Potatura melo

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da zio_fragma_, 17 Febbraio 2010.

  1. zio_fragma_

    zio_fragma_ Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2010
    Messaggi:
    239
    Località:
    Almere (Olanda)
    Buongiorno a tutti, premetto che anch'io sono nuovo, sia per il forum, che per attivita' di potatura.
    Ho un terreno su cui si trovano 2 meli non giovanissimi. Il terreno era da anni abbandonato, e le piante sono diventate enormi e contorte.
    Considerando che devo usare il terreno anche per l'orto, ho bisogno di ridurli drasticamente di dimensione (viste anche le richieste dei vicini, che altrimenti ricevono poco sole nel loro orto).
    Mentre io ero in Italia (vivo in Olanda) un amico in autunno e' andato li' e con la mia ragazza ha potato una delle due piante, riducendone molto la larghezza ma lasciandola altissima, e gia' li' non so se e' un'azione corretta.
    Altre persone mi hanno anche detto che per ridurle dovrei potare anche le radici (il che sarebbe anche comodo visto che devo vangare intorno per l'orto), per evitare il sovraccarico d'acqua nella pianta se viene potata parecchio ed evitare il conseguente getto di tantissimi rami a foglia dritti verso l'alto.
    Sinceramente, visto quanto vorrei ridimensionarli all'inizio per poi avere potature regolari e fruttifere negli anni, se anche nei primi 1-2 anni la resa di frutti fosse pressoche' nulla non sarebbe un problema, portero' pazienza, ma mi interessa la forma delle piante.
    Avete dei consigli da darmi su come operare, soprattutto sulle radici? tipo quanto accorciarle e dove?
    E per i rami, e' giusto restringere ma lasciarlo alto tipo 4 metri?
    Appena possibile cerchero' cmq di postare delle foto, visto che soprattutto la pianta gia' potata (che aveva reso di piu' quest'anno) ha una situazione particolare. Non ha un tronco molto dritto, erano in realta' 2 grossi rami che partivano quasi dalla base, e uno e' stato tolto anni fa: da una parte di grosse radici esposte si vede che probabilmente pendeva e rischiava di cadere (il terreno qui e' molto soffice).

    Confido in voi, dei miei vicini di orto non mi fido molto visto che ognuno ne dice una diversa..

    saluti!
     
  2. di mauro rosario

    di mauro rosario Master Florello

    Registrato:
    22 Novembre 2009
    Messaggi:
    10.193
    Località:
    piedimonte etneo
    Ciao,da quello che leggo, a qualcuno questa pianta di mele le è sembrato un bonsai, visto che si devono tagliare le radici sarà una nuova tecnica a me sconosciuta ,ma andiamo al dunque. Visto che le piante sono cresciute in altezza, dobbiamo equilibrare il rapporto tra apparato radicale e quello aereo ,quindi in questo caso conviene capizzare tutta la parte aerea lasciando tutti quei rami che vanno verso il basso. Certamente perderemo molti frutti ,ma in questo caso non c'è nulla da fare, vuol dire che il prossimo anno dobbiamo nuovamente intervenire in modo da poter dare una potatura di fomazione definitiva.Ciao
     
  3. what?

    what? Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Gennaio 2009
    Messaggi:
    278
    Località:
    torino
    ti dico una cosa.. se non ci tieni particolarmente a quelle due piante ti consiglio di segarle e piantarne altre due con un portinnesto nanificante, in poco tempo avresti una produzione di mele migliori e più abbonmtante di quella di due meli su franco...
    se invece vuoi sbatterti per potarle tutte controlla su che anno fruttificano e poi vai di conseguenza... per le radici lasciale stare, faresti più danni che altro

    ciao:)
     
  4. zio_fragma_

    zio_fragma_ Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Febbraio 2010
    Messaggi:
    239
    Località:
    Almere (Olanda)
    dunque..

    ..forse eliminarle e metterne di nuove no, in fondo sono diventate delle mascotte del campo..
    Per le radici mi e' infatti sembrata una cosa strana, ho visto spesso potare alberi anche drasticamente, ma mai visto intaccare le radici.. e poi non vorrei dire una cavolata, ma mi pare che i meli in quanto a radici non siano troppo aggressivi, lo sono di piu' i fichi se non sbaglio.. quindi per il melo ancora intonso se non capisco male dovrei abbassarlo, mentre lateralmente ridurlo solo come potatura normale, forse un po' di piu' se e' troppo allungato.. e poi credo una sfoltitura vista la ragnatela di rametti nel mezzo. L'altro melo, quello ridotto ai lati, abbassarlo e basta, poi dal prossimo anno ricominciare daccapo controllando quali sono i rami da frutta, giusto?

    Una piccola cosa in piu'.. la scorsa primavera uno dei due meli (l'altro in minima parte) aveva dei parassiti che avevano anche delle altre piante nella zona: di formavano delle piccole ragnatele nelle zone fogliari, le foglie si chiudevano e all'interno era pieno di bruchetti scuri. Piu' avanti se ne sono andati (forse diventati farfalle?), ma molte foglie e frutti si erano rovinati ed erano caduti.. sapete magari che tipo di parassiti sono e come prevenire un nuovo attacco?

    grazie per la pazienza!
     
  5. what?

    what? Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    17 Gennaio 2009
    Messaggi:
    278
    Località:
    torino
    allora dato che non vuoi tagliarli devi seguire la rgola del triangolo per potarli ovvero:
    si parte dalla punta SEMPRE
    la forma della chioma deve essere a piramide, idem ogni ramo
    quindi ogni ramo più si va verso il tronco dell'albero più dev'essere lungo... ma ti faccio un disegno che vale più di mille parole :)

    [​IMG]

    ecco fatto...
    in verde la forma della chioma, in rosso la forma del ramo
    come puoi vedere i rami non devono mai nascere dallo stesso punto, ma devono essere sempre sfalsati:)
     
  6. DanieleTE

    DanieleTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Aprile 2010
    Messaggi:
    2
    Località:
    Teramo
    Innanzitutto Ciao e ben trovati!
    Oggi mi hanno combinato un macello!
    Premetto che ho un pò di terreno dove il mio anziano padre coltiva olivi, piante da frutto e fa l'orto.
    Su quel terreno (circa 1/2 ettaro) ho duvuto portare alcuni attrezzi agricoli che ho da vendere (là dov'erano prima abbiamo avuto qualche furto) e tra questi attrezzi un grosso aratro (di quelli trainati, per trattrici cingolate).
    E' venuto un potenziale acquirente che - giustamente - ha voluto provarlo.
    L'Acquirente, con una manovra sbagliata, ha agganciato l'albero torcendolo e rotto la "croce" (non so come
    si chiami; è da lì che partono i tre rami principali).
    In pratica metà della chioma è venuta giù.
    Sono dispiaciuto, per il valore affettivo della pianta, per la varietà (è un "Mela rosa", rustico e coltivato soprattutto nelle Marche e in Abruzzo), per i frutti molto buoni e facili da conservare (li mangiamo fino a tutto marzo).

    Chiedo: quali rimedi (sempre che ne esistano) nell'immediato?
    Sarà da capitozzare il prossimo anno o devo considerare il melo come "spacciato"?
    La pianta era alta circa 4 metri.

    Ringrazio in anticipo chi vorrà e saprà rispondermi.

    Saluti

    Daniele
     
  7. vincecos.2484

    vincecos.2484 Bannato

    Registrato:
    17 Luglio 2009
    Messaggi:
    2.028
    Località:
    foriroma
    Togli ciò che rotto,dai una spuntata leggera e passa del rame ,poi aspetta l'anno prossimo per ridare una forma,tranquillo che non secca. ciao
    vincenzo
     
  8. DanieleTE

    DanieleTE Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    30 Aprile 2010
    Messaggi:
    2
    Località:
    Teramo
    Grazie, mi rincuori.
    Non c'è nulla ta togliere (una delle tre branche non c'è più perchè è venuta giù con tutta la chioma).
    Per il rame provvederò (non prima di lunedì visto che domani i negozi sono chiusi).
    Cosa dovrei spuntare? Perdonami ma sto iniziando adesso.

    E' possibile che la pianta ricacci sotto la lesione?

    Una domanda apparentemente ingenua: l'innesto (come tecnica) va fatto sulle 3 o 4 branche o più sotto?
    Nel caso ci fosse un ricaccio sotto la lesione, quali frutti porterà?

    Cordialmente

    Daniele
     

Condividi questa Pagina