1. Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Potatura kiwi

Discussione in 'Orto e frutteto' iniziata da francesco49, 13 Gennaio 2012.

  1. francesco49

    francesco49 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Dicembre 2008
    Messaggi:
    2
    Ciao a tutti.

    Vorrei sapere quando e come si potano kiwi. Può essere ora il momento giusto? (abito in Piemonte).

    Grazie
     
  2. LucaXY

    LucaXY Master Florello

    Registrato:
    25 Novembre 2007
    Messaggi:
    13.405
    Località:
    Provincia di Milano
    Ciao, la potatura è molto importante sia durante la crescita, nei primi 2 o 3 anni in estate, per dare una forma obbligata alla pianta (che da sola sarebbe incapace di raggiungere) sia nella frase produttiva, a fine inverno, per ottenere ogni anno una produzione costante, di buona pezzatura e di elevata qualità. Siccome il kiwi fruttifica su germogli derivati dalle gemme miste dei tralci di un anno, la potatura di produzione deve essenzialmente consistere nell'asportazione o nel raccorciamento, in inverno, dei tralci che hanno appena fruttificato, avendo cura però di posizionare (con legature) quelli di sostituzione , che fruttificheranno l'anno successivo. I tralci di sostituzione, d'altra parte, sono generalmente piuttosto lunghi, per cui richiedono comunque di essere in qualche modo raccorciati.
     
  3. francesco49

    francesco49 Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    25 Dicembre 2008
    Messaggi:
    2
    Grazie innanzi tutto per la risposta.

    Come posso distinguere i tralci che hanno prodotto da quelli di sostituzione?
    E a quante gemme bisogna accorciare i tralci di sostituzione?

    Grazie
     
  4. ninovarga

    ninovarga Aspirante Giardinauta

    Registrato:
    2 Febbraio 2007
    Messaggi:
    65
    Facilissimo!
    Sui tralci vecchi che hanno fruttificato si vedono i peduncoli dei frutti raccolti. Sono caratterizzati da brindilli e nuovi tralci piuttosto corti. I tralci di un anno partono maggiormente da gemme basali, fanno un bell'arco (come i getti d'acqua) hanno una corteccia leggermente pelosa, mentre quelli vecchi l'hanno piú liscia, piú simile a un ramo d'albero piú lignificato. Sulla prima foto vedi un ramo vecchio che ha fruttificato, sulla seconda e la terza vedi i nuovi tralci "buoni".
    Accorciando i tralci devi badare a mantenere una lunghezza finché lo spessore del tralcio permette, cioé il numero di gemme piú alto possibile. É importante perché le gemme miste contenenti i fiori sono nell'ultima metá o nell'ultimo terzo del tralcio. Tagliando a poche gemme praticamente asporti quelle che fruttificherebbero.

    http://imgfrm.index.hu/imgfrm/3/3/3/6/BIG_0008673336.jpg
    http://imgfrm.index.hu/imgfrm/3/3/3/0/BIG_0008673330.jpg
    http://imgfrm.index.hu/imgfrm/8/5/9/1/BIG_0003808591.jpg
     

Condividi questa Pagina