• Vi invitiamo a ridimensionare le foto alla larghezza massima di 800 x 600 pixel da Regolamento PRIMA di caricarle sul forum, visto che adesso c'è anche la possibilità di caricare le miniature nel caso qualcuno non fosse capace di ridimensionarle; siete ufficialmente avvisati che NEL CASO VENGANO CARICATE IMMAGINI DI DIMENSIONI SUPERIORI AGLI 800 PIXEL LE DISCUSSIONI VERRANNO CHIUSE. Grazie per l'attenzione.

Consigli per un efficace diserbo pre-semina primaverile

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Ciao a tutti,

vi scrivo per chiedervi alcuni preziosi consigli per preparare la semina del mio nuovo prato. Ho preventivamente fatto una veloce ricerca nel forum per evitare di richiedere cose già spiegate, ma non ho trovato una discussione che calzi a pennello.

In sostanza, ho un piccolo pezzo di terreno (circa 10 x 3 metri) sul quale con l’arrivo della primavera, vorrei seminare un tappeto erboso (previo ovviamente zappatura e livellamento).

Il problema è che al momento è cosparso di infestanti di varia tipologia, che negli anni passati ho eliminato con buoni risultati, con l’uso di prodotti a base di glifosato eventualmente con un po’ di Solfato Ammonico addizionato. Il glifosato come diserbante post emergenza, devo dire che sulle infestanti che ho funziona molto bene e “pulisce” il terreno da tutte quelle presenti in circa 10 / 15 giorni.

Ma qui viene il punto: vorrei evitare che una volta seminato il prato, queste infestanti si ripresentino rendendo a quel punto molto più complicata l’estirpazione a seguito della concomitante presenta del giovane tappeto erboso. Sentendo pareri qua e là, mi suggeriscono di addizionare al diserbante glifosato anche un prodotto pre-emergenza per impedire ai semi delle infestanti di germogliare e di attecchire nuovamente e quindi di estendere l’effetto del glifosato più a lungo, quantomeno fintantochè il nuovo pratino non sia sufficientemente robusto.

Non avendo però mai utilizzato questi prodotti di pre-emergenza vi chiederei quindi consiglio relativamente a:

- Quale prodotto commerciale addizionare al glifosato (ammesso che sia meglio fare il trattamento con i due prodotti congiuntamente e non prima uno e poi l’altro); Ho letto di qualcuno che consigliava il prodotto di BASF STOMP AQUA, ma non so se è questo il più indicato, oppure ho anche letto del prodotto PENDULUM, che però, come il precedentemente citato, non conosco.

- In che periodo fare il diserbo, avendo l’intenzione di seminare con la primavera (tipo a Marzo, Aprile o Maggio);

- Quali prodotti sono suggeriti (a parte il glifosato che bene o male lo conosco).

- Quali altri accorgimenti suggerite di adottare per evitare la ricomparsa di infestanti una volta eliminate.

- Altri suggerimenti e consigli per fare “una cosa fatta bene” sono sempre più che graditi, anche relativamente ad eventuali prodotti in preparazione della semina (al di là del discorso relativo al diserbo).

Grazie
 

flitetest

Aspirante Giardinauta
Se utilizzi prodotti per evitare che germinino i semi delle infestanti non cresceranno nemmeno i semi del prato all'inglese.
Per evitare il problema da te evidenziato è necessaria la falsa semina quindi i passaggi sono:
-diserbo
-zappatura,livellatura
-annaffiare come se avessi seminato, aspettare che inizino a crescere i semi delle infestanti rimasti nel terreno
-ulteriore diserbo
-semina delle sementi pregiate(usa un buon prodotto)
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Ahhh ok grazie. Pensavo che lasciando trascorre un tempo adeguato tra l'antigerminante e la semina fosse sufficiente a non inibire anche la crescita del prato ma mi sembra di aver letto che questo tempo è circa pari a 6 mesi!! Un pò tanto in effetti.
Con che tempistiche e in che periodo devo fare questa manovra? Ritieni sia efficace? Te lo chiedo perchè sono 2 anni che alla ricrescita delle erbacce, poi vado a diserbare, ma poi ricrescono imperterrite...forse i due cicli devono essere più ravvicinati?? Quando potrei fare il primo diserbo e quando il secondo? Probabilmente è solo una questione di correggere il tiro con le tempistiche....Grazie
 

davide2006

Aspirante Giardinauta
Ancora meglio se semini a fine settembre... Avrai vita più facile con le infestanti che nasceranno assieme al prato..
Davide
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Ancora meglio se semini a fine settembre... Avrai vita più facile con le infestanti che nasceranno assieme al prato..
Davide
Scusami ma non ho ben capito...è meglio seminare a fine settembre o prima? Io pensavo in primavera ma volevo cercare di abbattere le infestanti prima della semina...
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Intanto vi invio una foto del mio terreno tappezzato di infestanti e delle sementi che avrò intenzione di usare...vi chiedo un parere: come potete vedere dalla foto del teereno, non riesco a capire perchè le infestanti hanno invaso praticamente ogni angolo, tranne che sul lato sinistro...?! Potrei avere in questa zona dei problemi anche con la crescita del futuro prato? E' una zona un pò in ombra, ma nemmeno più di tanto...Mah:(
 

Allegati

  • IMG_20200112_113914.jpg
    IMG_20200112_113914.jpg
    27,4 KB · Visite: 11
  • IMG_20200113_103401.jpg
    IMG_20200113_103401.jpg
    723,7 KB · Visite: 16

biscia.luppoli

Maestro Giardinauta
E' probabilmente una problematica di microclima in quella zona. Sicuramente poca o niente luce e molta umiditá.

Ovviamente in quella zona avrai sempre problemi anche con sementi da prato.

Si vede inoltre un terreno pessimo (argilloso e compatto). Ti suggerisco di scavare per 10cm in quella striscia e sostituire il terreno con un mix di sabbia (o pozzolana) al 70% e terriccio da prato al 30%.

Sicuramente sarai agevolato nella crescita.

bl
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
E' probabilmente una problematica di microclima in quella zona. Sicuramente poca o niente luce e molta umiditá.

Ovviamente in quella zona avrai sempre problemi anche con sementi da prato.

Si vede inoltre un terreno pessimo (argilloso e compatto). Ti suggerisco di scavare per 10cm in quella striscia e sostituire il terreno con un mix di sabbia (o pozzolana) al 70% e terriccio da prato al 30%.

Sicuramente sarai agevolato nella crescita.

bl
Ciao, per quello che riguarda il microclima può essere anche se di solito le erbacce sono sempre cresciute anche in quella zona che certamente è più umida, quello si, ma il sole ci batte almeno nelle stagioni dove c'è una maggiore insolazione. Invece per il terreno credo sia solo un effetto della foto perchè, non solo ho tolto 10 cm ma ho svuotato completamente il giardino fino a 70/80 cm di profondità e sostituito tutto (la terra di prima faceva davvero pena) con terra coltiva e tanta sabbia e sacchi e sacchi di torba di prima qualità....e zappato all'ignoranza...ora il terreno è umido e compatto ma ti garantisco che una volta zappato si sbriciola in mano....
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Vi pongo un'ulteriore domanda: ora che ho effettuato il primo ciclo di diserbo e sto attendendo che tutte le infestanti muoiano, (siccome sto facendo la falsa semina che mi è stata consigliata), quando le infestanti saranno secche, è necessario estirparle una ad una dal terreno oppure non è necessario in quanto si tratta di piante morte? Il non doverle comunque estirpare, toglierebbe un arduo lavoro. Attendo i vostri sempre preziosi consigli! Grazie.
 

Crasmen

Florello
Ciao.
Dipende sempre da quante sono. Con queste temperature ci vorrà un po' prima che seccheranno completamente, per aiutare l'assorbimento del diserbante puoi utilizzare un po' di urea sciolta nel mix (y)
 

Gabielix

Aspirante Giardinauta
Ahh si ce ne sono parecchie (vedi mie foto sopra); magari rimuovo solo le più grosse una volta che sono seccate. Ahh non sapevo del discorso urea...grazie del consiglio!
 
Alto