• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Nuovo tentativo semina in autunno

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Ok, quella del concime era un'idea del menga. Meglio, un po' di risparmio.
Sto lentamente appianando il terreno, è un'impresa titanica: dato che sono adiacente a due cave di ghiaia, il mio terreno è un campo di sassi. Fortunatamente nel tentativo di semina precedente ho visto che una volta seminato e coperto con terriccio i sassi praticamente spariscono, ma quelli grossi li devo togliere altrimenti non riesco nemmeno a rastrellare.
Fra il peso del rastrello e quello dei secchi di sassi sto facendo palestra, gratis.
Nel frattempo sto comunque irrigando per la falsa semina; sarebbe meglio avere il letto pronto, ma meglio così che nulla.
Vi tengo aggiornati, grazie per le dritte.
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Piccolo aggiornamento.
La falsa semina questa volta sta funzionando, sta spuntando un bel po' di portulaca, e altre piantine varie.
Proseguo ancora per una settimana circa, in base al meteo, poi diserbo e risemino.

Un dubbio.
Al momento della semina devo sempre dare un concime starter, corretto? Si usa anche nelle semine autunnali? (l'ho dato anche ad aprile nel tentativo precedente)
 

crifox

Aspirante Giardinauta
ciao da neofita ti dico come ho fatto io l'anno scorso.. diserbato da metà agosto a settembre (spruzzando il diserbate più volte).. in pratica era rimasta una terra arida perchè non pioveva.. poi da metà settembre a inizio ottobre ho zappato e rastrellato (lo facevo tutte le sere per avere la terra il più possibile polverosa.. e maledivo quest'idea del prato.. circa 100 metri quadri) il 9 ottobre ho seminato e per 3 giorni ha piovuto veramente forte con clima freddo.. a fine ottobre erano spuntate le piantine ed era arrivato il freddo.. ho poi fatto il primo taglio a marzo.. tutto perfetto.. da ottobre a marzo non ho mai pestato il prato.. qualche infestante è cresciuta quest'estate visto anche il caldo torrido.. ma nulla di chè..
appena prima di seminare avevo dato un concime consigliato dal mio vivaio.
 

Allegati

  • pr1.jpg
    pr1.jpg
    391,9 KB · Visite: 22
  • pra2.jpg
    pra2.jpg
    175,2 KB · Visite: 20
  • pra3.jpg
    pra3.jpg
    155,7 KB · Visite: 24
  • pra4.jpg
    pra4.jpg
    151,1 KB · Visite: 26
  • pra5.jpg
    pra5.jpg
    164,8 KB · Visite: 30

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Grazie a tutti delle dritte.
@crifox anch'io sto facendo più o meno come te, con la differenza che sto irrigando per fare falsa semina.
E che di metri quadri di prato ne ho circa il doppio, e mi paiono un'infinità :D
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Ho appena ricevuto semi e starter via posta, yuhoo!
La falsa semina sta producendo portulaca, digitaria e anche qualche stramaledetta piantina di gramigna al confine col vicino, che ne ha un campo praticamente.
Incrocio le dita, ma l'impressione è che questa volta le infestanti siano meno della volta precedente. Dove era cresciuto un prato di digitaria ora non ce n'é, spero si sia sfogata questa primavera; era stata il problema principale della semina primaverile.
Comunque nel corso della settimana prossima diserbo, così arrivo a quasi un mese di falsa semina; e se riesco semino entro sabato, al massimo sforo il 15 settembre di qualche giorno.
Ora comanda il meteo.
Avanti!
 

Carlo_To

Aspirante Giardinauta
ciao da neofita ti dico come ho fatto io l'anno scorso.. diserbato da metà agosto a settembre (spruzzando il diserbate più volte).. in pratica era rimasta una terra arida perchè non pioveva.. poi da metà settembre a inizio ottobre ho zappato e rastrellato (lo facevo tutte le sere per avere la terra il più possibile polverosa.. e maledivo quest'idea del prato.. circa 100 metri quadri) il 9 ottobre ho seminato e per 3 giorni ha piovuto veramente forte con clima freddo.. a fine ottobre erano spuntate le piantine ed era arrivato il freddo.. ho poi fatto il primo taglio a marzo.. tutto perfetto.. da ottobre a marzo non ho mai pestato il prato.. qualche infestante è cresciuta quest'estate visto anche il caldo torrido.. ma nulla di chè..
appena prima di seminare avevo dato un concime consigliato dal mio vivaio.
Esattamente come ho fatto io all'epoca che fu quando ho seminato il mio prato. :su:
Evidentemente il mio giardiniere ed il tuo che fanno parte della "vecchia generazione" ci hanno dato il medesimo consiglio.
Che mix hai seminato di bello, che ti ha tenuto così a bada le infestanti @crifox ? :)
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Una domanda sull'acido pelargonico; sto usando il Finalsan Erbicida. A leggere il foglietto sembra che agisca in poche ore.
Nel primo diserbo dopo aver dato il prodotto ho in effetti visto le piante seccarsi praticamente subito: spruzzato alla mattina, piante secche alla sera.
Tuttavia ho approfittato della siccità per cuocerle ben bene, e ho aspettato 3gg prima di togliere tutto.

Ora il clima è meno favorevole, e la finestra di "non pioggia" durerà molto meno.
Secondo voi posso dare il Finalsan e togliere le erbe secche il giorno successivo, per seminare subito dopo?
 

Phil

Esperto Sez. Prato
E' indifferente.. in quanto quest'acido non provoca la morte delle radici ma solo temporanea della parte epigea.
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Capisco.
Ieri ho diserbato, oggi e domani, tempo permettendo ripuliamo dalle erbacce secche.

Alla luce di quanto mi dici, ripensando al mio fiasco primaverile...
Il giorno dopo la semina erano spuntati centinaia di germogli di digitaria. Se all'epoca avessi saputo cos'era, forse avrei potuto irrorarli di finalsan? Dato che il prodotto non persiste nel terreno...
La cosa avrebbe potuto rallentare la crescita dando il tempo alle festuche di emergere.
O è un'idea malata?
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Contro ogni previsione siamo riusciti a completare la semina ieri. Praticamente sono partito mercoledì col secondo diserbo, il giorno successivo abbiamo raccolto le erbe rinsecchite e fra sabato e ieri abbiamo seminato tutto. Ho scaglionato la semina a settori di 40m2, per coprire tutto di terriccio non appena seminato, così da evitare il furto delle formiche. Ho anche dato un 20% di semi in più rispetto al dosaggio consigliato, sempre per le formiche.
Ora è tutto bello ordinato, e una pioggerellina strategica ha aiutato a irrigare.
Speriamo che questa sia la volta buona.
E adesso aspettiamo...
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Siamo a 5 giorni dalla semina e per la prima volta sono cautamente ottimista.
C'è qualche germinello di artemisia o altro qua e là, ma non ci sono le macchie di infestanti che la scorsa volta erano comparse in massa, già al secondo giorno. Il terreno è ancora splendidamente nero, e vuoto.
I formicai sono pochi, e non stanno facendo incetta di semi. Le esche granulari sembrano aver funzionato.
Speriamo che duri, intanto me lo godo.

Ho segnato con paletti e spago un sentierino che porta all'orto, per pestare sempre nello stesso punto, ma mi rimaneva il problema della gomma e del'irrigatore di superficie che poggiavano sul terreno.
Stamattina sono uscito a controllare il terreno, e il mio McGyver interiore si è risvegliato.
Con un cesoia e un pezzo di rete metallica ho fatto 5 supporti, con tanto di scanalature per la canna, ed ecco la mia versione degli acquedotti romani.

sopraelevata.jpg

Probabilmente la base di plastica e la gabbia relativa faranno comunque un po' di ombra, ma è molto meglio di avere la canna per terra.
Irrigazione di superficie o irrigazione sopraelevata?
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
A una settimana dalla semina la situazione è questa:

germinelli.jpg

La parte in primo piano è in ombra, mentre quella più distante è al sole, quindi direi che è abbastanza normale che per ora ci siano meno germogli.
La cosa che più mi conforta è che quasi tutti i germinelli sono di festuca, mentre nella semina precedente era stata una sagra dell'infestante.
In generale la situazione mi pare buona, dati i tempi di germinazione media c'è ancora tempo perché spuntino un sacco di altri filini...
Dita incrociate!
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Abito tra due cave di ghiaia :) Basta piantare la zappetta e trovi le pepite, durante la fresatura ne avremmo tolti 50 kg, senza esagerare... Se vogliamo guardare il lato positivo, il terreno è molto sabbioso e drenante ;)


Sent from my iPhone using Tapatalk
 

ztm

Apprendista Florello
Quella è una bella fortuna!
Io avrò girato tutto 2 volte in ginocchio un paio di mesi dopo la semina per togliere tutti i sassi di quel tipo che mi ha lasciato il giardiniere, perché si vedevano gli spazi vuoti (in alcuni casi solo al microscopio :D).
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Per togliere tutti i sassi dovrei licenziarmi e farne un attività a tempo pieno; e non parlo del giardinaggio, parlo solo di togliere i sassi :D
Quelli più grossi e quelli superficiali li ho tolti; ma basta passare il rastrello per farne risalire altri. Il terreno è letteralmente una sassaia, specie in alcune zone. Per lo stesso motivo non sono riuscito a fare una superficie piana, ci sono un po' di dossi; ma smuovere troppo significa sollevare altri sassi. Dal primo tentativo in autunno ad ora il terreno ha perso qualche cm di altezza togliendo i vari sassi. E per fortuna che il terreno confinante è allo stato semi-brado, e ho potuto buttarci i sassi, altrimenti lo smaltimento sarebbe stato un problema logistico non indifferente.
D'altronde qui siamo in campagna, non è terreno di risulta o altro, è proprio il terreno della zona; e basta guardare i campi di mais e le serre che ci sono qui attorno per vedere che sono pieni di sassi.
Insomma, non potendoli sconfiggere me lo sono fatti amici...
 

ztm

Apprendista Florello
Ci sono dei lati molto positivi comunque nel terreno drenante :)
In effetti io ho fatto delle borsette di sassi col mio lavoro manuale e lo smaltimento non è stato molto agevole, avere un "vicino connivente" sarebbe il mio sogno :D
 

nutsmuggler

Aspirante Giardinauta
Ecco la situazione al giorno 11-12 (ho seminato in 2 giorni):
panoramica-day-11-12-800.jpg
L'area bella verde è quella al sole, e devo dire che mi pare bella fitta. Devo capire meglio che se ci saranno buchi, ma credo che la cosa sarà più chiara tra una settimana.
L'area più scura è quella in ombra/mezz'ombra dove l'erba è più lenta a crescere, presumo per le temperature più basse del terreno.
Ad ogni modo, l'erba c'è anche lì, ecco un dettaglio:
panoramica-day-11-12-dettaglio.jpg
Forse si capisce poco dalla foto, ma la densità tra le zone di ombra e luce è la medesima, cambia l'altezza, al sole saranno alti 5cm, in ombra solo 1-2cm, quindi in queste foto i fili in ombra non si vedono bene.

In generale mi pare che la situazione sia buona, specie perché non vedo infestanti, se non in minima parte. Insomma, l'acido pelargonico ha fatto il suo dovere.

Ho un paio di domande:

1) Mi posso aspettare altri germinelli nelle prossime settimane? Il blueshadow contiene 2 cultivar di arundinacea e le tre festiche fini (ovina, commutata, rubra rubra)

2) Questa è più pratica. Per ora sono stato scrupoloso nel non calpestare (con l'eccezione di un sentierino per arrivare all'orto). Però nella zona in ombra ci sono alcune foglie, e sono destinate ad aumentare, specie se arriva qualche poggia seria; e ci sono anche dei formicai, che dovrò eliminare.
È meglio restare "fuori dal seminato" o è il caso che nei prossimi giorni vada a rastrellare le foglie?
 
Alto