località:
    nordest
    In questo modo non puoi pretendere di avere risultati migliori..
     
  11. paolino88

    paolino88 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    8 Luglio 2016
    Messaggi:
    167
    Località:
    Provincia di parma

    Di nulla , annaffiando manualmente e cani liberi molto probabilmente si sono spostati i semi e alcuni non sono germinati , la cosa fondamentale se vuoi riprovare sono l irrigazione automatica perche il getto è omogeneo e uniforme e che i cani almeno per due mesi dalla semina non calpestino. Aggiungo anche che irrigare alla sera non va bene in quanto puo portare a malattie fungine in quanto l erba non essendo esposta al sole rimane bagnata per molto tempo, se vorrai cimentarti a realizzare un impianto di irrigazione e ottenere buon risultato come tappeto erboso in questo forum potrai trovare tutto il necessario , anche io sono partito da zero e ora non posso lamentarmi dei risultati ottenuti grazie ai consigli degli esperti e alle infinite informazioni qui presenti .. Come ha detto filippo in queste condizioni credo che tu abbia ottenuto il massimo..
     
  12. Grappino

    Grappino Esperto Sez. Prato

    Registrato:
    27 Agosto 2013
    Messaggi:
    4.620
    Località:
    Bari - Torre a Mare
    Concordo anche io. Cani+terreno di riporto con sotto strato compatto e impermeabile+irrigazione manuale = ciò che hai ottenuto. Di più in questo contesto non puoi ottenere. Per avere risultati migliori dovresti rifare tutto da zero ma ti avverto che avendo dei cani di taglia medio grossa che pascolano sul prato non otterrai comunque mai risultati soddisfacenti per il prato. Quindi, a mio avviso, lascerei tutto com'è visto che i cani ci sono e che per loro godere di uno spazio aperto è fondamentale per la loro felicità. Limitati a fare una trasemina a settembre con semenza di festuca aurdinacea e loietto (o poa pratensis), dopo di che continua a irrigare di tanto in tanto, tagliare ogni 10 giorni circa e fare 4 concimazioni all'anno (azotata a marzo e settembre, potassica a maggio e ottobre). Ciò che crescerà va bene comunque. Otterrai un prato che io amo molto, il cosiddetto "bastardino", che sarà un mix di più specie e presenterà zone più rade (soprattutto dove il cane tende a stendersi e/o a scavare) frutto della selezione delle specie che meglio si adattano. Non sarà esteticamente bello ma ti consentirà di avere l'impatto visivo verde (che già è tantissimo) e sarà una gioia per i tuoi cani. :)
     

Condividi questa Pagina